Marco Andreolli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marco Andreolli
Andreolli in allenamento con la maglia dell'Inter
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 189[1] cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Inter Inter
Carriera
Giovanili
1994-2003
2003-2005
Padova Padova
Inter Inter
Squadre di club1
2004-2007 Inter Inter 7 (0)
2007-2008 Roma Roma 0 (0)
2008 Vicenza Vicenza 3 (0)
2008-2009 Sassuolo Sassuolo 28 (1)
2009-2010 Roma Roma 8 (0)
2010-2013 Chievo Chievo 79 (3)
2013- Inter Inter 4 (1)
Nazionale
2002-2003
2003-2004
2004-2005
2005
2006-2009
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
14 (0)
4 (0)
9 (0)
1 (0)
22 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014

Marco Andreolli (Ponte dell'Olio, 10 giugno 1986) è un calciatore italiano, difensore dell'Inter.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

L'esordio nell'Inter[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Padova, viene ceduto all'Inter per 500.000 euro [2] ed esordisce con la prima squadra nerazzurra il 29 maggio 2005 nell'ultima giornata del campionato 2004-05 pareggiata 0-0 contro la Reggina. Nella stagione 2005-06 fa il suo esordio in Champions League, scendendo in campo nell'incontro finito 1-1 contro i Rangers Glasgow del 6 dicembre 2005: in campionato colleziona invece 2 presenze, di cui una da titolare. Al termine della stagione vince la Coppa Italia e lo scudetto (assegnato alla società milanese dopo le sentenze di Calciopoli). Nella stagione 2006-2007 segna il suo unico gol in nerazzurro, realizzando una rete nel ritorno degli ottavi di finale contro il Messina (partita vinta 4-0): in quest'annata vince il secondo tricolore consecutivo, primo sul campo.

In tre stagioni con l'Inter ha collezionato 13 presenze totali (7 in Serie A, 2 in Coppa Italia, 4 in Champions League) e vinto due scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana.

Roma e i prestiti a Vicenza e Sassuolo[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 2007, valutato 6 milioni di euro,[3] nell'ambito della trattativa che ha portato Cristian Chivu all'Inter, è stato ceduto in comproprietà alla Roma[4], senza però mai esordire a causa di un complicato infortunio alla schiena[5][6] aggravato da una partita con l'Under-21[7]. Nell'ultimo giorno del mercato di gennaio 2008 viene ceduto in prestito al Vicenza in Serie B, dove causa grave infortunio riesce a giocare solo 3 partite. Nel 2008 viene rinnovata la comproprietà ma il suo cartellino viene rilevato interamente dalla Roma nella trattativa per il passaggio di Mancini all'Inter[8]. Nel mercato estivo viene poi ceduto in prestito al Sassuolo in Serie B, dove totalizza 28 presenze ed una rete. Nel 2009-2010 torna alla Roma. Disputa la sua prima partita ufficiale con i giallorossi il 6 agosto 2009 nel turno preliminare di Europa League contro il Gand. Il 22 ottobre segna il suo primo gol con la Roma, a pochi secondi dal fischio finale, che vale il pareggio per 1-1 nella partita di Europa League contro il Fulham.[9]

ChievoVerona[modifica | modifica sorgente]

Il 24 agosto 2010 viene ufficializzato il suo trasferimento a titolo definitivo al Chievo per 2 milioni di euro[10][11]. Cinque giorni dopo fa il suo esordio da titolare nella sfida contro il Catania alla prima giornata del campionato 2010-2011. Il 24 gennaio 2011 l'Inter, dove è cresciuto calcisticamente e dove ha trovato il debutto tra i professionisti, acquista la metà del suo cartellino dal Chievo lasciando però il giocatore ai clivensi[12][13]. Il 24 giugno 2011 il Chievo comunica ufficialmente sul proprio sito il riscatto dell'altra metà del cartellino del giocatore che diventa così un giocatore clivense a tutti gli effetti.[14] Segna il suo primo gol con la squadra veronese, nella nona giornata contro il Bologna, per il momentaneo 1-0. Nella stagione 2012/2013 dopo un inizio di stagione con poche presenze, il giocatore comincia a giocare con continuità con l'arrivo in panchina dell'esordiente Eugenio Corini dopo l'esonero di Domenico Di Carlo. Nella stessa stagione riesce a segnare due gol: contro l'Udinese, per il momentaneo vantaggio, e contro il Catania nei minuti finali.

In totale con la maglia del Chievo gioca 81 partite segnando 3 gol.

