Arecaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Palmizio" rimanda qui. Se stai cercando politico italiano, vedi Elio Massimo Palmizio.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Palme
Manila dwarf coconut palm.jpg
Cocos nucifera
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Sottoclasse Arecidae
Ordine Arecales
Famiglia Arecaceae
Bercht. & J.Presl, 1820
Sinonimi

Palmae (nom. cons.)
Juss., 1789

Generi

Le Arecaceae Bercht. & J.Presl, 1820, comunemente note come Palme, sono una famiglia di piante monocotiledoni appartenenti all'ordine Arecales. Tale famiglia comprende 202 generi con circa 2.600 specie, diffuse per la maggior parte nei climi tropicale e subtropicale. È una delle poche famiglie di Monocotiledoni a portamento "arboreo", pur sprovviste d'accrescimento secondario, ossia carenti di tessuti meristematici secondari di tipo cambio o fellogeno. Il legno delle Arecaceae deriva da una modificazione di un tessuto primario, il parenchima.

La Famiglia è una delle più antiche del Regno: se ne hanno resti fossili risalenti al Cretaceo, circa 70-80 milioni di anni fa.

Alcune palme di questa famiglia sono utilizzate, soprattutto in Asia, per la produzione del vino di palma.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta in massima parte di piante tropicali e subtropicali; soltanto poche specie si sono adattate a climi più freddi.

La maggior parte delle specie sono native di Africa, Asia e Australia, alcune del Nuovo mondo e due dell'Europa meridionale, la Palma nana Chamaerops humilis, tipica della macchia mediterranea, diffusa in Portogallo, Spagna, Francia, Italia (soprattutto Sicilia, Sardegna e Calabria) e Malta, e la Phoenix theophrasti, nativa di Creta e della Turchia meridionale.

Tra le specie adattatesi ai climi freddi, merita una menzione il genere Trachycarpus, nativo dell'Asia orientale, diffuso in coltivazione sino alle latitudini dell'Islanda.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono grandi piante perenni, il cui fusto, raramente ramificato, e in tal caso in modo dicotomo, è sormontato da una corona di grandi foglie dalle guaine molto sviluppate. I fiori sono unisessuati (per aborto della corrispettiva parte), ma ciascun individuo ne porta di maschili e di femminili; possiedono 6 tepali, piccoli e sepaloidi, cui si aggiungono o gli stami, in numero di 3, 6 o 9, o un gineceo, formato da 3 carpelli, liberi o riuniti in un unico ovario supero. Tale ovario possiede tre logge, ciascuna delle quali porta un solo ovulo.

I fiori sono riuniti in un'infiorescenza, detta SPADICE, a spiga o a pannocchia; lo spadice, nei giovani individui, è circondato da una grande brattea, detta SPATA, con funzione protettiva.

Il frutto, a seconda dei generi, è una bacca (per esempio, il dattero), o una drupa, (per esempio, la noce di cocco, il frutto della Cocos nucifera).

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Generi di Arecaceae.

La famiglia delle Arecaceae comprende 202 generi divisi in 8 tribù, per complessive circa 2.600 specie.
Alcuni dei generi più noti sono:

Alcune specie[modifica | modifica wikitesto]

Avversità[modifica | modifica wikitesto]

Uno dei più temibili parassiti di queste piante è il Rhynchophorus ferrugineus, noto come punteruolo rosso delle palme. Si tratta di un coleottero curculionide originario dell'Asia, recentemente propagatosi in Medio Oriente e successivamente a tutto il bacino del Mar Mediterraneo, rivelatosi resistente a tutti i mezzi di controllo convenzionali.
Colpisce parecchie specie di Arecaceae tra cui le più diffuse palme ornamentali del Mediterraneo, ma anche specie di interesse economico quali la palma da cocco e la palma da olio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carl Heinrich Schultz-Schultzenstein (1832). Natürliches System des Pflanzenreichs..., 317. Berlin, Germany.
  • N. W. Uhl, J. Dransfield (1987). Genera palmarum: a classification of palms based on the work of Harold E. Moore, Jr. (Allen Press, Lawrence, Kansas)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica