Paolo De Ceglie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo De Ceglie
De Ceglie.JPG
De Ceglie a Vinovo nel 2009
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 184[1] cm
Peso 75[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Genoa Genoa
Carriera
Giovanili
1996-2006 Juventus Juventus
Squadre di club1
2006-2007 Juventus Juventus 8 (1)
2007-2008 Siena Siena 29 (2)
2008-2014 Juventus Juventus 90 (1)
2014- Genoa Genoa 9 (0)
Nazionale
2004-2005
2005-2007
2006-2009
2008
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia Olimpica
2 (0)
4 (2)
15 (0)
3 (0)
Palmarès
 Torneo di Tolone
Oro Tolone 2008
 Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 marzo 2014

Paolo De Ceglie (Aosta, 17 settembre 1986) è un calciatore italiano, difensore del Genoa, in prestito dalla Juventus.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Oltre alla professione di calciatore, De Ceglie si diletta come disc jockey e compositore di musica dance; nel maggio 2013 è uscito il suo singolo Moving On,[2] che ha permesso di raccogliere fondi da destinare a L'associazione Di Idee, onlus che si occupa di bambini autistici.[3] Il video del singolo è stato diretto da Paolo Ranzani[4] ed è stato pubblicato dall'etichetta torinese Dance and Love S.r.l.[5]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Il suo ruolo predefinito è quello di terzino sinistro[6].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto calcisticamente in una formazione locale valdostana, all'età di 10 anni passa alla Juventus.[7] L'8 dicembre 2004 viene convocato in prima squadra per la trasferta di Tel Aviv di Champions League. Dopo l'esperienza con la formazione Primavera, nel 2006 il tecnico Didier Deschamps lo aggrega alla prima squadra. L'esordio assoluto con la Juventus arriva il 6 novembre 2006, a 20 anni, in Serie B nella partita Napoli-Juventus (1-1). Nell'esordio all'Olimpico di Torino il 25 novembre 2006 realizza la prima rete in carriera tra i professionisti nel vittorioso 4-1 al Lecce.

Siena[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno del 2007 viene ceduto in compartecipazione al Siena[8] ed esordisce in Serie A il 26 agosto in Siena-Sampdoria (1-2), realizzando il 31 ottobre il primo gol in Serie A contro il Catania, partita poi finita con il risultato di 1-1. A fine stagione colleziona 29 presenze mettendo a segno 2 reti.

Ritorno alla Juventus[modifica | modifica sorgente]

Paolo De Ceglie nella stagione 2008-2009

Dopo la stagione con la squadra toscana, la Juventus riscatta l'altra metà del cartellino, tornando dunque a disposizione dei bianconeri a partire dal luglio del 2008.[9] Il 18 dicembre 2008 firma il rinnovo del contratto, con un prolungamento fino al 2013 ed un adeguamento economico dell'accordo, che viene portato a 450.000 euro contro i 100.000 che guadagnava prima.[10] Il 4 febbraio 2009, durante il quarto di finale di Coppa Italia disputato contro il Napoli, si infortuna al torace in uno scontro di gioco. Il 30 ottobre 2010 si frattura la rotula in uno scontro di gioco nella partita al Meazza contro il Milan (1-2 per i bianconeri, dove fornisce anche un assist per il gol dell'1-0 di Fabio Quagliarella): la prognosi è di circa 6 mesi.[11][12] Ritorna in campo contro il Napoli nell'ultima partita della stagione 2010-2011.

Per la stagione 2011-2012 eredita la maglia numero 11. Stagione che inizia male per il valdostano, che prende un'espulsione nel finale della seconda giornata di campionato regalando il rigore al Parma del definitivo 4-1 per i bianconeri. Schierato contro il Novara realizza l'assist del momentaneo 1-0 (gol di Pepe) nella partita terminata 2-0 per la Juventus. Si ripete in una buona prestazione contro il Cagliari e l'Atalanta alla diciottesima e diciannovesima di campionato risultando uno dei migliori in campo. Nel match contro il Chievo (1-1), il 2 marzo realizza il suo primo gol in Serie A con la maglia bianconera, colpendo il pallone di testa dopo il palo colpito da Giorgio Chiellini. Il 21 marzo 2012 firma un rinnovo di contratto con la Juventus fino al 30 giugno 2017.[13] In occasione della partita giocata il 25 aprile contro il Cesena arriva a quota 100 partite con la Juventus. Il 6 maggio 2012 conquista lo scudetto con la maglia bianconera con una giornata d'anticipo nella partita giocata in campo neutro di Trieste contro il Cagliari vinta 2-0, favorevole anche la vittoria dell'Inter contro il Milan per 4 a 2.[14][15][16]

Inizia la stagione seguente saltando la vittoriosa trasferta cinese per l'edizione 2012 della Supercoppa italiana.[17][18] È la prima Supercoppa italiana per De Ceglie, il quale però aveva già conquistato la Supercoppa Primavera dell'edizione 2006 con la squadra Primavera della Juventus.[19][20] Il 5 maggio 2013, grazie alla vittoria interna della Juventus sul Palermo per 1-0, vince – con tre giornate d'anticipo – il secondo scudetto consecutivo.[21]

La stagione 2013-2014 inizia con la conquista della seconda Supercoppa Italiana consecutiva, alla quale tuttavia partecipa solamente sedendo in panchina.

