Illinois

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Illinois (disambigua).
Illinois
stato federato
State of Illinois
Illinois – Stemma Illinois – Bandiera
(dettagli) (dettagli)
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Amministrazione
Capoluogo Springfield
Governatore Bruce Rauner (R) dal 12 gennaio 2015
Data di istituzione 3 dicembre 1818
Territorio
Coordinate
del capoluogo
39°47′N 89°39′W / 39.783333°N 89.65°W39.783333; -89.65 (Illinois)Coordinate: 39°47′N 89°39′W / 39.783333°N 89.65°W39.783333; -89.65 (Illinois)
Altitudine 85 - 376,4 m s.l.m.
Superficie 149 998 km²
Abitanti 12 880 580[1] (1-7-2010)
Densità 85,87 ab./km²
Contee 102 contee
Comuni 1293 comuni
Stati federati confinanti Wisconsin, Michigan, Indiana, Kentucky, Missouri, Iowa
Altre informazioni
Fuso orario UTC-6
ISO 3166-2 US-IL
Nome abitanti illinoisan
Rappresentanza parlamentare 18 Rappresentanti: 10 D, 8 R
2 Senatori: Dick Durbin (D), Mark Kirk (R)
Soprannome Land of Lincoln; The Prairie State
Motto State sovereignty, national union
Cartografia

Illinois – Localizzazione

Illinois – Mappa
Sito istituzionale

L'Illinois (/iliˈnɔi/, in inglese ascolta[?·info], [ɪlɨˈnɔɪ])[2] è uno Stato federato del Midwest degli Stati Uniti d'America. Confina a nord con il Wisconsin, a sud con il Kentucky, ad ovest con l'Iowa e il Missouri e ad est con l'Indiana. Per un breve tratto a nord-est l'Illinois confina col lago Michigan. La capitale è Springfield.

Con 12 880 580 abitanti, è lo stato più popoloso del Midwest, e il quinto più popoloso degli Stati Uniti. Circa il 65% della popolazione dello stato vive nell'area metropolitana di Chicago, uno dei più grandi centri industriali e finanziari del mondo, il secondo più grande centro industriale del paese, dopo Los Angeles, e il secondo più grande centro finanziario della nazione, dopo New York.

Sebbene l'Illinois abbia un'economia molto diversificata, essendo uno dei principali centri finanziari degli Stati Uniti ed essendo altamente industrializzato, dalla crisi economica del 2008-2010 lo Stato è entrato in crisi, con debiti di più 5.000 milioni di euro e con ritardi nei pagamenti per i servizi basici, come istruzione e sanità.[3]

Geograficamente, l'Illinois è caratterizzato da un terreno accidentato e da un clima instabile. L'agricoltura è una fonte importante di reddito per lo Stato. Il turismo e la fornitura di mezzi di trasporto e telecomunicazioni sono altre importanti fonti di reddito. Chicago è la più grande città dello stato, e uno dei centri ferroviari e aeroportuali più dinamici degli Stati Uniti.

L'Illinois è noto per la sua vasta e diversificata popolazione e il suo equilibrio tra le aree rurali, le piccole città industriali, i vasti sobborghi e la grande area metropolitana di Chicago. La sua economia diversificata e la sua posizione centrale, l'hanno reso un importante centro di trasporto per 150 anni. Questa miscela di fabbriche e aziende agricole, zone urbane e rurali, hanno reso l'Illinois un microcosmo all'interno della nazione.

Il soprannome dell'Illinois è "The Prairie State Illinois", che significa "Lo Stato della prateria". Un altro soprannome è The Land of Lincoln (terra di Lincoln); molti residenti sono orgogliosi del fatto che il presidente statunitense Abraham Lincoln abbia trascorso gran parte della sua vita nello stato. La sua tomba si trova nella capitale Springfield.

