Bari International Film Festival

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Bari International Film Festival
Logo del Bari International Film Festival
LuogoBari
Anni2009 - oggi
Fondato daFelice Laudadio
Datefine marzo
GenereCinema, Fiction Tv, teatro, musica
OrganizzazioneEttore Scola Margarethe von Trotta (Presidenti onorari)

Volker Schlöndorff (Presidente) Felice Laudadio (Direttore)

Sito ufficialewww.bifest.it/

Il Bif&st-Bari International Film&Tv Festival è il festival internazionale del cinema e della cultura audiovisiva ideato e diretto dal giornalista Felice Laudadio, già presidente di Cinecittà Holding e della Fondazione Centro sperimentale di cinematografia.

Il Bif&st è promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari e del Ministero della Cultura ed è uno dei più importanti eventi culturali italiani. La manifestazione è posta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Durante il festival vengono presentati molti film di produzione internazionale in anteprima mondiale. Il marchio Bif&st, e quelli ad esso collegati, sono di proprietà della Evento Spettacolo srl e sono stati ceduti in comodato d'uso gratuito alla Regione Puglia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Bif&st-Bari International Film Festival nasce nel 2009 da un'idea di Felice Laudadio, che ne è il direttore artistico. Ettore Scola ne è stato il presidente dall'edizione 2011 all'edizione 2016[1]. Dal 2017 il grande regista scomparso nel gennaio 2016 sarà il presidente onorario del Bif&st. A lui è subentrata dall'edizione 2017 e fino al 2020 la regista tedesca Margarethe von Trotta, presenza assidua al festival di Bari nel quale ha presentato in anteprima italiana tre suoi film nelle precedenti edizioni. Il presidente del Bif&st 2023 - che si svolgerà dal 24 marzo al 1º aprile - è il regista Premio Oscar Volker Schlöndorff.

Le edizioni svolte sono le seguenti:

  • 2009 l'edizione "zero" – dal 12 al 17 gennaio
  • 2010 la prima edizione – dal 23 al 30 gennaio
  • 2011 la seconda edizione – dal 22 al 29 gennaio
  • 2012 la terza edizione – dal 24 al 31 marzo
  • 2013 la quarta edizione – dal 16 al 23 marzo
  • 2014 la quinta edizione – dal 5 al 12 aprile
  • 2015 la sesta edizione – dal 21 al 28 marzo
  • 2016 la settima edizione – dal 2 al 9 aprile
  • 2017 ottava edizione - dal 22 al 29 aprile
  • 2018 nona edizione - dal 21 al 28 aprile
  • 2019 decima edizione - dal 27 aprile al 4 maggio
  • 2020 undicesima edizione - dal 22 agosto al 30 agosto 2020
  • 2021 dodicesima edizione - dal 25 settembre al 2 ottobre
  • 2022 tredicesima edizione - dal 26 marzo al 2 aprile
  • 2023 quattordicesima edizione - dal 24 marzo al 1º aprile

Le sezioni[modifica | modifica wikitesto]

Il programma artistico del Bif&st si articola nelle sezioni:

  • Anteprime mondiali o internazionali - proiezione di film italiani e stranieri di prossima uscita, alla presenza degli autori e degli interpreti, e opere prime inedite di autori italiani e stranieri.
  • Rassegna dei migliori film italiani di lungometraggio dell'ultimo anno prescelti dalla direzione artistica.
  • Retrospettive dedicate a grandi personalità del cinema italiane e straniere.

Inoltre il festival è corredato da tributi, incontri e lezioni di cinema con attori e registi italiani e stranieri, laboratori di cinema e di teatro, convegni, mostre, spettacoli teatrali e presentazioni di libri.

L'edizione zero[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 si è tenuta l'edizione zero, dal 12 al 17 gennaio, con il nome di Festival di Bari per il cinema italiano (ItaliaFilmFest) e la partecipazione di circa 150 cineasti, superando i 17 500[2] spettatori in cinque giorni di programmazione.

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

Le due giurie popolari[3] dell'ItaliaFilmFest sono state presiedute da Michele Placido (categoria lungometraggi) e da Corso Salani (categoria documentari).

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive[4] a Ettore Scola (sono stati proiettati 18 suoi film), Nino Rota (per il trentennale della sua morte), Gianni Amelio, Tonino Guerra ed Ennio De Concini (sono stati proiettati 9 film da lui sceneggiati).

Le tre anteprime dell'edizione zero del Festival[5]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Sergio Rubini, Ettore Scola, Laura Morante, Tonino Guerra e Michele Placido.

I premi del 2009[6][modifica | modifica wikitesto]

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione si è tenuta tra il 23 e il 30 gennaio 2010: 331 eventi con 45 000 spettatori[7] in 10 sale della città di Bari. Cortometraggi, rassegna di film italiani di cortometraggio selezionati, documentari italiani selezionati[8]. Il 5 settembre 2009, presso la Villa degli Autori, al Lido di Venezia si è svolta la conferenza stampa di presentazione della prima edizione in programma[9].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria internazionale che ha assegnato la maggior parte dei premi è stata presieduta dalla regista Margarethe von Trotta e composta dal produttore Cedomir Kolar, dal direttore di festival Moritz de Hadeln, dall'attrice Greta Scacchi e dai critici Klaus Eder e Grazyna Torbicka. Una giuria del pubblico composta da 50 spettatori e presieduta dalla produttrice Zeudi Araya, ha attribuito i premi Franco Cristaldi, Vittorio Gassman e Alida Valli. Un'altra giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta dalla regista Enrica Fico Antonioni ha attribuito il premio Michelangelo Antonioni. Una terza giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta da Gianni Minà ha attribuito il premio Vittorio De Seta.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive[10]:

  • Francesco Rosi, sono stati proiettati 13 suoi film;
  • Elio Petri, sono stati proiettati 7 suoi film;
  • Gian Maria Volonté, sono stati proiettati 18 suoi film;
  • Tonino Guerra, per festeggiare i 90 anni dello scrittore sono stati proiettati 16 suoi film, molti dei quali compresi nella retrospettiva Rosi;
  • Valerio De Paolis, sono stati proiettati 26 suoi film;
  • Federico Fellini, dedicato al 90º anniversario della nascita del regista italiano e ai 60 anni del Festival del cinema di Cannes è stato proiettato il film Chacun son cinéma composto da 34 cortometraggi di 3 minuti l'uno, diretti da 36 registi. Inoltre è stato proiettato il film ;
  • Edoardo Winspeare, sono stati proiettati 7 suoi documentari;
  • Cinema e ambiente, sono stati proiettati 8 film e documentari rivolti agli studenti delle scuole medie superiori.

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le dieci anteprime della prima edizione del Festival[11]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Gianni Amelio, Marco Bellocchio, Valerio De Paolis, Citto Maselli, Giuliano Montaldo, Francesco Rosi, Armando Trovajoli e Margarethe von Trotta.

I premi del 2010[12][modifica | modifica wikitesto]

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

La seconda edizione si è tenuta tra il 22 e il 29 gennaio 2011: 331 eventi[13] con 52 000 spettatori[14]. Il manifesto è un disegno di Marcello Mastroianni, che lo aveva realizzato per un precedente festival diretto da Felice Laudadio a Bari, EuropaCinema, nel 1988[15].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria internazionale che ha assegnato la maggior parte dei premi è stata presieduta dal critico francese Jean Roy e composta dallo sceneggiatore tedesco Peter Schneider, dall'attore francese Jean Sorel, dall'attrice britannica Greta Scacchi e dallo stilista francese Emanuel Ungaro. Una giuria del pubblico composta da 50 spettatori e presieduta dalla giornalista svizzera Marie Delphine Bonada, ha attribuito i premi Franco Cristaldi, Alberto Sordi e Alida Valli. Un'altra giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta dalla giornalista Maria Pia Fusco ha attribuito il premio Michelangelo Antonioni. Una terza giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta dalla documentarista Maite Carpio ha attribuito il premio Vittorio De Seta.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive[16]:

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le tredici anteprime della seconda edizione del Festival[19]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Fabrizio Gifuni, Claudia Cardinale, Paolo e Vittorio Taviani e Nicola Piovani.

I premi del 2011[20][modifica | modifica wikitesto]

Terza edizione[modifica | modifica wikitesto]

La terza edizione si è tenuta dal 24 al 31 marzo 2012: 330 eventi[22] con 55 000 spettatori[23].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria internazionale che ha assegnato la maggior parte dei premi è stata composta dai critici Klaus Eder, Noura Borsali, Olga Klingenberg, Paulo Portugal e Pablo Utin. Una giuria del pubblico per la sezione Panorama internazionale, composta da 50 spettatori e presieduta da Stefano Bronzini, ha assegnato il Premio Internazionale Bif&st 2012. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Opera prima, composta dai registi Edoardo Winspeare, Alessandro Piva e Maurizio Sciarra, ha assegnato il premio Francesco Laudadio. Un'altra giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta da Maurizio Nichetti ha attribuito il premio Michelangelo Antonioni. Una quinta giuria del pubblico composta da 30 spettatori e presieduta da Gianni Minà ha attribuito il premio Vittorio De Seta.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le sette anteprime della terza edizione del Festival[26]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Liliana Cavani, Max von Sydow, Richard Borg, Abbas Kiarostami, John Madden e Virna Lisi.

I premi del 2012[27][modifica | modifica wikitesto]

Quarta edizione[modifica | modifica wikitesto]

La quarta edizione si è tenuta dal 16 al 23 marzo 2013: 400 eventi[31] con 70 000 spettatori[32].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria del pubblico per la sezione Panorama internazionale è composta da 50 spettatori e presieduta dal produttore Ulrich Felsberg e attribuisce il Premio Bif&st del pubblico per il miglior film, la migliore attrice e il miglior attore protagonisti. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Documentari è composta da 30 spettatori e presieduta dal regista Pippo Mezzapesa e attribuisce il premio Vittorio De Seta per il regista del miglior film documentario. Infine la giuria della sezione ItaliaFilmFest/Cortometraggi è composta da 30 spettatori e presieduta dal regista Daniele Vicari e attribuisce il premio Michelangelo Antonioni per il regista del miglior film di cortometraggio. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde è composta da Francesco Alò e Carlo Di Carlo e presieduta dal critico cinematografico Jean Antoine Gil e attribuisce il premio Francesco Laudadio. Una giuria internazionale presieduta dal critico Michel Ciment assegna il premio Mario Monicelli per la migliore regia.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le nove anteprime della quarta edizione del Festival[44]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Giancarlo Giannini, Stephen Frears, Barbara Sukowa, Bertrand Tavernier, Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo.

