Facoltà teologica dell'Italia settentrionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Facoltà teologica dell'Italia settentrionale
Emblem of the Papacy SE.svg
7451 - Milano - Ex convento S. Simpliciano - Foto Giovanni Dall'Orto 25-Mar-2007.jpg
L'ingresso della Facoltà
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàMilano
Altre sediTorino, Genova
Dati generali
Fondazione1966
TipoFacoltà teologica
PresideMassimo Epis
AffiliazioniUniversità pontificie
Mappa di localizzazione
Sito web

La Facoltà teologica dell'Italia settentrionale è una università della Chiesa cattolica che ha sede a Milano.

Organizzazione e storia[modifica | modifica wikitesto]

Il chiostro dell'ex convento di San Simplicano, che ospita la Facoltà.
Scalone d'ingresso.

La direzione della Facoltà, che ha sede a Milano nei chiostri annessi alla basilica di San Simpliciano, è affidata all'episcopato delle tre regioni ecclesiastiche interessate: Lombardia, Piemonte e Liguria (aggiuntasi alle altre successivamente all'erezione della facoltà).

Precedentemente gli studi teologici venivano seguiti a Venegono Inferiore (VA), dove funzionava la Facoltà teologica eretta da Leone XIII il 15 novembre 1892 nel seminario arcivescovile di Milano, a servizio della Regione conciliare lombarda, e riconfermata da Pio XI il 7 dicembre 1938, a norma della costituzione apostolica Deus scientiarum Dominus.

Nel 1966 il cardinale Giovanni Colombo decise di trasferire la facoltà teologica a Milano, rinominandola "Facoltà teologica interregionale".

Nell'anno accademico 1967-68 ebbero inizio le lezioni del primo ciclo di specializzazione; nell'anno accademico 1968-69 ebbero inizio le lezioni del ciclo istituzionale; infine nell'anno accademico 1973-74 ebbero inizio le lezioni del secondo ciclo di specializzazione.

Con decreto del presidente della Repubblica del 1978[1] è stata riconosciuta la personalità giuridica della fondazione di culto e religione denominata "Facoltà teologica dell'Italia settentrionale".

Dall'anno accademico 2005-2006 la regione ecclesiastica Triveneto ha costituito la Facoltà teologica del Triveneto, separandosi dalla Facoltà teologica dell'Italia settentrionale.

Sezioni parallele[modifica | modifica wikitesto]

A completamento dell'offerta formativa della sede principale sono state attivate negli anni alcune sezioni parallele presso i seminari di Torino, Genova e Milano, che offrono corsi di laurea e titoli accademici completamente equivalenti a quelli della sede centrale per quanto riguarda il Ciclo Istituzionale.[2] La specializzazione in teologia morale con indirizzo sociale è invece offerta solo nella sezione parallela di Torino; dura due anni e si conclude con la licenza in teologia.[3]

Autorità accademiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Gran Cancelliere e Presidente Commissione Episcopale: Mario Delpini, Arcivescovo di Milano
  • Commissione episcopale:
  1. per la Liguria: mons. Guglielmo Borghetti, Vescovo di Albenga-Imperia, mons. Alberto Tanasini, Vescovo di Chiavari;
  2. per la Lombardia: mons. Daniele Gianotti, Vescovo di Crema, mons. Corrado Sanguineti, Vescovo di Pavia;
  3. per il Piemonte: mons. Franco Giulio Brambilla, Vescovo di Novara, mons. Derio Olivero, Vescovo di Pinerolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decreto n. 93 del 24 gennaio 1978, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 12 aprile 1978.
  2. ^ Sezioni Parallele, scheda su www.teologiamilano.it, consultata nel febbraio 2014
  3. ^ Scopi dell'Istituzione, pagina su http://www.teologiatorino.it, consultata nel febbraio 2014
  4. ^ Autorità accademiche - FTIS, su teologiamilano.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 2159 4053
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo