Matteo Darmian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Matteo Darmian
Matteo Darmian.jpg
Matteo Darmian in azione durante CSKA Mosca-Palermo del 4 novembre 2010
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Torino Torino
Carriera
Giovanili
2001-2009 Milan
Squadre di club1
2006-2009 Milan 4 (0)
2009-2010 Padova Padova 20 (1)[1]
2010-2011 Palermo Palermo 11 (0)
2011- Torino Torino 122 (2)
Nazionale
2006
2006
2007-2008
2008-2010
2009
2014-
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia Italia
7 (0)
5 (0)
11 (0)
7 (0)
1 (0)
9 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Argento Pescara 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º marzo 2015

Matteo Darmian (Legnano, 2 dicembre 1989) è un calciatore italiano, difensore del Torino e della Nazionale italiana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un dinamico terzino che può giocare su entrambe le fasce del campo, nonostante prediliga la corsia destra. La sua duttilità gli permette di giocare anche come difensore centrale[2], ruolo nel quale peraltro è cresciuto[3]. È dotato di buona qualità di gioco e di senso tattico.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizi con il Milan[modifica | modifica wikitesto]

Ha dato i primi calci ad un pallone nel campetto dell'oratorio del suo paese d'origine, Rescaldina (MI), il cui allenatore era il padre Giovanni.[5] Cresciuto poi nelle giovanili del Milan, società in cui il suo scopritore Beniamino Abate svolgeva un ruolo nello staff tecnico,[6] Darmian ha fatto il suo debutto assoluto con i rossoneri ancora prima di aver compiuto 17 anni, il 28 novembre 2006 nella partita di Coppa Italia Brescia-Milan (1-2),[7] entrando durante l'intervallo per sostituire Kakhaber Kaladze.[8]

Il debutto in Serie A è avvenuto a 17 anni, in Milan-Udinese (2-3) del 19 maggio 2007,[7] quando è entrato al 67' per sostituire Giuseppe Favalli.[9] Nella stagione 2007-2008 è stato aggregato alla prima squadra ma non è stato utilizzato in campionato. È divenuto tuttavia leader e capitano della formazione Primavera,[10] risultando per più anni il migliore di tale squadra:[11] con la massima formazione giovanile ha disputato 25 partite con un gol nel campionato di categoria 2007-2008 e 13 partite in quello successivo. Il 21 dicembre 2008 è stato impiegato nel secondo tempo della partita Milan-Udinese (5-1),[12] conseguendo la sua seconda presenza in Serie A ad un anno e sette mesi dalla prima. Chiude l'esperienza milanista con 4 presenze in massima serie.

Padova[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 luglio 2009 il Milan lo ha ceduto in prestito al Padova[13] in Serie B.[14] Il 30 luglio 2009 è stato operato per risolvere una frattura da stress allo scafoide del piede sinistro, intervento che lo ha tenuto fuori nei primi mesi della stagione.[15] Il 28 novembre 2009 ha fatto il suo esordio con la maglia del Padova in campionato nella partita Padova-Vicenza (1-2) subentrando al 35' ad Andrea Soncin. Il 20 febbraio 2010 ha realizzato il primo gol da professionista durante Ancona-Padova (2-2), partita valida per la 26ª giornata.[16] Alla fine del primo anno ottiene la salvezza in Serie B, dopo i play-out contro la Triestina.[17] Il 24 giugno 2010 il Padova ha comunicato attraverso il proprio sito ufficiale la fine del prestito e, conseguentemente, il ritorno del giocatore al Milan.[18] Conclude la sua prima annata a pieno regime fra i professionisti con 22 presenze in campionato ed un gol; gioca anche una partita con la formazione Primavera.

Palermo[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2010 Darmian è stato acquistato in compartecipazione dal Palermo,[19] che già il giorno precedente lo aveva inserito nella lista dei convocati per il ritiro in vista della stagione 2010-2011;[20] l'acquisto è stato perfezionato presso la Lega Serie A due giorni dopo.[21]

Ha esordito in maglia rosanero il 16 settembre 2010 giocando da titolare l'incontro di Europa League Sparta Praga-Palermo (3-2),[22] che gli è valso anche il debutto assoluto nelle competizioni europee. L'esordio in Serie A arriva alla quarta giornata di campionato, subentrando al 92' a Javier Pastore nella vittoria in trasferta per 3-1 contro la Juventus.[23] Il 6 febbraio 2011 gioca la prima partita da titolare in campionato, nella trasferta vinta contro il Lecce per 4-2 valida per la 24ª giornata, uscendo al 33'[24] dopo aver accusato una distrazione muscolare di primo grado al flessore della coscia destra.[25] Chiude la positiva[26] stagione con 16 presenze suddivise fra campionato, Coppa Italia (persa in finale contro l'Inter per 3-1) ed Europa League.

Torino[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il rinnovo della compartecipazione tra Milan e Palermo avvenuto il 23 giugno 2011,[27][28] il 12 luglio seguente passa in prestito al Torino, in Serie B.[29][30] Esordisce in maglia granata il 13 agosto successivo in Torino-Lumezzane (1-0) del secondo turno di Coppa Italia;[31] segna invece la prima rete in Torino-Empoli della 12ª giornata di campionato, che consente alla sua squadra di vincere per 2-1.[32] In Bari-Torino (1-1) della 15ª giornata, disputata il 13 novembre 2011, si procura una lesione del cercine cotiloideo con versamento endoarticolare.[33] A fine campionato ottiene la promozione in Serie A, dopo aver giocato 33 partite in campionato ed una in Coppa Italia.

Il 20 giugno 2012 il Palermo riscatta per 500.000 euro[34] dal Milan l'altra metà del cartellino del giocatore[35][36] e il 5 luglio successivo viene formalizzato il suo ritorno al Torino con la formula della compartecipazione[37][38] per 850.000 euro.[34] Coi granata gioca 30 partite in campionato e 2 in Coppa Italia. Il 20 giugno 2013 il Torino acquisisce l'intero cartellino del giocatore risolvendo a proprio favore la compartecipazione con il Palermo.[39][40] Nella stagione 2013-2014 gioca 37 partite in campionato – concluso con la qualificazione all'UEFA Europa League dopo la mancata concessione della licenza UEFA al Parma[41] – più una presenza in Coppa Italia. Alla sua prima presenza nella stagione 2014-2015, il 7 agosto 2014, realizza la sua prima rete in ambito internazionale nella partita di ritorno del terzo turno preliminare di UEFA Europa League vinta in casa per 4-0 contro gli svedesi del Brommapojkarna; la seconda arriva l'11 dicembre dello stesso anno, realizzata al Copenaghen[42].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver giocato in Nazionale Under-17 e Under-18, nel luglio 2008 con la Nazionale italiana Under-19, guidata da Francesco Rocca, ha partecipato da titolare all'Europeo di categoria ricoprendo sempre il ruolo di terzino destro. Nel 2009, con la Nazionale Under-20, ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo, disputando 7 incontri, e il 25 marzo 2009 ha esordito nella Nazionale Under-21 guidata da Pierluigi Casiraghi, nella partita amichevole Austria-Italia (2-2) giocata a Vienna. Dal 10 al 12 marzo 2014 è stato convocato dal CT della Nazionale maggiore Cesare Prandelli per uno stage organizzato allo scopo di visionare giovani giocatori in vista dei campionati mondiali,[43] venendo riconfermato per il raduno successivo del 14 e 15 aprile.[44]