I premi del 2013[45][modifica | modifica wikitesto]

Quinta edizione[modifica | modifica wikitesto]

La quinta edizione si è tenuta dal 5 al 12 aprile 2014: 338 eventi[49] con poco più di 70 000 spettatori[50].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria del pubblico per la sezione Panorama internazionale è composta da 30 spettatori e presieduta dallo sceneggiatore Francesco Bruni e attribuisce il Premio Bif&st 2014 al regista per il miglior film. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Documentari è composta da 30 spettatori e presieduta dal critico d'arte Achille Bonito Oliva e attribuisce il premio Vittorio De Seta al regista del miglior film documentario. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Lungometraggi, espressa dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), è composta da Valerio Caprara, Paolo D'Agostini, Piera Detassis, Fabio Ferzetti, Anton Giulio Mancino, Paolo Mereghetti, Franco Montini, Sergio Naitza e Silvana Silvestri. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde è composta da 30 spettatori e presieduta dal regista Giuliano Montaldo e attribuisce il premio Francesco Laudadio. Infine, per la sezione autonoma Arcipelago, la giuria è composta da 30 spettatori e presieduta dal produttore Nicola Giuliano e attribuisce il premio Michelangelo Antonioni al regista del miglior cortometraggio.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le otto anteprime della quinta edizione del Festival[61]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Paolo Sorrentino, Sergio Castellitto, Cristina Comencini, Ugo Gregoretti, Luis Bacalov, Michael Radford e Andrea Camilleri.

I premi del 2014[62][modifica | modifica wikitesto]

Sesta edizione[modifica | modifica wikitesto]

La sesta edizione si è tenuta dal 21 al 28 marzo 2015: oltre 300 eventi e 73 000 spettatori[64]. È stata dedicata, fra l'altro, a celebrare i 90 anni di vita e di attività della Fédération internationale de la presse cinématographique (FIPRESCI).

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria del pubblico per la sezione Panorama internazionale è composta da 30 spettatori e presieduta dal produttore Valerio De Paolis e attribuisce il Premio Bif&st 2015 al regista per il miglior film. La giuria espressa dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani (SNCCI), è composta da Franco Montini, Vito Attolini, Paola Casella, Francesco Gallo, Andrea Martini, Cristiana Paternò e Federico Pontiggia, assegna i premi per la categoria ItaliaFilmFest. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde è composta da 30 spettatori e presieduta dal critico Jean Gili, direttore del festival del cinema italiano di Annecy e attribuisce il premio Francesco Laudadio.

Retrospettive e Lezioni di cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

Le anteprime a[modifica | modifica wikitesto]

Le nove anteprime della sesta edizione del Festival[67]:

Il premio "Fellini 8 ½" di questa edizione è stato assegnato a Nanni Moretti.

I premi FIPRESCI 90 Platinum Award sono stati assegnati ad Alan Parker, Jean-Jacques Annaud, Costa-Gavras, Ettore Scola, Andrzej Wajda, Edgar Reitz, Margarethe von Trotta e Nanni Moretti.

I premi del 2015[68][modifica | modifica wikitesto]

Settima edizione[modifica | modifica wikitesto]

La settima edizione si è tenuta dal 2 al 9 aprile 2016: 290 eventi e 75 000 spettatori[69]. È stata dedicata a Marcello Mastroianni, a 20 anni dalla scomparsa, e a Ettore Scola, storico presidente del Festival, morto il 19 gennaio 2016.

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria composta da 30 spettatori e presieduta dal regista Andrea Segre assegna i premi per la categoria ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde. La giuria della sezione ItaliaFilmFest/Nuove proposte è composta anch'essa da 30 spettatori e presieduta dalla sceneggiatrice Dana Duma.

Tributi e retrospettive[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le nove anteprime della settima edizione del Festival[76]:

I premi Federico Fellini per l'eccellenza cinematografica sono stati assegnati a Paolo Virzì, Toni Servillo e Ornella Muti.

I premi del 2016[77][modifica | modifica wikitesto]

Ottava edizione[modifica | modifica wikitesto]

L'ottava edizione si è tenuta dal 22 al 29 aprile 2017. La denominazione di questa edizione è stata Bif&st 8 ½, con riferimento al film di Federico Fellini, ed è stata dedicata a Vittorio Gassman e Dino Risi. Margarethe von Trotta ne è la presidente. Ettore Scola è il presidente onorario[78][79].

Le giurie[modifica | modifica wikitesto]

La giuria composta da 30 spettatori e presieduta dall'attrice e regista Chiara Caselli assegna i premi per la categoria Panorama internazionale. La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) attribuisce i premi per la categoria ItaliaFilmFest/Lungometraggi. La giuria del pubblico composta da 30 spettatori selezionati e presieduta da Klaus Eder, segretario generale della Fipresci assegna i premi per la categoria ItaliaFilmFest/Opere prime e seconde.

Le anteprime[modifica | modifica wikitesto]

Le nove anteprime dell'ottava edizione del Festival[80]:

Tributi, retrospettive e lezioni di cinema[modifica | modifica wikitesto]

Nel programma sono stati previsti tributi e retrospettive:

  • Vittorio Gassman: gli è stato dedicato il Festival Vittorio Gassman, che ha proposto 24 film da lui interpretati più la proiezioni di altri 18 contributi video[81];
  • Vittorio Gassman e Dino Risi: retrospettiva incrociata La storia, la memoria: Festival Gassman-Risi con la proiezione di 12 film diretti da Dino Risi e interpretati da Vittorio Gassman più la proiezione di altri 3 contributi video[82];
  • Alessandro Gassman: tributo con la proiezione di 3 film interpretati dall'attore romano che ha tenuto una lezione di cinema[83];
  • Andrej Končalovskij: tributo con la proiezione di 3 film diretti dal regista russo che ha tenuto una lezione di cinema[84];
  • Greta Scacchi: tributo con la proiezione di 2 film interpretati dall'attrice italiana che ha tenuto una lezione di cinema[85];
  • Pupi Avati: tributo con la proiezione di 4 film diretti dal regista bolognese che ha tenuto una lezione di cinema[86];
  • Sabrina Ferilli: tributo con la proiezione di 3 film interpretati dall'attrice romana[87];
  • Dario Argento: tributo con la proiezione di 2 film diretti dal regista italiano che ha tenuto una lezione di cinema[88];
  • Volker Schlöndorff: tributo con la proiezione di 4 film diretti dal regista tedesco che ha tenuto una lezione di cinema[89];
  • Fanny Ardant: tributo con la proiezione di 7 film interpretati dall'attrice francese che ha tenuto una lezione di cinema insieme a Margarethe von Trotta[90];
  • Jacques Perrin: tributo con la proiezione di 4 film interpretati dall'attore francese più i sei documentari inclusi nella sezione “Cinema e scienza” a lui dedicata. L'attore ha tenuto una lezione di cinema[91];
  • Carlo Di Palma: tributo con la proiezione del film-documentario Acqua e zucchero: Carlo Di Palma, i colori della vita di Fariborz Kamkari[92];
  • Maria Pia Fusco: tributo con la proiezione di 1 film da lei sceneggiato per ricordare la sceneggiatrice[93];
  • Antonio Gramsci: tributo con la proiezione di 4 contributi video in occasione dell'ottantesimo anniversario della morte del politico[94];
  • Steno: tributo con la proiezione di 1 film diretto dal regista romano e presentazione dei figli Carlo Vanzina ed Enrico Vanzina del suo libro "Sotto le stelle del '44" pubblicato dal Centro Sperimentale di Cinematografia;
  • Nino Rota: tributo Musica negli occhi con diversi estratti di musiche dei suoi film.

I Premi Federico Fellini per l'eccellenza cinematografica sono stati assegnati ad Andrej Končalovskij, Pupi Avati, Sabrina Ferilli, Carlo Vanzina ed Enrico Vanzina, Dario Argento, Volker Schlöndorff e Jacques Perrin.

I premi del 2017[modifica | modifica wikitesto]

Nona edizione[modifica | modifica wikitesto]

La nona edizione si è tenuta dal 21 al 28 aprile. È stata dedicata a Bernardo Bertolucci, a Franco Cristaldi e a Marco Ferreri.

Dal 21 al 28 aprile 2018 si è svolta a Bari la nona edizione del Bif&st-Bari International Film Festival che ha presentato nei suoi otto giorni di intensissima attività 260 appuntamenti, fra proiezioni, incontri, conferenze stampa, focus ecc. che hanno visto la partecipazione, come di consueto, di 75.000 spettatori. 80 le proiezioni a pagamento, 180 quelle a ingresso libero (in particolare per le due retrospettive Cristaldi e Ferreri con i film della Cineteca Nazionale e della Cineteca di Bologna per i quali non è consentita l’emissione di biglietti). Ad ingresso libero anche le varie mostre senza alcuna possibilità di rilevare il numero dei visitatori

Come sempre negli ultimi nove anni si è registrata al Bif&st una forte presenza di cineasti quali, fra gli altri, Antonio Albanese, Gianni Amelio, Zeudi Araya, Antonella Attili, Bernardo Bertolucci, Laura Bispuri, Barbora Bobulova, Anna Bonaiuto, Gianfranco Cabiddu, Massimo Cantini Parrini, Lino Capolicchio, Renato Carpentieri, Donato Carrisi, Lionello Cerri, Luigi Cinque, Tilde Corsi, Massimo Cristaldi, Eleonora Danco, Anselma Dell’Olio, Roberto De Paolis, Marco Dentici, Leonardo Di Costanzo, Maurizio Donadoni, Nicoletta Ercole, Pierfrancesco Favino, Andréa Ferréol, Anna Ferzetti, Emmanuel Finkiel, Donatella Finocchiaro, Fabrizio Gifuni, Milena Mancini, Salvatore Maira, Vinicio Marchioni, Mario Martone, Lucia Mascino, Walid Mattar, Anna Melato, Laura Morante, Maurizio Nichetti, Susanna Nicchiarelli, Diego Olivares, Clare Peploe, Roberto Perpignani, Domenico Procacci, Matteo Rovere, Daniel Sandu, Paolo Sassanelli, Riccardo Scamarcio, Andrea Segre, Sara Serraiocco, Vittorio Storaro, Samuel Tilman, Giuseppe Tornatore, Serge Toubiana, Luciano Tovoli, Franco Trevisi, Maria Paola Trovajoli, Tian Tsering, Luca Verdone, Daniele Vicari, oltre a Pippo Baudo, Tinni Andreatta (direttrice di RAI Fiction), Rita Marcotulli, Peppe Servillo e gli scrittori e sceneggiatori Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo, presidenti delle due giurie del festival. E ancora altre personalità quali gli scienziati del CNR e dell’INGV invitati a commentare i documentari del grande regista tedesco Werner Herzog introdotti dalla presidente del Bif&st Margarethe von Trotta: Enrico Alleva, Massimo Caccia, Carlo Doglioni, Domenico Laforenza, Massimiliano Pasqui, Enrico Rava, Guido Ventura.

Una cinquantina circa i giornalisti stranieri accreditati per l’assemblea della FIPRESCI, la federazione mondiale dei critici di cinema, e oltre un centinaio i giornalisti italiani fra i quali i delegati all’assemblea del Sindacato nazionale critici cinematografici. In un numero imprecisato i tanti giornalisti baresi e pugliesi che hanno frequentato gli appuntamenti del Bif&st e i corrispondenti di una miriade si siti web dedicati al cinema che, per il loro numero, non è stato possibile accreditare ufficialmente in ragione del budget molto contenuto.