Genoa[modifica | modifica sorgente]

Il 18 gennaio 2014 è stato ceduto in prestito al Genoa fino al termine della stagione.[22][23] Esordisce il 19 gennaio 2014 nella vittoria interna contro l'Inter per 1 a 0 subentrando al 72' a Sturaro.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre del 2006 esordisce con la Nazionale Under-21 guidata da Casiraghi e gioca come terzino sinistro titolare nel biennio 2007-2009. Viene convocato nella Nazionale Olimpica per i Giochi olimpici di Pechino del 2008, competizione in cui gioca 3 delle 4 gare affrontate dagli azzurrini. La prima partita del Torneo la gioca nell'ultima del girone contro il Camerun il 13 agosto 2008 (0-0). Gioca da titolare anche l'ultima partita persa 3 a 2 dell'Italia nei quarti contro il Belgio il 16 agosto. Ha preso parte all'Europeo U-21 2009 in Svezia, dove si è infortunato alla caviglia nella terza partita del girone, dovendo poi lasciare il ritiro e tornare a casa.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 30 marzo 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Juventus B 8 1 CI 0 0 - - - - - - 8 1
2007-2008 Italia Siena A 29 2 CI 0 0 - - - - - - 29 2
2008-2009 Italia Juventus A 19 0 CI 3 0 UCL 4 0 - - - 26 0
2009-2010 A 25 0 CI 2 0 UCL+UEL 1+3 0+0 - - - 31 0
2010-2011 A 7 0 CI 0 0 UEL 7[24] 0 - - - 14 0
2011-2012 A 21 1 CI 2 0 - - - - - - 23 1
2012-2013 A 14 0 CI 3 0 UCL 1 0 SI 0 0 18 0
2013-gen. 2014 A 4 0 CI 1 0 UCL 1 0 SI 0 0 6 0
Totale Juventus 98 2 11 0 17 0 0 0 126 2
gen.-giu. 2014 Italia Genoa A 9 0 - - - - - - - - - 9 0
Totale carriera 136 4 11 0 17 0 0 0 164 4

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni giovanili[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2005-2006
Juventus: 2006
Juventus: 2005

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2011-2012; 2012-2013
Juventus: 2012[25]; 2013[25]
Juventus: 2006-2007

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

2008[25]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Paolo De Ceglie, juventus.com. URL consultato il 3 settembre 2012.
  2. ^ DE CEGLIE: "Pronti per la novità? Vi presento Moving On. Grazie a tutti per i messaggi. Ci tengo molto a questo progetto"
  3. ^ Juventus, De Ceglie: da terzino a dj sportmediaset.mediaset.it
  4. ^ Paolo De Ceglie - Moving On (music video)
  5. ^ Paolo De Ceglie – Moving On.
  6. ^ Paolo De Ceglie su transfermarkt.it
  7. ^ PAOLO DE CEGLIE - Calciatore Juventus F.C. - Terzino Sinistro - Esterno di Centrocampo
  8. ^ Christian Seu, UFFICIALE: De Ceglie dalla Juventus al Siena in Tuttomercatoweb.com, 20 giugno 2007. URL consultato il 12 dicembre 2008.
  9. ^ Paolo Bardelli, UFFICIALE: Juve, torna De Ceglie in Tuttomercatoweb.com, 9 giugno 2008. URL consultato il 25 ottobre 2008.
  10. ^ De Ceglie rinnova il contratto fino al 2013 in Tuttosport.com, 18 dicembre 2008. URL consultato il 19 dicembre 2008.
  11. ^ Crac Juve: De Ceglie fuori 3 mesi, Martinez almeno 2 Tuttosport.com
  12. ^ Juve 2 a 1 sul Milan legaseriea.it
  13. ^ De Ceglie, è Juve sino al 2017, juventus.com. URL consultato il 21 marzo 2012.
  14. ^ Juve Campione d'Italia, 2-0 al Cagliari. Milan ko, tuttosport.com, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  15. ^ Vucinic e autogol, delirio Juve Per i bianconeri è il 28º scudetto, La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  16. ^ LA JUVENTUS È CAMPIONE D'ITALIA, sportmediaset.it, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  17. ^ A Pechino con 27 bianconeri, juventus.com, 5 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  18. ^ Supercoppa alla Juve, Napoli battuto 4-2 in Ansa.it, 11 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  19. ^ Alberto Mauro, Primavera, Juve troppo forte in La Gazzetta dello Sport, 27 settembre 2006. URL consultato il 12 agosto 2012.
  20. ^ SUPERCOPPA PRIMAVERA 2006 in Campionatoprimavera.com. URL consultato il 12 agosto 2012.
  21. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, scudetto bis: 1-0 sul Palermo. Conte sale ancora sul tetto della Serie A in La Gazzetta dello Sport, 5 maggio 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  22. ^ De Ceglie in prestito al Genoa, juventus.com. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  23. ^ Ufficiale arrivo di Paolo De Ceglie, genoacfc.it. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  24. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  25. ^ a b c In rosa ma non sceso in campo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]