Filovia dell'Aquila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Filovia dell'Aquila
Servizio di trasporto pubblico
Filovia L'Aquila città-L'Aquila-Scalo.jpg
La filovia nel passaggio ai Quattro Cantoni, cuore del centro storico.
Tiporete filoviaria
StatiItalia Italia
CittàL'Aquila
Apertura1909
Chiusura1924
Linee impiegate1
 
GestoreChiodi & Capranica
 
Lunghezza3 km
Trasporto pubblico

La filovia dell'Aquila fu una linea filoviaria in esercizio all'Aquila dal 1909 al 1924.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione della filovia si rese necessaria con l'apertura, nel 1875, della stazione ferroviaria fuori dalla città, al margine sudoccidentale della cinta muraria. Il collegamento tra la città e il suo scalo venne effettuato in un primo momento mediante omnibus; quindi, grazie anche all'interesse del senatore Gennaro Manna,[1] venne realizzata una linea filoviaria, la seconda in Abruzzo dopo la filovia Pescara-Castellammare Adriatico.

La linea venne attivata il 19 maggio 1909 e gestita dalla società locale Chiodi & Capranica. Si sviluppava su un tracciato di circa 3 km da piazza Regina Margherita sino al piazzale della Stazione, transitando su corso Vittorio Emanuele, piazza del Duomo, via XX Settembre e viale XXV Aprile. Rimase attiva fino al 31 marzo 1924, data in cui venne dismessa per la scarsa frequentazione e sostituita da un analogo servizio automobilistico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gennaro Manna (PDF), su cultura.regione.abruzzo.it, Regione Abruzzo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Gregoris, Francesco Rizzoli, Claudio Serra, Giro d'Italia in filobus, Cortona, Calosci, 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]