Il Bif&st è andato in crescendo fino all’exploit finale con la presenza sul palconscenico del Teatro Petruzzelli di ben tre Oremi Oscar (B. Bertolucci, G. Tornatore, V. Storaro).

Le giurie

La giuria del pubblico - composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Gianrico Carofiglio – assegna i premi per la sezione Panorama internazionale. La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici italiani aderenti al SNCCI (Sindacato nazionale critici cinematografici italiani) attribuisce i premi per la sezione ItaliaFilmFest/Lungometraggi. Una seconda giuria del pubblico - 30 spettatori selezionati, presieduta dallo scrittore e sceneggiatore Giancarlo De Cataldo – assegna i riconoscimenti ai 12 film italiani selezionati fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazional

Le Anteprime

Roman J. Israel, Esq. (End of Justice: nessuno è innocente) di Dan Gilroy – 21 aprile

Armando Trovajoli, La musica tra teatro e cinema. Cine-concerto ideato da Gianfranco Cabiddu, con la direzione musicale di Rita Marcotulli. Evento speciale introdotto da Pippo Baudo - 22 aprile

UNSANE di Steven Soderbergh – 23 aprile

The Reports on Sara and Saleem di Muayad Alayan - 24 aprile

La douleur di Emmanuel Finkiel - 25 aprile

Der Hauptmann (The Captain) di Robert Schwentke – 26 aprile

Prima che la notte di Daniele Vicari – 27 aprile

Ultimo tango a Parigi di Bernardo Bertolucci – 28 aprile

Panorama internazionale

Hva Vil Folk Si (What Will People Say/Cosa dirà la gente) di Iram Haq - 22 aprile

·Charmøren (The Charmer) di Milad Alami – 23 aprile

·Une part d’ombre di Samuel Tilman – 23 aprile

·Fortuna di Germinal Roaux – 24 aprile

Barley Fields on the other side of the mountain di Tian Tsering  24 aprile

·Den 12.mann (The 12th Man) di Harald Zwart – 25 aprile

Voina Anny (Anna’s War) di Aleksej Fedorčenko – 25 aprile

· Xolo di Giuseppe Valentino – 26 aprile

·To Teleftaio Simeioma (The Last Note) di Pantelis Voulgaris – 26 aprile

Un pas in urma Serafimilor (One Step Behind the Seraphim) di Daniel Sandu – 27 aprile

Vent du nord di Walid Mattar – 27 april

Tributi, retrospettive e lezioni di cinema

· Nuovo cinema Paradiso. 30 anni dopo di Giuseppe Tornatore

· La lucida follia di Marco Ferreri di Anselma Dell’Olio

· Due piccoli italiani di Paolo Sassanelli

· Pierfrancesco Favino: tributo con la proiezione di A.C.A.B. - All Cops Are Bastards di Stefano Sollima

· Pippo Baudo: tributo con una conversazione moderata da Enrico Magrelli

· Andréa Ferréol: tributo con la proiezione di La grande abbuffata di Marco Ferreri

· Antonio Albanese: tributo con la proiezione di Qualunquemente con Antonio Albanese

· Mario Martone: tributo con la proiezione di Il giovane favoloso di Mario Martone

· Margarethe von Trotta: in conversazione con Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo, Michele Emiliano,

Felice Laudadio dopo la proiezione di Il lungo silenzio di Margarethe von Trotta

· Vittorio Storaro: tributo con la proiezione di Il conformista di Bernardo Bertolucci

· Bernardo Bertolucci: tributo con la proiezione di Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci

“Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”

Sei riconoscimenti con il profilo di Federico Fellini - disegnato da Ettore Scola e riprodotto in platino dai nostri tradizionali sponsor Monile e MarioMossaGioielliere – sono stati conferiti all’attore Pierfrancesco Favino, all’attore/regista Antonio Albanese, al regista Mario Martone, all’autore della fotografia Vittorio Storaro e al regista pluripremiato con l’Oscar Bernardo Bertolucci al quale è stato consegnato da un altro Premio Oscar, Giuseppe Tornatore. A Pippo Baudo è stato conferito il “Federico Fellini Platinum Award for Artistic Excellence

I premi

· Bif&st International Award to the Best Film Director: Robert Schwentke per il film Der Hauptmann (The Captain)

· Bif&st International Award to the Best Actress: Maria Mozhdah per il film Hva Vil Folk Si (What Will People Say) di Iram Haq

· Bif&st International Award to the Best Actor: Max Hubacher per il film Der Hauptmann (The Captain) di Robert Schwentke

· Premio Mario Monicelli per il miglior regista a Gianni Amelio per La tenerezza

· Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore a Domenico Procacci e Matteo Rovere per Smetto quando voglio- Ad honorem di Sydney Sibilia

· Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto a Marco Pettenello e Andrea Segre per L’ordine delle cose di Andrea Segre

· Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Susanna Nicchiarelli per Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli

· Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista a Lucia Mascino per Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini

· Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista a Renato Carpentieri per La tenerezza di Gianni Amelio

· Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista a Anna Bonaiuto per Napoli velata di Ferzan Özpetek

· Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Del Gaudio per L’equilibrio di Vincenzo Marra

· Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche a Pivio e Aldo De Scalzi per Ammore e malavita dei Manetti Brothers

· Premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia a Fabio Cianchetti per Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi

· Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia a Deniz Göktürk Kobanbay e Ivana Gargiulo per Napoli velata di Ferzan Özpetek

· Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio a Leonardo Alberto Moschetta per Napoli velata di Ferzan Özpetek

· Premio Piero Tosi per i migliori costumi a Massimo Cantini Parrini per Riccardo va all’inferno di Roberta Torre

· Premio Maria Pia Fusco per l’innovazione e la creatività a Lionello Cerri – premio speciale.

· Premio Ettore Scola per il miglior regista a Paola Randi per il film Tito e gli alieni

· Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Valerio Mastandrea per il film Tito e gli alieni di Paola Randi

· Premio Mariangela Melato per il Cinema per la Miglior Attrice Protagonista a Valeria Golino e Alba Rohrwacher per il film Figlia mia di Laura Bispuri

· Premio Nuovo IMAIE per l’attrice rivelazione a Raffaella Giordano per il film L’intrusa di Leonardo Di Costanzo

· Premio Nuovo IMAIE per l’attore rivelazione a Simone Liberati per il film Cuori Puri di Roberto De Paolis.

Questi i 12 film selezionati, anch’essi tutti seguiti da un pubblico foltissimo:

· A Ciambra di Jonas Carpignano

· Brutti e cattivi di Cosimo Gomez

· Cuori puri di Roberto De Paolis

· Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone

· Hannah di Andrea Pallaoro

· Figlia mia di Laura Bispuri

· Il contagio di Matteo Botrugno, Daniele Coluccini

· La ragazza nella nebbia di Donato Carrisi

· L’intrusa di Leonardo Di Costanzo

· Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza

· Tito e gli alieni di Paola Randi

· Veleno di Diego Olivares

Eventi speciali

· BEATE di Samad Zarmandili con Donatella Finocchiaro, Maria Roveran, Paolo Pierobon, Lucia Sardo - Italia 2018, 95’ - 26 aprile – anteprima mondiale

· DEI di Cosimo Terlizzi con Luigi Catani, Andrea Arcangeli, Martina Catalfamo, Fausto Morciano, Angela Curri – Italia 2017, 83’ – 21 aprile

· ARMANDO TROVAJOLI. CENT’ANNI DI MUSICA di Mario Canale e Annarosa Morri - Italia 2018, 90’ – 21 aprile

· L’ESTATE DI BRUNO CORTONA - Castiglioncello nell’anno del “Sorpasso” di Gloria De Antoni con Alfio Contini, Paola Gassman, Giancarlo Magalli, Ettore Scola, Catherine Spaak – Italia 2012, 47’ - Tributo a Dino Risi – 22 aprile

· THE FABULOUS TRICKSTER di Luigi Cinque, Italia 2017, 95’ – 27 aprile anteprima mondiale, con – a seguire - un Concerto dedicato a Antonio Infantino, il famoso musicista, poeta e artista lucano recentemente scomparso. In collaborazione con la Lucana Film Commission.

· IO SONO QUI di Gabriele Gravagna, Italia 2017, 33’, documentario Unicef – 21 aprile

Cinema & Scienza: Werner Herzog

Sull’onda dell’estremamente positiva esperienza svoltasi nel 2017 con il ciclo “Cinema & Scienza” patrocinato dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), il Bif&st 2018 ha presentato una rassegna di sette film documentari diretti dal grande regista tedesco Werner Herzog, al termine di ciascuno dei quali un insigne scienziato ha commentato per e con il pubblico le immagini passate sullo schermo. Il ciclo, coordinato da Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni, dell’ufficio Comunicazione e Stampa del CNR, e organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi Aldo Moro di Bari e con il Politecnico di Bari, ha visto Margarethe von Trotta – insieme al critico Klaus Eder - impegnata a presentare i sette film di Herzog in programma al Multicinema Galleria commentati dagli scienziati Enrico Alleva, Massimo Caccia, Carlo Doglioni (presidente dell’INGV), Domenico Laforenza, Antonio Meloni, Massimiliano Pasqui, Guido Ventura. I film presentati:

· Lo and Behold: Reveries of the Connected World di Werner Herzog - USA 2016, 98’ – I Wonder Pictures

· Into the Inferno di Werner Herzog. Con Werner Herzog, Clive Oppenheimer, Tim White, Adam Bobette, Yun Yong Gun - Gran Bretagna, Austria 2016, 104’ - un film Netflix

· Cave of Forgotten Dreams di Werner Herzog. Con Werner Herzog, Charles Fathy, Jean Clottes, Julien Monney, Jean-Michel Geneste - Francia, Canada, USA, Gran Bretagna, Germania 2010, 95’

· Encounters at the End of the World di Werner Herzog - USA 2007, 99’

· Grizzly Man di Werner Herzog – USA 2005, 103’

· The White Diamond di Werner Herzog – Germania- Gran Bretagna-Giappone, 2004, 87’ – Ripley’s Film

· Fata Morgana di Werner Herzog. Con Lotte Eisner, Wolfgang Bachler, Manfred Eigendorf, Wolfgang Von Ungern-Sternberg - Germania 1970, 79’ – Ripley’s Film.

Sono stati inoltre presentati tre altri contributi di e con Herzog, gentilmente concessi da Ripley’s Film:

· Lezioni di cinema di Werner Herzog. L’orientamento nel cinema, 1991, 35’. Video

· Lezioni di cinema di Werner Herzog. Su e con Volker Schlöndorff, 1991, 29’. Video

· Una conversazione con Werner Herzog, 43’. Video

Cinema & Arte

Un binomio inscindibile che ha trovato, nella narrazione cinematografica, decine di capolavori che hanno saputo fondere le immagini dell’arte e quelle (in movimento) del cinema. Sono stati presentati tre film significativi, uno dei quali – di Luca Verdone, che lo ha introdotto – in anteprima mondiale.

