Antonio Nocerino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antonio Nocerino
Nocerino22.jpg
Antonio Nocerino nel 2011
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Torino Torino
Carriera
Giovanili
1998-2002
2002-2003
Juventus Juventus
Avellino Avellino
Squadre di club1
2003-2004 Avellino Avellino 34 (0)
2004-2005 Genoa Genoa 5 (0)
2005 Catanzaro Catanzaro 21 (0)
2005-2006 Crotone Crotone 15 (0)
2006 Messina Messina 11 (0)
2006-2007 Piacenza Piacenza 37 (6)
2007-2008 Juventus Juventus 32 (0)
2008-2011 Palermo Palermo 106 (6)
2011-2014 Milan Milan 72 (12)
2014 West Ham West Ham 10 (0)
2014- Torino Torino 3 (0)
Nazionale
2004
2004-2006
2006-2007
2008
2007-2012
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia Olimpica
Italia Italia
7 (0)
16 (0)
10 (0)
11 (0)
15 (0)
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Torneo di Tolone
Oro Tolone 2008
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 settembre 2014

Antonio Nocerino (Napoli, 9 aprile 1985) è un calciatore italiano, centrocampista del Torino in prestito dal Milan.

Con la Nazionale italiana è stato vice-campione d'Europa agli Europei 2012.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 luglio 2010 sposa Federica, conosciuta tra i banchi di scuola e con cui è stato fidanzato per otto anni. Prima del matrimonio la coppia aveva già un figlio di nome Francesco nato il 6 maggio 2009. Il 5 ottobre 2011 nasce anche la secondogenita Cecilia.[1]

Possiede il diploma di ragioniere.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista con doti da incontrista, durante la sua permanenza alla Juventus viene impiegato anche come esterno destro di centrocampo o come regista.[3]

Resistente, veloce e determinato, possiede corsa, spinta ed abilità nel pressing.[4] È spesso presente in zona-gol, provando tiri da fuori area, pericolosi inserimenti con e senza palla o realizzando assist per i compagni.[5][6] Affina queste sue caratteristiche con il Palermo nella stagione 2010-2011, in cui si completa tatticamente e migliora in fase offensiva.[7]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi ed esordi[modifica | modifica wikitesto]

Ha iniziato a giocare a calcio all'età di 5 anni in una piccola squadra del suo quartiere, allenata dal padre.[2] Il calciatore napoletano è poi cresciuto nelle giovanili della Juventus all'età di tredici anni.[8] Esordisce tra i professionisti l'11 settembre 2003 con la maglia dell'Avellino in Serie B, nel pareggio a reti inviolate contro il Palermo. In tre stagioni e mezzo giocate nella serie cadetta, colleziona 111 presenze.

Dopo aver giocato anche con Genoa, Catanzaro e Crotone, il 12 febbraio 2006 esordisce anche in Serie A con il Messina nella partita persa per 4-2 contro la Sampdoria. Con la squadra siciliana segna anche il suo primo gol in massima serie, il 7 maggio 2006 contro l'Empoli,[9] rete che non gli verrà legittimata in quanto quella partita fu alla fine persa a tavolino per 3-0.[10][11]

Nella stagione 2006-2007 passa in compartecipazione al Piacenza,[12] dove totalizza 37 partite e 6 gol contribuendo al quarto posto degli emiliani.

Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2007 la Juventus, ancora detentrice della metà del cartellino del calciatore, ne riscatta il rimanente 50% dalla formazione emiliana per 3,7 milioni di euro.[13][14]

Fa il suo esordio ufficiale con la maglia bianconera nella prima giornata di campionato contro il Livorno, partita terminata con il punteggio di 5-1 a favore della squadra torinese. Nel girone di ritorno, con l'arrivo a Torino di Mohamed Sissoko, Nocerino non viene impiegato più con continuità ma riesce comunque a concludere in maniera positiva la sua esperienza alla Juventus - iniziata nelle giovanili - con 32 presenze in campionato e 4 in Coppa Italia.

