Dennis Bergkamp

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dennis Bergkamp
Dennis Bergkamp cropped.JPG
Dennis Bergkamp durante il periodo all'Arsenal.
Dati biografici
Nome Dennis Nicolaas Maria Bergkamp
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 188 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Ajax Ajax (Vice)
Ritirato 22 luglio 2006 - giocatore
Carriera
Giovanili
1981-1986 Ajax Ajax
Squadre di club1
1986-1993 Ajax Ajax 185 (103)
1993-1995 Inter Inter 52 (11)
1995-2006 Arsenal Arsenal 315 (87)
Nazionale
1990-2000 Paesi Bassi Paesi Bassi 79 (37)
Carriera da allenatore
2008-2009 Ajax Ajax Vice
2008-2009 Paesi Bassi Paesi Bassi B Vice
2009-2011 Ajax Ajax D-2
2011 Ajax Ajax A-1 Vice
2011- Ajax Ajax Vice
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 giugno 2011

Dennis Nicolaas Maria Bergkamp (Amsterdam, 10 maggio 1969) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore olandese, attaccante o centrocampista offensivo, dirigente del settore giovanile dell'Ajax e vice-allenatore di Frank de Boer sulla panchina dei lancieri.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Era un trequartista (spesso piazzato come seconda punta) molto dotato tecnicamente, faceva del dribbling secco e del passaggio filtrante i suoi punti di forza. Dotato di un destro molto preciso, ha segnato svariati gol con tiri dalla media distanza. Il carattere introverso ne frenò in parte la carriera.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato all'interno di una famiglia di appassionati di calcio[2] (tanto che fu deciso di chiamarlo Dennis in onore di Denis Law), durante l'infanzia è un ammiratore di Glenn Hoddle[2], allora giocatore del Tottenham Hotspur.

Dennis Bergkamp è sposato con Henrita Ruizendaal con la quale ha quattro figli: le figlie Estelle, Yasmin, e Saffron e il figlio Mitchel. È molto amico di Marc Overmars.

Bergkamp è noto per la sua paura di volare[3]. Sembra che questa fobia nacque nel 1994 durante i mondiali di calcio negli Stati Uniti[4]. All'epoca la squadra olandese viaggiava sempre con dei giornalisti e pare che uno di questi abbia affermato che sull'aereo ci fosse stata una bomba. Questo episodio ha provocato panico tra i passeggeri e, in particolare, a Bergkamp, il quale rimase traumatizzato. Ciò ha dato luogo al soprannome di Bergkamp: Non-Flying Dutchman (l'olandese non volante), una variazione sul tema di Flying Dutchman[5].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Ajax[modifica | modifica sorgente]

Bergkamp muove i suoi primi passi nell'Ajax, in cui esordisce nel campionato 1986-87 mettendosi subito in luce per le sue qualità che in pochi anni lo portano a diventare il giocatore simbolo dei lancieri, conquistando anche tre volte consecutive il titolo di capocannoniere del campionato olandese.

Un giovane Bergkamp nel 1989 coi Lancieri

Bergkamp vince anche una Eredivisie nel 1990, per due volte la Coppa d'Olanda nel 1987 e nel 1993, una Supercoppa d'Olanda sempre nel 1993, una Coppa delle Coppe nel 1987 e una Coppa UEFA nel 1992. Bergkamp ha anche sfiorato la vittoria del Pallone d'oro in due occasioni: finì terzo nel 1992 dietro a Marco van Basten e Hristo Stoičkov, e secondo nel 1993 preceduto da Roberto Baggio.

Inter[modifica | modifica sorgente]

Bergkamp coi nerazzurri nell'estate del 1993

Nell'estate del 1993 viene acquistato dall'Inter per 18 miliardi di lire[6] in coppia con il compagno di squadra Wim Jonk. Il periodo trascorso a Milano non è dei più facili per l'olandese: durante la stagione d'esordio non riesce ad andare in gol per sei mesi.[7] Resta in Italia per due stagioni, non riuscendo quasi mai ad esprimere appieno le sue qualità; contribuisce però attivamente alla vittoria della Coppa UEFA del 1994, competizione nella quale segna 8 gol in 11 partite (tra cui una tripletta contro il Rapid Bucarest).

Al termine dell'altalenante esperienza nerazzurra, si trasferisce in Inghilterra all'Arsenal.

