Bay Bridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Francisco-Oakland Bay Bridge
SF and Bay Bridge.JPG
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Città San Francisco e Oakland
Attraversa Baia di San Francisco
Coordinate 37°49′05″N 122°20′48″W / 37.818056°N 122.346667°W37.818056; -122.346667Coordinate: 37°49′05″N 122°20′48″W / 37.818056°N 122.346667°W37.818056; -122.346667
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Tipo Ponte sospeso
Materiale acciaio e cemento
Lunghezza 7 180 m
Luce max. lato ovest: 700 m
lato est: 430 m
Altezza luce lato ovest: 67 m
lato est: 58 m
Larghezza 17,5 m
Progettista Charles H. Purcell
Costruzione 9 luglio 1933-12 novembre 1936
 

Il San Francisco-Oakland Bay Bridge (in italiano: Ponte della Baia di San Francisco-Oakland ) è un ponte sospeso dell'autostrada Interstate 80 che attraversa la Baia di San Francisco, collegando la città di San Francisco con la città di Oakland e le contee di Contra Costa e Alameda, sulla sponda orientale della baia. Il ponte ha uno sviluppo di 8,5 miglia. Il progetto originale fu di Ralph Modjeski. Il ponte fu completato nel 1936 ed aperto al pubblico sei mesi prima del Golden Gate Bridge.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima della costruzione[modifica | modifica sorgente]

San Francisco, situata all'ingresso della baia, si trovò in una posizione ideale per favorirne lo sviluppo durante la corsa all'oro e diventò ben presto la città più importante di tutta la zona. Tuttavia, dopo che fu completata la Prima Ferrovia Transcontinentale nel 1869, la città si trovò separata da questa fondamentale infrastruttura dalla baia stessa.

Costruzione[modifica | modifica sorgente]

La costruzione iniziò il 9 luglio 1933. Sia la costruzione del tratto ad Ovest che di quello ad Est dell'isola di Yerba Buena presentavano grosse difficoltà: la profondità abbastanza elevata nei punti in cui dovevano essere posate le fondamenta richiese l'impiego di nuove tecniche costruttive[1]. Inoltre, contemporaneamente alla costruzione dei due tratti di ponte, era necessario scavare anche un tunnel attraverso l'isola largo ben 23 metri.

Apertura[modifica | modifica sorgente]

L'apertura avvenne il 12 novembre 1936 dopo 3 anni di lavori e un investimento di circa 70 milioni di dollari alla presenza dell'ex presidente Herbert Hoover e del governatore della California. Prima della sua apertura il ponte fu benedetto dal Cardinale Segretario di Stato Eugenio Pacelli che poi diventò papa col nome di Pio XII[2] All'apertura, nel piano stradale superiore, c'erano tre corsie automobilistiche per entrambe le direzioni, mentre nel piano stradale inferiore c'erano tre corsie riservate al traffico automobilistico e al trasporto pesante e i binari ferroviari.

Modifiche[modifica | modifica sorgente]

Negli anni successivi, in seguito ad un massiccio aumento del traffico automobilistico e della crisi della compagnia di trasporto ferroviario locale, si modificò la circolazione disponendo cinque corsie per il traffico sia leggero che pesante su entrambi i livelli del ponte.[1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b San Francisco-Oakland Bay Bridge
  2. ^ Caltrans Facts - Bay Area
California Portale California: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di California