Liceo artistico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il liceo artistico è una delle scuole secondarie di secondo grado a cui si può accedere in Italia. Prevede sia l'insegnamento di materie caratteristiche di un liceo (letteratura, storia, filosofia, matematica, fisica) che l'approfondimento di materie collegate con le arti applicate e visive (pittura, scultura, architettura, design, grafica, scenografia, audiovisivo, storia dell'arte). Data la forte componente concettuale, storica e letteraria delle belle arti, si tratta di un liceo di tipo umanistico, che offre una notevole preparazione formativa e culturale, che permette sia l'iscrizione all'alta formazione artistica, musicale e coreutica che all'università.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Istituto d'arte[modifica | modifica wikitesto]

Gli istituti d’arte furono istituiti ufficialmente nel 1923,[1] nell'ambito dell'ordinamento italiano per l'istruzione artistica, al "fine di addestrare alla produzione artistica, a seconda delle tradizioni, delle industrie e delle materie prime regionali":[2] articolati come regie scuole d'arte (primo grado di istruzione artistica), regie scuole artistico-industriali (secondo grado di istruzione artistica) e regi istituti d'arte (terzo grado di istruzione artistica),[3] avevano un’offerta formativa fortemente influenzata dal rapporto territoriale tra arte e mestiere,[4][5] per tale ragione furono attivati a livello regionali eterogenee sezioni formative nelle arti minori o professionali, come oreficeria, ceramica, mosaico, stampa d'arte, decorazione e design, e nelle arti commerciali, come grafica pubblicitaria, fotografia, scenotecnica, moda, animazione e produzione filmica.

Al termine dell'istituto d'arte, previo esame di Stato, si conseguiva il diploma di maestro d'arte che consentiva l'esercizio professionale o il proseguimento degli studi con ammissione diretta alle scuole di pittura, scultura, decorazione e scenografia delle accademie di belle arti,[6] per l'accesso agli altri corsi di formazione universitaria la legge n. 692/1970 istituì dei corsi di studi sperimentali in arte applicata[7][8] (al termine dei quali si conseguiva la corrispondente maturità).

Con la riforma Gelmini gli ordinamenti di studio degli istituti d'arte furono soppressi, la formazione delle professioni nelle arti applicate (grafico, arredatore e vari designer) venne completamente trasferita alle accademie di belle arti, anch'esse oggetto di sostanziali riforme, e alle università,[9] e a partire dall'anno scolastico 2010/2011 gli istituti d'arte confluirono nei nuovi licei artistici.[10]

L'ordinamento di studi degli istituti d'arte dal 1970 fino alla soppressione nel 2010, che si caratterizza per una notevole preparazione nelle discipline umanistiche, artistiche e professionali, fu il seguente:

Discipline
I anno II anno III anno IV anno V anno
Italiano, storia ed educazione civica 4 4 4 6 6
Storia dell'arte e delle arti applicate 2 2 2 4 4
Matematica, contabilità ed informatica 3 3 3 - -
Matematica e fisica - - - 5 5
Scienze, chimica e geografia 2 2 2 - -
Chimica e laboratorio tecnologico - - - 4 4
Economia e sociologia - - - 1 1
Tecnologia 1 1 1 - -
Educazione visiva - - - 2 2
Disegno dal vero 4 4 4 - -
Disegno geometrico e architettonico 4 4 4 - -
Geometria descrittiva - - - 4 4
Discipline plastiche 4 4 4 - -
Disegno professionale 4 4 4 - -
Progettazione - - - 6 6
Arti e tecniche professionali caratterizzanti la specifica sezione (laboratori di esercitazioni) 8 8 8 4 4
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 39 39 39 39 39

Sperimentazione liceale[modifica | modifica wikitesto]

La sperimentazione artistica nasce negli anni sessanta, quando il liceo artistico collegato all'Accademia di belle arti di Brera divenne una scuola a sé stante, come scuola preparativa agli studi artistici superiori in arti come pittura, scultura, grafica e beni culturali. Tale sperimentazione è divenuta popolare nel corso degli anni, e si sono sviluppati dei corsi tradizionali di durata quadriennale (più un anno integrativo per l'accesso all'università di sole 15 ore settimanali).

Sezione accademia[modifica | modifica wikitesto]

Discipline
I anno II anno III anno IV anno (integ.)
Letteratura italiana e storia 3 3 4 4 (3)
Lingua inglese - - - - (3)
Storia dell'arte 2 2 2 2 -
Filosofia - - - - (3)
Matematica e fisica 4 4 - - -
Matematica - - - - (3)
Scienze e geografia generale 3 3 - - -
Chimica e fisica - - - - (3)
Educazione visiva 2 2 - - -
Figura disegnata 10 6 8 8 -
Figura modellata - 4 4 4 -
Ornato disegnato 10 6 8 8 -
Ornato modellata - 4 4 4 -
Discipline geometriche 4 3 - - -
Architettura - 2 4 4 -
Prospettiva - - 4 4 -
Anatomia artistica - - 2 2 -
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 -
Religione cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 -
Totale delle ore settimanali 39 40 43 44 (15)

Sezione architettura[modifica | modifica wikitesto]

Discipline
I anno II anno III anno IV anno (integ.)
Letteratura italiana e storia 3 3 4 4 (3)
Lingua inglese - - - - (3)
Storia dell'arte 2 2 2 3 -
Filosofia - - - - (3)
Matematica e fisica 4 4 4 5 -
Matematica - - - - (3)
Scienze e geografia generale 3 3 2 - -
Chimica e fisica - - - - (3)
Educazione visiva 2 2 - - -
Figura disegnata 10 6 4 4 -
Figura modellata - 4 4 4 -
Ornato disegnato 10 6 4 4 -
Ornato modellata - 4 4 4 -
Discipline geometriche 4 3 - - -
Architettura - 2 4 4 -
Prospettiva - - 4 4 -
Anatomia artistica - - 2 2 -
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 -
Religione cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 -
Totale delle ore settimanali 39 40 41 41 (15)

Sperimentazioni artistiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono state attivate anche delle sperimentazioni quinquennali, con la denominazione Leonardo da Vinci e Michelangelo.

Sperimentazione Leonardo[modifica | modifica wikitesto]

La sperimentazione Leonardo presentava tre indirizzi laboratoriali: architettura e design, figurativo, catalogazione e conservazione dei beni culturali.

Discipline
I anno II anno III anno IV anno V anno
Lingua e letteratura italiana 5 5 3 3 3
Storia e geografia politica 2 2 2 2 2
Lingua e letteratura inglese 3 3 3 3 3
Filosofia - - 2 2 2
Elementi di diritto - - 2 2 2
Matematica e informatica 4 4 3 3 3
Fisica e informatica 2 2 2 2 2
Scienze e geografia generale 3 3 - - -
Chimica e laboratorio - - 3 3 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Educazione visiva - - 2 2 3
Discipline pittoriche 7 7 - - -
Discipline plastico 4 4 - - -
Discipline geometriche 4 4 - - -
Esercitazioni di laboratorio caratterizzante - - 10 10 12
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 40 40 38 38 38

Sperimentazione Michelangelo[modifica | modifica wikitesto]

I corsi sperimentali assistiti "Progetto Michelangelo" sono stati attivati nel 1993, sia per la sperimentazione artistica sia per l'istituto d'arte. I corsi erano: restauro, architettura e arredo, pittura e decorazione pittorica, scultura e decorazione plastica, rilievo e catalogazione. Il piano di studi era il seguente:[11]

Discipline
I anno II anno III anno IV anno V anno
Lingua e letteratura italiana 5 5 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Lingua e letteratura inglese 3 3 3 3 3
Filosofia - - 2 2 2
Diritto e economia 2 2 - - -
Matematica e informatica 4 4 - - -
Matematica - - 3 3 3
Fisica - - 2 2 2
Scienze e geografia generale 3 3 - - -
Scienze della Terra 3 - - - -
Biologia - 3 - - -
Chimica e laboratorio tecnologico - - 3 3 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline pittoriche 4 4 - - -
Discipline plastiche 4 4 - - -
Discipline geometriche 4 4 - - -
Geometria descrittiva - - 2 2 2
Esercitazioni di laboratorio caratterizzante 3 3 8 8 11
Progettazione di laboratorio caratterizzante - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternativa 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 40 40 40 40 40

Riforma Gelmini[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Riforma Gelmini.

Questo nuovo ordinamento è entrato in vigore dal 1º settembre 2010, andando a sostituire in pianta stabile tutte le sperimentazioni, i progetti assistiti, i corsi liceali e le opzioni autonome di istituto d'arte precedentemente esistenti. I quadri orari del nuovo liceo artistico riformato, strutturato nei sei indirizzi con biennio comune, sono i seguenti:[12]

Indirizzo arti figurative[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Chimica 3 - - 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio della figurazione - - 6 6 8
Discipline pittoriche e/o discipline plastiche e scultoree - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35

Indirizzo architettura e ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Chimica 3 - - 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio di architettura - - 6 6 8
Discipline progettuali architettura e ambiente - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35

Indirizzo design[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Chimica 3 - - 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio del design - - 6 6 8
Discipline progettuali design - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35

Indirizzo audiovisivo e multimediale[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio audiovisivo e multimediale - - 6 6 8
Discipline audiovisive e multimediali - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35

Indirizzo grafica[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio di grafica - - 6 6 8
Discipline grafiche - - 6 6 6
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35

Indirizzo scenografia[modifica | modifica wikitesto]

Discipline 1º biennio 2º biennio V
I II III IV
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua e cultura straniera 3 3 3 3 3
Storia e geografia 3 3 - - -
Storia - - 2 2 2
Filosofia - - 2 2 2
Matematica 1 3 3 2 2 2
Fisica - - 2 2 2
Scienze naturali 2 2 2 - - -
Chimica 3 - - 2 2 -
Storia dell'arte 3 3 3 3 3
Discipline grafiche e pittoriche 4 4 - - -
Discipline geometriche 3 3 - - -
Discipline plastiche e scultoree 3 3 - - -
Laboratorio artistico 4 3 3 - - -
Laboratorio di scenografia - - 5 5 7
Discipline geometriche e scenotecniche - - 2 2 2
Discipline progettuali scenografiche - - 5 5 5
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 34 34 35 35 35
  • 1 Con Informatica al primo biennio;
  • 2 Biologia, Chimica, Scienze della Terra;
  • 3 Chimica dei materiali;
  • 4 Il laboratorio ha prevalentemente una funzione orientativa verso gli indirizzi attivi dal terzo anno e consiste nella pratica delle tecniche operative specifiche, svolte con criterio modulare quadrimestrale o annuale nell'arco del biennio, fra cui le tecniche audiovisive e multimediali.

In tutti gli indirizzi è previsto l'insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell'area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell'area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regio decreto (Italia) del 31 dicembre 1923, numero 3123: Ordinamento dell'istruzione artistica, Gazzetta Ufficiale del 7 febbraio 1924, numero 3.
  2. ^ R.D.L. 21 gennaio 1935, n. 58: Classificazione dei regi istituti e delle regie scuole d'arte., in Gazz. Uff. 18 febbraio 1935, n. 41. Convertito in legge dalla L. 11 aprile 1935, n. 617..
  3. ^ Regio decreto (Italia) del 21 gennaio 1935, numero 58: Classificazione dei regi istituti e delle regie scuole d'arte, Gazzetta Ufficiale del 18 febbraio 1935, numero 41.
  4. ^ Economia domestica: Servizi specializzati di Alimentazione e Ospitalità. Prendersi cura di sé, degli altri e dell'ambiente, Pisa, Università degli Studi di Pisa, 2014.
  5. ^ Giuseppe Campagnoli, Impara l’arte? L’istruzione artistica dopo la "riforma", su Education 2.0, Rizzoli Education (Rizzoli Libri S. p. A), 1º febbraio 2012.
  6. ^ Decreto Legislativo del 16 aprile 1994, numero 297, articolo 207 (PDF), su archivio.pubblica.istruzione.it, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana numero 115 del 19 maggio 1994. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  7. ^ Nota del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Italia) del 1º luglio 2003 numero 10344: validità dei diplomi di istruzione secondaria superiore (PDF), su tesoro2.rdbcub.it. URL consultato il 24 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2016).
    «I diplomi di maestro d’arte sono rilasciati degli istituti d’arte [...]. Si tratta di titoli di studio di istruzione secondaria superiore, che, però, non danno accesso all’Università».
  8. ^ Nota del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Italia) del 1º febbraio 2008, numero 1338: richiesta di parere in ordine a procedure di progressione verticale, su snals.it. URL consultato il 24 ottobre 2016.
  9. ^ Giuseppe Campagnoli, Impara l’arte? L’istruzione artistica dopo la "riforma", su Education 2.0, Rizzoli Education (Rizzoli Libri S. p. A), 1º febbraio 2012.
  10. ^ La riforma della scuola secondaria superiore, su nuovesuperiori.indire.it. URL consultato il 01-03-2010.
  11. ^ Progetto Michelangelo (PDF), su edscuola.it. URL consultato l'11-02-2012.
  12. ^ Indire, sito ufficiale (PDF), su indire.it. URL consultato il 09-02-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]