· THE GIRL WITH A PEARL EARRING (La ragazza con l’orecchino di perla) di Peter Webber, UK-Lussemburgo 2003, 95’

· LE MEMORIE DI GIORGIO VASARI: UN ARTISTA TOSCANO di Luca Verdone, Italia 2016, 93’, anteprima mondiale

· LA MIGLIORE OFFERTA di Giuseppe Tornatore, Italia 2013, 128’.

Cinema & Musica: Luis Bacalov

Per onorare la memoria del Maestro Luis Bacalov, recentemente scomparso, sono stati presentati quattro film fra i tanti da lui musicati. Il Premio Oscar Luis Bacalov, per altro, è stato direttore principale dell’Orchestra ICO della Magna Grecia di Taranto. Questi i film in programma:

· IL POSTINO di Michael Radford, Italia 1994, 114’

· DJANGO di Sergio Corbucci, Italia 1966, 94’

· IL CONSIGLIO D’EGITTO di Emidio Greco, Italia 2002, 138’

· HOTEL MEINA di Carlo Lizzani, Italia 2007, 119’

Cinema & Medicina

“Le relazioni tra cinema e medicina – ha scritto il curatore di questa sezione, il prof. Nicola Laforgia - sono molteplici e hanno attraversato, da sempre, la storia della settima arte. Così come il cinema ha raccontato la sofferenza, la malattia, i successi, le gioie e le tragedie, la medicina ha veicolato i propri successi, le proprie incertezze, i dubbi e le certezze attraverso quello che resta uno dei più formidabili mezzi di diffusione della cultura. La cultura del sapere medico scientifico non è “altro” rispetto alla cultura del bello, dell’arte e del cinema, e l’incontro tra i due mondi consente a noi medici di essere più capaci di interpretare al meglio il nostro ruolo, perché cultura settoriale e “di parte”, solo scientifica, non è cultura. La conoscenza del mondo aiuta a strutturare il rapporto con il paziente che resta un obiettivo fondamentale della medicina, anche, e forse soprattutto, oggi, quando l’uso di tecnologie sempre più raffinate e invadenti rischia di mettere in secondo piano il rapporto personale che esprime quella capacità di cura che riesce ad essere davvero efficace. Sulla base di questi presupposti, il Bifest ha ospitato la rassegna “Cinema e Medicina” che ha avuto incursioni diverse nelle varie branche della medicina, e che, oggi, si sviluppa toccando i temi dei disturbi dello spettro autistico del bambino e delle patologie degli organi di senso (vista e udito).”

Sabato 21 aprile, al Multicinema Galleria sono stati presentati:

·Io sono Mateusz di Maciej Pieprzyca, Polonia 2013, 107’

  A seguire incontro con il prof. Nicola Laforgia (Direttore Neonatologia Università) e la Prof.ssa Lucia Margari (Direttore Neuropsichiatria Infantile Università). Interventi del la prof.ssa Maria Elisabetta Baldassarre e del dott. Antonio Di Mauro, associazioni di genitori.

· Non guardarmi, non ti sento di Arthur Hiller, USA 1989, 103’

A seguire incontro con il prof. Nicola Quaranta (Direttore Otorinolaringoiatria Università) e il prof. Giovanni Alessio (Direttore Clinica Oculistica Università). Interventi del dott. Giuseppe Porro e il dott. Ugo Procoli.

Magnifica ossessione di Douglas Sirk, USA 1954, 108’

RETROSPETTIVE

La memoria, la storia: Festival Marco Ferreri

Per la grande retrospettiva dedicata a Marco Ferreri – in collaborazione con la Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia, RAI Teche e la Cineteca di Bologna – sono stati presentati i 34 titoli che la componevano, inclusi i lungometraggi, i cortometraggi, i documentari, i programmi realizzati per la TV e i documentari su Ferreri al quale è stata dedicata una grande mostra fotografica realizzata dall’Archivio fotografico della Cineteca Nazionale che, come ogni anno, si è sviluppata all’aperto tutt’intorno al Teatro Petruzzelli.

La memoria, la storia: Festival Franco Cristaldi

Il 29 settembre 1988 fu presentato a Bari in anteprima mondiale, nell’ambito del festival EuropaCinema ideato e diretto da Felice Laudadio, il film di Giuseppe Tornatore Nuovo Cinema Paradiso che successivamente avrebbe ottenuto il Premio speciale della giuria del festival di Cannes e il Premio Oscar. È questo lo spunto da cui ha preso avvio avvio il tributo dedicato al grande produttore Franco Cristaldi con 25 film da lui prodotti e con il documentario di Massimo Spano Franco Cristaldi e il suo cinema “Paradiso” (2008):

Incontri su Marco Ferreri e Franco Cristaldi

Il Circolo Barion ha ospitato alle ore 19, dal 22 al 28 aprile, sette incontri dedicati alla figura e al lavoro di Marco Ferreri e di Franco Cristaldi coordinati dal critico francese Jean Gili.

Per gli incontri su Marco Ferreri si è avuta la partecipazione di attori e attrici e altri collaboratori che con Ferreri hanno lavorato e di critici e autori di documentari sul grande cineasta, fra i quali Serge Toubiana, Andréa Ferréol, Nicoletta Ercole, Tilde Corsi, Maurizio Donadoni, Anselma Dell’Olio, Mario Canale, Annarosa Morri, Anna Melato.

Per gli incontri su Franco Cristaldi son o stati invitati a parlarne Maurizio Nichetti, Giuseppe Tornatore, Domenico Procacci, Antonella Attili, Ninni Panzera, Paolo Rossetti e naturalmente Zeudi Araya e Massimo Cristaldi

Infine sono stati presentati a La Feltrinelli due libri: uno sull’attrice Laura Morante di Stefano Iachetti e un secondo sul grande direttore della fotografia Luciano Tovoli. E’ stato presentato anche l’ultimo numero della rivista “Bianco e Nero”, diretta da Felice Laudadio, dedicata a Andrea Camilleri (“Federico Fellini Award for Artistic Excellence” al Bif&st 2014).

Laboratori (Palazzo ex Poste – Università degli Studi)

Dopo la positiva esperienza degli innumerevoli seminari formativi svoltisi nei 9 anni passati sono stati organizzati due laboratori di formazione con la partecipazione, per ciascuno dei due, di 30 giovani selezionati sulla base dei loro C.V.: un laboratorio dedicato al lavoro del direttore della fotografia, condotto da Luciano Tovoli; e un secondo dedicato alla critica cinematografica, condotto da un noto critico della stampa quotidiana, Paolo D’Agostini.

Conferenze stampa e incontri al Circolo Barion e al Colonnato della Provincia di Bar

Tutti i film presentati nelle diverse sezioni hanno avuto le loro conferenze stampa al Barion, aperte anche al pubblico, il giorno successivo alla loro proiezione. Questi gli incontri al Colonnato della Provincia:

Incontro sulle attività dell’Unicef (22 aprile, h. 17.30

Forum su Cina e cinema a cura dell’Apulia Film Commission (23 e 24 aprile, h. 16.00)

100 libri a cura di Enzo Augusto (24 aprile, h.17.30)

Nuovo IMAIE. La sua storia, le sue attività, con il direttore generale dell’ente (27, h. 18.00).

IL BIF&ST PER LE SCUOLE

Dal 21 al 28 aprile la Sala 1 del Multicinema Galleria ha ospitato ad ingresso gratuito per gli studenti delle scuole medie secondarie di Bari e provincia 8 film dell’affolatissimo Tributo dedicato a Franco Cristaldi, introdotti dal presidente dell’Apulia Film Commission Maurizio Sciarra, da David Grieco e da Francesca Fabbri Fellinini

Decima edizione[modifica | modifica wikitesto]

BIF&ST 2019

La decima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission – si è svolta dal 27 aprile al 4 maggio 2019 nel Teatro Petruzzelli, nelle sette sale del Multicinema Galleria e nell’appena restaurato Teatro Margherita, oltre che nel Castello Angioino e nel Teatro Van Westerhout di Mola di Bari. Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st è presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, presidente onorario Ettore Scola (che per molti anni ne è stato il presidente). Il critico cinematografico Fabio Ferzetti, è stato il consulente della direzione artistica, con la collaborazione di Giuliana La Volpe. Il Bif&st 2019 ha realizzato in 8 giorni 303 eventi, di cui 200 proiezioni, e ha fatto registrare la partecipazione di 413 ospiti venuti dall’Italia e dall’estero e la presenza di 76.000 spettatori dal 27 aprile al 4 maggio. Oltre 200 i giornalisti accreditati della stampa scritta e radio-televisiva, e dei social web. Il Bif&st 2019 - al quale hanno collaborato l’Università degli Studi, il Politecnico di Bari e Aeroporti di Puglia - si è avvalso di SIAE quale main sponsor e della sponsorship di: Confindustria Bari e Bat; ANCE Bari e BAT; Gruppo Menelao; Gruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa Gioielliere; SAICAF. Media partner del Bif&st 2019 sono stati RAI (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, National Geographic, IlikePuglia.

Per festeggiare il decennale del Bif&st è stata montata tutt’intorno al Teatro Petruzzelli, su grandi pannelli, una mostra fotografica sui talents coinvolti nei primi 10 anni (inclusa l’edizione Zero del 2009) fra i quali: Gianni Amelio, Jean-Jacques Annaud, Dario Argento, Pupi Avati, Marco Bellocchio, Andrea Camilleri, Claudia Cardinale, Sergio Castellitto, Liliana Cavani, Cristina Comencini, Costa-Gavras, Pierfrancesco Favino, Sabrina Ferilli, Dante Ferretti, Stephen Frears, Giancarlo Giannini, Fabrizio Gifuni, Valeria Golino, Andrej Končalovskij, Mario Martone, Giuliano Montaldo, Laura Morante, Nanni Moretti, Ornella Muti, Alan Parker, Jacques Perrin, Nicola Piovani, Michele Placido, Sergio Rubini, Toni Servillo, Paolo Sorrentino, Vittorio Storaro, Barbara Sukowa, Bertrand Tavernier, Paolo e Vittorio Taviani, Giuseppe Tornatore, Carlo Verdone, Paolo Virzì ecc.

Un’altra grande mostra fotografica è stata allestita all’interno del Colonnato della Provincia di Bari, sul lungomare, dedicata alle immagini e ai poster dei film musicati dal M° Ennio Morricone cui nella serata inaugurale del Bif&st 2019, il 27 aprile, è stato conferito il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence. A festeggiare il Premio Oscar Morricone sono intervenute altre tre prestigiose personalità del cinema italiano: i Premi Oscar Nicola Piovani, Gianni Quaranta e Giuseppe Tornatore, oltre al v. presidente e al direttore generale SIAE Salvo Nastasi e Gaetano Blandini.

L’amministrazione comunale di Bari inoltre, alle 11.15 dello stesso 27 aprile al Teatro Petruzzelli - dopo la proiezione del film di Giuseppe Tornatore La migliore offerta (ore 9.00) – ha conferito a Ennio Morricone le Chiavi della Città che da 10 anni ospita il Bif&st. Una seconda mostra dedicata a ”Monsieur Morricone”, curata dal Consolato di Francia a Bari, è stata allestita nel Teatro Margherita.

IL PROGRAMMA SVOLTO PER IL BIF&ST 2019

Teatro Petruzzelli

sabato 27 aprile, ore 20.30

Il Bif&st 2019 si è inaugurato con la proiezione del film NAPOLI CHE CANTA di Leone Roberto Roberti, 1926, 35’. Musiche tradizionali napoletane eseguite dal vivo da Lina Sastri e dal suo ensemble. Film restaurato dal George Eastman Museum di Rochester, N. Y.

sabato 4 maggio, ore 16.00

Altro attesissimo evento speciale è stata la presentazione in world première del restauro curato dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia del film Polvere di stelle di Alberto Sordi (1973), girato in parte a Bari, e in particolare al Petruzzelli, nel 1973. E’ stata presentata la versione integrale di 152 minuti filologicamente ricostruita dal direttore della fotografia Beppe Lanci e dall’ingegnere del suono Federico Savina, con la supervisione della Conservatrice Daniela Currò e del responsabile restauri Sergio Bruno. I due eventi sono stati trionfalmente accolti dal pubblico che ha affollato il Teatro Petruzzelli in ogni ordine di posti, facendo registrare il tutto esaurito.

Lezioni di cinema e “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”

Sei prestigiose personalità del cinema e dell’audiovisivo hanno tenuto ogni mattina al Teatro Petruzzelli intorno alle 11.00, al termine di un film da loro diretto, interpretato o prodotto, una Lezione di cinema. A ciascuna delle personalità invitate è stato conferito - in serata di gala al Petruzzelli - il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence, riproduzione in platino del celebre profilo di Fellini disegnato da Ettore Scola. Queste le date, i protagonisti e i film delle Lezioni di cinema che hanno fatto anch’esse registrare il tutto esaurito nel teatro Petruzzelli:

28 aprile – Paola Cortellesi, attrice e sceneggiatrice – Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani

30 aprile – Roberto Herlitzka, attore, regista – Sette opera di misericordia di G. e M. De Serio

1º maggio - Valeria Golino, attrice, sceneggiatrice, regista – Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini 2 maggio – Roberto Andò, regista, sceneggiatore, scrittore – Una storia senza nome di Roberto Andò

3 maggio – Paolo Del Brocco, amministratore delegato di RAI Cinema – Dogman di Matteo Garrone

4 maggio – Valerio Mastandrea, attore e regista – Non pensarci di Gianni Zanasi

Per Bernardo Bertolucci

Il 29 aprile – ad un anno esatto dalla presentazione in anteprima mondiale al Teatro Petruzzelli, in presenza del regista, della copia restaurata di Ultimo tango a Parigi – è stato ricordato Bernardo Bertolucci con la proiezione di due filmati inediti di Monica Maurer e Stefano Landini e del numero speciale della storica rivista Bianco e Nero, diretta da Felice Laudadio, interamente dedicata al grande cineasta scomparso, con innumerevoli contributi di registi, scrittori, attori e critici cinematografici. Il 28 aprile alle 19 sono stati Serge Toubiana, presidente di Unifrance e già direttore della Cinémathèque Française e dei “Cahiers du Cinéma”, e Jean Gili, docente emerito della Sorbonne di Parigi, a ricordare Bertolucci.

Tributo a Bruno Ganz

Per ricordare il grande attore scomparso il 27 aprile sono stati presentati i film IN TIMES OF FADING LIGHT (In Zeiten des abnehmenden Lichts) di Matti Geschonneck, e THE WITNESS di Mitko Panov, entrambi con Bruno Ganz, introdotti da un ricordo della sua amica Margarethe von Trotta. A Ganz, che avevamo invitato a tenere una Lezione di cinema, è stato conferito il Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence alla memoria.

Le Anteprime internazionali

In questa sezione non competitiva il Teatro Petruzzelli, sempre esaurito, ha ospitato, alle 21.00 di ogni giorno, sette film in anteprima italiana assoluta o in anteprima mondiale. Questi i titoli programmati:

Panorama internazionale

Sono stati presentati in concorso al Petruzzelli, alle 16 e alle 18.30, 12 film provenienti da tutto il mondo e presentati al Bif&st in anteprima italiana o internazionale. La giuria internazionale - composta dal critico cinematografico britannico Derek Malcolm (presidente), dal critico Alberto Crespi, dall’attrice Giuliana De Sio, dallo scrittore e regista Salvatore Maira, dalla giornalista e critica cinematografica polacca Grazyna Torbicka – ha attribuito i seguenti tre riconoscimenti: Bif&st International Award per il miglior regista a Ali Vatansever per il film SAF - Bif&st International Award per la migliore attrice protagonista a Trine Dyrholm per il film Queen of Heart - Bif&st International Award per il miglior attore protagonista a Seu Jorge per il film Marighella. Una menzione speciale a Martina Apostolova per il film Irina. Questi i 12 film:

ItaliaFilmFest – Lungometraggi in concorso

La giuria stabile del Bif&st composta da 9 critici – Francesco Alò (Il Messaggero), Valerio Caprara (Il Mattino), Francesco Gallo (ANSA), Alessandra Levantesi Kezich (La Stampa), Paolo Mereghetti (Corriere della Sera), Franco Montini (presidente SNCCI), Emiliano Morreale (La Repubblica), Federico Pontiggia (Il Fatto Quotidiano e La Rivista del Cinematografo), Silvana Silvestri (Il Manifesto) – ha attribuito i seguenti riconoscimenti scegliendo fra i migliori film italiani dell’anno selezionati dal direttore artistico:

Premio Mario Monicelli per il miglior regista: Matteo Garrone per Dogman

Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore: Luca Guadagnino, Marco Morabito & Co. per Suspiria di Luca Guadagnino

Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto: Mario Martone, Ippolita Di Majo per Capri Revolution di Mario Martone

Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura: Maurizio Braucci, Claudio Giovannesi, Roberto Saviano per La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista: Alba Rohrwacher per Troppa grazia di Gianni Zanasi

Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista: Alessandro Gazale per Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius

Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista: Marina Confalone per Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis

Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista: Edoardo Pesce per Dogman di Matteo Garrone Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche: Sasha Ring, Philipp Thimm per Capri Revolution di Mario Martone

Premio Giuseppe Rotunno per il miglior autore della fotografia: Daniele Ciprì per Il primo Re di Matteo

Rovere e per La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi

Premio Dante Ferretti per la migliore scenografia: Dimitri Capuani per Dogman di Matteo Garrone

Premio Roberto Perpignani per il miglior montaggio: Walter Fasano per Suspiria di Luca Guadagnino

Premio Piero Tosi per i migliori costumi: Viorica Petrovici per Menocchio di Alberto Fasulo

Premio Vittorio De Seta per il miglior documentario: Stefano Savona per La strada dei Samouni di Stefano Savona.

I premi della sezione ItaliaFilmFest/Lungometraggi sono stati consegnati una sera dopo l’altra dal 27 aprile al 4 maggio al Teatro Petruzzelli. I vincitori – pressoché tutti presenti al Bif&st, ad eccezione di due impegnati nella lavorazione dei loro nuovi film – hanno partecipato, prima della proiezione ufficiale al Multicinema Galleria, ad un Focus su... condotto da Franco Montini al Teatro Margherita che ha ospitato anche gli incontri con gli autori coordinati da Jean Gili e le tante conferenze stampa succedutesi ogni giorno, condotte dai critici Maurizio Di Rienzo, David Grieco, Enrico Magrelli, Marco Spagnoli.

ItaliaFilmFest – Opere prime e seconde in concorso

Una giuria del pubblico - composta da 30 spettatori selezionati e presieduta dalla scrittrice e sceneggiatrice Lidia Ravera – ha valutato i 15 film italiani in concorso prescelti dal direttore artistico fra le migliori opere prime e seconde dell’anno uscite in sala o passate nei festival internazionali entro il 5 aprile 2019 e ha attribuito i seguenti riconoscimenti: Premio Ettore Scola per il regista della migliore opera prima o seconda a Valerio Mieli per il film Ricordi?; Premio Mariangela Melato per il cinema per la migliore attrice protagonista a Linda Caridi per il film Ricordi? di Valerio Mieli; Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Alessandro Borghi per il film Sulla mia pelle di Alessio Cremonini. A questi riconoscimenti se ne sono aggiunti altri due messi a disposizione da Nuovo IMAIE per l’attore e l’attrice rivelazione, dotati di un assegno di 1.000 euro ciascuno, attribuiti rispettivamente a Marco Olivetti per il film La terra dell’abbastanza di Dario D’Innocenzo e Damiano D’Innocenzo; e a Eleonora Conti per il film Zen sul ghiaccio sottile di Margherita Ferri. Questi i film opere prime (O.P.) e seconde (O.S.) programmati:

  • MANUEL di Dario Albertini O.P.
  • DAFNE di Federico Bondi O.S.
  • IN VIAGGIO CON ADELE di Alessandro Capitani O.P.
  • SULLA MIA PELLE di Alessio Cremonini O.P.
  • UN GIORNO ALL’IMPROVVISO di Ciro D’Emilio O.P.
  • LA TERRA DELL’ABBASTANZA di Fabio e Damiano D’Innocenzo O.S.
  • ZEN SUL GHIACCIO SOTTILE di Margherita Ferri O.P.
  • EUFORIA di Valeria Golino O.S.
  • SAREMO GIOVANI E BELLISSIMI di Letizia Lamartire O.P.
  • RIDE di Valerio Mastandrea O.P.
  • IL BENE MIO di Pippo Mezzapesa O.S.
  • RICORDI? di Valerio Mieli O.S.
  • SEMBRA MIO FIGLIO di Costanza Quatriglio O.S.
  • DOMANI È UN ALTRO GIORNO di Simone Spada O.S.
  • C’ È TEMPO di Walter Veltroni O.P.

Nuovo cinema italiano in anteprima

In questa sezione non competitiva sono stati presentati in anteprima italiana assoluta cinque film di recentissima produzione, fra i quali:

  • LUCANIA di Gigi Roccati, Italia 2018
  • L’AMORE A DOMICILIO di Emiliano Corapi, Italia 2019
  • VADO VERSO DOVE VENGO di Nicola Ragone, Italia 2019
  • BANGLA di Phaim Bhuiyan, Italia 2019
  • IL CORPO DELLA SPOSA (Flesh Out) di Michela Occhipinti, Italia-Francia, 2019.

Eventi speciali

Nel Bif&st 2019 si è dato spazio ad alcuni film documentari che sono stati accolti con grande partecipazione di pubblico. Questi i titoli:

  • SYMPATHISANTEN di Felix Möller, Germania 2018
  • RAGAZZI DI STADIO QUARANT’ANNI DOPO di Daniele Segre, Italia-Francia 2018
  • GIRO DI BOA di Luigi Faccini e Marina Piperno, Italia 2017-18
  • FERNANDO L’ULTIMO POETA RIVOLUZIONARIO VENUTO DAL SUD di Cosimo Damiano Damato, Italia 2019 (cortometraggio sul regista e poeta pugliese Fernando Di Leo)
  • LE MONDE DE PAOLO SORRENTINO di Sandra Marti, Emmanuel Barnault, Francia 2018
  • LE VIETNAM SERA LIBRE di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli, Italia 2018
  • SEGRETARIE. UNA VITA PER IL CINEMA di Raffaele Rago e Daniela Masciale, Italia 2018
  • ROTTA CONTRARIA di Stefano Grossi, Italia 2018
  • NOTARANGELO LADRO DI ANIME di David Grieco, Italia 2019

BLUMHOUSE RETROSPECTIVE

Il Bif&st 2019 ha inoltre ospitato un’insolita retrospettiva dedicata alla celebre casa di produzione fondata da Jason Blum, organizzata in collaborazione con Universal Pictures Italia.

Questi i film in rassegna:

ANARCHIA - LA NOTTE DEL GIUDIZIO di James DeMonaco con Frank Grillo, Michael K. Williams, Zach Gilford, Carmen Ejogo, Kiele Sanchez. Titolo originale: The Purge: Anarchy - USA, 2014

UNFRIENDED di Levan Gabriadze con Heather Sossaman, Matthew Bohrer, Courtney Halverson - USA 2014

THE VISIT di M. Night Shyamalan con Olivia DeJonge, Ed Oxenbould, Deanna Dunagan, Peter McRobbie, Kathryn Hahn. Titolo originale: The Visit - USA 2015

SCAPPA - GET OUT di Jordan Peele con Daniel Kaluuya, Allison Williams, Bradley Whitford, Caleb Landry Jones, Stephen Root. Titolo originale: Get Out - USA 2016

Questo film fu presentato con grande successo al Teatro Petruzzelli al Bif&st 2017 e ottenne 4 nomination e il Premio Oscar 2018 per la migliore sceneggiatura originale ricevendo successivamente altri 146 premi.

SPLIT di M. Night Shyamalan con James McAvoy, Anya Taylor-Joy, Betty Buckley, Jessica Sula, Haley Lu Richardson. Titolo originale: Split - USA 2017

AUGURI PER LA TUA MORTE di Christopher Landon con Jessica Rothe, Israel Broussard, Ruby Modine, Rachel Matthews, Charles Aitken. Titolo originale: Happy Death Day - USA 2017

HALLOWEEN di David Gordon Green con Jamie Lee Curtis, Judy Greer, Will Patton, Haluk Bilginer, Virginia Gardner. Titolo originale: Halloween - USA 2018

Fra gli altri incontri svoltisi al Teatro Margherita segnaliamo quello di Jean Gili con Claudio Masenza sulla retrospettiva Blumhouse.

LA STORIA, LA MEMORIA

Festival Ennio Morricone

in collaborazione con SIAE e Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale a cura di Orsetta Gregoretti e Patrizia Prosperi

Il dono che SIAE, Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e Bif&st hanno offerto al grande compositore in occasione dei suoi 90 anni recentemente compiuti è stato un vastissimo tributo composto da 42 film da lui musicati (incluso il film d’apertura, La migliore offerta di Giuseppe Tornatore), scelti fra gli oltre 520 titoli della sua immensa filmografia.

Questo l’elenco dei film in 35mm programmati in ragione della qualità delle copie custodite presso la Cineteca Nazionale del CSC-Centro Sperimentale di Cinematografia, partner del Bif&st fin dalla sua fondazione nel 2010:

I BASILISCHI

PER UN PUGNO DI DOLLARI

I PUGNI IN TASCA

LA BATTAGLIA DI ALGERI

UCCELLACCI E UCCELLINI

UN UOMO A METÀ

SVEGLIATI E UCCIDI

GALILEO

GRAZIE ZIA

QUEIMADA

METELLO

L'UCCELLO DALLE PIUME DI CRISTALLO

INDAGINE SU UN CITTADINO AL DI SOPRA DI OGNI SOSPETTO

ADDIO, FRATELLO CRUDELE

LA CLASSE OPERAIA VA IN PARADISO

IL DECAMERON

GIÙ LA TESTA

L'ISTRUTTORIA È CHIUSA: DIMENTICHI SACCO E VANZETTI

GIORDANO BRUNO

LA PROPRIETÀ NON È PIÙ UN FURTO ALLONSANFÀN

IL SORRISO DEL GRANDE TENTATORE

PER LE ANTICHE SCALE

LA DONNA DELLA DOMENICA

L'EREDITÀ FERRAMONTI NOVECENTO

VIAGGIO CON ANITA

UN SACCO BELLO

BIANCO ROSSO E VERDONE

LA TRAGEDIA DI UN UOMO RIDICOLO

GLI OCCHIALI D'ORO

UNA PURA FORMALITÀ

SOSTIENE PEREIRA

PASOLINI - UN DELITTO ITALIANO

VITE STROZZATE

I MAGI RANDAGI

LA LEGGENDA DEL PIANISTA SULL'OCEANO MALENA

LA SCONOSCIUTA

BAARÌA

I film sopra citati sono opere dei registi Lina Wertmuller Sergio Leone Marco Bellocchio Gillo Pontecorvo Vittorio De Seta Carlo Lizzani Liliana Cavani Salvatore Samperi Dario Argento Elio Petri Giuseppe Patroni Griffi Elio Petri Pier Paolo Pasolini Sergio Citti Damiano Damiani Giuliano Montaldo Paolo e Vittorio Taviani Mauro Bolognini Luigi Comencini Carlo Verdone Bernardo Bertolucci Giuseppe Tornatore Roberto Faenza Marco Tullio Giordana Ricky Tognazzi

Incontri su Ennio Morricone

Al Teatro Margherita si sono svolti, dal 29 aprile al 4 maggio, alcuni incontri dedicati alla figura e al lavoro di Ennio Morricone con la partecipazione di alcuni dei registi dei film da lui musicati, fra i quali Roberto Faenza, Dario Argento, Ricky Tognazzi e Simona Izzo.

Il 27 aprile, alle 18.30, Giuseppe Tornatore ha incontrato Ennio Morricone per presentare, con Jean Gili, il volume edito da Harper Collins nel 2018: Ennio - Un Maestro.

In occasione del festival, Poste italiane e il Circolo Filatelico Barese hanno presentato il 30 aprile alle 9.30 al Teatro Margherita il francobollo dedicato a Sergio Leone.

Una rassegna retrospettiva di 14 film sul tema dell’intolleranza e della violenza Sezione a cura di Giuliana La Volpe

Di grande attualità e forte partecipazione di pubblico si è rivelata la rassegna a tema che ha incluso i seguenti 14 film:

  • INTOLERANCE di David Wark Griffith con Liliana Gish, Mae Marsh, Robert Harron. USA 1916
  • E L’UOMO CREÒ SATANA di Stanley Kramer con Spencer Tracy, Fredric March, Gene Kelly, USA 1960
  • THE ELEPHANT MAN di David Lynch con John Hurt, Anthony Hopkins, Anne Bancroft. USA- UK 1980
  • JUNGLE FEVER di Spike Lee con Wesley Snipes, Annabella Sciorra, Spike Lee. USA 1991
  • THE VILLAGE di M. Night Shyamalan con Bryce Dallas Howard, Joaquin Phoenix. USA 2004
  • PRIVATE di Saverio Costanzo con Mohammad Bakri, Lior Miller, Areen Omari. Italia 2004
  • PARADISE NOW di Hany Abu-Hassad con Kais Nashef, Ali Suliman, Lubna Azabal. Palestina- Francia-Germania-Olanda 2005
  • GRAN TORINO di Clint Eastwood con Clint Eastwood, Christopher Carley, Bee Vang. USA 2008
  • MILK di Gus Van Sant con Sean Penn, Emile Hirsch, James Franco. USA 2008
  • LONDON RIVER di Rachid Bouchareb con Brenda Blethyn, Sotigui Kouyaté, Roschdy Zem . Algeria-Francia-UK 2009
  • E ORA DOVE ANDIAMO? di Nadine Labaki con Nadine Labaki, Claude Moussawbaa, Layla Hakim. Libano- Francia 2011
  • 12 ANNI SCHIAVO di Steve McQueen con Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender, Benedict Cumberbatch. USA 2013
  • PHILOMENA di Stephen Frears con Judi Dench, Steve Coogan, Sophie Kennedy Clark. UK 2013
  • TIMBUKTU di Abderrahmane Sissako con Ibrahim Ahmed, Toulou Kiki, Abel Jafri. Francia- Mauritania 2014

CINEMA E SCIENZA

L’ACQUA, LA SETE, LE GUERRE con il patrocinio di CNR-INGV-INAF Sezione a cura di Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni

Per il terzo anno consecutivo, dopo le più che positive esperienze registrate nelle scorse edizioni, si è svolto il ciclo “Cinema e Scienza” con al centro la fondamentale questione dell’acqua. Sono stati presentati sette film. Ciascuna proiezione è stata seguita da un incontro con scienziati e specialisti del CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche; dell'INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; e dell'INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica. Questi i film e gli incontri programmati al Multicinema Galleria 4:

LA MEMORIA DELL’ACQUA di Patricio Guzmán, 2016, 82’ – 27 aprile, h. 15.15

Con la partecipazione di: Marcella Marconi - Astrofisica, prima donna a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, centro studi internazionale e all’avanguardia che si occupa di guardare all’universo in tutte le sue componenti. Nel 2016 diventa primo ricercatore ed entra a far parte del Consiglio Scientifico dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, il principale ente italiano per la ricerca astronomica da terra e dallo spazio di cui l'Osservatorio di Capodimonte è parte. I suoi interessi scientifici sono strettamente legati allo studio delle stelle: l'asterosismologia, ovvero l'analisi della struttura interna delle stelle pulsanti, le popolazioni stellari, in particolare le stelle variabili che consentono di misurare alcuni parametri cosmologici attraverso la stima delle distanze delle galassie che le ospitano e di comprendere meglio i meccanismi di formazione ed evoluzione stellare e galattica.

FLOW (PER AMORE DELL’ACQUA) di Irena Salina, 2011, 93’ - 28 aprile, h. 15.15

Con la partecipazione di: Marco Anzidei - Ricercatore Ingv (geologo) e coordinatore del progetto SAVEMEDCOASTS. Finanziato dalla comunità europea attraverso la DG-ECHO (European Civil Protection and Humanitarian Aid Operations), il progetto sta fornendo nuovi scenari sul potenziale allagamento marino fino al 2100 per zone specifiche delle coste del Mediterraneo, supportando gli stakeholders ad affrontare adeguate politiche territoriali. Nel Mediterraneo sono state classificate 163 piane costiere principali, poste a meno di 2 metri al di sopra del livello del mare, che sono maggiormente esposte agli effetti indotti dai cambiamenti climatici, tempeste e tsunami.

ORO BLU: IL POTERE DELL’ACQUA di Marina Zenovich, 2017, 87’ – 29 aprile, h. 15.15

Con la partecipazione di: Marco Moriondo - Ricercatore presso l’Istituto di Biometeorologia del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Ibimet-Cnr, esperto in cambiamenti climatici legati all’agricoltura, uno dei settori maggiormente esposti alla variabilità climatica. Il suo principale campo di ricerca è incentrato sullo studio modellistico dell’effetto dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi agricoli e naturali. In quest’ambito è stato coinvolto in numerosi progetti nell’ambito dei quali ha studiato principalmente l’applicazione dei modelli di circolazione regionale (RCM) e globale (GCM) per la valutazione degli impatti del cambiamento climatico sulle colture agrarie e sul rischio d’incendio. Ha sviluppato nell’ambito del suo gruppo di ricerca metodologie per la stima della produttività agronomica e forestale mediante l’utilizzo di immagini da remote sensing.

LA GLACE ET LE CIEL di Luc Jacquet, con Claude Lorius, 2015, 89’ – 30 aprile, h. 15.15

Con la partecipazione di: Carlo Barbante – Già direttore Istituto per la dinamica dei processi ambientali – IDPA-CNR. Contributo originale alla comprensione dell’evoluzione dell'ambiente, terrestre e marino, inteso come un sistema in equilibrio dinamico determinato da processi fisici, chimici, geologici e biologici. I processi affrontati riguardano una scala molto ampia che comprende quelli locali e quelli che interessano l'intero pianeta come i cambiamenti globali. Ciò richiede studi condotti in varie zone del pianeta diversamente caratterizzate sia da fenomeni antropici che da fenomeni naturali.

LA SOIF DU MONDE di Thierry Piantanida, Baptiste Rouget-Luchaire, 2012, 91’ – 1º maggio, h.15.15 Con la partecipazione di: Domenico Pignone - Ha diretto l’Istituto di Genetica Vegetale ed è stato direttore del Dipartimento Agroalimentare del CNR. È anche uno specialista di genetica e di biodiversità e ha coordinato le attività sulla biodiversità agraria del Dipartimento Agroalimentare del CNR. Come esperto di biodiversità ha svolto attività di consulenza per il Ministero dell’Agricoltura, per il Ministero dell’Ambiente e per Agenzie Regionali.

BLU GOLD: WORLD WATER WARS di Samuel Vartek, 2010, 90’ – 2 maggio. h. 15.15

Con la partecipazione di: Desirée A.L. Quagliarotti - Ricercatrice dell’Istituto di studi sulle Società del Mediterraneo (ISSM) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Laureata in Economia, ha un dottorato di Ricerca in Economia delle risorse alimentari e dell’ambiente. Attualmente è Managing Editor e membro dell’Editorial Board di Global Environment. A Journal of Transdisciplinary History ed è assistente di redazione di “Meridiana, rivista di Storia e Scienze Sociali”. La sua attività di ricerca si focalizza principalmente sui paesi della riva Sud ed Est del Mediterraneo e riguarda le seguenti tematiche: ricadute socio-economiche e geopolitiche legate al land e water grabbing; conflitti per lo sfruttamento delle risorse nei bacini idrici internazionali; impatto del cambiamento climatico sulla crisi idrica e alimentare e sui flussi migratori.

THANK YOU FOR THE RAIN di Julia Dhar, 2017, 87’ – 3 maggio, h. 15.15 Con la partecipazione di: Antonello Pasini - Fisico climatologo ricercatore dell’Istituto sull’inquinamento atmosferico del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR-IIA). Responsabile del settore modellistico e docente di Fisica del clima a Roma Tre. Esperto di teoria dei sistemi complessi e di tecniche di intelligenza artificiale, in anni recenti la sua attività di ricerca si è focalizzata sui cambiamenti climatici prestando particolare attenzione allo sviluppo e all’applicazione di tecniche modellistiche in grado di fornire analisi complementari a quelle che si possono intraprendere mediante i classici modelli climatici dinamici. Attivo divulgatore e autore di molte pubblicazioni specialistiche ha vinto il premio per la divulgazione scientifica con il blog Il Kyoto fisso per la rivista “Le Scienze”. Tra le sue pubblicazioni: Effetto serra effetto guerra (Mondadori) nella quale analizza il problema dell'immigrazione e dei conflitti dalla parte del clima. Più il deserto avanza più le ondate migratorie aumentano. E più cresce il pericolo di guerre.

Tutte le proiezioni e i successivi incontri con gli scienziati sono stati seguiti da un pubblico strabocchevole che ci induce a realizzare anche per il prossimo un ciclo di proiezioni e dibattiti per la sezione “Cinema e Scienza”.

TORTURA DIRITTO CINEMA

Promosso dal Dipartimento di Giurisprudenza – Dottorato di ricerca – dell’Università degli Studi di Bari, dall’Ordine degli Avvocati di Bari, dall’Ordine dei Giornalisti della Puglia, il Bif&st 2019 ha ospitato un ciclo di 4 film che hanno offerto lo spunto, in sede di discussione successiva alle proiezioni, per affrontare l’attualissima, tragica vicenda delle torture e delle sevizie inflitte da esseri umani ad altri esseri umani. Questi i temi e i film programmati:

SULLA MIA PELLE di Alessio Cremonini, Italia 2018

hanno partecipato: Antonella Gaeta, Pasquale De Sena, Carlo Bonini, Serena Triggiani

ZERO DARK THIRTY di Kathryn Bigelow, USA 2012

hanno partecipato: Oscar Iarussi, Armando Spataro, Chiara Vitucci, Giuliano Foschini

GARAGE OLIMPO di Marco Bechis, Italia-Argentina-Francia 1999

hanno partecipato: Gemma Lanzo, Ignacio Tredici, Michele Laforgia, Micaela Frulli

STRANGER IN PARADISE di Guido Hendrikx, Paesi Bassi 2016

hanno partecipato: Don Giulio Albanese, Fabrizio Versienti, Giuseppe Morgese, Carmela Ventrella

CINEMA E MEDICINA

Come già per il Bif&st 2018, anche nella prossima edizione del festival un’intera giornata, sarà dedicata alla proiezione di vari film legati al tema della malattia e della salute con dibattitti e discussioni, con la partecipazione di medici, psicologi, sociologi. A cura del prof. Nicola Laforgia. Questi i film in programma:

  • IL MEDICO E LO STREGONE di Mario Monicelli, Italia 1957
  • UN MEDICO, UN UOMO di Randa Haines, USA 1991
  • HIPPOCRATE di Thomas Lilti, Francia 2014
  • LE INVASIONI BARBARICHE di Denys Arcand, Canada-Francia 2003

IL LEGALTHRILLER AL CINEMA

Il legal thriller, inteso come genere letterario, è diventato un must anche della cinematografia, soprattutto americana. Titoli come Orizzonti di gloria, Il verdetto, Codice d’onore, Il mistero von Bulow, Vincitori e vinti, Presunto innocente, Testimone d’accusa fanno certamente parte della storia del cinema. Proiettando spezzoni e scene di questi film Enzo Augusto, dell’Associazione Utopia 2100 che ha promosso l’evento, li ha commentati con Gianrico Carofiglio e Michele Laforgia trattando delle tecniche di indagine, fasi di accusa e difesa, interrogatorio e controinterrogatorio, arringhe finali e ruolo delle giurie popolari. Ed infine il verdetto.

LABORATORI DI FORMAZIONE

Come ogni anno, da 10 anni a questa parte, sono stati organizzati alcuni laboratori intorno ai mestieri del cinema, con la partecipazione di 30 “allievi” per ciascun laboratorio selezionati in base ai C.V. Queste attività (corsi di informazione e formazione ai mestieri del cinema - della durata di 8 giorni - già attivi fin dalla prima edizione) sono state ospitate dal 27 aprile al 4 maggio. Questi i laboratori previsti, due dei quali si sono tenuti a Mola di Bari in location messe disposizione dall’amministrazione comunale:

  • Laboratorio di scenografia a cura dello scenografo Marco Dentici (Multicinema Galleria 7)
  • Laboratorio di costume a cura della costumista Lia Morandini (Castello Angioino di Mola di Bari)
  • Laboratorio di regia e recitazione a cura del drammaturgo, regista e attore Amedeo Fago (Teatro Van Westerhout di Mola di Bari)

ATTIVITÀ EXTRA

Si è svolta il 1º maggio, con enorme partecipazione di pubblico, soprattutto giovanile, una dimostrazione delle potenzialità creative e produttive del cinema interattivo, con la collaborazione della Scuola di Cinema del CSC.

MEDIA TALENTS ON TOUR

Nella mattinata del 29 aprile, nel Palazzo ex Poste, è avvenuta la presentazione dei partecipanti e delle attività della Apulia Film Commission al fine di permettere a 10 produttori emergenti, rappresentativi di cinque Regioni, di conoscere al meglio le opportunità offerte dal territorio pugliese in termini di location, iniziative, finanziamenti, e alla Film Commission di conoscere i fabbisogni dei produttori.

Ha fatto seguito, nel pomeriggio del 29 e durante la giornata del 30 aprile, la master class di Simona Nobile sulle tecniche di scrittura di un progetto di qualità.

CHINA INSIGHT

Nelle giornate del 29 aprile e del 2 maggio sin sono svolti incontri informativi organizzati dall’Apulia Film Commission con la partecipazione di cineasti e operatori cinesi.

PRESENTAZIONI LIBRI

Nel Palazzo ex Poste dell’Università di Bari e nella libreria Laterza hanno avuto luogo infine i seguenti

- domenica 28 aprile - Incontro con Francesco Caringella sul tema "Lo scrittore e il cinema"

- giovedì 2 maggio – Presentazione del romanzo di Lidia Ravera “L’amore che dura”

- venerdì 3 maggio - Presentazione del libro "Sogni da sogni. Studi di letteratura e cinema" di Raffaele Cavalluzzi

Undicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

BIF&ST 2020

L’undicesima edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posto sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione generale cinema e audiovisivo del Mibact, promosso dalla Regione Puglia con la collaborazione del Comune di Bari, prodotto dalla Fondazione Apulia Film Commission – si è svolto nel massimo rispetto delle misure di sicurezza sanitaria anti-Covid 19 dal 22 al 30 agosto 2020 con un grande successo di partecipazione del pubblico – oltre ogni previsione - nel Teatro Piccinni, nell’arena allestita in Piazza Prefettura (Piazza Libertà), nell’arena allestita nella Corte del Castello Svevo, in una sala del Multicinema Galleria e nel Teatro Margherita.

Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st è presieduto dalla regista Margarethe von Trotta, presidente onorario Ettore Scola. Il critico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica.. Il Bif&st ha partecipato alle attività patrocinate dal Comitato Fellini100 istituito presso il Mibact.

