MAXXI L'Aquila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
MAXXI L'Aquila
MAXXI L'Aquila - Ingresso.jpg
La facciata di Palazzo Ardinghelli con l'ingresso principale al museo
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàL'Aquila
IndirizzoPiazza Santa Maria Paganica, 15
Coordinate42°21′10.6″N 13°23′59.1″E / 42.352944°N 13.39975°E42.352944; 13.39975Coordinate: 42°21′10.6″N 13°23′59.1″E / 42.352944°N 13.39975°E42.352944; 13.39975
Caratteristiche
TipoArte contemporanea
Periodo storico collezioniXXI secolo
Istituzione2017
FondatoriDario Franceschini
Apertura2021
ProprietàMinistero della cultura
GestioneFondazione MAXXI
DirettoreBartolomeo Pietromarchi (ad interim)[1]
Sito web

Il MAXXI L'Aquila è un museo d'arte contemporanea situato all'Aquila, a palazzo Ardinghelli, come sede distaccata del MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma; l'apertura al pubblico è avvenuta il 3 giugno 2021.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'idea di istituire una sede decentrata del MAXXI in Abruzzo nacque in seguito a una visita, nel 2014, dell'allora ministro Dario Franceschini a palazzo Ardinghelli, monumento nazionale danneggiato gravemente dal terremoto dell'Aquila del 2009 e in fase di restauro grazie anche a un contributo economico del governo russo.[2] Il progetto fu confermato l'anno seguente e istituzionalizzato nel 2017.[3]

Dal 2017 al 2019, contemporaneamente alla terminazione degli interventi di consolidamento, il palazzo è stato quindi sottoposto a ulteriori lavori di adeguamento dell'edificio a sede espositiva e museale.[2]

La conclusione dei lavori di restauro del palazzo, inizialmente prevista per il 31 marzo 2020, è avvenuta con pochi mesi di ritardo a causa della pandemia di COVID-19,[4] mentre l'inaugurazione del museo e la conseguente apertura al pubblico, inizialmente fissate al 21 giugno,[5] poi al 20 ottobre[6] e infine al 6 novembre dello stesso anno,[7] sono state rimandate a causa dell'emergenza pandemica.[8]

Il museo è stato infine inaugurato il 28 maggio 2021, mentre l'apertura definitiva al pubblico è avvenuta il 3 giugno seguente.[9]

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

Il MAXXI L'Aquila dispone di una collezione permanente, comprendente sia opere della collezione MAXXI sia alcune opere commissionate appositamente per il museo; in particolare, le nuove produzioni sono degli artisti Elisabetta Benassi, Stefano Cerio, Daniela De Lorenzo, Alberto Garutti, Nunzio Di Stefano, Paolo Pellegrin, Anastasia Potemkina, Alessandro Sciarroni ed Ettore Spalletti.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Organizzazione, su maxxi.art. URL consultato il 25 maggio 2021.
  2. ^ a b Barbara Bologna, Dentro Palazzo Ardinghelli pronto a riaprire, la nuova vita nel segno del MAXXI, in virtuquotidiane.it, 2 dicembre 2019.
  3. ^ Raniero Pizzi, Norme del doppio cratere e due milioni al Maxxi, in Il Centro, 2 dicembre 2017.
  4. ^ Maxxi, lavori sospesi a Palazzo Ardinghelli: in forse apertura, in ilcapoluogo.it, 6 maggio 2020.
  5. ^ Il MAXXI apre a Palazzo Ardinghelli: c’è la data ufficiale, in ilcapoluogo.it, 6 febbraio 2020.
  6. ^ L'Aquila, a ottobre l'inaugurazione del MAXXI a Palazzo Ardinghelli, in ilcapoluogo.it, 21 luglio 2020.
  7. ^ Maxxi L'Aquila: slitta l'apertura, in ilcapoluogo.it, 15 ottobre 2020. URL consultato il 15 ottobre 2020.
  8. ^ L'Aquila: rinviata a data da destinarsi l'apertura del MAXXI, in news-town.it, 4 novembre 2020.
  9. ^ Nello Avellani, L'Aquila, il MAXXI è finalmente realtà. Melandri: "Sarà un laboratorio dedicato alla produzione artistica". Viaggio nel museo in 25 scatti, in news-town.it, 28 maggio 2021. URL consultato il 28 maggio 2021.
  10. ^ Punto di equilibrio: pensiero spazio luce da Toyo Ito a Ettore Spalletti, su maxxilaquila.art. URL consultato il 13 giugno 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su maxxilaquila.art. URL consultato il 19 maggio 2020.