Parco del Sole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Parco del Sole
Parco del Sole - Ingresso.JPG
Ingresso al parco
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàL'Aquila
Caratteristiche
Tipoparco pubblico
Superficie0,04 km2
Aperturatutti i giorni, tutto il giorno
IngressiPiazzale di Collemaggio
Realizzazione
ProprietarioComune dell'Aquila
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°20′31.84″N 13°24′07.95″E / 42.342177°N 13.402208°E42.342177; 13.402208

Il parco del Sole, ufficialmente Parco Chico Mendez, è un parco pubblico dell'Aquila.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La realizzazione del parco del Sole è relativamente recente; l'area è stata allestita nella seconda metà del XX secolo in connessione e continuazione dei giardini pubblici della vicina Villa comunale. Ha ospitato negli anni numerosi eventi, legati per lo più alla Perdonanza Celestiniana, essendo il parco posto a valle della basilica di Santa Maria di Collemaggio. Tra il 2016 e il 2018, in seguito al terremoto del 2009 e alla ricostruzione della basilica, è stato sottoposto ad un corposo rifacimento, venendo riaperto al pubblico il 6 agosto 2018.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'Amphisculpture all'interno del parco.

Il parco del Sole è situato nella parte meridionale del Collemaggio, appena fuori le mura dell'Aquila, sul declivio naturale che dalla parte alta del colle scende verso il fiume Aterno. È in un'area dal grande valore naturalistico essendo circondata dai giardini della Villa comunale ad ovest, dal parco di Collemaggio a nord e dal orto botanico dell'Università dell'Aquila ad est; verso sud il panorama si apre in direzione del gruppo montuoso di Monte Ocre-Monte Cagno.

Si estende su una superficie di quasi 4 ettari con unico ingresso dal piazzale di Collemaggio, a destra della basilica di Santa Maria di Collemaggio. Presenta un notevole dislivello altimetrico ed è suddiviso in tre settori principali:

  • l'area giochi nella prima porzione del Parco, attraversata da un viale centrale;
  • l'area spettacoli nella cavea naturale all'estremità meridionale del parco, impreziosita dalla presenza dell'Amphisculpture, teatro all'aperto progettato dall'artista statunitense Beverly Pepper;
  • l'area fitness nella porzione ad ovest del parco, dedicata alle attività ginniche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro Clementi, Elio Piroddi, L'Aquila, Bari, Laterza, 1986;
  • Touring Club Italiano, L'Italia - Abruzzo e Molise, Milano, Touring Editore, 2005.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]