Arsenal[modifica | modifica sorgente]

Pagato 19,213 miliardi di lire,[8] in undici stagioni in Premier League Bergkamp dimostra tutto il suo valore diventando una colonna della squadra, conquistando la vittoria del campionato inglese nel 1998, 2002 e 2004, oltre a quattro FA Cup e quattro Community Shield. Nel 1998 viene eletto miglior calciatore del campionato inglese, aggiudicandosi sia il premio di giocatore dell'anno della FWA sia quello di Giocatore dell'anno della PFA. Divenne punto fermo dell'attacco dei Gunners, facendo coppia con giocatori del calibro di Marc Overmars prima e di Thierry Henry poi.

Bergkamp nel 2001 con la maglia dei Gunners

Il 22 luglio 2006 ha chiuso la carriera agonistica disputando un'amichevole contro l'Ajax, giocata nel nuovo stadio dell'Arsenal, l'Emirates Stadium. Il primo tempo è stato giocato dagli attuali giocatori delle due squadre, mentre nel secondo hanno preso parte molte vecchie glorie di entrambi i club: Ian Wright, Patrick Vieira, Emmanuel Petit e David Seaman per l'Arsenal, Marco van Basten, Danny Blind, Johan Cruijff, Frank de Boer e Ronald de Boer per l'Ajax. L'Arsenal vinse la partita per 2-1 con gol di Thierry Henry e Nwankwo Kanu; Klaas-Jan Huntelaar aveva in precedenza sbloccato il punteggio per l'Ajax, segnando così il primo gol all'Emirates Stadium.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con la nazionale olandese ha disputato 79 partite segnando 37 reti assestandosi al terzo posto dei goleador dietro a Patrick Kluivert (40 goal) e Robin van Persie (38).

Ad Euro '92 la nazionale olandese è una delle favorite, essendo la squadra campione in carica, ma in semifinale si deve arrendere ai rigori alla Danimarca, che in seguito vincerà il torneo battendo in finale la Germania. Bergkamp fu autore di grandi prestazioni, chiudendo il torneo da capocannoniere. Ai Mondiali del 1994 l'Olanda giunse fino ai quarti di finale, eliminata dai futuri campioni del Brasile. Anche questa volta Bergkamp chiuse la competizione con tre gol. Due anni dopo invece, ai campionati europei del 1996 l'Olanda fu eliminata ai quarti ai rigori dalla Francia. In questa edizione Bergkamp segnò un gol contro la Svizzera. Ai Mondiali di Francia '98 l'Olanda fu eliminata in semifinale ai rigori dal Brasile. Bergkamp fu autore di tre gol. Ad Euro 2000 l'Olanda fu eliminata in semifinale, sempre ai rigori, con l'Italia, in quella che fu una partita dove i giocatori olandesi riuscirono a fallire ben cinque rigori su sei. Bergkamp fu molto utilizzato, non segnò gol, ma giocò un grande europeo "sfornando" tanti assist.

Bergkamp con la divisa degli Oranje durante gli Europei 1996

Riepilogando, i migliori risultati di Bergkamp in nazionale sono stati due terzi posti agli Europei 1992 e 2000 e un quarto posto ai Mondiali del 1998.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dal 18 luglio 2008 al 30 giugno 2009 diventa vice dell'Ajax prima con Marco Van Basten e poi con David Endt. Dal settembre del 2008 diventa allenatore della selezione D-2 delle giovanili dell'AFC Ajax. Il 26 ottobre 2008 è stato nominato assistente di Johan Neeskens per selezione B della nazionale olandese. Ma il 30 giugno 2009 Neeskens passa al Galatasaray per fare il vice di Frank Rijkaard. Il 10 gennaio 2011 lascia la guida della D-2, con l'avvenuta di Frank de Boer alla guida della prima squadra, è vice del nuovo allenatore Fred Grim per la selezione A-1 delle giovanili. Lascia il ruolo il 30 giugno 2011 e viene sostituito da Ronald de Boer come vice di Grim e diventa il 1º luglio 2011 assistente tecnico di Frank de Boer in prima squadra.