Ritorno all'Inter[modifica | modifica sorgente]

« Il ritorno qui è davvero un ritorno a casa, ricordo il giorno in cui ho lasciato il ritiro di Brunico 7 anni fa, fu uno dei giorni più tristi della mia carriera perché lasciavo un ambiente straordinario, dove sono cresciuto. Ritornare adesso dopo anni passati in giro a migliorarmi e crescere, sia sul campo che come persona, per me è un orgoglio incredibile: sono felicissimo di essere tornato. »
(Marco Andreolli, 12 luglio 2013, Conferenza stampa di presentazione[15])

A fine stagione fa ritorno all'Inter dopo sei anni, a parametro zero.[16][17] decidendo di indossare la maglia numero 6.[18] Gioca quattro partite in campionato, segnando una rete contro la sua ex squadra, il Chievo, all'ultima giornata.

La prima presenza nella stagione 2014-2015 la trova il 28 agosto nella gara di Europa League vinta 6-0 in casa contro lo Stjarnan.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver giocato con le nazionali Under-18 Under-19 e Under-20, con l'Under-21 ha esordito il 15 agosto 2006, in amichevole contro la Croazia, e ha collezionato in tutto 23 presenze. Con il tecnico Pierluigi Casiraghi ha preso parte, giocando titolare, all'Europeo U-21 del 2007. Dopo un anno di assenza, nel 2008 torna a vestire la maglia dell'Under-21 e nel 2009 partecipa da titolare al suo secondo Europeo U-21, nel quale l'Italia viene eliminata in semifinale.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 28 agosto 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Inter A 1 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 1 0
2005-2006 A 2 0 CI 2 0 UCL 1 0 SI 0 0 5 0
2006-2007 A 4 0 CI 2 1 UCL 1 0 SI 0 0 7 1
2007-gen. 2008 Italia Roma A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 SI 0 0 0 0
gen.-giu. 2008 Italia Vicenza B 3 0 CI - - - - - - - - 3 0
2008-2009 Italia Sassuolo B 28 1 CI 0 0 - - - - - - 28 1
2009-2010 Italia Roma A 8 0 CI 1 0 UEL 6 1 - - - 15 1
Totale Roma 8 0 1 0 6 1 15 1
2010-2011 Italia ChievoVerona A 28 0 CI 1 0 - - - - - - 29 0
2011-2012 A 23 1 CI 1 0 - - - - - - 24 1
2012-2013 A 28 2 CI 0 0 - - - - - - 28 2
Totale ChievoVerona 79 3 2 0 81 3
2013-2014 Italia Inter A 4 1 CI 2 0 - - - - - - 6 1
2014-2015 A 0 0 CI 0 0 UEL 1[19] 0 - - - 1 0
Totale Inter 11 1 6 1 3 0 0 0 20 2
Totale carriera 129 5 9 1 9 1 0 0 147 7

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2004-2005
Inter: 2005-2006[20], 2006-2007
Inter: 2006
Roma: 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.chievoverona.tv/it/users/authenticated-usergiocatori/andreolli (video)
  2. ^ Matteo Dalla Vite, Inter, ecco chi ti da Ausilio in La Gazzetta dello Sport, 11 marzo 2014, p. 14.
  3. ^ Matteo Dalla Vite, Inter, ecco chi ti da Ausilio in La Gazzetta dello Sport, 11 marzo 2014, p. 14.
  4. ^ Luca Bianchin, Andrea Elefante, Subito Chivu Ibrahimovic nerazzurro fino al 2012 in Gazzetta dello Sport, 29 luglio 2007.
  5. ^ Giuseppe Calvi, Massimo Cecchini, Filippo Di Chiara, Bianchi vuole il Torino Il Parma su Andreolli, 18 gennaio 2008.
  6. ^ Fabio Bianchi, Andreolli: «Roma, fammi giocare» in Gazzetta dello Sport, 18 giugno 2009.
  7. ^ Stefano Boldrini, Andreolli senza pace. È finito in ospedale in Gazzetta dello Sport, 7 gennaio 2008.
  8. ^ Luca Taidelli, Andreolli, pure la 2a metà alla Roma in Gazzetta dello Sport, 12 luglio 2008.
  9. ^ Fulham-Roma 1-1, it.uefa.com, 22 ottobre 2009.
  10. ^ Ufficiale: Andreolli e Thereau al Chievoverona Chievocalcio.tv
  11. ^ Calciomercato Inter: rilancio del City per Tevez, si punta su Luis Fabiano paginadellosport.com
  12. ^ Tutti i trasferimenti legaseriea.it
  13. ^ anno2011, Mercato: Nwankwo, Obi, Andreolli in Inter.it.
  14. ^ Acquisto a titolo definitivo di Marco Andreolli Chievocalcio.tv
  15. ^ F.C. Internazionale - Sito Ufficiale
  16. ^ Calcio Mercato FC Internazionale Lega Serie A
  17. ^ Sito F.C Internazionale Milano
  18. ^ Andreolli: 'Finalmente ritorno a casa', Inter.it, 12 luglio 2013.
  19. ^ 1 presenza nei turni preliminari.
  20. ^ Titolo assegnato d'ufficio dopo le sentenze della giustizia sportiva nell'ambito di Calciopoli.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]