Data l'ottima stagione con il Torino,[6] il 13 maggio 2014 è stato inserito nella lista di 30 calciatori pre-convocati per il torneo in Brasile.[45] Esordisce in Nazionale il 31 maggio 2014, a 24 anni, giocando titolare come terzino destro nella partita amichevole Italia-Irlanda (0-0) disputata a Londra;[46] il giorno successivo è inserito nell'elenco dei 23 giocatori convocati per il Mondiale 2014.[47] Il 14 giugno esordisce nel torneo giocando da titolare la partita contro l'Inghilterra vinta dagli Azzurri per 2-1 e risultando uno dei migliori in campo.[48] Gioca anche le successive due partite contro Costa Rica e Uruguay, perse entrambe per 1-0 che non consentono all'Italia di qualificarsi per il turno successivo. A inizio 2015 viene premiato col Pallone Azzurro come miglior giocatore della nazionale per il 2014.[49]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 1° marzo 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2006-2007 Italia Milan A 1 0 CI 1 0 UCL[50] 0 0 - - - 2 0
2007-2008 A 0 0 CI 1 0 UCL 0 0 SU+Cmc 0 0 1 0
2008-2009 A 3 0 CI 0 0 CU 0 0 - - - 3 0
Totale Milan 4 0 2 0 - - - - 6 0
2009-2010 Italia Padova B 20+2[51] 1+0 CI 0 0 - - - - - - 22 1
2010-2011 Italia Palermo A 11 0 CI 1 0 UEL 4 0 - - - 16 0
2011-2012 Italia Torino B 33 1 CI 1 0 - - - - - - 34 1
2012-2013 A 30 0 CI 2 0 - - - - - - 32 0
2013-2014 A 37 0 CI 1 0 - - - - - - 38 0
2014-2015 A 22 1 CI 1 0 UEL 11[52] 3[53] - - - 34 4
Totale Torino 122 2 5 0 11 3 - - 138 5
Totale carriera 157+2 3 8 0 15 3 - - 182 6

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-5-2014 Londra Italia Italia 0 – 0 Irlanda Irlanda Amichevole - Uscita al 87’ 87’
14-6-2014 Manaus Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Mondiali 2014 - 1º turno -
20-6-2014 Recife Italia Italia 0 – 1 Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - 1º turno -
24-6-2014 Natal Italia Italia 0 – 1 Uruguay Uruguay Mondiali 2014 - 1º turno -
4-9-2014 Bari Italia Italia 2 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
9-9-2014 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Uscita al 61’ 61’
10-10-2014 Palermo Italia Italia 2 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2016 - Uscita al 81’ 81’
13-10-2014 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 - Ammonizione al 43’ 43’
16-11-2014 Milano Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Qual. Euro 2016 -
Totale Presenze 9 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2006-2007[50]
Milan: 2007

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra dell'anno: 2014
2014[54]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 22 (1) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ Darmian uno e trino: la sua collocazione come chiave anti Udinese, Torinogranata.it
  3. ^ Sabatini: “Darmian?Dissi a Walter di portarlo in rosa”, Sportivissimo
  4. ^ Giovanni Chinnici, Palermo, Darmian piacevole sorpresa, Tuttopalermo.net, 3 febbraio 2011. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  5. ^ Opuscolo prepartita Palermo-Inter, Unione Sportiva Città di Palermo, 17 settembre 2010, p. 5.
  6. ^ a b La vera storia di Darmian: freccia Torino, al Milan con Abate senior..., goal.com, 10 giugno 2014. URL consultato il 9 agosto 2014.
  7. ^ a b Matteo Darmian, acmilan.com. URL consultato il 9 agosto 2014.
  8. ^ Brescia-Milan 1-2, La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  9. ^ Milan-Udinese 2-3, Legaseriea.it. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  10. ^ Corrado Zunino, Da Motta a Giovinco. L'Italia fa giocare i suoi ragazzi, la Repubblica, 31 marzo 2009. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  11. ^ Marco Palmeri, La giusta alternativa, Palermo24.net, 15 agosto 2010. URL consultato il 18 agosto 2010.
  12. ^ Milan-Udinese 5-1, Legaseriea.it. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  13. ^ Il baby rossonero Darmian in prestito al Padova, Padovacalcio.it, 17 luglio 2009. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  14. ^ Alessio Calfapietra, Ufficiale: il Milan cede Darmian al Padova, Tuttomercatoweb.com, 17 luglio 2009. URL consultato il 18 luglio 2009.
  15. ^ Matteo Darmian operato al piede sinistro. Alberto Filippini riprenderà ad allenarsi a Bresseo questo fine settimana, Padovacalcio.it, 30 luglio 2009. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  16. ^ Ancona-Padova 2-2, Corriere dello Sport, 20 febbraio 2010. URL consultato il 21 febbraio 2010.
  17. ^ Dante di Ragogna, Padova, che impresa. Retrocede la Triestina, La Gazzetta dello Sport, 12 giugno 2010. URL consultato il 9 ottobre 2011.
  18. ^ Calciomercato, Padovacalcio.it, 23 giugno 2010. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  19. ^ Matteo Darmian al Palermo, Palermocalcio.it, 12 luglio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  20. ^ Da domani i rosa in ritiro, Palermocalcio.it, 11 luglio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  21. ^ Tutti i trasferimenti - Palermo, Legaseriea.it. URL consultato il 17 febbraio 2013 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2010).
  22. ^ Il Palermo si arrende a Praga, uefa.com, 16 settembre 2010. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  23. ^ Juventus-Palermo 1-3, Legaseriea.it. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  24. ^ Lecce-Palermo 2-4, Legaseriea.it. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  25. ^ Per Darmian distrazione muscolare, Palermocalcio.it, 8 febbraio 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  26. ^ Giovanni Chinnici, Palermo, Darmian si candida quale vice Cassani, Tuttopalermo.net, 16 marzo 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  27. ^ Compartecipazioni (PDF), Legaseriea.it, p. 2. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  28. ^ Comunicato compartecipazioni, palermocalcio.it, 24 giugno 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  29. ^ Darmian al Toro, Torinofc.it, 12 luglio 2011. URL consultato il 12 luglio 2011.
  30. ^ Darmian e Glik ceduti al Torino, Palermocalcio.it, 12 luglio 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  31. ^ Torino-Lumezzane 1-0, Torinofc.it, 13 agosto 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  32. ^ Torino-Empoli 2-1, Legaserieb.it. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  33. ^ Toni D'Anna, Torino, grave infortunio per l'ex rosanero Darmian, Tuttopalermo.net, 16 novembre 2011. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  34. ^ a b Toni D'Anna, Palermo, Succi al Cesena e Darmian al Torino, Tuttopalermo.net, 25 giugno 2012. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  35. ^ Partecipazioni (PDF), Legaseriea.it, p. 2. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  36. ^ Riscattati Darmian e Kurtic, Palermocalcio.it, 21 giugno 2012. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  37. ^ Darmian al Toro, Torinofc.it, 5 luglio 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  38. ^ Silvestre all'Inter, Palermocalcio.it, 6 luglio 2012. URL consultato il 17 febbraio 2013.
  39. ^ Darmian e Glik al Toro, Torinofc.it, 20 giugno 2013. URL consultato il 20 giugno 2013.
  40. ^ Glik e Darmian. Comproprietà risolte a favore del Torino, palermocalcio.it, 20 giugno 2013. URL consultato il 15 maggio 2014.
  41. ^ Maurizio Galdi, Respinto il ricorso del Parma. Torino in Europa League. Ghirardi: "Calcio finito" in Gazzetta.it, 29 maggio 2014.
  42. ^ Archivio Toro, FC KOBENHAVN - TORINO 1-5 (1-2)
  43. ^ Stage a Roma dal 10 al 12 marzo: sono 31 i convocati di Prandelli, figc.it, 6 marzo 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.
  44. ^ Test a Coverciano: prima chiamata per Romulo e Berardi, torna Cassano, figc.it, 11 aprile 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  45. ^ Ecco i 30 pre-convocati per il Mondiale. Il 19 maggio il raduno, figc.it, 13 maggio 2014. URL consultato il 15 maggio 2014.
  46. ^ Italia-Irlanda 0-0: il tabellino della gara Tuttomercatoweb.com
  47. ^ Prandelli ha scelto: ecco i 23 azzurri che partiranno per il Brasile Figc.it
  48. ^ Mondiale, gli inglesi: "Who is Darmian?". E lui: "Il mio sogno da bambino" Gazzetta.it
  49. ^ Il torinista Darmian vince il pallone azzurro
  50. ^ a b Il giocatore era nella lista B (giovani).
  51. ^ Play-out.
  52. ^ 3 nei turni preliminari.
  53. ^ 1 nei turni preliminari.
  54. ^ A Darmian il “Pallone Azzurro 2014”, tra le donne la vincitrice è Rosucci

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]