Giardino botanico alpino di Campo Imperatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giardino botanico alpino
"Vincenzo Rivera"
Giardino botanico alpino di Campo Imperatore 03.jpg
Ingresso
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località L'Aquila
Indirizzo loc. Campo Imperatore
Caratteristiche
Tipo naturalistico
Fondatori Vincenzo Rivera
Apertura 1950
Sito web

Coordinate: 42°26′37.53″N 13°33′29.78″E / 42.443759°N 13.558272°E42.443759; 13.558272

Il giardino botanico alpino di Campo Imperatore "Vincenzo Rivera" è un giardino botanico alpino situato a 2117 metri di altitudine tra Campo Imperatore ed i Valloni, sul versante occidentale del Gran Sasso d'Italia, all'interno del territorio comunale dell'Aquila e del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. È una struttura associata dell'Università dell'Aquila.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vista del Gran Sasso dal giardino

Venne realizzato nel 1950 per iniziativa del professore Vincenzo Rivera, già docente di botanica all'Università di Roma e primo rettore dell'Università degli studi dell'Aquila, cui il giardino è stato successivamente intitolato. Nel 1952 ottenne il riconoscimento dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e venne inaugurato ufficialmente. Nel 1971 venne ceduto all'Università degli studi dell'Aquila e, quindi, affidato all'Istituto di botanica dell'ateneo.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente gestito dal dipartimento di Scienze ambientali dell'ateneo aquilano e dall'Ufficio territoriale per la biodiversità dell'Aquila, in collaborazione con l'ente Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, è posto oltre il limite della vegetazione forestale, nel cuore degli Appennini. Occupa un'area di circa 3500 mq a ridosso dell'osservatorio astronomico di Campo Imperatore e contiene oltre 300 specie vegetali, quasi esclusivamente erbacee, adattate a vivere in condizioni climatiche e naturali particolarmente difficili. Il giardino è suddiviso nei seguenti ambienti:

  • sistematica
  • roccera
  • seslerieto
  • festucheto.

L'apertura al pubblico è limitata alla sola stagione estiva. Il giardino dispone anche di una sezione museale all'interno delle strutture del dipartimento di Scienze ambientali dell'Università degli studi dell'Aquila, nonché di una biblioteca specializzata e di un laboratorio di ricerca presso lo stesso dipartimento.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]