Valeri Božinov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valeri Bojinov
Valeri Bojinov.jpeg
Valeri Bojinov con la maglia della Nazionale Bulgara.
Dati biografici
Nome Valeri Emilov Bojinov
Nazionalità Bulgaria Bulgaria
Altezza 180 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Ternana Ternana
Carriera
Giovanili
1999-2000
2000-2001
Pieta Hotspurs Pietà Hotspurs
Lecce Lecce
Squadre di club1
2001-2005 Lecce Lecce 65 (16)
2005-2006 Fiorentina Fiorentina 36 (8)
2006-2007 Juventus Juventus 18 (5)
2007-2009 Manchester City Manchester City 11 (1)
2009-2011 Parma Parma 60 (11)
2011-2012 Sporting CP Sporting CP 8 (2)
2012 Lecce Lecce 8 (1)
2012-2013 Verona Verona 13 (1)
2013 Vicenza Vicenza 18 (4)
2013 Sporting CP Sporting CP 0 (0)
2014 Levski Sofia Levski Sofia 19 (7)
2014- Ternana Ternana 0 (0)
Nazionale
2007-2009
2004-
Bulgaria Bulgaria U-21
Bulgaria Bulgaria
3 (3)
39 (7)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2014

Valeri Emilov Božinov (in bulgaro: Валери Eмилов Божинов?, traslitterato anche Bojinov o Bozhinov; Gorna Orjahovica, 15 febbraio 1986) è un calciatore bulgaro, attaccante della Ternana e della Nazionale bulgara.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizi e Lecce[modifica | modifica sorgente]

Arriva in Italia nel 2000 grazie a una intuizione di Pantaleo Corvino, ai tempi direttore sportivo del Lecce, che lo scopre a 12 anni in un torneo a Malta, dove Božinov gioca nel Pietà Hotspurs, e lo porta in giallorosso[1]. A Lecce il ragazzo frequenta la scuola media Paolo Stomeo. Poi continua gli studi secondari presso l'istituto tecnico industriale Enrico Fermi e poi l'istituto professionale Antonietta De Pace del capoluogo salentino, mentre gioca con le formazioni giovanili del Lecce. Risiede presso la casa Pastor Bonus insieme agli altri ragazzi fuori sede dell'US Lecce.

Debutta in Serie A il 27 gennaio 2002, non ancora sedicenne, contro il Brescia, diventando così il più giovane calciatore straniero ad aver esordito in Serie A[1][2]. Realizza il primo gol nella massima divisione l'11 gennaio 2004, non ancora maggiorenne, in Lecce-Bologna 1-2[3]. Resta in Puglia tre anni. Si afferma nella stagione 2004-2005 grazie anche al gioco offensivo di Zdeněk Zeman[4].

Fiorentina[modifica | modifica sorgente]

Nella sessione invernale di calciomercato, a gennaio 2005, passa poi alla Fiorentina, che lo acquista per[5] 15 milioni di euro. A Firenze subìsce un infortunio ad aprile e ha un periodo con problemi di adattamento.[senza fonte] Nell'estate 2005 la Fiorentina acquista Luca Toni[6] e, anche complici i gol di quest'ultimo, nella stagione 2005-2006 il bulgaro trova poco spazio in squadra[7].

Il 16 gennaio 2006 viene ufficialmente messo fuori rosa dalla Fiorentina per alcune dichiarazioni rilasciate a una radio bulgara (smentite in seguito)[senza fonte] contro l'allenatore e la dirigenza[8]. Viene messo sul mercato, e conclusasi la sessione invernale del calciomercato, Božinov resta a Firenze e viene reintegrato nella rosa della prima squadra.

Juventus[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 2006 passa alla Juventus, in Serie B per la prima volta per le vicende di calciopoli, con la formula del prestito con diritto di riscatto[9] per la metà del cartellino, come parziale contropartita tecnica nella trattativa conclusasi con la cessione dell'attaccante rumeno Adrian Mutu alla Fiorentina. Coi bianconeri trova però pochissimo spazio, e un anno più tardi torna alla Fiorentina. Dopo aver rifiutato la proposta di rinnovo per altri due anni viene nuovamente messo sul mercato e in attesa della cessione gli viene permesso di allenarsi. Ad agosto 2007 viene data ufficialmente la notizia della sua cessione per 8 milioni e mezzo di euro al Manchester City, che fa sottoscrivere al giocatore un contratto quadriennale[10].

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Durante il derby con il Manchester United del 19 agosto 2007, valido per la terza giornata della Premier League 2007-2008, si infortuna gravemente ad un ginocchio[11] ed è costretto a restare inattivo per tutta la stagione. Rientrato nella stagione successiva dopo alcune amichevoli, il 17 agosto 2008, nel pre-partita del primo incontro di campionato con l'Aston Villa, subisce un altro grave infortunio al tendine d'Achille[11] che lo tiene fermo per altri 6 mesi. Ritorna a giocare in prima squadra il 1º marzo 2009 contro il West Ham United. Torna a segnare il 16 maggio 2009, nella partita persa per 2-1 dal Manchester City sul campo del Tottenham, firmando il gol del momentaneo pareggio cinque minuti dopo il suo ingresso in campo[12].

Parma[modifica | modifica sorgente]

Il 29 luglio 2009 il Parma raggiunge l'accordo con il Manchester City per il prestito di un anno[13]. Torna a segnare in Serie A il 23 settembre 2009, contro la Lazio allo Stadio Olimpico di Roma nella partita vinta 1-2 dai ducali. Chiude la stagione con 30 presenze in campionato e 8 reti.

Il 4 luglio 2010 il Parma riscatta ufficialmente il suo cartellino.[14] La prima rete del campionato 2010-2011 arriva contro la neo-promossa Brescia[15]. Conclude la stagione siglando altre due reti contro la Sampdoria e contro il Cagliari l'ultima giornata di campionato.

Sporting Lisbona e prestiti a Lecce, Hellas Verona e Vicenza[modifica | modifica sorgente]

Il 6 luglio 2011 viene acquistato a titolo definitivo dallo Sporting Lisbona. Nell'ambito della stessa trattativa Jaime Valdes passa dai portoghesi al Parma.[16]

Dopo l'esperienza portoghese, il 30 gennaio 2012 torna dopo sette anni al Lecce in prestito con diritto di riscatto[17] dopo una trattativa durata appena una settimana.[18] Al termine della stagione il giocatore non viene riscattato dai pugliesi e fa così ritorno in Portogallo.

Il 31 agosto seguente passa in prestito all'Hellas Verona, in Serie B.[19]

Il 29 settembre sigla la sua prima rete in gialloblu nei minuti finali contro il Bari, gol che dà la vittoria alla sua squadra. Il 16 gennaio 2013 passa in prestito al Vicenza, con il Verona che mantiene il diritto di riscatto dallo Sporting Lisbona[20]. Segna il suo primo gol con la nuova maglia nella partita di esordio, persa per 2-1 contro la Juve Stabia, nella quale si guadagna e trasforma il rigore del momentaneo 1-1. Viene anche nominato capitano della compagine biancorossa.

A fine stagione ritorna allo Sporting Lisbona, ma il 6 settembre resicinde con 3 anni di anticipo il contratto con la società portoghese, rimanendo svincolato.

Levski Sofia[modifica | modifica sorgente]

L'8 febbraio 2014 viene ingaggiato dal Levski Sofia, firmando un contratto fino a fine stagione e facendo così ritorno in Bulgaria. Conclude la stagione con 19 presenze e 7 reti.

Ternana[modifica | modifica sorgente]

Il 5 settembre 2014 firma un contratto annuale con opzione per il secondo con la Ternana, tornando in Italia dopo un anno.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Quando arrivò nel Salento aveva già militato con le selezioni giovanili del suo paese[senza fonte]. Con la Nazionale Under-21 vanta 3 presenze e 3 gol. Con la nazionale maggiore fece parte della spedizione bulgara al campionato d'Europa 2004, dove debuttò in Nazionale nella partita contro l'Italia da subentrante[21]. Nell'agosto di quell'anno realizzò la sua prima marcatura con la maglia della rappresentativa bulgara contro l'Irlanda.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 7 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002 Italia Lecce A 2 0 CI 0 0 - - - - - - 2 0
2002-2003 B 15 2 CI 0 0 - - - - - - 15 2
2003-2004 A 28 3 CI 0 0 - - - - - - 28 3
2004-gen. 2005 A 20 11 CI 3 3 - - - - - - 23 14
gen.-giu. 2005 Italia Fiorentina A 9 2 CI 0 0 - - - - - - 9 2
2005-2006 A 27 6 CI 5 3 - - - - - - 32 9
Totale Fiorentina 36 8 5 3 - - - - 41 11
2006-2007 Italia Juventus B 18 5 CI 3 2 - - - - - - 21 7
2007-2008 Inghilterra Manchester City PL 3 0 FAC+FLC 0 0 - - - - - - 3 0
2008-2009 PL 8 1 FAC+FLC 0 0 CU 1 0 - - - 9 1
Totale Manchester City 11 1 0 0 1 0 - - 12 1
2009-2010 Italia Parma A 29 8 CI 1 0 - - - - - - 30 8
2010-2011 A 31 3 CI 2 0 - - - - - - 33 3
Totale Parma 60 11 3 0 - - - - 63 11
2011-gen. 2012 Portogallo Sporting Lisbona PL 8 2 TP+TL 2+1 0 UEL 5 1 - - - 16 3
gen.-giu. 2012 Italia Lecce A 8 1 CI 0 0 - - - - - - 8 1
Totale Lecce 73 17 3 3 - - - - 76 20
2012-gen. 2013 Italia Hellas Verona B 13 1 CI 2 0 - - - - - - 15 1
gen.-giu. 2013 Italia Vicenza B 18 4 CI 0 0 - - - - - - 18 4
sett. 2013 Portogallo Sporting Lisbona PL 0 0 TP+TL 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Sporting Lisbona 8 2 3 0 5 1 - - 16 3
feb. 2014 Bulgaria Levski Sofia A PFG 19 7 CB 1 1 - - - - - - 20 8
2014-2015 Italia Ternana B - - - - - - - - - - - - -
Totale carriera 256 56 20 9 6 1 - - 282 66

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni giovanili[modifica | modifica sorgente]

Lecce: 2001-2002

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Juventus: 2006-2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Il sogno di Bojinov «Vorrei gol decisivi» in La Stampa, 10 luglio 2006. URL consultato il 4 ottobre 2010.
  2. ^ BOJINOV, L'IMMIGRATO CHE ESPORTA GOL, bulgaria-italia.com, 4 ottobre 2004.
  3. ^ Lecce-Bologna 1-2 in La Repubblica, 11 gennaio 2004. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  4. ^ (EN) Player to Watch: Bulgarian Bojinov soaring in Serie A in Fifa.com. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  5. ^ Bojinov giocherà nella Fiorentina Sampdoria, torna Gasbarroni in La Repubblica, 31 gennaio 2005. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  6. ^ Francesco Tanilli, Vieira alla Juve per 20 milioni Toni alla Fiorentina: è fatta in La Repubblica, 14 luglio 2005. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  7. ^ Sandro Lulli, La Fiorentina è un'isola felice L' unica nota negativa è Bojinov in La Gazzetta dello Sport, 30 agosto 2005, p. 14. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  8. ^ Mirko Graziano, Giampiero Timossi, Punito Bojinov Va fuori rosa in La Gazzetta dello Sport, 17 gennaio 2006, p. 3. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  9. ^ La Juve batte un colpo Nuovi gol con Bojinov in La Gazzetta dello Sport, 07 luglio 2006, p. 24. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  10. ^ Bojinov va al Manchester City L' erede sarà Obinna o Rosina in La Gazzetta dello Sport, 1° agosto 2007, p. 12. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  11. ^ a b Bojinov: «Ho voluto il Parma per l' amicizia con Leonardi», gazzetta.it, 31 luglio 2009.
  12. ^ (EN) Tottenham Hotspur 2 Manchester City 1: Match report in The Daily Telegraph, 16 maggio 2009. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  13. ^ Bojinov dal Manchester City al Parma (in prestito) in www.fcparma.com, 29 luglio 2009. URL consultato il 30 luglio 2009.
  14. ^ VALERI BOJINOV E’ UN GIOCATORE INTERAMENTE DEL PARMA, fcparma.com, 4 luglio 2010.
  15. ^ Federico Sala, È il Parma di Giovinco Brescia in ginocchio in La Repubblica, 29 agosto 2010. URL consultato il 9 ottobre 2010.
  16. ^ Chi viene e chi va... È ufficiale, Bojinov va in Portogallo, Valdès a Parma
  17. ^ Bojinov al Lecce, uslecce.it, 30 gennaio 2012. URL consultato il 30 gennaio 2012.
  18. ^ Affare Bojinov: tutto in meno di una settimana La cronologia della trattativa che ha riportato Bojinov a Lecce
  19. ^ Ufficiali: ecco Daniele Cacia e Valeri Bojinov Hellasverona.it, 31 agosto 2012
  20. ^ Bojinov al Vicenza, è fatta: ecco la formula gianlucadimarzio.com
  21. ^ L Italia si qualifica per le vacanze in La Nuova Sardegna, 23 giugno 2004, p. 35. URL consultato il 9 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]