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Nocerino riceve un'espulsione durante CSKA Mosca-Palermo del 4 novembre 2010

Il 30 maggio 2008 si trasferisce a titolo definitivo al Palermo, nell'ambito dell'operazione che porta Amauri alla Juventus.[15] Esordisce con la maglia rosanero il 13 settembre seguente al Barbera nella vittoria contro la Roma per 3-1. Nocerino riesce a trovare continuità nelle presenze, giocando titolare per quasi tutta la stagione ma termina la stessa come riserva venendo talvolta utilizzato dal mister Davide Ballardini nel ruolo di mediano.[16][17] Colleziona 33 presenze finali (tutte in campionato) senza mai andare in rete; giocando accanto al compagno di squadra Mark Bresciano, più offensivo di Nocerino, egli aveva compiti difensivi e di rottura del gioco.[17]

Nella stagione 2009-2010, con Walter Zenga in panchina, parte nuovamente titolare, ma nel breve termine diventa una riserva.[16] Il 23 settembre segna il suo primo gol sia in Serie A sia con la maglia rosanero nella quinta giornata di campionato disputata al Barbera contro la Roma, terminata sul punteggio di 3-3. Con l'arrivo di Delio Rossi sulla panchina siciliana al posto di Zenga, torna titolare inamovibile e gli vengono maggiormente affidati compiti, oltre ai soliti di interdizione, di finalizzazione e di accompagnamento della manovra d'attacco, lasciando così la fase difensiva a Giulio Migliaccio anche in considerazione del fatto che Bresciano non è stato più titolare nella formazione.[16][17] Tatticamente è stato utilizzato anche in fase di copertura della fascia sinistra nelle occasioni in cui il terzino Federico Balzaretti si è spinto in avanti.[4] Chiude la sua seconda stagione a Palermo con 35 presenze e 2 reti in campionato più 3 presenze in Coppa Italia.

Per la stagione 2010-2011 ha lasciato il numero 9 ad Abel Hernández, scegliendo per sé il 23, giorno della morte di Padre Pio, al quale si dichiara devoto.[18][19] La partita di andata degli spareggi di Europa League contro gli sloveni del Maribor (vittoria per 3-0),[20] che apre la stagione, è stato il suo esordio in una competizione internazionale per club. Raggiunge il traguardo delle 100 presenze con la maglia del Palermo tra Serie A (89 apparizioni), Coppa Italia (5) ed Europa League (6) nei quarti di finale di Coppa Italia vinti ai tiri di rigore contro il Parma. Il 3 febbraio 2011, in Palermo-Fiorentina (2-4), segna la sua terza rete in un campionato di massima serie, stabilendo un personale primato.[21] Il 10 aprile successivo, in Palermo-Cesena (2-2), gioca la centesima partita in Serie A con il Palermo. Chiude l'ottima[22][23] stagione con 49 presenze e 4 gol tra campionato, Coppa Italia ed Europa League, risultando il calciatore più utilizzato della squadra (ha giocato tutte le 5 partite che hanno visto coinvolti i rosanero nella coppa nazionale persa in finale contro l'Inter per 3-1), di cui è stato uno degli uomini più importanti.[24]

Nella stagione 2011-2012, dopo aver disputato le due partite del terzo turno preliminare di Europa League contro gli svizzeri del Thun, lascia la squadra siciliana dopo averne vestito la maglia per 122 volte complessivamente, con 6 reti all'attivo.

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Nocerino nel Milan

In scadenza di contratto con il Palermo alla fine della stagione 2011-2012, il 31 agosto 2011, ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato, passa a titolo definitivo al Milan[25] per 500.000 euro;[26] con la società rossonera firma un contratto quinquennale[27] e indossa la casacca numero 22.

