Wilfried Bony

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wilfried Bony
Wilfried Bony (2013).JPG
Dati biografici
Nome Wilfried Guemiand Bony
Nazionalità Costa d'Avorio Costa d'Avorio
Altezza 183 cm
Peso 86 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Swansea City Swansea City
Carriera
Giovanili
2006-2008 Issia Wazi Issia Wazi
Squadre di club1
2008-2011 Sparta Praga Sparta Praga 59 (22)
2011-2013 Vitesse Vitesse 68 (51)
2013- Swansea City Swansea City 34 (17)
Nazionale
2010- Costa d'Avorio Costa d'Avorio 27 (10)
Palmarès
Coppa Africa.svg  Coppa d'Africa
Argento Gabon-Guinea Eq. 2012
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 giugno 2014

Wilfried Guemiand Bony noto anche come Bony Wilfried (Bingerville, 10 dicembre 1988) è un calciatore ivoriano, attaccante dello Swansea City e della Nazionale ivoriana.

È primatista di reti (5) con lo Swansea City nelle competizioni calcistiche europee.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi[modifica | modifica sorgente]

Nato a Bingerville e cresciuto nell'ex capitale Abidjan, inizia a giocare a calcio nel Maracana Bingerville e poi nell'accademia di Cyril Domoraud, ex difensore di Bordeaux, Marsiglia, Inter, Monaco e Espanyol. Passato all'Issia Wazi Football Club, nel 2006 a 18 anni vince la Coppa della Costa d'Avorio e nel 2007 il titolo di capocannoniere del campionato ivoriano.[2]

Sparta Praga[modifica | modifica sorgente]

Viene notato da Francis Gilbert Kacou della GFK Pro Football Management Company e così il 1º luglio 2008 viene acquistato dai cechi dello Sparta Praga.[3][4] Debutta ufficialmente in campionato il 2 agosto nella vittoria per 1-0 contro il Mladá Boleslav. Segna il suo primo gol il 6 settembre contro il Vítkovice (4-1) giocando per lo Sparta Praga II, la seconda squadra. Segna invece il suo primo gol in campionato con la prima squadra il 29 novembre nel 5-0 al Kladno. Segna poi altri due gol in campionato: il 16 marzo nel 5-0 al Zbrojovka Brno e il 30 maggio nello 0-3 contro il Mladá Boleslav. In totale in questa stagione ha messo a segno 3 reti in 16 presenze.

Nella sua seconda stagione invece, oltre ai 9 gol in 29 presenze messi a segno nel campionato vinto dai cechi, debutta in ambito europeo nei preliminari di Champions League il 28 luglio 2009 in Sparta Praga-Panathinaikos 3-1. Il 4 agosto al ritorno i cechi perdono però 3-0. Declassati in Europa League, segna una doppietta contro il Maribor il 20 agosto seguente (2-0). La settimana seguente segna anche nella gara di ritorno (1-0). Segnerà poi anche nella vittoria per 2-3 contro il CFR Cluj il 5 novembre.

Dopo una supercoppa ceca vinta per 1-0 contro il Viktoria Plzeň e altre 14 presenze e 10 gol in campionato, segna una doppietta gol nei preliminari di Champions League 2010-2011 il 13 luglio 2010 nello 0-3 contro il Liepājas Metalurgs. Di nuovo usciti dai preliminari, segna 5 gol in 6 presenze di Europa League: uno al Palermo il 16 settembre e due doppiette al Lausanne Sports.

Vitesse[modifica | modifica sorgente]

Il 31 gennaio 2011 si trasferisce in Olanda al Vitesse per 4,1 milioni di euro[5][6] e segna al debutto il 20 febbraio nel 2-0 contro il De Graafschap. Segna poi altri due gol: il 3 aprile nel 2-1 contro il NEC Nijmegen e il 16 aprile nel 2-1 contro il FC Groningen.

Inizia la stagione 2011-2012 bene con una doppietta il 20 agosto alla terza giornata nel 2-1 contro l'Utrecht. Rimedia la sua prima espulsione per somma di ammonizioni il 10 settembre nella sconfitta per 4-0 contro l'AZ Alkmaar. Il 26 ottobre alla sua seconda presenza in Coppa d'Olanda segna il secondo gol al minuto 68 nella vittoria per 2-1 contro l'ADO Den Haag che consente il passaggio del turno. A maggio segna 5 gol nelle 4 partite dei play-off per la qualificazione all'Europa League. Conclude la stagione con 32 presenze e 18 gol in campionato.