I primi europei a esplorare la regione furono missionari francesi e fece parte della Nuova Francia fino al 1763, quando divenne di dominio britannico. Nel 1783, dopo la fine della guerra di indipendenza americana nel 1776, entrò a far parte della allora chiamata Territorio del nord-ovest. Il 3 febbraio 1809, fu creato il territorio dell'Illinois e il 3 dicembre 1818, l'Illinois divenne il 21º stato degli Stati Uniti d'America.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Illinois fu esplorato dal gesuita Jacques Marquette e dal 1673 venne annesso alla Louisiana, parte dell'impero coloniale francese dell'epoca; prese il nome da una tribù di nativi (Ouillinois). I gesuiti vi fondarono alcune missioni a cui seguirono i mercanti di pellicce che vi aprirono diverse basi commerciali ed insediamenti stabili (Kaskaskia, Cahokia, Tamaroa, S.te Genevieve). Continuò a fare parte della colonia francese fino al 1762, quando fu ceduto all'Inghilterra a seguito del trattato di Parigi. Nel 1774 fu incorporato nella provincia canadese del Québec.

Passato agli Stati Uniti dal 1783, fu aggregato al "Territorio del Nord-ovest", finché divenne territorio autonomo nel 1809. Entrò a far parte negli Stati Uniti il 3 dicembre 1818 come 21º stato. Nel periodo 1840-44 vi ebbe luogo l'immigrazione dei Mormoni, che vi si stabilirono per alcuni anni.

Durante la guerra civile statunitense (alcuni usano l'espressione la Grande Ribellione) l'Illinois diede un significativo contributo in termini di uomini, ben 250.000, all'esercito dell'Unione.

Nel XX secolo l'Illinois emerse come uno degli stati più importanti, ebbe una crescita demografica elevata e, verso la fine del secolo, la popolazione raggiunse la quota di 12 milioni.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume Illinois, uno dei principali affluenti del Mississipi

Si può dividere il territorio dello Stato in 3 parti. La prima, detta Nord Illinois, comprende l'area metropolitana di Chicago.
La seconda, l'Illinois centrale, viene chiamata "Il cuore dell'Illinois", ed è caratterizzata da piccole città. Fanno parte di quest'area le città di Springfield e Peoria.
La terza area è l'Illinois meridionale. Questa regione può essere distinta dalle altre due dal suo clima più caldo, ricche colture (anche il cotone in passato) fra colli verdeggianti, così come piccoli giacimenti di petrolio e di carbone. La zona è un po’ più popolata della parte centrale dello Stato, con la popolazione concentrata soprattutto nei sobborghi orientali dell'area metropolitana di Saint Louis, nel Missouri, conosciuti collettivamente come “Metro-East”. Questa concentrazione sulla sponda sinistra del fiume Mississippi è la seconda zona più popolosa dell’Illinois, con circa 600 000 abitanti.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima dell'Illinois è continentale, dove si distinguono quattro stagioni distinte, con estati calde e inverni freddi. Il tempo varia da stagione a stagione, è relativamente instabile e può cambiare improvvisamente, soprattutto in inverno. A volte la temperatura può scendere più di 12° C in un'ora. La ragione principale di questa instabilità è l'assenza di barriere geografiche nello stato e nelle sue vicinanze, che consentono il rapido movimento delle correnti d'aria proveniente da diverse direzioni.

La vicinanza del Lago Michigan rende gli inverni meno rigidi nella parte nord-orientale dello stato. La temperatura media in inverno è di -7,6 °C, nello parte settentrionale, -3 °C nel centro-sud e 1 °C nel sud. Le minime variano tra -30 e 5 °C nel nord-est, -35 °C e 1 °C nel nord-ovest e -25 °C e 10 °C nell'estremo sud. Le massime variano tra -24 e 13 °C nel nord est, -28 e 7 °C nel nord-ovest e -18 e 17 °C al sud. La temperatura più bassa registrata in Illinois, -38 ° C, è stata misurata a Congerville il 5 gennaio 1999[4].

La temperatura media estiva al nord è di 21 °C e 29 °C al sud. Il minimo varia tra 12 e 20 °C al nord e tra i 16 e 26 °C al sud. La temperatura più alta registrata in Illinois, 47 °C, è stata registrata il 14 luglio 1954 a East St. Louis[4].

I tassi medi annui di pioggia vanno da 100 cm al nord a 85 cm al sud. I tassi medi annui di neve, invece, vanno da 76 cm al nord a 25 centimetri nel sud dello stato. Il verificarsi di tornado è molto comune (più probabile tra aprile e giugno) ed essi hanno ucciso più persone in Illinois che in qualsiasi altro stato americano. Il più distruttivo, il Tri-State Tornado si verificò nel 1925 ed uccise 695 persone[5].

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La stima della popolazione dello stato nel 2014 era di 12.880.580, con un incremento, rispetto al 2010, dello 0.4% e una percentuale del 50,9 di donne e 49,1 di uomini[6]

Demografia[modifica | modifica wikitesto]

Crescita demografica dell'Illinois
Anno Abitanti
1810 12.282
1820 55.211
1830 157.445
1840 476.183
1850 851.470
1860 1.711.951
1870 2.539.891
1880 3.077.871
1890 3.826.352
1900 4.821.550
Anno Abitanti
1910 5.638.591
1920 6.485.280
1930 7.630.654
1940 7.897.241
1950 8.712.176
1960 10.081.158
1970 11.110.285
1980 11.427.414
1990 11.466.682
2000 12.419.293

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

La composizione etnica del paese era, al 2013, la seguente[6]:

Secondo una stima fatta nel 2007, i cittadini di origine europea, secondo le origini, sono così suddivisi:

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

Una chiesa presbiteriana a Chicago

La popolazione affiliata ad una religione è il 55,3% e risulta così suddivisa[7]

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

L'Illinois è suddiviso in 102 contee, la maggioranza delle quali sono a loro volta divise in comuni. Tutte le contee con comuni, ad eccezione della Contea di Cook, sono amministrate da un consiglio di supervisori. Queste contee sono divise in diverse circoscrizioni elettorali (la persona più votata in ciascuna circoscrizione diventa il rappresentante della circoscrizione nella giunta della contea). Le rimanenti contee sono governate da un consiglio di supervisori eletti direttamente dalla popolazione della contea. L'Illinois ha circa 1.287 tra città e town, e il più alto numero di governi locali, 6994, di cui 1299 governi comunali, 1432 Civil Township e 3249 Special-purpose district (governi distrettuali)[8]. La maggior parte delle città sono governate da un sindaco e un consiglio comunale.

Città[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Lista delle città dell'Illinois.
Chicago, la principale città dell'Illinois

Più della metà dei quasi 13 milioni di abitanti dell'Illinois vive nella grande area metropolitana di Chicago, terza città degli Stati Uniti per popolazione e che, tra l'altro, sconfina a nord nel Wisconsin e ad est nell'Indiana.

Da una stima del 01-07-2006[9], si evince che sono solo 8 i comuni che superano i 100.000 abitanti, e sono:

  1. Chicago, 2.833.321
  2. Aurora, 170.617
  3. Rockford, 155.138
  4. Naperville, 142.901
  5. Joliet, 142.702
  6. Springfield, 116.482
  7. Peoria, 113.107
  8. Elgin, 101.903

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

L'Illinois è uno degli stati appartenenti alla cosiddetta Corn Belt, la cintura del mais: con Indiana e Iowa contribuisce in modo determinante al primato di produzione di mais mondiale degli USA. I suoi agricoltori coltivano, oltre al mais, la soia, e allevano grandi quantità di bovini, suini e pollame. L'agricoltura del Corn Belt è molto evoluta sul piano commerciale: gli agricoltori lavorano mantenendo sempre l'attenzione alla borsa di Chicago.[10]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Le franchigie dell'Illinois che partecipano al Big Four (le quattro grandi leghe sportive professionistiche americane) sono:

oltre che i Chicago Fire della MLS e i Chicago Shamrox della NLL

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Resident Population Data. URL consultato l'11 gennaio 2012.
  2. ^ Dizionario d'ortografia e di pronunzia
  3. ^ (EN) Illinois Stops Paying Its Bills, but Can’t Stop Digging Hole, New York Times, 2 luglio 2010.
  4. ^ a b Midwestern Regional Climate Center
  5. ^ Tri-State Tornado of 1925, Encyclopedia Britannica.
  6. ^ a b Illinois, quickfacts.census.gov.
  7. ^ Religion in Illinois bestplaces.net
  8. ^ 2007 Census of Governments, Censo governativo, 2007, p. 89.
  9. ^ factfinder.census.gov
  10. ^ Antonio Saltini, Corn Belt: la febbre della borsa tra i campi di mais, in Terra e vita, n.5, 5 febbraio 1983.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: 4109206-5
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America