Afroamericano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Afroamericano è la traduzione letterale di Afro-American o African-American, appellativo composto da africano e americano.


Nell'accezione statunitense "afroamericano" è una persona anglofona e residente negli Stati Uniti che abbia ascendenti, nella maggioranza dei casi vittima in passato di schiavitù, provenienti dal continente africano, con l'esclusione comune dei magrebini (africani di origine nordafricana provenienti da : Egitto , Libia, Marocco e Tunisia) e degli americani non statunitensi (es. brasiliani o cubani). Nel 2010 il 12,6% della popolazione, per un totale di 38.9 milioni di cittadini, si considera afroamericano.

Per i suddetti motivi gli statunitensi neri ma originari dell'America Latina o dell'Africa settentrionale e i bianchi e gli indiani originari dell'Africa (ad esempio del Sudafrica o Madagascar) non sono soliti definirsi Afro-American. Di solito, l'appellativo Afro-American non si riferisce agli statunitensi neri in generale, bensì solo ai discendenti degli schiavi africani portati negli Stati Uniti che non sanno di dove provengono precisamente nell'Africa o non sanno di quale paese i loro ascendenti provengono in generale, e perciò hanno creato una propria cultura particolare negli Stati Uniti. Per esempio, i recenti immigranti neri o i discendenti di recenti immigranti neri dall'Africa o dai Caraibi non sono necessariamente Afro-American negli Stati Uniti, a meno che non si identifichino con il termine. Anzi, questi immigranti o i loro discendenti sono meglio classificati secondo gli appellativi che rappresentano i loro propri paesi di origini o le loro appartenenze etniche (es. Ghanaian-American ["ganese-americano"], Kenyan-American ["keniano-americano"], Jamaican-American ["giamaicano-americano"], Haitian-American ["haitiano-americano"]).

Origine ed evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Fu Malcolm X a prediligere il termine African-American, perché lo considerava più corrispondente alla propria visione politico-culturale di "Africani che vivono in America".

Al centro della fotografia Angela Davis con la sua tipica "acconciatura alla afro"

Il termine "afro" negli USA assunse anche accezioni di costume, proprio dagli anni settanta in poi, quando finì per rappresentare una voluminosa acconciatura di capelli esibita da molti neri come Jimi Hendrix e Angela Davis.

Il termine African-American ritrovò maggiore fortuna a partire dagli anni ottanta, quando leader come Jesse Jackson vollero puntare sulla peculiarità propria dei neri discendenti dagli schiavi condotti nelle colonie inglesi nordamericane del 1700.

Afroamericani famosi[modifica | modifica wikitesto]

Personalità politiche[modifica | modifica wikitesto]

Sportivi[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Scrittori[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

  • Scott Joplin

Maggiordomi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Obama è in realtà keniano-americano, ma si è sempre identificato come un afro-americano

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

migranti Portale Migranti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di migranti