Sierra Nevada (Spagna)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO
Gnome-globe.svg Riserva della biosfera
Sierra Nevada
(EN) Sierra Nevada
Sierra Nevada en Espanha y Portugal.jpg
Riconosciuto dal 1986
Scheda UNESCO (EN) Scheda

La Sierra Nevada è un complesso montuoso della Spagna meridionale, nella regione dell'Andalusia. Il gruppo montuoso si estende nella parte centrale e sud-orientale della provincia di Granada e in parte nella zona sud-occidentale della provincia di Almería

La catena comprende il picco più elevato della penisola iberica, il monte Mulhacén, che rappresenta, dopo i rilievi delle Alpi, anche la maggior elevazione dell'Europa occidentale.

Nel 1996 la Sierra Nevada è stata dichiarata riserva della biosfera dall'UNESCO. Gran parte del suo territorio è stato incluso nel Parco nazionale della Sierra Nevada in relazione al suo grande valore paesaggistico e botanico.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

La Sierra Nevada si è formata durante l'orogenesi alpina, un processo che diede origine ad altri rilievi montani, tra cui le Alpi a ovest, nell'Europa centrale, e le montagne dell'Atlante a sud, nell'Africa settentrionale. L'attuale conformazione della Sierra si deve al Terziario (dai 65 al 1.8 milioni di anni fa) e deriva dalla collisione tra le placche africana e euroasiatica.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

In posizione centrale nel massiccio si trova la sella che si sviluppa in senso generale in direzione ovest-sud-ovest - est-nord-est, separando i due versanti. Lo spartiacque si trova sempre a quote che superano i 3000 m s.l.m. di altitudine.

Nella parte meridionale della catena, i versanti formano diverse lunghe e strette valli si sviluppano verso sud-est, separate da numerosi valichi minori.

Sul versante settentrionale, più scosceso e ripido, le valli presentano un orientamento meno regolare. Questo lato è dominato dal Rio Genil, che ha origine presso il monte Mulhacén, nel quale confluiscono molti affluenti.

Nella parte settentrionale è presente anche l'Osservatorio della Sierra Nevada, localizzato a 2896 m s.l.m. e gestito dall'Instituto di Astrofísica dell'Andalusia.

Il picco Veleta
La vetta Alcazaba

Vette principali[modifica | modifica wikitesto]

Vetta Altitudine
in m s.l.m.
Mulhacén 3.482
Pico del Veleta 3.393
Alcazaba 3.371
Cerro los Machos 3.324
Puntal de Siete Lagunas 3.248
Puntal Caldera 3.226
Pico de Elorrieta 3.206
Crestones Río Seco 3.198
Loma Pelada 3.187
Cerro Pelado 3.179
Tajos de la Virgen 3.160
Cartujo 3.152
Pico del Cuervo 3.151
Atalaya 3.148
Puntal de Vacares 3.143
Cerro Rasero 3.139
Tajos del Nevero 3.120
Raspones Río Seco 3.120
Tajos Altos 3.111
Picón de Jeres 3.090
Tajo de los Machos 3.088
Cerrillo Redondo 3.058
Juego de Bolos 3.018
Caballo 3.013
Monte Chullo 2.606
Peñon de Polarda 1.200

Rifugi e bivacchi[modifica | modifica wikitesto]

Nella catena sono presenti tre rifugi alpini:

  • Refugio del Poqueira - 2.500 m s.l.m.
  • Refugio Postero Alto - 1.880 m s.l.m.
  • Albergue Puerto de la Ragua - 2000 m s.l.m.

Esistono inoltre numerosi bivacchi, alcuni in cattive condizioni: La Carihuela, La Caldera, Rosales, Elorrieta, Peña Partida, La cucaracha, El Vadillo, Barranco del Aceral, El Caballo ed El Chullo.

È inoltre possibile raggiungere facilmente il cuore del massiccio attraverso una strada di montagna, che a partire da Granada (640 m s.l.m.) sale fino ai 3150 m s.l. m. risultando così la strada più alta d'Europa.

Flora e fauna[modifica | modifica wikitesto]

La stella delle nevi (Plantago nivalis), una specie endemica della Sierra Nevada

In relazione al suo isolamento e alla sua altitudine, dalla fine della glaciazione del Würm, il massiccio è divenuto il rifugio di diverse specie vegetali inadatte alle latitudini mediterranee.

Secondo i dati del Ministero dell'Ambiente di Spagna, sono presenti nella Sierra Nevada 66 specie vegetali e 80 animali di tipo endemico. Questo configura la catena come la zona con la maggior biodiversità della Spagna e una delle maggiori in Europa.

Il suo territorio è incluso dal 1989 in un'importante area protetta, il Parco nazionale della Sierra Nevada, che si estende per 169.239 ettari nelle province di Granada e Almería e comprende più di 60 comuni.

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Le piste e gli impianti di risalita.

La Sierra Nevada è un'importante meta del turismo montano: nei suoi versanti è possibile sciare nelle stazioni sciistiche più meridionali d'Europa, che sono anche le più elevate della Spagna.

Le località turistiche della catena ospitarono i mondiali di sci alpino del 1996 e i mondiali di mountain bike del 2000.

Ai piedi del complesso si trovano la città di Granada e, a maggior distanza, Málaga e Almería.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Francisco Pérez Raya, Joaquín Molero Mesa, Francisco Valle Tendero, Parque Natural de Sierra Nevada. Paisaje, fauna, flora, itinerarios. Ed. Rueda. Madrid, 1992 ISBN 84-7207-067-0
  • (ES) Pablo Prieto Fernández, Flora de la Tundra de Sierra Nevada. Ed. Universidad de Granada. ISBN ISBN 84-600-1810-5
  • (ES) Aurelio del Castillo e Antonio del Castillo. Sierra Nevada: Guía de Montaña. Ed. Penibética, 2003. ISBN 84-932022-3-1 
Arrivo a Sierra Nevada,mt 2075.jpg

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]