Il 28 novembre 2011 Johan Cruijff, membro del consiglio direttivo dell'Ajax, insieme agli allenatori del vivaio Wim Jonk, Dennis Bergkamp, Bryan Roy, Ronald de Boer, John Bosman, Jaap Stam, Marc Overmars, Michel Kreek, Orlando Trustfull e Dean Gorre ha annunciato che avrebbe adito le vie legali ritenendo che gli ingaggi dei tre nuovi dirigenti Louis van Gaal, Martin Sturkenboom e Danny Blind violino la politica a livello tecnico adottata dal club.[9][10] Il 7 febbraio 2012 è stata pronunciata la sentenza secondo la quale la nomina di van Gaal a direttore generale dei lancieri sarebbe stata irregolare e così il 10 febbraio il board (quattro consiglieri più Cruijff, che resta come consulente) si è dimesso insieme a Martin Sturkenboom e Danny Blind.[11]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1986-1987 Paesi Bassi Ajax ED 14 2 CO 5 0 CC 4 0 - - - 23 2
1987-1988 ED 25 5 CO 1 0 CC 6 1 SU 2 0 34 6
1988-1989 ED 30 13 CO 3 3 CU 1 0 - - - 34 16
1989-1990 ED 25 8 CO 2 1 CU 1 0 - - - 28 9
1990-1991 ED 33 25 CO 3 1 - - - - - - 42 26
1991-1992 ED 30 24 CO 3 0 CU 11 6 - - - 44 30
1992-1993 ED 28 26 CO 4 4 CU 8 3 - - - 40 33
Totale Ajax 185 103 21 9 31 10 - - 239 122
1993-1994 Italia Inter A 31 8 CI 6 2 CU 11 8 - - - 48 18
1994-1995 A 21 3 CI 1 0 CU 2 1 - - - 24 4
Totale Inter 52 11 7 2 13 9 - - 72 22
1995-1996 Inghilterra Arsenal PL 33 11 FA Cup+CdL 1+7 0+5 - - - - - - 41 16
1996-1997 PL 29 12 FA Cup+CdL 2+2 1+1 CU 1 0 - - - 34 14
1997-1998 PL 28 16 FA Cup+CdL 7+4 3+2 CU 1 1 - - - 40 22
1998-1999 PL 29 12 FA Cup+CdL 6+1 3+0 UCL 3 1 CS 1 0 40 16
1999-2000 PL 28 6 - - - CU 11 4 - - - 39 10
2000-2001 PL 25 3 FA Cup+CdL 5+0 1+0 UCL 5 1 - - - 35 5
2001-2002 PL 33 9 FA Cup+CdL 6+1 3+0 UCL 6 2 - - - 46 14
2002-2003 PL 29 4 FA Cup+CdL 4+0 2+0 UCL 7 1 CS 1 0 41 7
2003-2004 PL 28 4 FA Cup+CdL 3+0 1+0 UCL 6 0 CS 1 0 38 5
2004-2005 PL 29 8 FA Cup+CdL 4+0 0+0 UCL 4 0 CS 1 0 38 8
2005-2006 PL 24 2 FA Cup+CdL 1+1 0+0 UCL 4 1 CS 1 0 31 3
Totale Arsenal 315 87 39+16 14+8 48 11 5 0 423 120
Totale Carriera 552 201 83 33 92 30 7 0 734 264

