Dallas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Dallas (disambigua).
Dallas
city
(EN) City of Dallas
Dallas – Stemma Dallas – Bandiera
Dallas – Veduta
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Texas.svg Texas
Contea Dallas
Collin
Denton
Rockwall
Amministrazione
Sindaco Tom Leppert
Territorio
Coordinate 31°33′05″N 97°09′21″W / 31.551389°N 97.155833°W31.551389; -97.155833 (Dallas)Coordinate: 31°33′05″N 97°09′21″W / 31.551389°N 97.155833°W31.551389; -97.155833 (Dallas)
Altitudine 131 m s.l.m.
Superficie 997,10 km²
Abitanti 1 241 162[1] (31-12-2012)
Densità 1 244,77 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 752xx, 753xx
Prefisso 214, 469, 972
Fuso orario UTC-6
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Dallas
Dallas – Mappa
Sito istituzionale

Dallas è una città degli Stati Uniti d'America, capoluogo della contea omonima, nello stato del Texas. È la terza città del Texas e la nona degli Stati Uniti in ordine di grandezza, ed insieme a Fort Worth è la più grande area economica metropolitana negli Stati Uniti centro-meridionali. Dallas si estende nelle adiacenti contee di Collin, di Denton, di Kaufman e di Rockwall. Inoltre, in questa città, si è consumato l'assassinio del Presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy il 22 novembre del 1963.

Secondo il censimento effettuato nel 2000 dall'United States Census Bureau, Dallas aveva una popolazione totale di circa 1,1 milioni di abitanti, ma secondo le stime nel 2012 è salita a 1.241.162. Dallas è il principale centro economico e culturale dell'area metropolitana Dallas-Forth Worth-Arlington, abitualmente chiamata Dallas – Fort Worth Metroplex o semplicemente "DFW". Sempre secondo il censimento del 2000, la Metroplex aveva una popolazione di circa 5,1 milioni di abitanti che la rendono la quarta area metropolitana degli Stati Uniti e una delle cinquanta aree metropolitane più grandi nel mondo. La Metroplex, in continua crescita, secondo una stima del 2008, avrebbe superato i 6.300.006 di abitanti.

Nell'area metropolitana di Dallas hanno sede oltre quattrocento grandi società, il che la rende la città con la più alta concentrazione di aziende negli Stati Uniti ed il suo aeroporto è il terzo al mondo per traffico commerciale.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Dallas è il capoluogo della omonima contea. Parti della città si estendono sino alle contee di Collin, Denton, Kaufman e Rockwall.

In conformità con lo United States Census Bureau la città ha un'estensione totale di 997,1 km². È la terza città dello stato del Texas dopo Houston e San Antonio.

Clima[modifica | modifica sorgente]

DALLAS Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 16 18 21 25 29 33 36 36 32 26 21 17 17 25 35 26,3 25,8
T. min. mediaC) 5 8 11 13 18 23 25 24 21 18 13 7 6,7 14 24 17,3 15,5
Precipitazioni (mm) 48 58,7 79,5 87,9 134,6 99,6 61,7 55,1 67,3 118,1 66,3 64,3 171,0 302,0 216,4 251,7 941,1

Dallas ha un clima subtropicale umido, anche se questa regione del Texas è spesso soggetta, durante il periodo estivo, a vento caldo e secco proveniente da nord e da ovest (42 °C). Gli inverni sono generalmente miti, con giornate che spesso variano tra i 13 ed i 21 °C nel pomeriggio e tra i 2 e i 10 °C la notte.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia di Dallas.

Quando il Texas venne dichiarato ufficialmente parte del Vicereame della Nuova Spagna nel XVI secolo, l'area di Dallas era abitata da una tribù di indiani, i Caddo. In seguito i francesi colonizzarono l'area, che entrò a far parte del loro impero coloniale; tuttavia nel 1819 con il Trattato Adams-Onís si decise che il fiume Red River fosse il confine settentrionale della Nuova Spagna, che così inglobava anche il territorio di Dallas, che tornava sotto il controllo spagnolo. L'area rimase spagnola solo fino al 1821, quando il Messico dichiarò l'indipendenza dalla Spagna formando lo stato di Coahuila y Texas: l'area di Dallas diventava così messicana. Nel 1836 la Repubblica del Texas si staccò dal Messico, divenendo uno stato indipendente. Nel 1839, a soli tre anni dalla nascita della Repubblica, Warren Angus Ferris esplorò il territorio dove sorge ora la città di Dallas; in breve eliminò gli animali feroci che qui vivevano, decimando gli orsi e avvelenando i lupi. In seguito mise in fuga i nativi del luogo permettendo a John Neely Bryan di fondare la città di Dallas nel 1841. Nel 1845 la Repubblica texana fu annessa agli Stati Uniti e l'anno seguente fu creata la Contea di Dallas. Si è molto dibattuto sull'origine del nome della città: l'ipotesi più comune indica come fonte del nome George M. Dallas, Vicepresidente degli Stati Uniti.

Etimologia del nome[modifica | modifica sorgente]

Secondo le autorità cittadine, l'origine ufficiale del nome Dallas non è ancora nota. Il fondatore della città, John Neely Bryan, quando diede vita al primo insediamento urbano, disse che dedicava la città al suo "amico Dallas". Una delle ipotesi più comuni vuole che questo Dallas amico di Bryan sia George M. Dallas, undicesimo vice presidente statunitense. Tuttavia non esistono prove o testimonianze del fatto che Bryan conoscesse il vice presidente. Inoltre la zona era chiamata Dallas ancor prima dell'elezione di George Mifflin, avvenuta nel 1845.

Gli altri personaggi plausibili sono:

  • Il commodoro Alexandre James Dallas, fratello di George Mifflin.
  • Walter R. Dallas, che combatté a San Giacinto.
  • James L. Dallas, fratello di Walter, che fu Texas Ranger.
  • Joseph Dallas, che abitava la zona di Dallas alcuni anni prima dell'arrivo di Bryan.

Cronologia degli avvenimenti[modifica | modifica sorgente]

George Mifflin Dallas, undicesimo Vicepresidente americano; con ogni probabilità gli si deve il nome della città.

Cronologia dei principali avvenimenti che riguardano la città, dalla sua fondazione ad oggi.

Persone legate a Dallas[modifica | modifica sorgente]

Architettura[modifica | modifica sorgente]

Skyline di Dallas

A Dallas vi sono numerosi grattacieli, alcuni dei quali raggiungono e spesso superano i 200 metri di altezza. L'altezza degli edifici di Dallas ne fanno la quindicesima "città più alta del mondo".

Gli edifici di maggiore interesse presenti nella città sono stati progettati da architetti appartenenti ai movimenti artistici moderno e postmoderno. Numerosi sono gli edifici progettati da architetti modernisti, quali Bank of America Plaza, Renaissance Tower e Reunion Tower. Ieoh Ming Pei, architetto cinese naturalizzato statunitense ha invece progettato il Fountain Place, secondo edificio cittadino per altezza. Esempi di architettura postmoderna sono invece la JPMorgan Chase Tower della società finanziaria JPMorgan Chase e la Comerica Bank Tower.

Vi sono anche edifici più piccoli di struttura neogotica, come la cattedrale cattolica di Nostra Signora di Guadalupe ed il Kirby Building o di struttura neoclassica come i Davis e Wilson Building.

È in corso un progetto che prevede la costruzione di una serie di ponti progettati per Dallas dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava.

Musei[modifica | modifica sorgente]

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

La città è servita dall'Aeroporto internazionale di Dallas-Fort Worth e dall'Aeroporto di Dallas Love Field.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Dallas è rappresentata in tutte le principali leghe professionistiche statunitensi:

Da segnalare anche la presenza di uno dei centri della WOGA, famoso team della ginnastica artistica a livello mondiale.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Dallas ha sei Città Gemellate e cinque "Città di amicizia".[3]

Città gemellate

"Città di amicizia"

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 6 371 773 l'area metropolitana (la 4ª degli Stati Uniti)
  2. ^ DallasZoo.com
  3. ^ http://www.dallas-ecodev.org/international/sister-cities/ (in inglese)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Texas Portale Texas: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Texas