Conservatorio Alfredo Casella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conservatorio
Alfredo Casella
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàL'Aquila
Dati generali
Fondazione1967
TipoConservatorio
Mappa di localizzazione
Sito web

Il conservatorio Alfredo Casella è un istituto superiore di studi musicali con sede all'Aquila.

Venne fondato nel 1967 da Armando Renzi e Macarini Carmignani[1] come sede separata del conservatorio Santa Cecilia di Roma, ma già nel 1968 ottenne la piena autonomia e venne intitolato al compositore e pianista Alfredo Casella.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La sede storica dell'ateneo era ubicata in via Gaglioffi, nel centro storico del capoluogo abruzzese. Successivamente il Conservatorio trovò la sua sede nel parco di Collemaggio, a poca distanza dall'omonima basilica, dove il 20 giugno 2008 sono stati celebrati i 40 anni di attività dell'istituto. In seguito ai danni provocati dal terremoto del 2009 sono state proposte alcune soluzioni per sopperire alla mancanza della sede del Conservatorio[2]; in particolare nel giugno del 2009 è stato presentato un avveniristico progetto dell'architetto giapponese Shigeru Ban per la realizzazione di un nuovo edificio con annesso auditorium nel quartiere di Pettino. L'iter di progettazione ha tuttavia subito alcune modifiche fino alla definitiva scelta di realizzare separatamente la sede del Conservatorio e l'auditorium di 230 posti progettato da Shigeru Ban nel quartiere di Acquasanta, a nord-est dell'Aquila[3].

La nuova sede, in via Francesco Savini, è stata inaugurata il 22 dicembre 2009[4]. Il progetto dell'auditorium, denominato L'Aquila Temporary Concert Hall, è invece stato approvato all'inizio del 2010 ed ultimato, in seguito a un workshop realizzato con le università dell'Aquila, Harvard (USA) e Keio (Giappone), nel 2011; l'inaugurazione è avvenuta il 7 maggio 2011[5].

L'attuale direttore è Giandomenico Piermarini.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Conservatorio è editore di una rivista trimestrale di musica, cartacea ed online, ora denominata "Musica+" . Il comitato di redazione è costituito da docenti e studenti con esperienze di pubblicistica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ De Lillo Massimo. Quando la musica riconcilia con il mondo, Cafagna Editore, p. 125.
  2. ^ Music-Editoriale del Direttore del Conservatorio Casella, su consaq.it, 11 luglio 2009 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2009).
  3. ^ L’Aquila: l’auditorium di Shigeru Ban si costruirà, su archiportale.com. URL consultato il 7 maggio 2011.
  4. ^ Apre la nuova sede del Conservatorio all'Aquila [collegamento interrotto], su protezionecivile.it, 16 maggio 2010.
  5. ^ L’Aquila, auditorium Shigeru Ban: sabato concerto di solidarietà, su ilcapoluogo.com. URL consultato il 7 maggio 2011 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2011).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]