Rafael Márquez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'altro calciatore messicano, vedi Rafael Márquez Lugo.
Rafael Márquez
RafaelMarquezAlvarez.jpg
Dati biografici
Nome Rafael Márquez Álvarez
Nazionalità Messico Messico
Altezza 182 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Leon León
Carriera
Squadre di club1
1996-1999 Atlas Atlas 77 (6)
1999-2003 Monaco Monaco 89 (5)
2003-2010 Barcellona Barcellona 163 (9)
2010-2012 N.Y. Red Bulls N.Y. Red Bulls 44 (1)[1]
2012- Leon León 36 (1)[2]
Nazionale
1999
1997-
Messico Messico U-20
Messico Messico
4 (2)
124 (16)
Palmarès
CONCACAF - Gold Cup.svg  Gold Cup
Oro USA-Messico 2003
Argento USA 2007
Oro USA 2011
Coppa America calcio.svg  Copa América
Bronzo Paraguay 1999
Argento Colombia 2001
Bronzo Venezuela 2007
 Confederations Cup
Oro Messico 1999
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 giugno 2014

Rafael Márquez Álvarez (Zamora, 13 febbraio 1979) è un calciatore messicano con passaporto spagnolo, difensore o centrocampista arretrato del León e della Nazionale messicana.

La Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Márquez iniziò la sua carriera assieme al fratello Carlos Mauricio nella squadra messicana dell'Atlas de Guadalajara, con la quale debuttò nel 1996 a 17 anni. L'anno successivo venne convocato per la prima volta nella Nazionale di calcio messicana. Márquez giocò in totale 77 partite con l'Atlas, prima di venir ceduto nel 1999 ai francesi del Monaco, che sborsarono in cambio 6 milioni di dollari. Márquez ottenne un successo immediato nel nuovo club, vincendo il campionato francese già al suo primo anno con i monegaschi. Nonostante le pressioni e le insistenza dei grandi club, Márquez rimase al Monaco fino al 2003, quando venne acquistato dal Barcellona per 5 milioni di euro.

Nella sua prima stagione a Barcellona (2003-04), Márquez ottenne 22 presenze, ma sfiorò il successo in campionato con i blaugrana, che finirono secondi, dietro il Valencia. Nella stagione seguente (2004-05), il calciatore messicano venne spostato dalla posizione di difensore centrale a quella di centrocampista arretrato, per via degli infortuni che colpirono Thiago Motta, Edmilson e Gerard López. Con questo cambio, Márquez si rivelò uno dei giocatori chiave che permisero al Barcellona di conquistare il suo 17º titolo di Campione di Spagna il 14 maggio 2005. Nella stagione 2005-2006, nonostante abbia subito un infortunio al ginocchio sinistro, ha bissato il successo in Liga, a cui si è aggiunta la conquista della Champions League ai danni dell'Arsenal, diventando così il primo calciatore messicano a vincere il massimo trofeo continentale europeo. A fine luglio 2010 conclude la sua esperienza a Barcellona rescindendo consensualmente il contratto con la società catalana.[3]

Il 2 agosto 2010 si lega ai New York Red Bulls.[4]

Il 13 dicembre 2012, dopo 42 partite giocate con i New York Red Bulls, annuncia la risoluzione consensuale del contratto contestualmente, il giorno dopo Márquez firma un accordo biennale con il León, squadra messicana che disputerà la Copa Libertadores. In seguito alle proteste dei tifosi dell'Atlas, che hanno accusato il giocatore di poca fedeltà verso la squadra che l'ha lanciato nel grande calcio, Márquez ha spiegato che pur desiderando fortemente tornare nell'Atlas, lo stipendio che la dirigenza rossonera gli aveva proposto era troppo basso (soprattutto rispetto a quello dei giocatori stranieri nella squadra), facendogli così pensare che la squadra non fosse interessata a lui.[5]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

A partire dal suo debutto nella Nazionale messicana il 5 febbraio 1997 contro l'Ecuador, Márquez si è rivelato uno dei migliori calciatori messicani di tutti di tempi, assumendo persino la fascia di capitano, con cui ha disputato sia il Mondiale del 2002 in Giappone e Corea del Sud, sia il Mondiale del 2006 in Germania.

