Commelinidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
commelinidi
Dactylis glomerata bluete2.jpeg
Dactylis glomerata
Classificazione Cronquist
Deletion icon.svg taxon non contemplato
Classificazione APG
Regno Plantae
clade Angiospermae
clade monocotiledoni
clade commelinidi
4 ordini e 1 famiglia

Nella tassonomia delle piante, il nome commelinidi (al plurale, minuscolo) è utilizzato dal sistema di classificazione filogenetica APG III per indicare un clade ricompreso in quello dei monocotiledoni, a sua volta un clade delle angiospermae. Quello dei commelinidi è l'unico clade che l'APG ha denominato, in maniera informale, all'interno delle monocotiledoni. Le rimanenti monocotiledoni cosituiscono un'unità parafiletica.

Le piante appartenenti al clade commelinidi possiedono pareti cellulari che contengono l'acido ferulico, sostanza fluorescente con UV[1].

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Le piante del clade commelinidi furono per la prima volta riconosciute come gruppo formale nel 1967 da Armen Takhtajan, che chiamò tale gruppo Commelinidae e lo assegnò a una sottoclasse delle monocotiledoni[2]. Comunque, al momento della pubblicazione nel 1980 del suo sistema di classificazione, egli aveva unito gli elementi di questa sottoclasse in una sottoclasse più ampia ora non più considerata un clade.

I commelinidi costituiscono un clade ben rappresentato all'interno delle monocotiledoni[3] e questo clade è stato riconosciuto in tutti e tre i sistemi di classificazione APG. I commelinidi dei sistemi APG II (2003) e APG III (2009) comprendono sostanzialmente le stesse piante del clade dei commelinoidi del primo Sistema APG (1998)[3]

clade monocotiledoni :
  • clade commelinidi:
commelinidi

Dasypogonaceae



Arecales



Poales





Zingiberales



Commelinales





L'attuale filogenia e la composizione dei commelinidi[4].


.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ R. M. T. Dahlgren e F. Rassmussen, Monocotyledon evolution. Characters and phylolgenetic estimation in Evol. Biol., vol. 16, 1983, pp. 255–395.
  2. ^ A. Takhtajan, Система и филогения цветкорых растений (Systema et Phylogenia Magnoliophytorum), Moscow, Nauka, 1967.
  3. ^ a b Philip D. Cantino, James A. Doyle, Sean W. Graham, Walter S. Judd, Richard G. Olmstead, Douglas E. Soltis, Pamela S. Soltis, & Michael J. Donoghue, Towards a phylogenetic nomenclature of Tracheophyta in Taxon, vol. 56, nº 3, 2007, pp. E1–E44.
  4. ^ An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 161, 2009, pp. 105–121, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica