California

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi California (disambigua).
California
stato federato
State of California
California – Stemma California – Bandiera
(dettagli) (dettagli)
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Amministrazione
Capoluogo Sacramento
Governatore Jerry Brown (D) dal 2011
Data di istituzione 9 settembre 1850
Territorio
Coordinate
del capoluogo
38°33′20″N 121°28′08″W / 38.555556°N 121.468889°W38.555556; -121.468889 (California)Coordinate: 38°33′20″N 121°28′08″W / 38.555556°N 121.468889°W38.555556; -121.468889 (California)
Altitudine -86 / 4421 m s.l.m.
Superficie 423 970 km²
Acque interne 20 047 km² (4,73%)
Abitanti 38 041 430[1] (2012)
Densità 89,73 ab./km²
Contee 58 contee
Comuni 482 comuni
Stati federati confinanti Oregon, Nevada, Arizona, Baja California (MX)
Altre informazioni
Fuso orario UTC-8
ISO 3166-2 US-CA
Nome abitanti californiani
PIL (PPA) 5.354.342
PIL procapite (PPA) 37.000
Rappresentanza parlamentare 53 Rappresentanti: 38 D, 15 R
2 Senatori: Dianne Feinstein (D), Barbara Boxer (D)
Inno I Love You, California
Soprannome The Golden State
Motto Eureka
Cartografia

California – Localizzazione

California – Mappa
Sito istituzionale

La California (/kaliˈfɔrnja/, anche in spagnolo; in inglese ascolta[?·info], [kælɨˈfɔrnjə]) è uno stato situato nel sud della West Coast, affacciato sull'oceano Pacifico. È lo Stato degli Stati Uniti più popoloso, terzo per superficie ed è sia fisicamente che demograficamente variegato. La California meridionale è densamente popolata, mentre quella settentrionale lo è di meno. La grande maggioranza della popolazione vive entro 80 km di distanza dall'oceano Pacifico.

Il nome deriverebbe da Las sergas de Espladián, un romanzo del XVI secolo di Garci Rodríguez de Montalvo, nel quale venivano descritte la regina Calafia e la sua isola paradisiaca chiamata California, a sua volta ispirandosi a un passo incomprensibile della Chanson de Roland, che al v. 2924 cita il toponimo di Califerne.[2][3][4][5] In realtà l'origine del nome è tuttora oggetto di disputa.[6] Il soprannome ufficiale dello Stato è "The Golden State" (Lo Stato dell'oro, con riferimento alla corsa all'oro californiana) ma è chiamato anche Lo Stato del Sole, poiché ha un clima subtropicale molto soleggiato e arido. La sua abbreviazione postale è CA.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della California.

Il primo europeo a esplorare la costa californiana fu Juan Rodriguez Cabrillo nel 1542, seguito da Francis Drake nel 1579. A partire dal 1769, i missionari francescani spagnoli impiantarono minuscoli insediamenti su enormi concessioni di terreni nell'ampio territorio a nord della California spagnola propriamente detta (l'attuale Bassa California). Dopo l'indipendenza del Messico dalla Spagna, le missioni californiane divennero proprietà del governo messicano e furono rapidamente dismesse e abbandonate, mentre la popolazione europea del posto rimase generalmente filospagnola fino al 1822.

California era il nome dato alla parte nordoccidentale dell'Impero spagnolo nel Nord america. La posizione strategica della regione sollevò sin dal primo XIX secolo le rivendicazioni inglesi, francesi e russe sul suo territorio (costruzione della base commerciale russa di Fort Ross, 1812). La forte immigrazione di coloni dagli Stati Uniti, provocata anche dalla scoperta dell'oro, scatenò la Guerra messicano-statunitense del 1847 in seguito alla quale la regione venne divisa tra Messico e Stati Uniti. La parte messicana, Baja California (Bassa California), fu poi suddivisa negli Stati della Bassa California e Bassa California del Sud. La parte americana, Alta California, divenne lo stato USA della California il 9 settembre 1850.

Nel 1848 la popolazione di lingua spagnola della lontana alta California era di circa 4.000 persone ma dopo che venne scoperta la presenza di oro la popolazione aumentò rapidamente grazie all'afflusso di americani e di qualche europeo per la corsa all'oro californiana. Venne fondata una repubblica, con una sua bandiera, che raffigurava un orso d'oro ed una stella. La Repubblica giunse alla fine quando il commodoro John D. Sloat della marina degli Stati Uniti entrò nella Baia di San Francisco rivendicando la California per gli Stati Uniti. Nel 1850 lo stato venne ammesso nell'Unione.

Durante la Guerra di secessione americana il supporto popolare rimase diviso tra i partigiani del Nord e quelli del Sud, e sebbene ufficialmente la California si schierasse con il Nord, volontari parteciparono alla guerra su entrambi i fronti.

La connessione della costa pacifica con le già popolose metropoli dell'est arrivò nel 1869, con il completamento della prima ferrovia transcontinentale. I residenti intanto stavano iniziando a scoprire che la California era molto adatta alla coltivazione di frutta ed all'agricoltura in genere. Gli agrumi, in particolare le arance, vi crescevano rigogliosi e furono quindi gettate le basi per la prodigiosa produzione agricola dello Stato al giorno d'oggi.

Nel periodo 19001965 la popolazione, inizialmente di meno di un milione di abitanti, crebbe fino a far diventare questo stato il più popoloso dell'Unione e guadagnando così il maggior numero di grandi elettori per le elezioni presidenziali. A partire dal 1965, la popolazione si trasformò fino a diventare una delle più varie dal punto di vista etnico nel mondo. La California è uno stato con tendenze liberali, avanzato tecnologicamente e culturalmente, centro mondiale nel campo dell'ingegneria, dell'industria cinematografica e televisiva e della produzione agricola.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Vista della costa pacifica nel Big Sur
Parco Nazionale di Yosemite
Sierra Nevada
Neve sulle montagne del sud della California
Deserto del Mojave
La Valle della Morte

Confina a nord con l'Oregon, ad est con il Nevada, a sud-est con l'Arizona, a sud con lo stato messicano della Bassa California e ad ovest con l'Oceano Pacifico. Con una superficie di 423.970 km² è il terzo stato americano per estensione, dopo l'Alaska e il Texas.

La geografia californiana è molto varia e complessa. Al centro dello Stato giace la Valle centrale di California, contornata dalle montagne costiere ad ovest, dalla Sierra Nevada ad est, dalla Cascade Range a nord e dai Monti Tehachapi a sud. La Valle centrale è il cuore agricolo della California e produce alimenti in una quantità rilevante per gli interi Stati Uniti. La metà più settentrionale è nota anche come la "Sacramento Valley" (bagnata dal fiume Sacramento), mentre la parte meridionale, parzialmente desertica, è nota come la "San Joaquin Valley" (bagnata dal fiume San Joaquin). Mediante dragaggio, sia il fiume Sacramento che il San Joaquin riescono a mantenersi sufficientemente profondi da permettere a diverse città dell'interno di essere città portuali. Inoltre questi corsi d'acqua costituiscono la principale fonte di approvvigionamento idrico dello Stato.

Le Channel Islands si trovano al largo della costa meridionale e sono un'oasi faunistica di grande rilievo.

La Sierra Nevada ("catena nevosa", omonima del massiccio montuoso spagnolo) presenta la cima più alta di tutti i 48 Stati contigui, il Monte Whitney (4421 m), il famoso Parco Nazionale di Yosemite e un profondo lago d'acqua dolce, il Lago Tahoe, il più grande dello Stato come volume d'acqua. Ad est della Sierra Nevada ci sono la Owens Valley, che le separa dalle White Mountains, e il Lago Mono, un habitat di grande importanza per gli uccelli migratori. Nella parte più occidentale dello Stato c'è il Lago Clear, lo specchio d'acqua dolce più grande della California per superficie. La Sierra Nevada raggiunge temperature artiche in inverno e ha diverse dozzine di piccoli ghiacciai, tra i quali il ghiacciaio più meridionale di tutti gli Stati Uniti, il Palisade.

Circa il 45% dell'intera superficie dello Stato è coperta da foreste (solo l'Alaska ha una percentuale superiore), e la diversità nelle specie di pini della California non si riscontra in nessun altro stato. Nel sud c'è un grande lago salato, il Salton Sea.

I deserti coprono circa il 25% del territorio statale. Il deserto della parte centro meridionale è chiamato Deserto del Mojave; a nord-est del Mojave si apre la Valle della Morte (Death Valley), nella quale si trova il punto più basso e più caldo dell'America del nord, il Badwater Flat. Il punto più basso della Valle della morte e la cima del Monte Whitney sono a meno di 300 km di distanza. Quasi tutto il sud della California è arido, molto caldo e desertico, con temperature che normalmente raggiungono valori elevatissimi in estate.

Lungo la costa si incontrano le maggiori aree metropolitane: San José-San Francisco-Oakland, Los Angeles-Long Beach, Santa Ana-Irvine-Anaheim e San Diego.

La California è famosa per i terremoti. Questi sono dovuti alla presenza di faglie, in particolare la Faglia di Sant'Andrea. È anche soggetta al rischio di tsunami, incendi boschivi, frane e conta numerosi vulcani.

Simboli della California
Animali
Animale Orso grizzly della California, Balena grigia
Rettile Tartaruga del deserto
Pesce Garibaldi Hypsypops rubicundus
Uccello Quaglia della California
Insetto Farfalla California dogface
Vegetali
Albero Sequoia della California
Fiore California Poppy Eschscholtzia californica
Varie
Fossile Smilodon
Minerale Oro
Gemma Benitoite
Terreno terreno di San Joaquin
Sport Basket (Los Angeles Lakers)
Colore Blu e oro

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima californiano è vario, anche a causa della notevole estensione in latitudine di questo stato: lungo le coste meridionali esso è complessivamente di tipo temperato caldo/subtropicale, con regime termico e pluviometrico molto simile a quello proprio del clima mediterraneo. In queste aree gli inverni non sono piovosi e sono caratterizzati da temperature tiepide (a gennaio +15 °C a Los Angeles, +17 °C a San Diego), mentre le estati risultano in genere calde (+28 °C di giorno ad agosto a Los Angeles, +30 °C di giorno a San Diego) e complessivamente secche e ventilate; le aree litoranee settentrionali hanno invece un clima di tipo temperato oceanico,sub-umido, con inverni miti e piovosi (l'isoterma dei +8 °C in gennaio lambisce la costa in prossimità del confine con l'Oregon), al contrario le estati sono fresche (medie di agosto e settembre attorno ai +18 °C), perché il mare è assai freddo in rapporto alla latitudine (per effetto della Corrente della California), questo determina una sensibile azione di raffreddamento sulle masse d'aria stazionanti in prossimità delle zone litoranee, ciò nonostante, anche nelle regioni settentrionali le estati sono assai poco piovose. Posta nel settore centrale della California la Baia di San Francisco, insenatura piuttosto stretta e profonda, in cui si insinua un ramo della fredda Corrente della California, è contraddistinta da condizioni climatiche peculiari, se infatti il regime termico invernale non è dissimile da quello delle altre aree californiane centro-settentrionali (media di gennaio di +9,6 °C a San Francisco), le fredde acque marine superficiali condizionano pesantemente il clima di questa ristretta fascia litoranea e determinano estati fresche (specialmente in giugno-luglio) e diffuse condizioni di nebulosità estiva.

A mano a mano che ci si allontana dalla costa l'effetto dell'Oceano Pacifico sul clima californiano tende ad attenuarsi, mentre aumenta quello indotto dall'orografia, infatti se nella pianura sublitoranea della Central Valley abbiamo ancora un regime termico non troppo dissimile da quello costiero, seppure con inverni leggermente più freddi, estati più calde e una escursione termica diurna decisamente più ampia, spostandosi verso le montagne rocciose le precipitazioni tendono ad aumentare, mentre di pari passo diminuiscono le temperature medie, il regime termico/pluviometrico diventa progressivamente di tipo alpino. Infine le regioni sud-orientali dello Stato, caratterizzate da tabulati, penepiani e da diversi bacini endoreici chiusi, sono contraddistinte da un clima di tipo desertico, la cui massima esasperazione si riscontra nella profonda depressione della Death Valley dove in estate sono state registrate temperature tra le più alte mai misurate sulla Terra e dove le precipitazioni medie sono scarsissime (pochi mm/m2 all'anno).

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles
San Diego
San Jose
San Francisco

La popolazione californiana è una delle più demograficamente vivaci di tutti gli Stati Uniti, con il tasso di aumento più elevato. La composizione etnica del paese era, secondo il censimento del 2010, la seguente[7]:

  • 40,1% bianchi non ispanici
  • 37,6% ispanici (prevalentemente messicani)[8]
  • 13,0% asiatici (prevalentemente cinesi, vietnamiti e filippini)[8]
  • 6,2% afroamericani
  • 4,9% persone che si riconoscono in più di una etnia
  • 1,0% nativi americani
  • 0,4% nativi hawaiani e altri popoli del Pacifico

Nel 2015 è previsto, per la prima volta dal 1850, il sorpasso degli ispanici sui bianchi; ciò porterebbe la California ad essere il terzo stato dell'Unione dove i bianchi sono in minoranza (insieme ad Hawaii e Nuovo Messico)[9]

Città principali[modifica | modifica wikitesto]

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Hollywood
Grazie al regime protezionistico, la produzione delle tenute vitivinicole della California, di notevole livello produttivo e qualitativo, hanno saturato il mercato interno degli Stati Uniti
La Silicon Valley è il fulcro dell'industria informatica californiana, americana e mondiale.

Nel 2010 la California ha generato un prodotto interno lordo di 1900 miliardi di dollari, pari quasi a quello dell'Italia.[10] Nonostante lo stereotipo di Stato con clima caldo ed assolato, con costumi di pigrizia e meno ligi al dovere rispetto a quelli della costa orientale del paese, circa il 20% del PIL totale statunitense viene prodotto in California.[11]

Certe zone o regioni dello Stato sono anche fortemente identificate con una tipologia di prodotti, come Hollywood (cinema, televisione), la Central Valley (agricoltura), la Silicon Valley (alta tecnologia), oltre alle regioni vinicole, come Santa Barbara e la Wine Country nella parte settentrionale dello Stato.

Le attività economiche principali sono l'agricoltura, l'allevamento, l'industria aerospaziale, l'intrattenimento (televisione, cinema, musica, internet), l'industria elettronica (informatica, microelettronica) e quella di beni di largo consumo.

Nel 2007 il reddito pro capite ammontava a 38.956 dollari, all'undicesimo posto negli Stati Uniti.[12] Il reddito, peraltro, varia molto a seconda della regione e della professione svolta dai soggetti. La Central Valley ha le maggiori disparità, con molti immigrati che lavorano nelle fattorie e guadagnano meno del salario minimo. La San Joaquin Valley è considerata una delle zone più depresse degli Stati Uniti, assieme alla regione degli Appalachi, quindi la presenza di una enorme forza lavoro a basso costo contribuisce in maniera sostanziale al mantenimento di produttività.[13]

Molte aree costiere sono per contro tra le più ricche del paese. È il caso di San Francisco e della Marin County. I settori tecnologici della California settentrionale, ad esempio nella Silicon Valley, che si estende sul territorio delle contee di Santa Clara e San Mateo, stanno risollevandosi dopo lo scoppio della bolla delle dotcom avvenuta all'inizio del secolo che, nella sola parte settentrionale dello Stato, hanno causato la perdita di oltre 250.000 posti di lavoro.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre della California che partecipano alle Maggiori leghe sportive professionistiche americane

Football Americano - NFL

Baseball - MLB

Basketball - NBA

Hockey - NHL

calcio - MLS

Lacrosse - MLL

  • San Francisco Dragons
  • San José Stealth

Giustizia[modifica | modifica wikitesto]

In California vige la pena di morte. Una votazione per la sua abolizione tenutasi in contemporanea con le elezioni presidenziali statunitensi del 2012, la cosiddetta Proposition 34, si è conclusa con una vittoria dei favorevoli alla pena.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Resident Population Data. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ Mario Pei, La meravigliosa storia dei nomi di luogo e di persona in La meravigliosa storia del linguaggio, Sansoni, 1952, p.39.
  3. ^ Gudde, Erwin G. and William Bright. 2004. California Place Names: The Origin and Etymology of Current Geographical Names. P.59-60
  4. ^ David Lavender, California: Land of New Beginnings, University of Nebraska Press, 1987, p. 27, ISBN 0-8032-7924-8, OCLC 15315566.
  5. ^ Online Etymology Dictionary, Etymonline.com, 24 giugno 1957. URL consultato il 2 luglio 2010.
  6. ^ Etimología de California
  7. ^ (EN) "State & County QuickFacts - California" sul sito dell'ente statistico statunitense. URL consultato il 30 settembre 2011.
  8. ^ a b California QuickFacts from the US Census Bureau
  9. ^ Majority-Minority.
  10. ^ "Calif. retains economy that would be 8th largest", "Businessweek", December 2, 2010, accessed December 2, 2010
  11. ^ Regional Economic Accounts (interactive tables) in Bureau of Economic Analysis. URL consultato il 31 gennaio 2010.
  12. ^ (EN) News Release: State Personal Income 2006, Bureau of Economic Analysis. URL consultato il 21 giugno 2011.
  13. ^ (EN) California’s San Joaquin Valley: A Region in Transition (PDF), The Library of Congress, 12 dicembre 2005. URL consultato il 21 giugno 2011.
  14. ^ State Ballot Measures - Statewide Results

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]