Lista delle università in Italia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Università italiane)
Jump to navigation Jump to search

Le università presenti in Italia sono le università italiane presenti sul territorio della Repubblica Italiana.

Cronologia sintetica[modifica | modifica wikitesto]

Le prime università nella penisola italiana apparvero già nel medioevo, nei secoli XI, XII e XIII, promosse e sostenute dalle rigogliose vitalità comunali allora esistenti. Le università attualmente in funzione costituite prima del 1500 sono le seguenti 19, in ordine di data di costituzione: l'Università di Bologna "Alma Mater Studiorum" (anno di fondazione 1088), l'Università degli Studi di Modena (1175), l'Università degli Studi di Padova (1222), l'Università degli Studi di Napoli "Federico II" (1224), l'Università degli Studi di Siena (1240), l'Università degli Studi di Macerata (1290), l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (1303), l'Università degli Studi di Perugia (1308), l'Università degli Studi di Firenze (1321), l'Università degli Studi di Camerino (1336), l'Università degli Studi di Pisa (1343), l'Università degli Studi di Pavia (1361), l'Università degli Studi di Ferrara (1391), l'Università degli Studi di Torino (1404), l'Università degli studi di Parma (1413), l'Università degli Studi di Catania (1434), l'Università degli Studi di Genova (1481).

Successivamente, dal 1500 al 1850 sono state costituite altre 9 università: l'Università degli Studi di Urbino (1506), l'Università degli Studi di Messina (1548), l'Università degli Studi di Sassari (1562), l'Università degli Studi dell'Aquila (1596), l'Università degli Studi di Cagliari (1626), l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" (1732), l'Università degli Studi di Palermo (1805), la Scuola Normale Superiore di Pisa (1810). Nei settant'anni dal 1850 al 1920 sono state costituite 5 università statali: il Politecnico di Torino (1859), il Politecnico di Milano (1863), l'Università di Venezia "Ca' Foscari" (1868), l'Università per Stranieri di Siena (1917) e l'Università degli Studi di Napoli "Parthenope" (1919), nonché 2 università private: l'Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli (1864) e l'Università commerciale Luigi Bocconi di Milano (1902).

Dal 1920 al 1940, nel periodo fascista, sono state costituite 5 università statali: l'Università degli Studi di Milano (1923), l'Università degli Studi di Trieste (1924), l'Università degli Studi di Bari (1925), l'Università per stranieri di Perugia (1925), l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia (1926) e 2 università private: l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (1921), che poi ha costituito sedi in varie altre città d'Italia, e la Libera Università Santa Maria Assunta di Roma – LUMSA (1939).

Nel secondo dopoguerra (dal 1945 ad oggi) sono state costituite 33 università statali, 12 università private tradizionali e 11 università private telematiche.

Distribuzione per regione[modifica | modifica wikitesto]

Università statali[modifica | modifica wikitesto]

Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Abruzzo vi sono 3 università pubbliche:

Regione-Basilicata-Stemma.svg Basilicata[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Basilicata vi è 1 università pubblica:

Coat of arms of Calabria.svg Calabria[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Calabria vi sono 3 università pubbliche:

Regione-Campania-Stemma.svg Campania[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Campania vi sono 6 università pubbliche:

Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Emilia-Romagna vi sono 4 università pubbliche:

CoA of Friuli-Venezia Giulia.png Friuli Venezia Giulia[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Friuli Venezia Giulia vi sono 2 università pubbliche:

Lazio Coat of Arms.svg Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Lazio vi sono 6 università pubbliche:

Coat of arms of Liguria.svg Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Liguria vi è 1 università pubblica:

Lombardia Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Lombardia vi sono 8 università pubbliche:

Flag of Marche.svg Marche[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Marche vi sono 4 università pubbliche:

Regione-Molise-Stemma.svg Molise[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Molise vi è 1 università pubblica:

Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Piemonte vi sono 3 università pubbliche:

Coat of Arms of Apulia.svg Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Puglia vi sono 4 università pubbliche:

Sardegna-Stemma.svg Sardegna[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Sardegna vi sono 2 università pubbliche:

Coat of arms of Sicily.svg Sicilia[modifica | modifica wikitesto]

Nella Regione Sicilia vi sono 3 università pubbliche:

Coat of arms of Tuscany.svg Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Toscana vi sono 7 università pubbliche:

Stemma Trentino - Südtirol.svg Trentino Alto Adige[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Trentino Alto Adige vi è 1 università pubblica:

Regione-Umbria-Stemma.svg Umbria[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Umbria vi sono 2 università pubbliche:

Coat of Arms of Veneto.png Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Nella regione Veneto vi sono 4 università pubbliche:

Università non statali[modifica | modifica wikitesto]

Sono legalmente riconosciute tramite decreto ministeriale del MIUR ed autorizzate ad utilizzare il titolo di università, ateneo, politecnico o istituto di istruzione universitaria. In tal caso, rilasciano i titoli accademici relativi all'ordinamento universitario, aventi valore legale. Pertanto anche alle università non statali, siano promosse da enti pubblici o da enti privati, si applica comunque, per le procedure relative al reclutamento del personale docente e per il rilascio dei titoli di studio il medesimo quadro normativo delle università statali. Si applicano procedure di tipo privatistico solo nel reclutamento dei professori incaricati, (per i quali sono previsti contratti di diritto privato senza procedure comparative anche presso le università dello Stato ai sensi del decreto del Ministro dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica 21 maggio 1998, nº 242). Per i ricorsi relativi a tutte le procedure amministrative (concorsi, ammissione ai corsi a numero programmato o con verifica della preparazione iniziale, rilascio dei titoli di studio ecc.) sono competenti gli organi della giustizia amministrativa (TAR e, in istanza di appello, il Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione Siciliana e Consiglio di Stato). Tutte le università hanno personalità giuridica di diritto pubblico.

L'elenco è suddiviso in tre paragrafi, uno riportante l'elenco delle università promosse da enti pubblici, l'altro includente gli istituti promossi da realtà di diritto privato, ed il terzo le università telematiche. L'Università telematica Leonardo da Vinci, pur non inclusa nel primo elenco, è promossa da un ente pubblico, l'Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" di Chieti e Pescara, così come l'UNITELMA Sapienza è promossa dall'ente pubblico Sapienza - Università di Roma.

Università non statali promosse da enti pubblici[modifica | modifica wikitesto]

Università non statali promosse da enti privati[modifica | modifica wikitesto]

Università non statali telematiche[modifica | modifica wikitesto]

Le università telematiche, chiamate anche università on line, sono università nelle quali le lezioni non sono svolte in presenza in un'aula, ma preparate dal professore prima e, successivamente, fruite dallo studente in Internet nel luogo e nel momento che lo studente stesso ritiene più opportuno. Molte università telematiche con il passare del tempo hanno subito un'evoluzione affiancando alle lezioni online le lezioni in presenza. Inoltre alcune di esse sono dotate di veri e propri campus universitari all'americana come l'Università Niccolò Cusano e l'Università E-Campus. I due sistemi sono identici per quanto riguarda le sessioni d'esame e il titolo di studio rilasciato al termine del percorso accademico. Diversi sono: la modalità organizzativa delle lezioni e lo studio autonomo, che nelle università telematiche è arricchito dalla disponibilità on line di un tutor personale.

In Italia sono 11 le università telematiche legalmente riconosciute[14]:

Istituti universitari[modifica | modifica wikitesto]

Istituti superiori per le industrie artistiche[modifica | modifica wikitesto]

Gli Istituti Superiori per le Industrie Artistiche[15] (ISIA) sono strutture pubbliche di livello universitario istituite dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca il cui accesso è a numero chiuso previa una rigida selezione. Propongono un'offerta formativa e didattica nel campo del Design e della Comunicazione, rilasciando, in seguito, titoli di Diploma Accademico equivalenti ai Diplomi di Laurea di primo e secondo livello. Gli ISIA attivi in Italia risultano essere quattro; quello di Roma dispone inoltre di due sedi decentrate:

Scuole superiori[modifica | modifica wikitesto]

In Italia sono altresì riconosciute dal ministero come completamente autonome ed aventi statuto universitario anche 3 scuole superiori e 4 istituti di alta formazione dottorale che funzionano da collegi di eccellenza per gli studenti universitari e/o per il perfezionamento post-universitario. Quelle riconosciute sono:

Alcune scuole superiori non sono riconosciute dal ministero come autonome e dipendono dalle rispettive università, in quanto non hanno uno statuto universitario proprio:

Istituti di alta formazione dottorale[modifica | modifica wikitesto]

Università straniere[modifica | modifica wikitesto]

In Italia sono inoltre operative istituzioni rilascianti titoli accademici di diritto straniero (come per esempio le numerose università pontificie presenti in Roma, rilascianti titoli di diritto canonico, o filiazioni di università statunitensi).

Università per numero di studenti[modifica | modifica wikitesto]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata. Dati aggiornati all'anno accademico 2017-2018[19].

Posizione Nome Città Regione Studenti
1 Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Roma Lazio 100 632
2 Università di Bologna Bologna Emilia-Romagna 81 183
3 Università degli Studi di Napoli Federico II Napoli Campania 76 384
4 Università degli Studi di Torino Torino Piemonte 72 468
5 Università degli Studi di Milano Milano Lombardia 61 627
6 Università degli Studi di Padova Padova Veneto 59 337
7 Università degli Studi di Firenze Firenze Toscana 52 569
8 Politecnico di Milano Milano Lombardia 45 544
9 Università di Pisa Pisa Toscana 45 434
10 Università degli Studi di Bari Aldo Moro Bari Puglia 43 465
11 Università degli Studi di Catania Catania Sicilia 41 989
12 Università degli Studi di Palermo Palermo Sicilia 40 073
13 Università Cattolica del Sacro Cuore Milano Lombardia 39 510
14 Università degli Studi di Salerno Salerno Campania 35 790
15 Università degli Studi di Milano-Bicocca Milano Lombardia 33 752
16 Politecnico di Torino Torino Piemonte 33 115
17 Università degli Studi Roma Tre Roma Lazio 32 499
18 Università degli Studi di Genova Genova Liguria 32 382
19 Università telematica "Pegaso" Napoli Campania 29 962
20 Università degli Studi di Roma Tor Vergata Roma Lazio 29 485
21 Università della Calabria Rende Calabria 26 350
22 Università degli Studi di Cagliari Cagliari Sardegna 25 450
23 Università degli Studi di Parma Parma Emilia-Romagna 25 358
24 Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli Caserta Campania 25 048
25 Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" Chieti-Pescara Abruzzo 24 718
26 Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Modena-Reggio Emilia Emilia-Romagna 24 412
27 Università degli Studi di Verona Verona Veneto 24 188
28 Università degli Studi di Perugia Perugia Umbria 23 305
29 Università degli Studi "Niccolò Cusano" Roma Lazio 23 252
30 Università degli Studi di Messina Messina Sicilia 23 174
31 Università degli Studi di Pavia Pavia Lombardia 23 117
32 Università Ca' Foscari Venezia Venezia Veneto 20 795
33 Università degli Studi di Ferrara Ferrara Emilia-Romagna 19 287
34 Università degli Studi di Bergamo Bergamo Lombardia 18 734
35 Università del Salento Lecce Puglia 16 874
36 Università degli Studi di Trento Trento Trentino-Alto Adige 16 528
37 Università degli Studi dell'Aquila L'Aquila Abruzzo 16 446
38 Università degli Studi di Siena Siena Toscana 16 105
39 Università Politecnica delle Marche Ancona Marche 15 449
40 Università degli Studi di Udine Udine Friuli-Venezia Giulia 15 296
41 Università degli Studi di Trieste Trieste Friuli-Venezia Giulia 15 239
42 Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo" Urbino Marche 14 411
43 Università degli Studi di Brescia Brescia Lombardia 14 394
44 Università commerciale Luigi Bocconi Milano Lombardia 13 412
45 Università degli Studi di Sassari Sassari Sardegna 13 205
46 Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Alessandria-Novara-Vercelli Piemonte 12 992
47 Università degli Studi di Napoli "Parthenope" Napoli Campania 12 376
48 Università telematica internazionale "UniNettuno" Roma Lazio 11 888
49 Università telematica e-Campus Novedrate Lombardia 11 471
50 Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" Napoli Campania 11 204
51 Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro Catanzaro Calabria 10 828
52 Università degli Studi dell'Insubria Como-Varese Lombardia 10 648
53 Università degli Studi di Foggia Foggia Puglia 10 470
54 Università degli Studi di Macerata Macerata Marche 10 123
55 Politecnico di Bari Bari Puglia 9 913
56 Università telematica "Guglielmo Marconi" Roma Lazio 9 521
57 Libera Università Internazionale degli Studi Sociali "Guido Carli" Roma Lazio 9 184
58 Università degli Studi "Suor Orsola Benincasa" Napoli Campania 8 412
59 Università degli Studi della Tuscia Viterbo Lazio 8 352
60 Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale Cassino Lazio 7 346
61 Università degli Studi del Molise Campobasso Molise 7 179
62 Università degli Studi di Camerino Camerino Marche 6 790
63 Università degli Studi della Basilicata Potenza-Matera Basilicata 6 661
64 Università degli Studi di Teramo Teramo Abruzzo 5 852
65 Libera università di lingue e comunicazione IULM Milano Lombardia 5 794
66 Libera Università Maria Santissima Assunta Roma Lazio 5 742
67 Università degli Studi "Mediterranea" di Reggio Calabria Reggio Calabria Calabria 5 286
68 Università Kore di Enna Enna Sicilia 5 284
69 Università degli Studi del Sannio Benevento Campania 4 991
70 Università telematica San Raffaele Roma Lazio 4 338
71 Università Iuav di Venezia Venezia Veneto 3 959
72 Libera Università di Bolzano Bolzano Trentino-Alto Adige 3 766
73 Università Vita-Salute San Raffaele Milano Lombardia 2 740
74 Università telematica UNITELMA Sapienza Roma Lazio 2 481
75 Università degli Studi di Roma Foro Italico Roma Lazio 2 224
76 Università Carlo Cattaneo Castellanza Lombardia 2 148
77 Università per stranieri di Siena Siena Toscana 2 137
78 Università telematica Universitas Mercatorum Roma Lazio 2 011
79 Link Campus University Roma Lazio 1 987
80 Università Campus Bio-Medico Roma Lazio 1 870
81 Libera Università Mediterranea Casamassima Puglia 1 560
82 Università degli Studi Internazionali di Roma Roma Lazio 1 319
83 Università della Valle d'Aosta Aosta Valle d'Aosta 1 071
84 Università Europea di Roma Roma Lazio 1 042
85 Università per stranieri di Perugia Perugia Umbria 959
86 Università per stranieri "Dante Alighieri" di Reggio Calabria Reggio Calabria Calabria 884
87 Università telematica Giustino Fortunato Benevento Campania 838
88 Humanitas University Pieve Emanuele Lombardia 806
89 Università degli Studi di scienze gastronomiche Bra Piemonte 337
90 Università telematica "Italian University Line" Firenze Toscana 252
91 Università telematica "Leonardo da Vinci" Torrevecchia Teatina Abruzzo 119

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il cambio di denominazione, deliberato con decreto rettorale del 2000, non è stato recepito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
  2. ^ La nuova sede di Infermieristica e Fisioterapia presso il Collegio Morigi (Piacenza), su unipr.it. URL consultato il 24 marzo 2017.
  3. ^ Presentazione - Azienda Ospedaliera Sant'Anna
  4. ^ Presentazione - Azienda Ospedaliera Sant'Anna
  5. ^ Didattica Universitaria: La nostra offerta formativa, su unimn.it. URL consultato il 24 marzo 2017 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2017).
  6. ^ Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Decreto 28 novembre 2017. Istituzione e accreditamento dell'Università non statale legalmente riconosciuta denominata «Saint Camillus International University of Health Sciences», in Roma. (17A08696) (PDF), in Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale, nº 3, Roma, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 4 gennaio 2018, Serie generale. URL consultato il 5 marzo 2018.
  7. ^ Gianna Fregonara, Medicina, il ministero autorizza un nuovo Ateneo privato a Roma, in Corriere della Sera, 26 gennaio 2018. URL consultato il 5 marzo 2018.
  8. ^ ESCP Europe Torino Campus, su escpeurope.eu. URL consultato il 19 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 24 aprile 2017).
  9. ^ International University College of Turin (IUC Turin) - Sito ufficiale, su iuctorino.it. URL consultato il 15 aprile 2017.
  10. ^ International University College of Turin, su unistrapg.it. URL consultato il 15 aprile 2017.
  11. ^ A Torino il primo Master of Science in Comparative Law, Economics and Finance (MSc CLEF) (PDF), su regione.piemonte.it. URL consultato il 15 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2016).
  12. ^ A Torino il primo Master of Science in Comparative Law, Economics and Finance (MSc CLEF), su regione.piemonte.it. URL consultato il 15 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2016).
  13. ^ IUSVE da record, su nuovavenezia.gelocal.it.
  14. ^ Università telematiche riconosciute dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
  15. ^ ISIA Istituti Superiori per le Industrie Artistiche, su isia.it. URL consultato il 16 aprile 2017.
  16. ^ Sito istituzionale ISIA Design Firenze, su isiadesign.fi.it. URL consultato il 26 settembre 2018.
  17. ^ Sito istituzionale ISIA Roma Design, su isiaroma.it. URL consultato il 26 settembre 2018.
  18. ^ Sito istituzionale Scuola superiore per mediatori linguistici "Don Domenico Calarco", su mediatorilinguistici-rc.it. URL consultato il 26 settembre 2018.
  19. ^ Miur Anagrafe Nazionale Studenti, su anagrafe.miur.it. URL consultato il 7 novembre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]