Scienze naturali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

«Fisica, chimica e biologia pur avendo nomi diversi ed essendo per una necessaria divisione del lavoro coltivate da persone diverse non sono in realtà altro che capitoli della unica grande scienza della natura.»

(Estratto dalla conferenza tenuta da Enrico Fermi il 29/04/1938 presso l'Istituto di Sanità Pubblica a Roma)
Le scienze naturali principali: biologia, geologia, fisica, chimica, astronomia.

Le scienze naturali sono quella branca delle scienze che studia la vita (animale e vegetale) e gli aspetti fisici e chimici della Terra, e dell'universo. Sono incluse nelle scienze naturali la biologia (divisa nei rami zoologia e botanica), le Scienze della Terra, la fisica classica, la chimica, e l'astronomia. Si distinguono dalle scienze sociali (quali sociologia, economia), e dalle scienze umane (quali antropologia, psicologia, pedagogia).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le scienze naturali descrivono i fenomeni del mondo fisico, avvalendosi del metodo scientifico: dall'osservazione della realtà, insieme alla raccolta di dati specifici, passando alla formulazione di un'ipotesi (sulla base dei dati raccolti), la cui verifica permette di formulare dei principi, che formeranno una teoria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 1910 · LCCN (ENsh85090222 · GND (DE4041421-8 · BNF (FRcb11933235d (data) · BNE (ESXX525695 (data)
Scienza e tecnica Portale Scienza e tecnica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scienza e tecnica