In quest'ultimo, il difensore ha giocato tutte le partite, segnando il gol che aveva portato momentaneamente in vantaggio il Messico nell'ottavo di finale perso 2-1 contro l'Argentina. Segna il gol del pareggio nella gara inaugurale del Mondiale del 2010 tra Sudafrica e Messico.

Il 5 giugno 2011 esordisce in CONCACAF Gold Cup contro l'El Salvador.[6][7] Gioca tutte le partite del torneo con la vittoria nella finale contro gli USA.

Convocato per la Coppa del mondo 2014, va a segno nella terza partita del girone eliminatorio, vinta 3-1 contro la Croazia, mettendo a segno il gol del vantaggio messicano.[8]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 19 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Spagna Barcellona PD 22 1 CR 6 0 CU 3 0 - - - 31 1
2004-2005 PD 34 3 CR 1 0 UCL 6 0 - - - 41 3
2005-2006 PD 25 0 CR 4 1 UCL 8 0 SS 1 0 38 1
2006-2007 PD 21 1 CR 7 0 UCL 7 0 SS+SU+Cmc 2+1+2 0+0+1 40 2
2007-2008 PD 23 2 CR 5 0 UCL 8 0 - - - 36 2
2008-2009 PD 23 1 CR 4 1 UCL 10[9] 1 - - - 37 3
2009-2010 PD 15 1 CR 3 0 UCL 5 0 SS+SU+Cmc 0+0+1 0 24 1
Totale Barcellona 163 9 30 2 47 1 7 1 247 13
2010 Stati Uniti N.Y. Red Bulls MLS 10+2[10] 1 USOC 0 0 - - - - - - 12 1
2011 MLS 19+2[10] 0 USOC 0 0 - - - - - - 21 0
2012 MLS 15+2[10] 0 USOC 0 0 - - - - - - 17 0
Totale N.Y. Red Bulls 44+6 1 0 0 - - - - 50 1
2012-2013 Messico León PD 13 0 CMX - - CL 1 0 - - - 14 0
2013-2014 PD 23+12[11] 1 CMX 0 0 CL 7 0 - - - 42 1
Totale León 36+12 1 0 0 8 0 - - 56 1
Totale carriera 243+18 11 30 2 55 1 7 1 353 15

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Monaco: 1999-2000
Monaco: 2000
Monaco: 2002-2003
Barcellona: 2004-2005, 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010
Barcellona: 2005, 2006, 2009
Barcellona: 2008-2009
León: 2013

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Barcellona: 2005-2006, 2008-2009
Barcellona: 2009
Barcellona: 2009

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

1999
2003, 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 50 (1) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 48 (1) se si comprendono i play-off.
  3. ^ (EN) Márquez to make his farewell on Saturday in fcbarcelona.com, 31 luglio 2010.
  4. ^ (EN) New York Red Bulls sign Mexican National Team captain Rafa Marquez in newyorkredbulls.com, 2 agosto 2010. URL consultato il 2-8-2010.
  5. ^ Márquez recrimina al Atlas por no valorarlo msn.mediotiempo.com
  6. ^ Mexico vs El Salvador Highlights 2011 5-0 Goals Video Chicharito Hat trick| Soccer Blog|Football News, Reviews, Quizzes
  7. ^ 2011 Gold Cup: Javier Hernandez hat trick lifts Mexico over El Salvador, mlive.com, 5 giugno 2011. URL consultato il 28 giugno 2014.
  8. ^ Mondiali, Croazia-Messico 1-3. Tricolor agli ottavi con l'Olanda, gazzetta.it, 23 giugno 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  9. ^ 1 presenza nel Terzo turno preliminare.
  10. ^ a b c Regular season + Play-off
  11. ^ Play-off.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71195501