Chumash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il Pentateuco, vedi Chumasch.
La distribuzione dei Chumash all'arrivo degli europei

I Chumash sono una tribù di nativi americani stanziati nelle zone costiere della California centrale. Vivono in territori oggi occupati dalle contee di San Luis Opispo, Santa Barbara e Los Angeles. Alcuni luoghi prendono il nome da alcuni termini della lingua Chumash come Lompoc, Ojai, Pismo Beach, Point Mugui, Pin, Lago Castaic e Simi Valley.

Lingua[modifica | modifica sorgente]

I Chumash parlano una lingua Uto-azteca detta Lingua Chumash. Oggi questa lingua è parlata solo da pochi ma alcuni vogliono reintrodurla nella lingua parlata.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le ricerche archeologiche dicono che i Chumash arrivarono dal Canale di Santa Barbara e vissero in California per millenni. I Chumash si stabilirono in alcuni insediamenti già 10.000 anni fa. Appartenevano alla Cultura Folsom, diffusa in California già dal 12.000 a.C. I Chumash vennero probabilmente visitati dai polinesiani tra il V secolo e il IX secolo a.C., quasi 1000 anni prima di Cristoforo Colombo. I Chumash vennero visitati per la prima volta dagli europei il 10 ottobre 1542 da Juan Rodrìguez Cabrillo che scoprì il Canale di Santa Barbara. nell'aprile del 1769 Gaspar de Poltola e Juniper Serra fondarono la prima missione nel territorio della tribù. Nel 1848, con il Trattato di Guadalupe Hidalgo, la California venne ceduta agli Stati Uniti.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Rafael, un Chumash che nel XIX secolo ha condiviso con alcuni antropologi la cultura del suo popolo

I Chumash erano cacciatori e agricoltori, ma erano abili anche nella pesca. Questa tribù è una delle poche che navigarono nell'Oceano Pacifico. Le loro imbarcazioni erano dette "Tomols" ed erano piccole e strette. I Chumash dipingevano anche sulla roccia dipinti raffiguranti l'astronomia. Alcuni oggetti di artigianato sono ora esposti allo Smithsonian Institution di Washington D.C., al Musée de l'Homme di Parigi e al Museo di Storia Naturale di Santa Barbara.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]