Serenoa repens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Serenoa repens
SawPalmetto.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Arecales
Famiglia Arecaceae
Tribù Corypheae
Genere Serenoa
Hook.f., 1883
Specie S. repens
Nomenclatura binomiale
Serenoa repens
(W.Bartram) Small, 1926
Sinonimi
  • Bas.: Corypha repens
    W. Bartram (1791)
  • Sin: Corypha obliqua
    W. Bartram (1791),
  • Chamaerops serrulata
    Michaux (1803)
  • Sabal serrulata
    (Michx.) Nutt. ex Schult. & Schult. f. (1830)
  • Brahea serrulata
    (Michaux) H. Wendland, in Kerchove (1878)
  • Serenoa serrulata
    (Michx.) G. Nicholson (1887)
  • Sabal dealbata
    (Hort.) ex L.H. Bailey (1917)

Serenoa repens (W.Bartram) Small, 1926 è una pianta della famiglia delle Arecaceae, unica specie del genere Serenoa. È conosciuta anche come Sabal serrulata, nome con il quale appare spesso nei testi di medicina alternativa, e come saw palmetto, nome con cui viene comunemente chiamata negli Stati Uniti.
Il nome del genere "Serenoa" deriva dal botanico statunitense Sereno Watson, (1826-1892).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

La Serenoa repens è una palma nana, raggiunge tra i due e i 4 m di altezza, cresce in fitte boscaglie adiacenti alle coste o nei sottoboschi di pini e latifoglie.

È una palma a ventaglio della tribù delle Corypheae, con foglie aventi un semplice picciolo terminante in ventaglio arrotondato di circa 20 foglioline. Il picciolo è provvisto di spine delicate. Le foglie sono lunghe tra gli 1 e i due metri, mentre le foglioline variano tra i 50 e 100 cm di lunghezza, e sono simili alle foglie del Sabal del genere Sabal. I fiori sono di colore giallognolo e il bianco, 5 mm di larghezza, e producono una densa infiorescenza lunga fino a 60 cm. Il frutto è una drupa di colore nero-rossastro e rappresenta per gli animali selvatici un'importante fonte di cibo. La pianta viene utilizzata come nutrimento dalle larve di alcune specie di lepidotteri tra cui il Batrachedra deodocto di cui la pianta è l'unico alimento.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

È una pianta endemica nel sud-est degli Stati Uniti, soprattutto lungo le coste e lungo il litorale dell'oceano Atlantico e anche all'interno come nel sud dell'Arkansas.

Principi attivi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente sono state eseguite diverse ricerche sugli estratti dei frutti e si è potuto dimostrare che la Serenoa repens è ricchissima di acidi grassi e fitosteroli.

I principi attivi della pianta sono in grado di stimolare a livello prostatico i recettori estrogenici e di inibire quelli progestinici[1][2], e sono in grado di produrre effetti antiestrogenici e antiandrogenici, che si manifestano con blocco causato dall'inibizione della 5-alfa-reduttasi di tipo I e II del legame da parte del diidrotestosterone a livello dei recettori androgenici[1][2][3].

Usi[modifica | modifica sorgente]

I nativi americani utilizzano il frutto come cibo, ma anche per una grande varietà di problemi legati al sistema urinario e all'apparato riproduttivo. I coloni europei imparano presto a utilizzarla. Per almeno 200 anni venne usato l'estratto secco per diverse patologie: stanchezza, debolezza, problemi urogenitali e così via.

Per esempio, l'eclettico fisico H. W. Felter scrisse: "La Serenoa repens è un sedativo dei nervi, un espettorante, un tonico nutritivo, agendo dolcemente sul tratto digestivo... La sua azione si esplica soprattutto sugli organi riproduttivi nel momento in cui i tessuti vengono eliminati dal corpo."

Ricerche frutto di meta-analisi, pubblicate sul Journal of the American Medical Association, dimostrano l'efficacia nel trattamento dei sintomi della iperplasia prostatica benigna (ingrossamento della prostata), in doppio cieco con un placebo e tra due dei più comuni medicinali in commercio.

Vi sono anche trials clinici che mostrano l'efficacia della Serenoa repens nella cura della calvizie maschile.

Una ricerca ha dimostrato che la combinazione tra la Serenoa repens e la radice di ortica ha mostrato un effettivo miglioramento, nelle persone anziane, dei sintomi del tratto urinario, ma senza la riduzione delle dimensioni della prostata, così come è stato dimostrato nel febbraio 2006 in una ricerca condotta a doppio cieco, pubblicata sul New England Journal of Medicine. Entrambe le ricerche sono state oggetto di critiche: per la prima si sospetta un difetto nella metodologia, per la seconda si ipotizza un insufficiente dosaggio del principio attivo.

Le recenti ricerche sugli effetti terapeutici della Serenoa repens, che utilizzano le informazioni contenute in Medline, sono ancora insufficienti e si ritiene necessario espandere la ricerca in altri database: Agricola, Embase, ibis e Cochrane e in riviste erboristiche non indicizzate.

Questa erba medicamentosa è considerata ecologicamente sostenibile, grazie alla notevole produzione di frutti da parte della pianta. Altri studi in vitro hanno dimostrato che le proprietà della pianta si estendono anche alla riduzione delle cellule cancerogene nella prostata, ma mancano trial clinici al riguardo.

L'estratto farmacologico è venduto in Italia e altri paesi col nome commerciale Permixon.[4]

Controindicazioni ed effetti collaterali[modifica | modifica sorgente]

Gli effetti collaterali della Serenoa repens sono di gran lunga inferiori, rispetto a qualsiasi analogo medicinale di sintesi (finasteride), nel trattamento della iperplasia prostatica benigna, così come citato nella meta-analisi JAMA (nausea, riduzione della libido, disfunzioni erettili); spesso però può manifestarsi nausea, specialmente quando il farmaco venga preso a stomaco vuoto. Possibilità di episodi di dolori addominali e allo stomaco per circa una mezz'ora dopo l'assunzione. Inoltre non sono state individuate interazioni dannose con medicinali di sintesi. Si consiglia comunque di evitare la somministrazione del composto a donne in gravidanza e in allattamento o a bambini piccoli, in quanto si teorizza la possibilità di interferenze ormonali. Anche se la Serenoa repens viene considerata un'erba sicura, uno dei suoi composti principali, il beta-sitosterolo, è chimicamente simile al colesterolo. Alti livelli di questa sostanza nel sangue possono aumentare la probabilità di infarto in soggetti recidivi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Di Silverio F, et al. Effects of long-term treatment with Serenoa repens (Permixon) on the concentrations and regional distribution of androgens and epidermal growth factor in benign prostatic hyperplasia. Prostate 1998; 37: 77-83.
  2. ^ a b http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/servizi-fitovigilanza/articoli/letture_87.asp Società Italiana di Farmacologia
  3. ^ Sultan C, et al. Inhibition of androgen metabolism and binding by a liposterolic extract of "Serenoa repens B" in human foreskin fibroblasts. J Steroid Biochem 1984; 20: 515-9.
  4. ^ Permixon

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica