Eljero Elia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eljero Elia
HSV ELJERO ELIA.jpg
Elia nel 2009 all'Amburgo
Dati biografici
Nome Eljero George Rinaldo Elia
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 176[1] cm
Peso 70[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Werder Brema Werder Brema
Carriera
Giovanili
1996-2000
2000-2002
2002-2004
ADO Den Haag ADO Den Haag
Ajax Ajax
ADO Den Haag ADO Den Haag
Squadre di club1
2004-2007 ADO Den Haag ADO Den Haag 59 (6)
2007-2009 Twente Twente 64 (11)
2009-2011 Amburgo Amburgo 52 (7)
2011-2012 Juventus Juventus 4 (0)
2012- Werder Brema Werder Brema 49 (4)
Nazionale
2006-2008
2009
2009-
Paesi Bassi Paesi Bassi U-21
Paesi Bassi Paesi Bassi B
Paesi Bassi Paesi Bassi
7 (1)
3 (2)
28 (2)
Palmarès
Coppa mondiale.svg  Mondiali di calcio
Argento Sudafrica 2010
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 settembre 2013

Eljero George Rinaldo Elia (Voorburg, 13 febbraio 1987) è un calciatore olandese, centrocampista del Werder Brema e della Nazionale olandese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Ala dotata di grande rapidità di piedi e notevole accelerazione, è abile anche nel dribbling.[2] Privilegia progressioni palla al piede sulla sua fascia di competenza, quella sinistra, per poi con una finta accentrarsi, far perdere l'equilibrio al proprio marcatore e cercare la conclusione con il destro.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi in Olanda[modifica | modifica sorgente]

Inizia a prendere confidenza col pallone molto presto, infatti nel 1996, a 9 anni, attira l'attenzione dell'ADO Den Haag che lo inserisce nel proprio settore giovanile. Rimarrà nel club gialloverde fino alla chiamata dell'Ajax nel 2000.

La squadra di Amsterdam lo scarta dopo solo due anni per via del suo fisico, giudicato eccessivamente esile,[2] così nel 2002 torna all'ADO Den Haag. Qui, nel 2004, debutta con la prima squadra a diciassette anni, collezionando 4 presenze e un gol.

Elia nel 2008 al Twente

Complici alcuni litigi con il tecnico Lex Shoenmaker,[2] nel 2007 Elia lascia nuovamente l'ADO Den Haag e accetta l'offerta del Twente. Nella stagione Eredivisie con la squadra di Enschede ottiene un ottimo secondo posto, arrivando anche in finale di KNVB Beker, dove segna il gol del momentaneo pareggio 1-1 contro l'Heerenveen, che riuscirà comunque a vincere il trofeo ai calci di rigore, dopo che ai tempi supplementari la partita era terminata 2-2.[3] Elia segna 15 gol in stagione e viene premiato come Talento olandese dell'anno.[4]

Amburgo[modifica | modifica sorgente]

Il 5 luglio 2009 si trasferisce all'Amburgo per 9 milioni di euro,[5] firmando un contratto quinquennale.[6] Chiude la sua prima stagione con la squadra tedesca con 24 presenze e 5 gol. Nella seconda stagione colleziona 24 presenze segnando 2 gol.

Juventus[modifica | modifica sorgente]

Il 31 agosto 2011, ultimo giorno di calciomercato, viene acquistato per 9 milioni di euro, più eventualmente un altro milione di bonus, dalla Juventus.[7] Il giocatore sceglie la maglia numero 17. Fa il suo esordio in Serie A il 25 settembre 2011, alla 5ª di campionato, in Catania-Juventus. Nelle uscite successive il giocatore non riesce però a convincere l'allenatore Antonio Conte, che lo utilizza col contagocce e spesso lo fa accomodare in panchina o in tribuna.[8] Alla fine di un campionato per lui non esaltante, Elia può comunque fregiarsi della vittoria dello scudetto.[9][10]

Werder Brema[modifica | modifica sorgente]

Il 10 luglio 2012 passa ufficialmente al Werder Brema per un importo di 5,5 milioni di euro più 2 milioni di bonus, pagabili in due anni, per un totale quindi di 7,5 milioni di euro.[11]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Debutta con l'Under-19 olandese nel 2005, un anno dopo del suo debutto nel calcio professionistico. Nel 2006 viene convocato per l'Olanda Under-21.

A 18 anni arriva la sua prima convocazione nella Nazionale maggiore per un'amichevole contro l'Inghilterra, senza scendere in campo. Nel giugno 2009 l'allenatore olandese Bert van Marwijk lo convoca in occasione delle qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2010, contro Islanda e Norvegia, ma il debutto arriva a settembre dello stesso anno in un'amichevole contro il Giappone (finita 3-0 per gli oranje) dove colleziona due assist; quattro giorni più tardi, contro la Scozia, sostituisce Arjen Robben a 18 minuti dalla fine e finalizza un'azione di contropiede, realizzando così il suo primo gol in Nazionale e decidendo la gara.[12] Viene inserito nella lista dei 23 olandesi convocati per Sudafrica 2010. Nella rassegna mondiale Elia non parte mai titolare ma subentra in tutti gli incontri tranne quello ai quarti contro il Brasile. Sostituisce Dirk Kuijt nella finale persa 0-1 ai tempi supplementari contro la Spagna.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 febbraio 2013.
Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Paesi Bassi ADO Den Haag E 4 1 CO 0 0 - - - - - - 4 1
2005-2006 E 30 2 CO 2 4 - - - - - - 32 6
2006-2007 E 25 3 CO 3 2 - - - - - - 28 5
Totale ADO Den Haag 59 6 5 6 - - - - 64 12
2007-2008 Paesi Bassi Twente E 30+4[13] 2+0[13] CO 0 0 CU 2 0 - - - 36 2
2008-2009 E 34 9 CO 5 4 UCL[14]+CU 2+6 0+1 - - - 47 14
Totale Twente 68 11 5 4 10 1 - - 83 16
2009-2010 Germania Amburgo BL 24 5 CG 1 0 UEL 10 1 - - - 35 6
2010-2011 BL 24 2 CG 1 0 - - - - - - 25 2
ago. 2011 BL 4 0 CG 1 0 - - - - - - 5 0
Totale Amburgo 52 7 3 0 10 1 - - 65 8
ago. 2011-2012 Italia Juventus A 4 0 CI 1 0 - - - - - - 5 0
2012-2013 Germania Werder Brema BL 20 0 CG 1 1 - - - - - - 21 1
Totale carriera 203 24 15 11 20 2 - - 238 37

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Paesi Bassi Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
05/09/2009 Enschede Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Giappone Giappone Amichevole -
09/09/2009 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 1
10/10/2009 Sydney Australia Australia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
14/11/2009 Pescara Italia Italia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
18/11/2009 Heerenveen Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Paraguay Paraguay Amichevole -
03/05/2010 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
26/05/2010 Friburgo in Brisgovia Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Messico Messico Amichevole -
01/06/2010 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 4 – 1 Ghana Ghana Amichevole -
05/06/2010 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 6 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole 1
14/06/2010 Johannesburg Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Danimarca Danimarca Mondiali 2010 - 1º Turno -
19/06/2010 Durban Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Giappone Giappone Mondiali 2010 - 1º Turno -
24/06/2010 Città del Capo Camerun Camerun 1 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2010 - 1º Turno -
28/06/2010 Durban Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Slovacchia Slovacchia Mondiali 2010 - Ottavi -
06/07/2010 Città del Capo Uruguay Uruguay 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 2010 - Semifinale -
11/07/2010 Johannesburg Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 1 dts Spagna Spagna Mondiali 2010 - Finale -
03/09/2010 Serravalle San Marino San Marino 0 – 5 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
07/09/2010 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Finlandia Finlandia Qual. Euro 2012 -
09/02/2011 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 1 Austria Austria Amichevole -
25/03/2011 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
29/03/2011 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2012 -
04/06/2011 Goiânia Brasile Brasile 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
08/06/2011 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
02/09/2011 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 11 – 0 San Marino San Marino Qual. Euro 2012 -
06/09/2011 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
07/10/2011 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Moldavia Moldavia Qual. Euro 2012 -
16/10/2012 Bucarest Romania Romania 1 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2014 -
14/11/2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 28 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2011-2012

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2009[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Eljero Elia, juventus.com. URL consultato il 23 marzo 2012.
  2. ^ a b c d Stefano Cantalupi, Alla scoperta di Elijero Elia, l'ultimo colpo della Juve in gazzetta.it, 30 agosto 2011. URL consultato il 31 agosto 2011.
  3. ^ Berend Scholten, All'Heerenveen la Coppa d'Olanda in it.uefa.com, 17 maggio 2009. URL consultato il 3 settembre 2011.
  4. ^ a b (NL) Eljero Elia wint Johan Cruijff Prijs in fctwente.nl, 12 maggio 2009. URL consultato il 5 settembre 2011.
  5. ^ (DE) Elia zum Hamburger SV in transfermarkt.de, 5 luglio 2009. URL consultato il 31 agosto 2011.
  6. ^ (DE) Perfekt - HSV verpflichtet Elia! in bundesliga.de, 5 luglio 2009. URL consultato il 31 agosto 2011.
  7. ^ Elia bianconero fino al 2015 in juventus.com, 31 agosto 2011. URL consultato il 31 agosto 2011.
  8. ^ Juventus, non solo sorrisi. Krasic, Elia, Del Piero e Borriello i nodi da risolvere in blog.panorama.it, 9 maggio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012.
  9. ^ Riccardo Pratesi, Vucinic e autogol, delirio Juve. Per i bianconeri è il 28° scudetto in gazzetta.it, 6 maggio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012.
  10. ^ Vladimiro Cotugno, Juve Campione d'Italia, 2-0 al Cagliari. Milan ko in tuttosport.com, 6 maggio 2012. URL consultato il 14 maggio 2012.
  11. ^ Elia al Werder Brema in juventus.com, 10 luglio 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  12. ^ Stefano Chioffi, Elia, l'Amburgo ha una nuova stella in corrieredellosport.it, 15 settembre 2009. URL consultato il 3 settembre 2011.
  13. ^ a b Play-off per la UEFA Champions League 2008-2009
  14. ^ Preliminari - 3º turno

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]