Falko Götz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Falko Götz
Götz.JPG
Götz nel 2009
Dati biografici
Nazionalità Germania Est Germania Est
bandiera Germania Ovest (dal 1984)
Germania Germania (dal 1990)
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista, attaccante)
Ritirato 1997 – giocatore
Carriera
Giovanili
1969-1971
1971-1979
Vorwarts Berlino Vorwärts Berlino
Dinamo Berlino Dinamo Berlino
Squadre di club1
1979-1983 Dinamo Berlino Dinamo Berlino 40 (12)
1984-1988 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen 115 (26)
1988-1992 Colonia Colonia 127 (20)
1992-1994 Galatasaray Galatasaray 51 (16)
1994-1995 Saarbrucken Saarbrücken 30 (5)
1996-1997 Hertha Berlino Hertha Berlino 16 (0)
Carriera da allenatore
1997-2000 Hertha Berlino II Hertha Berlino II
2002 Hertha Berlino Hertha Berlino
2003-2004 Monaco 1860 Monaco 1860
2004-2007 Hertha Berlino Hertha Berlino
2008-2009 Holstein Kiel Holstein Kiel
2011 Vietnam Vietnam
2013- Erzgebirge Aue Erzgebirge Aue
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Falko Götz (Rodewisch, 26 marzo 1962) è un allenatore di calcio ed ex calciatore tedesco, attuale tecnico dell'Erzgebirge Aue.

È stato uno dei pochi calciatori tedesco-orientali a fuggire in Germania Ovest senza subire conseguenze.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Cominciò la carriera nella natìa Repubblica Democratica Tedesca giocando con Vorwärts e Dinamo – all'epoca entrambi club di Berlino Est – fino al 1983, anno della sua fuga in Occidente. Il 2 novembre, prima della partita di Coppa dei Campioni tra Partizan e Dinamo Berlino, Götz, insieme al suo compagno di squadra Dick Schlegel, decise di scappare verso l'Ovest: i due presero un taxi a Belgrado[1] che li portò all'ambasciata tedesco-occidentale della capitale jugoslava, e poi un treno con cui giunsero a Monaco di Baviera[1].

Sia Götz che Schlegel[1] furono subito dopo ingaggiati dal Bayer Leverkusen, ma la fuga costò ai due calciatori un anno di squalifica, comminato dalla FIFA. Götz debuttò con la formazione di Leverkusen nel novembre del 1984, e tra le sue fila vinse poi la Coppa UEFA 1987-1988. Nello stesso anno fu acquistato dal Colonia, club in cui militerà fino al 1992, dopo aver vinto la classifica dei cannonieri della Coppa UEFA 1989-1990 (a pari merito con Riedle). Giocherà poi per Galatasaray (1992-1994), Saarbrücken (1994-1995) e terminerà la carriera nell'Hertha Berlino (1996-1997), compagine per cui aveva sempre tifato[1].

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi ritirato dall'attività agonistica, Götz allenò la squadra riserve dell'Hertha Berlino fino al 2000, per poi assumere, per un breve periodo, le redini della prima squadra nel 2002. Tra il 2003 e il 2004 allenò il Monaco 1860, e dal 2004 al 10 aprile 2007 ancora l'Hertha Berlino, da cui fu esonerato. Nel biennio 2008-2009 sedette poi sulla panchina dell'Holstein Kiel. Nel maggio del 2011 venne scelto per guidare la Nazionale del Vietnam, incarico da cui sarà sollevato alla fine dell'anno. Dall'aprile del 2013 è il tecnico dell'Erzgebirge Aue.[2]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Dinamo Berlino: 1980-1981, 1981-1982, 1982-1983
Galatasaray: 1992-1993, 1993-1994
Galatasaray: 1992-1993
Galatasaray: 1992-1993
Galatasaray: 1992-1993

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Bayer Leverkusen: 1987-1988

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1989-1990 (6 gol, ex aequo con Karl-Heinz Riedle)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Settimana Sportiva
  2. ^ (DE) Falko Götz und Mirko Reichel neues Trainergespann in Aue in fc-erzgebirge.de, 29 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]