Internazionali di Tennis Città dell'Aquila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Internazionali di Tennis
Città dell'Aquila
Altri nomiAterno Gas&Power Tennis Cup
SportTennis pictogram.svg Tennis
FederazioneATP
Parte diATP Challenger Tour
PaeseItalia Italia
LuogoL'Aquila
ImpiantoCircolo Tennis L'Aquila
SuperficieTerra rossa
CadenzaAnnuale
DisciplineSingolare e doppio
Partecipanti32S/16D
Sito Internetinternazionalilaquila.com
Storia
Fondazione2018
Numero edizioni2
DetentoreArgentina Andrea Collarini
DetentoriBosnia ed Erzegovina Tomislav Brkić
Croazia Ante Pavić

Gli Internazionali di Tennis Città dell'Aquila sono un torneo professionistico di tennis giocato al Circolo Tennis L'Aquila, su campi in terra rossa. Fanno parte del circuito Challenger e si giocano annualmente all'Aquila in Italia dal 2018.

La prima edizione si è tenuta dal 18 al 24 giugno 2018 ed è stata organizzata dalla MEF Tennis Events. È il primo torneo professionistico mai organizzato nel capoluogo abruzzese.[1][2]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campione Finalista Punteggio
2018 Argentina Facundo Bagnis Italia Paolo Lorenzi 2-6, 6-3, 6-4
2019[3] Argentina Andrea Collarini Slovenia Andrej Martin 6-3, 6-1

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campioni Finalisti Punteggio
2018 Italia Filippo Baldi
Italia Andrea Pellegrino
Spagna Pedro Martínez
Paesi Bassi Mark Vervoort
4-6, 6-3, [10-5]
2019[3] Bosnia ed Erzegovina Tomislav Brkić
Croazia Ante Pavić
Svizzera Luca Margaroli
Italia Andrea Vavassori
6-3, 6-2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Internazionali dell'Aquila, su meftennisevents.it. URL consultato il 26 giugno 2018.
  2. ^ Chi siamo, su internazionalilaquila.com. URL consultato il 26 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2018).
  3. ^ a b L'Aquila, gli Internazionali di tennis si chiudono col trionfo di Collarini. Grande successo di pubblico per la seconda edizione del torneo, in news-town.it, 25 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]