Perianzio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Parti del fiore
Gineceo Corolla Calice (botanica) Stame Ovulo (botanica) Ovulo (botanica) Ovario (botanica) Stigma (botanica) Stilo (botanica) Ovario (botanica) Gineceo Corolla Petalo Calice (botanica) Sepalo Perianzio Antera Filamento Androceo Stame Asse floreale Nettario Peduncolo Antera Polline Stame Ovario (botanica)Parti del fiore
Parti di un fiore maturo.
template - immagine                                            Clicca sui nomi per navigare   

Il perianzio o, nella forma più arcaica, perianto o boccia [1] (dal greco perianthos comp. da peri-, intorno, e anthos, fiore) è la parte del fiore costituita dall'insieme del calice e della corolla, ossia dei verticilli fiorali più esterni quando questi sono morfologicamente distinti. Costituisce la parte non riproduttiva del fiore.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il perianzio è formato dunque da due parti:

  • la corolla, formata dai petali che sono le parti colorate dei fiori. La sua funzione è attrarre gli animali impollinatori.
  • il calice, la parte verde del fiore, ha una consistenza più robusta rispetto alla corolla e le sue parti si chiamano sepali.

Considerando la presenza o assenza di questi verticilli il fiore può essere classificato come:

  • Aclamidato quando non presenta alcun verticillo
  • Clamidato se presenta verticilli

Tra i vari clamidati possono poi essere fatte ulteriori distinzioni tra:

  • Monoclamidati quando i fiori hanno solamente uno dei due verticilli (calice o corolla).
  • Diclamidati quando i fiori presentano sia il calice che la corolla, ossia l'intero perianzio.

Nel caso in cui tutte le foglie perianziali siano diseguali, si parla di fiore eteroclamide. In tal caso il verticillo o i verticilli più esterni, che formano il calice, sono chiamati sepali mentre il verticillo o i verticilli più interni, che costituiscono la corolla sono detti petali.

Quando, come nelle monocotiledoni, tutte le foglie perianziali sono simili nella forma, nel colore e nella funzione, il perianzio prende il nome di perigonio e i singoli elementi che lo costituiscono vengono chiamati tepali.

Tipi di perianzio[modifica | modifica sorgente]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel suo Dizionario di Botanica (1817) Pellegrino Bertani [1] distingue tre tipi di perianti:

- perianto del fiore (Perianthium floris)
- perianto del frutto (Perianthium fructus)
- perianto della fruttificazione (Perianthium fructificationis).

E inoltre aggiunge:

« Il primo è quello che rinchiude gli stami senza il germe ; il secondo contiene il germe senza gli stami ; il terzo finalmente racchiude il germe e gli stami. Viene inoltre il Perianto considerato in proprio ed in comune. Dicesi proprio quando rinchiude un solo fiore, come nelle Rose, nei Garofani ecc., e chiamasi comune quando contiene un fiore aggregato oppure un fiore composto, come nelle Scabiose, e nelle piante Singenesiche. [1] »

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Pellegrino Bertani, Nuovo Dizionario di Botanica (PDF), 1817, pp. 83.


botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica