Conservatorio Arrigo Pedrollo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conservatorio Arrigo Pedrollo
Conservatory Vicenza.jpg
Ubicazione
Stato  Italia
CittàVicenza
Dati generali
Fondazione1979
TipoStatale
Dir. generaleRoberto Antonello
Sito web

Il conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza è un istituto di Alta Formazione Musicale. Si trova in Contra' San Domenico 33 a Vicenza, nel complesso del soppresso monastero di San Domenico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La tradizione didattica musicale del conservatorio di Vicenza nasce nel 1867 con l'Istituto Musicale «Francesco Canneti».[1] Nel 1969 viene istituito il conservatorio statale, inizialmente come sezione staccata di quello di Venezia. Diventerà autonomo nel 1979 e intitolato al compositore vicentino Arrigo Pedrollo (1878-1964). Negli anni successivi si distingue per la realizzazione di progetti didattici, allora unici in Italia, quali l'istituzione dei dipartimenti di musica antica e di musica indiana.[2]

conservatorio di Vicenza, Sala San Domenico con l'organo Andrea Zeni

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

conservatorio di Vicenza: chiostro

Dipartimenti:

  • Musica antica
  • Musica extraeuropea
  • Nuove tecnologie e linguaggi musicali
  • Canto e teatro musicale
  • Strumenti a fiato
  • Strumenti a tastiera e a percussione
  • Strumenti ad arco e a corda
  • Musica da camera e musica d'insieme
  • Teoria, analisi, composizione e direzione d'orchestra
  • Musica del '900 e contemporanea
  • Didattica
  • Studi storici e musicologici

La sede è ospitata nel complesso del soppresso monastero di san Domenico del XIII secolo, finito di restaurare nel 1998. Dispone d'una sessantina di aule per le attività didattiche, una sala concerti, intitolata alla cantante Marcella Pobbe, una sala prove, e un auditorium della chiesetta di san Domenico, il cui restauro si concluse nel 2010. È inoltre a disposizione dell'Istituto l'auditorium «Canneti» nel palazzo del Territorio. Entrambi gli auditorium sono dotati di organo: nella chiesetta di san Domenico è stato costruito nel 2010 da Andrea Zeni di Tesero un organo ispirato agli strumenti Gottfried Silbermann; l'auditorium «Canneti» dispone di un grande organo meccanico (2.535 canne, 34 registri, tre tastiere di 61 note, pedaliera di 32 note) costruito nel 1989 dalla ditta V. Mascioni di Cuvio.[3]

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca del conservatorio dispone di documenti, in parte provenienti dall'Istituto filarmonico "Canneti" e altri dovuti ad acquisizioni o grazie a molteplici donazioni.

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il conservatorio di Musica «Arrigo Pedrollo» di Vicenza è membro fondatore del Consorzio dei Conservatori del Veneto. Nel 2003 allaccia una collaborazione con l'Istituto «Magnificat» di Gerusalemme, che nel 2012 viene sancito dal ministero competente. Da allora l'Istituto «Magnificat» è considerato plesso del conservatorio di Vicenza, i diplomi ottenuti in quella sede sono quindi titoli rilasciati dal conservatorio di Vicenza. È gestore didattico e amministrativo della Scuola Comunale di musica “A. Miari” di Belluno.

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

  • Fiorella Benetti Brazzale
  • Gastone Zotto
  • Giovanni Guglielmo
  • Gastone Zotto
  • Enrico Anselmi
  • Pierluigi Destro
  • Paolo Troncon
  • Enrico Pisa
  • Roberto Antonello

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ *G. Mantese, «Cent'anni di storia dell'Istituto "F. Canneti"», in «1867 - Istituto Musicale F. Canneti - Vicenza - 1967», Vicenza, 1967.
  2. ^ AA.VV., Il Conservatorio di Musica Arrigo Pedrollo di Vicenza a trent'anni dalla fondazione 1969-1999, Vicenza, tip. Esca, 2001.
  3. ^ Vittorio Bolcato – Tommaso Cevese, «Il Monastero di San Domenico e il Conservatorio di Musica di Vicenza Arrigo Pedrollo», Vicenza, 2006

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 1763 1212