Piermario Morosini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Piermario Morosini
Piermario Morosini playing for Livorno in 2012.jpg
Morosini con la maglia del Livorno nel 2012
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Giovanili
19??-1995
1995-2005
2005-2006
Polisportiva Monterosso
Atalanta Atalanta
Udinese Udinese
Squadre di club1
2005-2006 Udinese Udinese 5 (0)
2006-2007 Bologna Bologna 16 (0)
2007-2009 Vicenza Vicenza 66 (1)
2009-2010 Reggina Reggina 17 (0)
2010 Padova Padova 13 (0)[1]
2010-2011 Udinese Udinese 0 (0)
2011 Vicenza Vicenza 15 (0)
2011-2012 Udinese Udinese 0 (0)
2012 Livorno Livorno 8 (0)
Nazionale
2001-2003
2003-2004
2004-2005
2005-2007
2006-2009
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
16 (1)
7 (0)
12 (0)
3 (0)
18 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Bronzo Svezia 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Piermario Morosini (Bergamo, 5 luglio 1986Pescara, 14 aprile 2012) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Rimane orfano in giovane età: nel 2001, a 15 anni, perde la madre Camilla e due anni dopo, nel 2003, muore anche il padre Aldo. Nel 2004 si suicida il fratello disabile, e Morosini rimane solo con una sorella anch'ella disabile.[2][3] Il 14 aprile 2012, al 31' di Pescara-Livorno della 14ª giornata di ritorno del campionato di Serie B, si accascia a terra in seguito a un'improvvisa crisi cardiaca.[4]

Portato in ospedale, il giocatore muore alle 16:45.[5][6][7][8] La gara non viene portata a termine e successivamente la FIGC dispone il rinvio dell'intera giornata di tutti i campionati italiani.[9] La notizia ha avuto risalto in tutto il mondo:[10] in Spagna, per esempio, all'inizio di Real Madrid-Sporting Gijón, è stato osservato un minuto di silenzio al Santiago Bernabéu, mentre il Barcellona è sceso in campo con il lutto al braccio.[11]

Il Vicenza[12] e il Livorno[13] hanno ritirato le maglie numero 25 a poche ore dalla scomparsa. Il Vicenza inoltre ha deciso di intitolare a lui il Centro tecnico di Isola Vicentina.[14] In suo onore è stato istituito un memorial dal titolo La speranza... in un ricordo[15] e gli sono state intitolate la Gradinata dello Stadio Armando Picchi di Livorno[16] e la Curva Sud dello Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo.[17] Un anno esatto dopo la sua morte gli è stato intitolato il settore ospiti (curva sud) dello Stadio Adriatico.[18]

Il 2 luglio 2012 sono stati resi pubblici i risultati definitivi dell'autopsia che confermano i primi sospetti: a causare la morte del giocatore è stata una rara malattia ereditaria, la cardiomiopatia aritmogena.[19][20] Il 10 settembre seguente il sostituto procuratore Valentina D'Agostino ha aperto un'inchiesta a carico del medico sociale del Pescara, Ernesto Sabatini, quello del Livorno, Manlio Porcellini e del medico del 118 di Pescara, Vito Molfese, per il mancato uso del defibrillatore, previsto dalla procedura di pronto intervento, anche per capire se l'apparecchio salvavita avrebbe potuto aiutare il calciatore.[21]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizia a giocare a calcio presso la Polisportiva Monterosso, squadra di quartiere di Bergamo. Cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta, con la quale nei dieci anni di militanza riesce a vincere uno scudetto Allievi, nel 2005 passa in compartecipazione all'Udinese giocando a 19 anni la prima stagione da professionista, dividendosi tra Primavera e prima squadra, nella stagione 2005-2006, con 5 presenze in Serie A. L'allenatore Serse Cosmi lo fa esordire il 23 ottobre in Udinese-Inter.

Gioca anche 3 partite in Coppa Italia e una in Coppa UEFA: l'ottavo di finale Levski Sofia-Udinese. Nella stagione 2006-2007 passa al Bologna, in Serie B, scendendo in campo in 16 occasioni. Nel luglio 2007, riscattato dall'Udinese, passa al Vicenza, in Serie B. Con la squadra veneta conquista la salvezza contribuendo con 34 presenze e un gol. A fine annata il Vicenza ne riscatta la metà del cartellino, quindi gioca altre 32 partite.

Nell'estate del 2009 l'Udinese riscatta la metà per una somma pari a circa 1,5 milioni di euro. Il 31 agosto 2009 passa in prestito alla Reggina. Il 1º febbraio 2010 passa con la formula del prestito con diritto di riscatto della compartecipazione al Padova.[22] Il 6 febbraio debutta con i biancoscudati in Piacenza-Padova (1-0). Il 23 giugno 2010 il Padova comunica di non aver esercitato il diritto di opzione sul cartellino del giocatore.[23]

Nel gennaio 2011 passa in prestito al Vicenza.[24] Debutta il 7 febbraio nella 25ª giornata da titolare nella partita contro il Livorno vinta per 1-0.[25] Il 31 gennaio 2012 passa in prestito dall'Udinese al Livorno.[26] Debutta l'11 febbraio alla 27ª giornata nella partita contro il Vicenza pareggiata per 1-1, entrando al 67' al posto di Mirko Bigazzi.[27] Gioca la sua ultima partita il 14 aprile 2012, in Pescara-Livorno della 14ª giornata di ritorno del campionato di Serie B, prima del suo decesso.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver preso parte alle varie Nazionali giovanili (partendo dall'Under-17), esordisce nella Nazionale Under-21 nel settembre del 2006. Fa parte del biennio 2007-2009 degli Azzurrini della squadra con cui partecipa all'Europeo Under-21 del 2009 in Svezia.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Italia Atalanta A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
2005-2006 Italia Udinese A 5 0 CI 0 0 CU 1 0 - - - 6 0
2006-2007 Italia Bologna B 16 0 CI 0 0 - - - - - - 16 0
2007-2008 Italia Vicenza B 34 1 CI 2 0 - - - - - - 36 1
2008-2009 B 33 0 CI 2 0 - - - - - - 35 0
2009-gen. 2010 Italia Reggina B 17 0 CI 0 0 - - - - - - 17 0
gen.-giu. 2010 Italia Padova B 13+1[28] 0 CI - - - - - - - - 14 0
2010-gen. 2011 Italia Udinese A 0 0 CI 2 0 - - - - - - 2 0
gen.-giu. 2011 Italia Vicenza B 16 0 CI - - - - - - - - 16 0
Totale Vicenza 83 1 4 0 - - - - 87 1
2011-gen. 2012 Italia Udinese A 0 0 CI 0 0 UCL+UEL 0 0 - - - 0 0
Totale Udinese 5 0 2 0 1 0 - - 8 0
gen.-giu. 2012 Italia Livorno B 8 0 CI 0 0 - - - - - - 8 0
Totale carriera 141+1 1 6 0 1 0 - - 149 1

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 14 (0) se si comprendono i play-out.
  2. ^ Il dramma di Morosini. Era una stellina azzurra Gazzetta.it
  3. ^ Morosini, storia della famiglia straziante: già orfano di padre, madre e fratello Milanotoday.it
  4. ^ Paura a Pescara. Malore per Morosini Repubblica.it
  5. ^ Piermario Morosini morto per un arresto cardiaco durante Pescara - Livorno, clandestinoweb.com
  6. ^ Morto il calciatore del Livorno Morosini - Il 25enne ha avuto un arresto cardiaco in TGcom24, 14 aprile 2012. URL consultato il 14 aprile 2012.
  7. ^ Choc in campo a Pescara. Morosini crolla e muore in ANSA, 14 aprile 2012. URL consultato il 14 aprile 2012.
  8. ^ Morosini non si è mai ripreso AdnKronos.com
  9. ^ Tragedia in campo a Pescara. Morosini muore per arresto cardiaco Gazzetta.it
  10. ^ Ansa, Morosini: Italia si ferma, notizia fa giro del mondo in ansa.it, 15 aprile 2012.
  11. ^ Real e Barca, vittorie con brivido sportmediaset.mediaset.it
  12. ^ Vicenza Calcio, Ritirata la maglia 25 del giocatore Morosini, Vicenzacalcio.com, 15 aprile 2012.
  13. ^ Il Livorno ritira la maglia numero 25, Livornocalcio.it, 16 aprile 2012.
  14. ^ Vicenza, sarà intitolato a Morosini il Centro tecnico di Isola Seriebnews.com
  15. ^ Nazionale arbitri e Nazionale cantanti a Livorno per ricordare Morosini Legaseriea.it
  16. ^ Ufficiale: la gradinata dello stadio intitolata a Morosini - Cronaca - il Tirreno
  17. ^ Bergamo ha deciso all'unanimità: lo stadio avrà "Curva Morosini" Ilgiorno.it
  18. ^ La Curva sud di Pescara intitolata a Morosini Iltempo.it
  19. ^ Morosini stroncato da una malattia rara ma implacabile Unita.it
  20. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 28 (2011-2012), Panini, 11 novembre 2012, p. 5.
  21. ^ Morosini, indagati tre medici per reato di omicidio colposo in la Repubblica, 10 settembre 2012. URL consultato l'11 settembre 2012.
  22. ^ Piermario Morosini in biancoscudato padovacalcio.it
  23. ^ Calciomercato in Sito ufficiale Padova Calcio. URL consultato il 23 giugno 2010.
  24. ^ Arrivano Cellini, Morosini e Frattali. Tutte le operazioni Vicenzacalcio.com
  25. ^ Livorno-Vicenza 1-0 Legaserieb.it
  26. ^ Nuovo acquisto: Il centrocampista Morosini al Livorno Livornocalcio.it
  27. ^ Livorno-Vicenza 1-1 Legaserieb.it
  28. ^ Play-out.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 257151906