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Paesi Bassi Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26/09/1990 Palermo Italia Italia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
17/10/1990 Oporto Portogallo Portogallo 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1992 -
21/11/1990 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Grecia Grecia Qual. Euro 1992 1
19/12/1990 Ta' Qali Malta Malta 0 – 8 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1992 2
13/03/1991 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Malta Malta Qual. Euro 1992 -
17/04/1991 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Finlandia Finlandia Qual. Euro 1992 -
11/09/1991 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Polonia Polonia Amichevole 1
16/10/1991 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1992 -
04/12/1991 Salonicco Grecia Grecia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1992 1
12/02/1992 Faro Portogallo Portogallo 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
27/05/1992 Sittard Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 2 Australia Australia Amichevole 1
30/05/1992 Utrecht Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Galles Galles Amichevole -
05/06/1992 Lens Francia Francia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
12/06/1992 Göteborg Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Scozia Scozia Euro 1992 - 1º Turno 1
15/06/1992 Göteborg Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 URSS URSS Euro 1992 - 1º Turno -
18/06/1992 Göteborg Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Germania Germania Euro 1992 - 1º Turno 1
22/06/1992 Göteborg Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 dts
(4-5 dcr)
Danimarca Danimarca Euro 1992 - Quarti 1
09/09/1992 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Italia Italia Amichevole 2
23/09/1992 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 1994 1
14/10/1992 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Polonia Polonia Qual. Mondiali 1994 -
24/02/1993 Utrecht Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Turchia Turchia Qual. Mondiali 1994 -
28/04/1993 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 1994 1
09/06/1993 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 1994 -
22/09/1993 Bologna Paesi Bassi Paesi Bassi 7 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 1994 -
13/10/1993 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 1994 1
17/11/1993 Poznań Polonia Polonia 1 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 1994 2
19/01/1994 Tunisi Tunisia Tunisia 2 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
23/03/1994 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
20/04/1994 Tilburg Irlanda Irlanda 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
01/06/1994 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 7 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole 2
12/06/1994 Toronto Canada Canada 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 1
20/06/1994 Washington Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Arabia Saudita Arabia Saudita Mondiali 1994 - 1º Turno -
25/06/1994 Orlando Belgio Belgio 1 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 1994 - 1º Turno -
29/06/1994 Orlando Marocco Marocco 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 1994 - 1º Turno 1
04/07/1994 Orlando Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Irlanda Irlanda Mondiali 1994 - Ottavi 1
09/07/1994 Dallas Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Brasile Brasile Mondiali 1994 - Quarti 1
12/10/1994 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1996 -
22/02/1995 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
29/03/1995 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 Malta Malta Qual. Euro 1996 1
06/09/1995 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Belgio Belgio Qual. Euro 1996 -
15/11/1995 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Euro 1996 -
13/12/1995 Liverpool Irlanda Irlanda 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 1996 -
24/04/1996 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 Germania Germania Amichevole -
29/05/1996 Tilburg Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Cile Cile Amichevole -
04/06/1996 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Irlanda Irlanda Amichevole 1
10/06/1996 Birmingham Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Scozia Scozia Euro 1996 - 1º Turno -
13/06/1996 Birmingham Svizzera Svizzera 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 1996 - 1º Turno 1
18/06/1996 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 1996 - 1º Turno -
22/06/1996 Londra Francia Francia 0 – 0 dts
(5-4 dcr)
Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 1996 - Quarti -
31/08/1996 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
09/11/1996 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 7 – 1 Galles Galles Qual. Mondiali 1998 3
14/12/1996 Bruxelles Belgio Belgio 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 1998 1
26/02/1997 Saint-Denis Francia Francia 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole 1
29/03/1997 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 0 San Marino San Marino Qual. Mondiali 1998 -
30/04/1997 Serravalle San Marino San Marino 0 – 6 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 1998 2
06/09/1997 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Belgio Belgio Qual. Mondiali 1998 1
11/10/1997 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Turchia Turchia Qual. Mondiali 1998 -
13/06/1998 Saint-Denis Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Belgio Belgio Mondiali 1998 - 1º Turno -
20/06/1998 Marsiglia Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Mondiali 1998 - 1º Turno 1
25/06/1998 Saint-Étienne Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Messico Messico Mondiali 1998 - 1º Turno -
29/06/1998 Tolosa Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Mondiali 1998 - Ottavi 1
04/07/1998 Marsiglia Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Argentina Argentina Mondiali 1998 - Quarti 1
07/07/1998 Marsiglia Brasile Brasile 1 – 1 dts
(4-2 dcr)
Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 1998 - Semifinali -
11/07/1998 Parigi Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 2 Croazia Croazia Mondiali 1998 - Finale 3º posto -
10/10/1998 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Perù Perù Amichevole -
13/10/1998 Arnhem Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Ghana Ghana Amichevole -
10/02/1999 Parigi Portogallo Portogallo 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
31/03/1999 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole -
04/09/1999 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 5 Belgio Belgio Amichevole -
09/10/1999 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Brasile Brasile Amichevole 1
13/11/1999 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
26/04/2000 Arnhem Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Scozia Scozia Amichevole -
28/05/2000 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Romania Romania Amichevole -
04/06/2000 Losanna Polonia Polonia 1 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
11/06/2000 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Euro 2000 - 1º Turno -
16/06/2000 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Danimarca Danimarca Euro 2000 - 1º Turno -
21/06/2000 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 2 Francia Francia Euro 2000 - 1º Turno -
25/06/2000 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Euro 2000 - Quarti -
29/06/2000 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 dts
(1-3 dcr)
Italia Italia Euro 2000 - Semifinali -
Totale Presenze (15º posto) 79 Reti (3º posto) 37

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Ajax: 1986-1987
Ajax: 1991-1992
Inter: 1993-1994

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Profilo su Treccani.it
  2. ^ a b Biografia di Dennis Bergkamp
  3. ^ Malati eccellenti, Clicmedicina.it
  4. ^ "C'è Bergkamp: l'Arsenal vola", La Gazzetta dello Sport, 27 settembre 2002
  5. ^ "Esultanze Memorabili Coca-Cola 45: L'urlo di Dennis Bergkamp
  6. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 10 (1993-1994), Panini, 9 luglio 2012, p. 10.
  7. ^ Roberto Perrone, Ghisi Giancarla, Mago Moratti fa riapparire Bergkamp. URL consultato il 19-08-2009.
  8. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 12 (1995-1996), Panini, 23 luglio 2012, p. 10.
  9. ^ Cruyff contro van Gaal - Si va in tribunale, La Repubblica, 28 novembre 2011.
  10. ^ Cruijff vuole fare causa all'Ajax in Extra Time, 29 novembre 2011, p. 10.
  11. ^ Crisi Ajax, si dimette il board in La Gazzetta dello Sport, 10 febbraio 2012, p. 19.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 16606433 LCCN: n2003103632