Mark Hughes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mark Hughes
Mark Hughes juli 1991.JPG
Mark Hughes nel 1991
Dati biografici
Nome Leslie Mark Hughes
Nazionalità Galles Galles
Altezza 178 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Squadre di club1
1980-1986 Manchester Utd Manchester Utd 89 (37)
1986-1987 Barcellona Barcellona 28 (4)
1987-1988 Bayern Monaco Bayern Monaco 18 (6)
1988-1995 Manchester Utd Manchester Utd 256 (82)
1995-1998 Chelsea Chelsea 95 (25)
1998-2000 Southampton Southampton 52 (2)
2000-2002 Blackburn Blackburn 50 (7)
Nazionale
1984-1999 Galles Galles 72 (16)
Carriera da allenatore
1999-2004 Galles Galles
2004-2008 Blackburn Blackburn
2008-2009 Manchester City Manchester City
2010-2011 Fulham Fulham
2012 QPR QPR
2013- Stoke City Stoke City
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 gennaio 2012

Leslie Mark HughesOIB (Wrexham, 1º novembre 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore gallese.

Come molti suoi conterranei, ha giocato soprattutto nel campionato inglese, dal momento che fino a metà degli anni novanta le squadre gallesi partecipavano ai campionati minori inglesi e disputavano invece la Coppa del Galles.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Entrò nelle giovanili del Manchester United nel 1980, anche se debuttò in prima squadra solamente nel 1983, segnando al suo esordio in una gara di FA Cup la rete del pareggio. Diventò ben presto titolare e guidò la squadra al successo nella FA Cup del 1985, quando aveva già esordito nella Nazionale gallese da un anno.

Nell'estate 1986 passò al Barcelona per la cifra di due milioni di sterline; al termine della stagione fu ceduto in prestito al Bayern Monaco.

Tornato al Manchester United nel 1988, con la squadra allenata da Alex Ferguson conquistò due campionati, altrettante FA Cup, una League Cup e la Coppa delle Coppe del 1991.

Fu infine ceduto nel 1995, quando si accasò al Chelsea, contribuendo alla conquista della FA Cup e della Coppa delle Coppe del 1998.

Dopo questa sua seconda vittoria continentale passò al Southampton. Nel frattempo chiuse anche l'attività in nazionale, con 72 partite e 16 reti.

Nel 2000, per la prima volta in carriera, giocò in seconda divisione passando al Blackburn Rovers, squadra con la quale conquistò la promozione in Premier League, vinse il suo ultimo trofeo, la League Cup del 2002 e chiuse la carriera di calciatore all'età di 38 anni.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Chiusa la carriera da giocatore, ha iniziato quella da allenatore, prima come tecnico della sua Nazionale, quindi è passato al Blackburn Rovers, arrivando a conquistare la qualificazione per le competizioni europee.

Nel 2008, è diventato l'allenatore del Manchester City con cui ha conquistato il 10º posto nella stagione 2008-09.

Il 19 dicembre 2009 è stato esonerato dal suo incarico e sostituito da Roberto Mancini.

Alla fine di marzo 2010 viene reso noto un interessamento nei suoi confronti da parte della federazione della Costa d'Avorio, ancora alla ricerca di un CT per i Mondiali in Sudafrica dopo il licenziamento di Vahid Halilhodžić[1]. Il 28 marzo 2010 la federazione ivoriana conferma però di aver scelto l'ex CT dell'Inghilterra Sven Goran Eriksson[2].

Il 29 luglio 2010 viene ufficializzato il suo ingaggio come allenatore del Fulham[3]. Riesce a portare i Cottagers all'8º posto in campionato ottenendo peraltro la qualificazione all'Europa League in virtù del conteggio dell'UEFA Fair Play ranking. Il 2 giugno 2011 lo sostituisce Martin Jol.

Il 10 gennaio 2012 viene ingaggiato dal Queens Park Rangers per sostituire Neil Warnock. Con la squadra londinese firma un contratto di due anni e mezzo fino al 30 giugno 2014[4]. Il 14 gennaio perde al debutto contro il Newcastle per 1-0 ma vince poi il 21 gennaio contro il Wigan in casa per 3-1, il 13 maggio 2012 riesce a salvarsi dalla retrocessione pur perdendo 3-2 in casa del Manchester City (tornati a vincere il titolo nazionale dopo 44 anni d'attesa) grazie al contemporaneo pareggio (2-2) del Bolton contro lo Stoke City. Il 23 novembre 2012 viene esonerato a causa dei pessimi risultati che la squadra stava conseguendo (ultima con quattro punti dopo dodici giornate di campionato). Il 30 maggio 2013 viene annunciato nel ruolo di allenatore dello Stoke City.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1992-1993, 1993-1994
Manchester United: 1984-1985, 1989-1990, 1993-1994
Chelsea: 1996-1997
Manchester United: 1991-1992
Chelsea: 1997-1998
Blackburn Rovers: 2001-2002
Manchester United: 1990, 1993, 1994

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1990-1991
Chelsea: 1997-1998
Manchester United: 1991

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1989, 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Eriksson E Hughes In Lizza Per Una Panchina Al Mondiale
  2. ^ http://www.englishfootball.it/mondiali-2010/913-il-ritorno-di-sven
  3. ^ Il Fulham Si Affida A Mark Hughes
  4. ^ (EN) EXCLUSIVE: HUGHES APPOINTED, 10 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 24115429