Inizia la nuova stagione segnando due gol in 4 partite nei preliminari di Europa League che il Vitesse non riesce però a superare. Tornato dalla Coppa d'Africa, il 23 febbraio 2013 segna una tripletta e sbaglia pure un rigore nella vittoria esterna per 5-3 contro l'Heracles Almelo. Questa è la stagione della sua consacrazione con 31 gol segnati in 30 partite di campionato, 35 partite disputate e 37 reti messe a segno complessivamente.

In totale con la maglia del Vitesse ha segnato 58 reti in 76 incontri.

Swansea City[modifica | modifica sorgente]

L'11 luglio 2013 viene acquistato dallo Swansea per 12 milioni di sterline.[7] Debutta contro il Malmö FF nel terzo turno di qualificazione dell'Europa League, contribuendo con una doppietta al 4-0 finale. Il 18 agosto 2013 trova il primo gol in Premier League nella sconfitta per 4-1 contro il Manchester United. Il 1 gennaio 2014 realizza una doppietta ai danni del Manchester City, partita vinta comunque 3-2 dai Citizens. Realizza una rete fondamentale il 5 gennaio, dove al 90° sigla il gol vittoria contro il Manchester United e quindi consente alla sua squadra di qualificarsi al quarto turno di FA Cup.[8] Il 23 febbraio 2014 realizza un'altra doppietta ai danni dell'Liverpool, nella sconfitta esterna avvenuta per 4-3.[9]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la nazionale ivoriana di François Zahoui (ex centrocampista di Ascoli e Nancy negli anni '80) debutta il 9 ottobre 2010 sostituendo Abdul Kader Keïta al minuto 80 nella vittoria per 0-1 contro il Burundi, gara valida per le qualificazioni alla Coppa d'Africa 2012.[10] Segna il primo gol in nazionale il 5 giugno 2011 nel 6-2 contro il Benin al minuto 86. Il 3 settembre segna poi una doppietta nel 5-0 al Ruanda rispettivamente al minuto 42 e 43 del primo tempo.

Il 14 giugno 2014 ha segnato un gol in Costa d'Avorio-Giappone (2-1), prima partita della Nazionale africana nei Mondiali di Brasile 2014. Alla seconda giornata però la Costa d'Avorio viene battuta 2-1 dalla Colombia, pertanto nell'ultima gara deve difendere la seconda posizione contro la Grecia (e teoricamente anche contro il Giappone, che però verrà battuto 4-1 dalla Colombia). La gara vede la Grecia portarsi in vantaggio, ma è proprio Bony a firmare l'1-1 che consentirebbe agli Elefanti di accedere agli ottavi. Tuttavia al 5º minuto di recupero del secondo tempo, gli ellenici ribaltano il risultato siglando con Samaras il rigore che elimina la Costa d'Avorio dal torneo.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-2009 Rep. Ceca Sparta Praga GL 16 3 PC 0 0 - - - 16 3
2009-2010 GL 29 9 PC 0 0 UCL+EL 2+8 0+4 39 13
2010-2011 GL 14 10 PC 0 0 UCL+EL 4+6 2+5 24 17
Totale Sparta Praga 59 22 0 0 20 11 79 33
gen.-giu. 2011 Paesi Bassi Vitesse ED 7 3 CdO 0 0 - - - 7 3
2011-2012 ED 31 17 CdO 2 1 - - - 33 18
2012-2013 ED 30 31 CdO 2 4 UEL 4 2 36 37
Totale Vitesse 68 51 4 5 4 2 76 58
2013-2014 Inghilterra Swansea City PL 34 17 FACup+CdL 2+1 3+1 UEL 11[11] 5[11] 48 26
Totale carriera 161 90 7 9 35 18 203 117

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Issia Wazi: 2006
Sparta Praga: 2009-10
Sparta Praga: 2010

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2008
2013 (31 goal)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Swansea, UEFA.com. URL consultato il 10 febbraio 2014.
  2. ^ Bony startet bei Sparta voll durch auf UEFA.com
  3. ^ Hannover 96: Kommt noch ein Angreifer von der Elfenbeinküste?
  4. ^ Official Site
  5. ^ (EN) Vitesse snap up Wilfried, Sky Sports. URL consultato il 5 febbraio 2011.
  6. ^ Vitesse haalt Valerica Gaman en Wilfried Bony - Vitesse
  7. ^ UFFICIALE: Swansea, preso Bony dal Vitesse, Tuttomercatoweb.com, 11 luglio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  8. ^ Manchester United - Swansea City 1-2, www.calcioblog.it/, 5 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2014.
  9. ^ Premier League - Gol, follie e spettacolo: il Liverpool vince 4-3, it.eurosport.yahoo.com, 23 febbraio 2014. URL consultato il 24 febbraio 2014.
  10. ^ Transfermarkt.co.uk, Burundi-Ivory Coast 0-1, 9 ottobre 2010.
  11. ^ a b 3 presenze e 3 reti nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]