Partito (araldica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Partito è un termine utilizzato in araldica per indicare uno scudo diviso per metà da una linea verticale passante per il centro.

In molti casi, il partito non costituisce l'arma originale, ma può essere l'unione di due armi congiunte nello stesso scudo, come segno di alleanza o di dipendenza. Casi di questo genere sono spesso riconoscibili perché nella partizione originale rimangono delle figure tagliate verticalmente che sembrano uscire dalla linea di partizione. Tre esempi sono gli stemmi delle città di Glorenza, Achern e Ultimo.

Se uno dei due settori del partito è troncato si ottengono le partizioni semitroncato partito se si tratta del settore di destra o partito semitroncato se si tratta del settore di sinistra.

Casi particolari del partito sono l'addestrato (o partito a destra) o il sinistrato (partito a sinistra), il partito ripartito (la prima partizione è a sua volta partita), il partito di 2 (cioè l'interzato in palo), il partito di 2 e troncato di 1 (che origina 6 campi distinti) e così via.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

araldica Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica