Istituto tecnico economico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L'istituto tecnico economico — abbreviato in ITE e chiamato anche istituto tecnico settore economico (ITSE) — è una scuola secondaria di secondo grado (scuola superiore) cui lo studente, in Italia, può accedere al completamento dell'istruzione media.[1]

Al superamento dell'esame di maturità, viene rilasciato il diploma di perito commerciale.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito alla riforma Gelmini, varata nel settembre 2008 ma entrata a pieno vigore negli anni successivi, l'istituto tecnico economico subisce un'innovazione per quanto attiene all'ordinamento: dall'iniziale suddivisione in due bienni (corrispondenti agli anni di corso dal primo al quarto) ed un quinto anno specialistico, il piano scolastico viene mutuato in un biennio comune e un triennio specialistico.[3]

Di seguito la tabella di confluenza dei precedenti ordinamenti:[4]

Ordinamento attuale Ordinamento previgente
Istituto tecnico,
settore economico
Amministrazione, finanza e marketing Istituto tecnico commerciale
Istituto tecnico per periti aziendali e corrispondenti in lingue estere
Istituto tecnico per le attività sociali
Turismo Istituto tecnico per il turismo

Indirizzi[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione, finanza e marketing[modifica | modifica wikitesto]

Indirizzo che va a sostituire l'istituto tecnico commerciale e l'istituto tecnico per periti aziendali e corrispondenti in lingue estere, il cui piano di studi previsto a partire dall'anno scolastico 2010/2011 è il seguente:[4]

Discipline 1° biennio 2° biennio + V
I anno II anno III anno IV anno V anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Seconda lingua comunitaria 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Geografia 3 3
Matematica 4 4 3 3 3
Informatica 2 2
Diritto ed economia 2 2
Economia aziendale 2 2
Scienze integrate (biologia e scienze della Terra) 2 2
Scienze integrate (fisica) 2
Scienze integrate (chimica) 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Amministrazione, finanza e marketing
Informatica 2 2
Seconda lingua comunitaria 3 3 3
Economia aziendale 6 7 8
Diritto 3 3 3
Economia politica e Scienza delle finanze 3 2 3
Articolazione: relazioni internazionali per il marketing
Seconda lingua comunitaria 3 3 3
Terza lingua straniera 3 3 3
Economia aziendale e geopolitica 5 5 6
Diritto 2 2 2
Relazioni internazionali 2 2 3
Tecnologie della comunicazione 2 2
Articolazione: sistemi informativi aziendali
Informatica 4 5 5
Seconda lingua comunitaria 3
Economia aziendale 4 7 7
Diritto 3 3 2
Economia politica e Scienza delle finanze 3 2 3
Totale delle ore settimanali 32 32 32 32 32

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Indirizzo che va a sostituire l'istituto tecnico per il turismo, il cui piano di studi previsto a partire dall'anno scolastico 2010/2011 è il seguente:[4]

Discipline 1° Biennio 2° Biennio V anno
I anno II anno III anno IV anno
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Seconda lingua straniera 3 3 3 3 3
Terza lingua straniera 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Geografia 3 3
Matematica 4 4 3 3 3
Informatica 2 2
Fisica 2
Chimica 2
Biologia e scienze della Terra 2 2
Diritto ed economia 2 2
Economia aziendale 2 2
Discipline turistiche e aziendali 4 4 4
Geografia turistica 2 2 2
Diritto e legislazione turistica 3 3 3
Storia dell'arte e del territorio 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Totale delle ore settimanali 32 32 32 32 32

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Istituti tecnici: tutti i tipi per l'orientamento di terza media, su studenti.it, 18 dicembre 2019.
  2. ^ Barbara Ardù e Carlo Picozza, Borse pronte per trasferirsi al Nord, in la Repubblica, 24 ottobre 1994, p. 34.
  3. ^ Salvo Intravaia, Gelmini: "Così la scuola cambia", su repubblica.it, 18 dicembre 2008.
  4. ^ a b c MIUR - Guida alla nuova scuola secondaria superiore (PDF), su istruzione.it. URL consultato il 6 dicembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]