Voluto dall'allenatore Massimiliano Allegri,[28] esordisce in maglia rossonera il 9 settembre 2011 nella partita di campionato contro la Lazio terminata con il punteggio di 2-2 e valida per la seconda giornata di campionato (la prima è stata rinviata), subentrando ad Alberto Aquilani al 68'.[29] Quattro giorni dopo, il 13 settembre 2011, esordisce in Champions League nella prima partita della fase a gironi, disputando l'intero incontro pareggiato per 2-2 in trasferta contro il Barcellona.[30] Segna il suo primo gol in maglia rossonera il 15 ottobre seguente a San Siro nella partita vinta per 3-0 proprio contro la sua ex squadra, il Palermo, sbloccando il risultato al 39' su assist di Alberto Aquilani.[31] Il 26 ottobre seguente, in Milan-Parma (4-1) della nona giornata di campionato, realizza la sua prima tripletta in carriera,[32][33] eguagliando il suo record di 4 reti in Serie A ottenuto nella stagione precedente con il Palermo. Il 2 dicembre successivo supera questo primato, andando a segno nella vittoriosa trasferta contro il Genoa, fissando il punteggio sul definitivo 0-2: questa è infatti la sua quinta rete in Serie A in una sola stagione.[34] Il 17 dicembre 2011, nella partita vinta per 2-0 contro il Siena, realizza il suo sesto gol stagionale; con questa marcatura eguaglia il personale primato di reti segnate in una stagione fatto registrare nel 2006-2007 quando giocava in Serie B nel Piacenza.[35] Il 29 gennaio successivo supera anche questo record segnando nella 20ª giornata di campionato il secondo gol nella partita contro il Cagliari a San Siro, terminata con il risultato di 3-0,[36] eguagliando anche il record di gol stagionali realizzati in campionato da un mediano con la maglia del Milan, precedentemente appartenuto a Romeo Benetti.[37] Il 26 febbraio 2012, supera anche questo primato realizzando il suo ottavo gol stagionale nella partita giocata a San Siro contro la Juventus e terminata sul punteggio di 1-1.[38] Il 3 aprile seguente segna la sua prima rete in Champions League nel ritorno dei quarti di finale contro il Barcellona, perso per 3-1;[39] gol grazie al quale raggiunge anche le 10 segnature stagionali.[40] Chiude la sua prima stagione in rossonero con 35 partite in campionato, 3 in Coppa Italia e 10 in Champions League, segnando anche un'ultima rete in campionato che fa salire a 11 i suoi gol.

Per l'annata seguente cambia maglia, prendendo la numero 8 che nell'annata precedente era stata indossata da Gennaro Gattuso.[41] Segna la sua prima rete stagionale il 9 dicembre 2012, in occasione della partita vinta per 4-2 in casa del Torino.[42][43] Chiude la sua seconda stagione in rossonero con 26 presenze in campionato, accompagnate da 2 gol (l'altra rete la segna contro il Pescara nel 4-1 del turno successivo a quello contro il Torino), e 3 presenze in Champions League.

Nella stagione 2013-2014 cambia nuovamente il numero di maglia, passando al 23 lasciato libero dopo la partenza di Massimo Ambrosini.[44]

I prestiti al West Ham e al Torino[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 gennaio 2014 passa in prestito fino a fine stagione al West Ham, in Premier League.[45] Gli viene assegnata la maglia numero 47,[46] indossata per la prima volta in gare ufficiali il 29 gennaio seguente, in occasione della partita esterna di campionato pareggiata per 0-0 contro il Chelsea.[47]

Di ritorno dal prestito in Inghilterra, il 2 luglio 2014 viene ceduto, sempre con la formula del prestito, al Torino,[48] con cui debutta il 31 luglio seguente nella partita di andata del terzo turno preliminare di UEFA Europa League vinta in trasferta per 3-0 contro gli svedesi del Brommapojkarna.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nocerino durante i quarti di finale dell'Europeo 2012 contro l'Inghilterra

Nocerino ha preso parte al Mondiale Under-20 del 2005, mentre con la Nazionale Under-21, con la quale ha esordito il 15 agosto 2006, ha disputato l'Europeo di categoria del 2007, giocando tutte le partite da titolare.

Ha esordito in Nazionale maggiore il 17 ottobre 2007, a 22 anni, nella partita amichevole Italia-Sudafrica (2-0).

Nell'estate del 2008 viene convocato dal CT Pierluigi Casiraghi nella Nazionale Olimpica per partecipare ai Giochi olimpici di Pechino, dove veste la fascia di capitano della squadra.[49]

Il 6 febbraio 2011, a più di tre anni di distanza dall'ultima volta che ha vestito la maglia azzurra, ottiene la convocazione da parte di Cesare Prandelli per la partita amichevole contro la Germania del 9 febbraio seguente,[50] senza però scendere in campo. Il 20 marzo successivo, invece, riceve la convocazione in vista delle partite contro Slovenia (qualificazione agli Europei 2012) ed Ucraina (amichevole):[51][52] nella prima partita (disputata il 25 marzo e vinta in trasferta per 1-0) subentra a Stefano Mauri al 63',[53] mentre nella seconda (un'altra vittoria in trasferta per 2-0 quattro giorni dopo) gioca per la prima volta da titolare e per tutta la partita.[54]

Il 13 maggio 2012 viene inserito dal CT Prandelli nella lista dei 32 calciatori pre-convocati per la fase di preparazione in vista dell'Europeo 2012,[55] venendo poi incluso nella lista definitiva consegnata il 29 maggio seguente.[56] Dopo aver debuttato nella manifestazione il 10 giugno 2012 subentrando al 90' a Thiago Motta durante la partita d'esordio contro la Spagna,[57] il 24 giugno successivo, nella partita dei quarti di finale contro l'Inghilterra terminata sul punteggio di 0-0 dopo i supplementari, tira e realizza uno dei quattro rigori decisivi per il passaggio degli Azzurri in semifinale.[58] Nel corso della manifestazione, chiusa dall'Italia al secondo posto dopo la sconfitta in finale per 4-0 contro la Spagna,[59] Nocerino disputa in totale queste 2 partite citate.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 19 ottobre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-2004 Italia Avellino B 34 0 CI 0 0 - - - - - - 34 0
2004-gen. 2005 Italia Genoa B 5 0 CI 0 0 - - - - - - 5 0
gen.-giu. 2005 Italia Catanzaro B 21 0 CI - - - - - - - - 21 0
2005-gen. 2006 Italia Crotone B 15 0 CI 0 0 - - - - - - 15 0
gen.-giu. 2006 Italia Messina A 11 0 CI - - - - - - - - 11 0
2006-2007 Italia Piacenza B 37 6 CI 2 0 - - - - - - 39 6
2007-2008 Italia Juventus A 32 0 CI 4 0 - - - - - - 36 0
2008-2009 Italia Palermo A 33 0 CI 0 0 - - - - - - 33 0
2009-2010 A 35 2 CI 3 0 - - - - - - 38 2
2010-2011 A 38 4 CI 5 0 UEL 6[60] 0 - - - 49 4
lug.-ago. 2011 A - - CI - - UEL 2[61] 0 - - - 2 0
Totale Palermo 106 6 8 0 8 0 - - 122 6
ago. 2011-2012 Italia Milan A 35 10 CI 3 0 UCL 10 1 SI - - 48 11
2012-2013 A 26 2 CI 0 0 UCL 3 0 - - - 29 2
2013-gen. 2014 A 11 0 CI 2 0 UCL 3[62] 0 - - - 16 0
Totale Milan 72 12 5 0 16 1 - - 93 13
gen.-giu. 2014 Inghilterra West Ham PL 10 0 FACup+CdL - - - - - - - - 10 0
2014-2015 Italia Torino A 3 0 CI 0 0 UEL 5[63] 0 - - - 8 0
Totale carriera 346 24 19 0 29 1 - - 394 25

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-10-2007 Siena Italia Italia 2 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
25-3-2011 Lubiana Slovenia Slovenia 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 63’ 63’
29-3-2011 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Italia Italia Amichevole -
3-6-2011 Modena Italia Italia 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 24’ 24’
7-6-2011 Liegi Italia Italia 0 – 2 Irlanda Irlanda Amichevole - Uscita al 58’ 58’
10-8-2011 Bari Italia Italia 2 – 1 Spagna Spagna Amichevole - Ingresso al 74’ 74’
7-10-2011 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 - Ingresso al 70’ 70’
11-10-2011 Pescara Italia Italia 3 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 - Ingresso al 68’ 68’
11-11-2011 Breslavia Polonia Polonia 0 – 2 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
29-2-2012 Genova Italia Italia 0 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-6-2012 Zurigo Italia Italia 0 – 3 Russia Russia Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
10-6-2012 Danzica Spagna Spagna 1 – 1 Italia Italia Euro 2012 - 1º turno - Ingresso al 90’ 90’
24-6-2012 Kiev Inghilterra Inghilterra 0 – 0 dts
(2-4 dcr)
Italia Italia Euro 2012 - Quarti - Ingresso al 80’ 80’
15-8-2012 Berna Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Italia Italia Amichevole -
11-9-2012 Modena Italia Italia 2 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 2014 -
Totale Presenze 15 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2008

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra dell'anno: 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fiocco rosa in casa Nocerino, è nata Cecilia, palermo24.net, 06-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  2. ^ a b Tra Padre Pio e Gattuso: Antonio Nocerino, canalemilan.it, 03-09-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  3. ^ Paolo Vannini, Corriere dello Sport, 6 settembre 2010.
  4. ^ a b Marco Apprendi, Palermo 2009/2010, i protagonisti: Antonio Nocerino, tuttopalermo.net, 22-06-2010. URL consultato il 27-02-2012.
  5. ^ "Petali di Rosa": la scheda di Antonio Nocerino, mediagol.it. [collegamento interrotto]
  6. ^ Gol, forza e fantasia, ilpalermocalcio.it. [collegamento interrotto]
  7. ^ La Gazzetta dello Sport, 1º settembre 2011.
  8. ^ Nocerino: "Tanti sacrfici per arrivare al successo", palermo24.net, 08-04-2010. URL consultato il 28-02-2012.
  9. ^ Messina-Empoli sospesa. I siciliani a rischio squalifica, la Repubblica, 07-05-2006. URL consultato il 27-02-2012.
  10. ^ Stangata sui giallorossi un campionato da incubo, la Repubblica, 10-05-2006. URL consultato il 27-02-2012.
  11. ^ Messina-Empoli 0-3, Legaseriea.it. URL consultato il 27-02-2012.
  12. ^ UFFICIALE: cinque arrivi a Piacenza Tuttomercatoweb.com
  13. ^ Ufficiale: la Juventus riscatta Nocerino dal Piacenza, tuttomercatoweb.com, 20-06-2007. URL consultato il 27-02-2012.
  14. ^ Roma, c'è Pizarro. E ora l'affare Chivu. Per Quagliarella si va alle buste, La Repubblica, 20-06-2007. URL consultato il 27-02-2012.
  15. ^ Amauri alla Juve, adesso è ufficiale, La Stampa, 30-05-2008. URL consultato il 27-02-2012.
  16. ^ a b c Una vita da mediano... e non solo, palermo24.net, 08-03-2010. URL consultato il 27-02-2012.
  17. ^ a b c Domenico Schillaci, Palermo, un Nocerino trasformato che adesso studia da Perrotta, tuttopalermo.net, 11-03-2010. URL consultato il 27-02-2012.
  18. ^ Nadia La Malfa, Corriere dello Sport, 12 maggio 2011.
  19. ^ Anno nuovo, numero di maglia nuovo, Sport Mediaset, 30-07-2010. URL consultato il 27-02-2012.
  20. ^ Palermo-Maribor 3-0, uefa.com, 19-08-2010. URL consultato il 28-02-2012.
  21. ^ Nocerino da record, palermo24.net, 13-02-2011. URL consultato il 28-02-2012.
  22. ^ Maria Concetta Casales, Palermo, Nocerino, stagione da incorniciare, tuttopalermo.net, 19-05-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  23. ^ Nocerino: "Io diverso da Gattuso", Sport Mediaset, 09-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  24. ^ Alessio Alaimo, Il pilastro del centrocampo, Prandelli perché non lo chiami?, uefa.com, 10-11-2010. URL consultato il 27-02-2012.
  25. ^ Nocerino al Milan, palermocalcio.it, 31-08-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  26. ^ Un Palermo che investe, palermocalcio.it, 01-09-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  27. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 31-08-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  28. ^ Il Milan si tiene Nocerino. Impossibile andar via: ecco perché, tuttomercatoweb.com, 06-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  29. ^ Milan-Lazio 2-2, legaseriea.it. URL consultato il 27-02-2012.
  30. ^ Barcelona-Milan 2-2, uefa.com. URL consultato il 27-02-2012.
  31. ^ Milan-Palermo 1-0 all'intervallo, palermocalcio.it, 15-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  32. ^ Simone Radaelli, Il tris di Nocerino stende il Parma, Sport Mediaset, 25-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  33. ^ Alessio Alaimo, Milan, Nocerino forza tre. L'acquisto low cost diventa un pilastro, tuttomercatoweb.com, 27-10-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  34. ^ Auguto De Bartolo, Ibra-Nocerino stendono il Genoa, il Milan assapora la vetta, Sky Sport, 02-12-2011. URL consultato il 28-02-2012.
  35. ^ Pietro Mazzara, Nocerino, eguagliato il suo record da professionista, milannews.it, 18-12-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  36. ^ Attenti a quei due!, uefa.com, 30-01-2012. URL consultato il 27-02-2012.
  37. ^ Il Milan si gode bomber Nocerino! E Benetti, a cui l'ex-rosanero ha 'scippato' il record di reti, lo celebra così: "Giocatore da prendere a esempio...", goal.com, 31-01-2012. URL consultato il 22-03-2012.
  38. ^ Marco Pagliari, Calciomercato Milan: Nocerino, l'affare del secolo, sportevai.it, 13-03-2012. URL consultato il 22-03-2012.
  39. ^ Lara Vecchio, Milan, addio Champions: il sogno si infrange sul dischetto del Camp Nou, Il Sole 24 ORE, 04-04-2012. URL consultato il 04-04-2012.
  40. ^ 10 gol: doppia cifra Nocerino, acmilan.com, 04-04-2012. URL consultato il 05-04-2012.
  41. ^ 8 Noce-9 Pato-10 Boa, acmilan.com, 26-07-2012. URL consultato il 26-07-2012.
  42. ^ Torino 2 - 4 Milan, legaseriea.it, 09-12-2012. URL consultato il 09-12-2012.
  43. ^ Gaetano De Stefano, Milan ancora di rimonta. Che poker a Torino!, La Gazzetta dello Sport, 09-12-2012. URL consultato il 09-12-2012.
  44. ^ Stagione 2013/14: i numeri di maglia ufficiali del Milan, acmilan.com, 22-07-2013. URL consultato il 22-07-2013.
  45. ^ (EN) Hammers net Nocerino, whufc.com, 25-01-2014. URL consultato il 25-01-2014.
  46. ^ Enrico Ferrazzi, West Ham, Nocerino indosserà la maglia numero 47, milannews.it, 28-01-2014. URL consultato il 29-01-2014.
  47. ^ Matteo Calcagni, West Ham, esordio di Nocerino contro il Chelsea, milannews.it, 29-01-2014. URL consultato il 29-01-2014.
  48. ^ Nocerino al Toro, torinofc.it, 2 luglio 2014. URL consultato il 2 luglio 2014.
  49. ^ Antonio Nocerino: "La mia Cina", manierosanero.it, 08-07-2008. URL consultato il 27-02-2012.
  50. ^ Motta, Giovinco e Matri le novità. Tra i 23 azzurri il ritorno di Buffon, figc.it, 06-02-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  51. ^ Convocati 25 Azzurri: la novità è Parolo del Cesena. Domani a Coverciano, figc.it, 20-03-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  52. ^ Comunicato stampa (PDF), figc.it, 20-03-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  53. ^ Motta gol, l’Italia sbanca la Slovenia, uefa.com, 20-03-2011. URL consultato il 27-02-2012.
  54. ^ Ucraina-Italia 0-2, transfermarkt.it. URL consultato il 27-02-2012.
  55. ^ Trentadue azzurri selezionati da Prandelli: molte le novità, figc.it, 13-05-2012. URL consultato il 29-05-2012.
  56. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei, figc.it, 29-05-2012. URL consultato il 29-05-2012.
  57. ^ Spagna-Italia 1-1, uefa.com, 10-06-2012. URL consultato il 25-06-2012.
  58. ^ Michele Weiss, Cuore azzurro, l'Inghilterra si inchina, uefa.com, 24-06-2012. URL consultato il 25-06-2012.
  59. ^ Spagna-Italia 4-0, uefa.com, 01-07-2012. URL consultato il 02-07-2012.
  60. ^ 2 presenze nei play-off.
  61. ^ Terzo turno preliminare.
  62. ^ 1 presenza nei play-off.
  63. ^ 4 Nei turni preliminari.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]