Premio Laudomia Bonanni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Premio internazionale letterario Città dell'Aquila
"Laudomia Bonanni"
StatoItalia Italia
LuogoL'Aquila
Anno inizio2002

Il Premio letterario internazionale Città dell'Aquila, meglio conosciuto come Premio Laudomia Bonanni, è un premio letterario internazionale dedicato alla poesia ed intitolato alla scrittrice Laudomia Bonanni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il premio fu istituito della Cassa di Risparmio della provincia dell'Aquila e dal Consiglio regionale dell'Abruzzo nel 2002, all'indomani della morte della scrittrice aquilana Laudomia Bonanni. Tra le personalità fondatrici della rassegna vi sono il notaio Antonio Battaglia, la poetessa Anna Maria Giancarli e l'onorevole Stefania Pezzopane.

Il premio si articola in quattro sezioni: la principale è dedicata alla poesia già edita (A), la seconda alla poesia inedita composta da studenti (B) e la terza alla poesia composta da detenuti degli istituti di pena (C). Ciascuna edizione è inoltre legata ad un ospite d'onore: tra questi si ricorda il premio Nobel per la letteratura Derek Walcott, padrino dell'edizione del 2004. La premiazione si tiene all'Aquila in autunno. Per l'edizione del 2009, influenzata dal terremoto dell'Aquila, la giuria non ha decretato un vincitore.[1]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito la lista delle edizioni con il riepilogo degli ospiti e dei vincitori per la sezione A del premio, relativa alla poesia edita:

Anno Ed. Ospite d'onore Vincitore Finalisti
2002 I Evgenij A. Evtušenko Paolo Ruffilli, La gioia e il lutto -
2003 II Edoardo Sanguinetti
Adonis
Maurizio Cucchi, Per un secondo o un secolo -
2004 III Derek Walcott Alba Donati, Non in mio nome -
2005 IV Kikuo Takano Daniele Cavicchia, La malinconia delle balene -
2006 V Mahmud Darwish Valerio Magrelli, Disturbi del sistema binario Franco Buffoni, Guerra
Nadia Cavalera, Superrealisticallegoricamente
2007 VI Ana Blandiana Pietro Spataro, Cercando una città -
2008 VII Mark Strand Maura del Serra, L'opera del vento -
2009 VIII Titos Patrikios non assegnato[1] -
2010 IX Natan Zach Paola Mastrocola, La felicità del galleggiante -
2011 X John Deane Oliviero Beha, Meteko -
2012 XI Tahar Ben Jelloun Donatella Bisutti, Rosa alchemica -
2013 XII Nasos Vaghenàs
Franco Loi
Ennio Cavalli, Poesie con qualcuno dentro -
2014 XIII Adam Zagajewski Roberto Deidier, Solstizio. Poesia -
2015 XIV Charles Simic Bruno Galluccio, La misura dello zero -
2016 XV Joumana Haddad non assegnato -
2017 XVI Michel Faber Franco Marcoaldi, Tutto qui Tommaso Di Francesco, Reificar. Vicenda silente
Alberto Bertoni, Ricordi di Alzheimer
2018 XVII Yang Lian Elio Pecora, Rifrazioni Daniele Pieroni, La solitudine
Giovanna Cristina Vivinetto, Dolore minimo
2019 XVIII Homero Aridjis Giancarlo Pontiggia, Il moto delle cose Gilberto Isella, Arepo
Giorgio Linguaglossa, Il Tedio di Dio. Viaggio nel paese delle ombre

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giustino Parisse, Un poeta fra le macerie di Onna, in Il Centro, 1º novembre 2009.