Al Bif&st 2020 hanno collaborano: il Centro Sperimentale di Cinematografia; l'Università degli Studi di Bari; il Politecnico di Bari, Puglia PromozionePartner e i partner: ANCE Bari e Bat; INAIL; Nuovo IMAIE; Gruppo Marino/Renauto; Monile/MarioMossa Gioielliere; Aeroporti di Puglia.

Media partner del Bif&st 2020 sono stati RAI (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica.

Il profilo di Federico Fellini è stato disegnato da Ettore Scola e realizzato in platino da Monile/MarioMossa Gioielliere per il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”. La foto di Mario Monicelli utilizzata è di Pino Settanni, per gentile concessione di Luce Cinecittà.

Anteprime internazionali

Sette film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia sono stati presentati nella sezione non competitiva serale delle Anteprime Internazionali che si è aperta e chiusa con un doppio omaggio al cinema italiano girato in Puglia con i classici digitalizzati o restaurati: La ragazza con la pistola di Mario Monicelli, girato anche a Polignano, a Conversano e nell’Alta Murgia, e LaCapaGira di Alessandro Piva, girato a Bari.

Prima delle proiezioni in Piazza Prefettura (Piazza Libertà), sul palcoscenico allestito nell’arena si sono svolti dalle 20.30 alcuni incontri con le personalità del cinema cui sono stati conferiti i premi attribuiti dalla giuria dell’ItaliaFilmFest fra i quali: Luan Amelio Ujkaj con Gianni Amelio in presenza, Nicola Piovani e Pierfrancesco Favino con videomessaggi (22 agosto); Pupi, Antonio e Tommaso Avati in presenza, Micaela Ramazzotti con videomessaggio (23 agosto); Francesco Frigeri e Maurizio Braucci in presenza (24 agosto); Luca Gasparini in presenza (25 agosto); Milena Mancini in presenza (26 agosto); Paola Cortellesi con videomessaggio (27 agosto); Nicola Maccanico, Benedetta Porcaroli, Marco D’Amore in presenza e Marco Bellocchio

22-30 agosto 2020

videomessaggio (28 agosto); Roberto Benigni, Paolo Del Brocco, Massimo Cantini Parrini in presenza e Matteo Garrone e Claudio Segaluscio con videomessaggi (29 agosto).

I Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence sono stati conferiti a Lina Sastri (23 agosto), Nicola Maccanico (28 agosto) e Roberto Benigni che ha ricevuto anche il Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista per Pinocchio (29 agosto) e che ha tenuto uno strepitoso incontro con il pubblico di circa 1 ora moderato dallo scrittore e regista David Grieco.

Nella serata del 30 agosto sono stati conferiti i tre riconoscimenti attributi dalla giuria del Panorama internazionale con, a seguire, un concerto pianistico dedicato a Ennio Morricone, in collaborazione con il Bari Piano Festival, diretto da Emanuele Arciuli, eseguito da Gilda Buttà, che di Ennio Morricone è stata l’interprete “ufficiale”, e Cesare Picco, improvvisatore raffinato e colto che parte dalle musiche di Morricone per un percorso creativo di grande suggestione.

Questo il programma delle proiezioni presentate nell’arena di Piazza Prefettura

LA RAGAZZA CON LA PISTOLA di Mario Monicelli con Monica Vitti, Stanley Baker, Carlo Giuffrè, Corin Redgrave, Stefano Satta Flores. Italia 1968, 104’ v.it. Edizione digitalizzata dalla Cineteca Nazionale.

Prima del film di Monicelli sono stati proiettati un Tributo a Ennio Morricone e un Tributo ad Alberto Sordi di Marco Cucurnia (Il silenzio di Alberto, 5’25”).

IL GIORNO SBAGLIATO (Unhinged) di Derrick Borte con Russell Crowe, Jimmi Simpson, Caren Pistorius. Usa 2020, 93’ v.o. ingl. sott. it. 24 agosto

ROSE PLAYS JULIE di Christine Molloy e Joe Lawlor con Ann Skelly, Orla Brady, Aidan Gillen. Irlanda-UK 2019, 100’ v.o. ingl. sott. it.

LES TRADUCTEURS (The Translators) di Régis Roinsard con Lambert Wilson, Olga Kurylenko, Riccardo Scamarcio. Francia-Belgio 2019, 105’ v.o. fr.-ingl.-it. sott. ingl. e it. 26 agosto

POLICE (Night Shift) di Anne Fontaine con Virginie Efira, Omar Sy, Grégory Gadebois, Payman Maadi. Francia 2020, 99’ v.o. fr. sott. ingl. e it.

IL CONCORSO (Misbehaviour) di Philippa Lowthorpe con Keira Knightley, Gugu Mbatha- Raw, Jessie Buckley. UK 2020, 106’ v.o. ingl. sott. it. 28 agosto

THE AUDITION (Das Vorspiel) di Ina Weisse con Nina Hoss, Simon Abkarian, Jens Albinus. Germania-Francia 2019, 99’ v.o. ted. sott. ingl. e it.

THE PERSONAL HISTORY OF DAVID COPPERFIELD (La vita straordinaria di David Copperfield) di Armando Iannucci con Dev Patel, Tilda Swinton, Hugh Laurie, Gwendoline Christie, Ben Whishaw, Aneurin Barnard. UK-USA 2019, 119’ v.o. ingl. sott. it. 30 agosto, closing night

LACAPAGIRA di Alessandro Piva con Dino Abbrescia, Mino Barbarese, Mimmo Mancini, Dante Marmone, Paolo Sassanelli, Gianni Giannotti, Tiziana Schiavarelli. Italia 1999, 76’ v.it. Il restauro de LaCapaGira è stato realizzato dalla Fondazione Cineteca di Bologna in collaborazione con la società di produzione Seminal Film, a partire dal negativo scena immagine Super 16mm e dai nastri dell’audio di presa diretta e del mix originale. La proiezione del lungometraggio è stata preceduta dalla presentazione di due cortometraggi della serie “Vite spezzate” realizzata da Alessandro Piva per l’INAIL, partner del Bif&st.

Panorama internazionale

Sono stati presentati in concorso in anteprima italiana o internazionale 13 film provenienti da tutto il mondo. La giuria – presieduta dall’editore Alessandro Laterza e obbligatoriamente composta (causa Covid) solo da cineasti italiani, ovvero dalla regista Mariangela Barbanente, dal critico Oscar Iarussi, dalla sceneggiatrice Silvia Napolitano e dal regista Alessandro Piva – ha attribuirto i seguenti tre riconoscimenti: Bif&st International Award per il miglior regista a Evgeny Ruman per Golden Voices - Bif&st International Award per la migliore attrice protagonista a Lauren Coe per Nocturnal - Bif&st International Award per il miglior attore protagonista a Niels Schneider per Sympathie pour le diable prescelti fra i seguenti film programmati al Teatro Piccinni:

  • FREE COUNTRY (Freies Land) di Christian Alvart con Trystan Puetter, Felix Kramer, Nora Waldstaetten. Germania 2019, 127’ v.o. ted. sott. ingl. e it.

· INVISIBLE (Nematoma) di Ignas Jonynas con Dainius Kazlauskas, Paulina Taujanskaite, Darius Bagdziunas, Alexandr Igna- tusha. Lituania-Lettonia-Ucraina-Spagna 2019, 90’ v.o. lituano-ucraino sott. ingl. e it. 23 agosto

· NOCTURNAL di Nathalie Biancheri con Cosmo Jarvis, Lauren Coe. UK 2019, 86’ v.o. ingl. sott. it.

  • GIPSY QUEEN di Hüseyin Tabak con AlinaSerban, Tobias Moretti, Irina Kurbanova. Germania-Austria 2019, 112’ v.o. ted-romanes sott. ingl. e it.24 agosto
  • THE SONG OF NAMES di François Girard con Eddie Izzard, Tim Roth, Clive Owen,Gerran Howell, Stanley Townsend.Canada-Ungheria-UK-Germania 2019, 113’ v.o.ingl.sott.it.
  • MUSCLE di Gerard Johnson con Cavan Clerkin, Craig Fairbrass, Polly Maberly. UK 2019,110’ v.o. ingl. sott. it.
  • SYMPATHIE POUR LE DIABLE di Guillaume de Fontenay con Niels Schneider, EllaRumpf, Vincent Rottiers. Francia-Canada-Belgio 2019, 109’ v.o. fr.-ingl.-serbo sott. ingl. eit.
  • INHERIT THE VIPER di Anthony Jerjen con Josua Hartnett, Margarita Levieva, BruceDern, Owen Teague. USA-Svizzera 2019, 90’ v.o. ingl. sott. it. 26 agosto
  • THREE SUMMERS (Três Verões) di Sandra Kogut con Regina Casé, Rogério Fróes, Gisele Fróes, Otavio Müller. Brasile-Francia 2019, 94’ v.o. portoghese sott. ingl. e it.

· THE GERMAN LESSON (Deutschstunde) di Christian Schwochow con Ulrich Noethen, Tobias Moretti, Levi Eisenblätter. Germania 2019, 125’ v.o. ted. sott. ingl. e it.

· GOLDEN VOICES (Kolot Reka) di Evgeny Ruman con Maria Belkin, Vladimir Friedman, Evelin Hagoel. Israele 2019, 88’ v.o. russo-ebraico sott. ingl. e it.

  • LYNN + LUCY di Fyzal Boulifa con Roxanne Scrimshaw, Nichola Burley. UK 2019, 84’v.o. ingl. sott. it. 28 agosto

NUCLEAR di Catherine Linstrum con Emilia Jones, Sienna Guillory, Oliver Coopersmith, Noriko Sakura, George MacKay. UK 2019, 92’ v.o. ingl. sott. it.

Sono stati inoltre presentati al Teatro Piccinni, fuori concorso, i film:

SEMINA IL VENTO di Danilo Caputo con Yile Yara Vianello, Feliciana Sibilano, Caterina Valente, Espedito Chionna. Italia-Francia-Grecia 2020, 91’ v.it. sott. ingl. 29 agosto, h. 19.00

QUELLO CHE NON SAI DI ME di Rolando Colla con Linda Olsansky, Koudous Seihon, Sara D’Amico. Svizzera-Italia-Repubblica Ceca 2019, 121’ v.o. it.-ingl.-ceco sott. it. 30 agosto, h. 19.00

NONOSTANTE LA NEBBIA di Goran Paskaljević con Giorgio Tirabassi, Donatella Finocchiaro, Francesco Acquaroli, Anna Galiena, Luigi Diberti, Paolo Triestino. Italia- Serbia-Francia-Macedonia del Nord 2019, 89’ v.it. sott. ingl.

Il programma del Teatro Piccinni – che ha ospitato alle 11.00 e alle 16.00 le repliche dei film italiani della sezione ItaliaFilmFest presentati il giorno precedente nell’Arena del Castello Svevo – si è completato il 28 agosto alle 22.30 con lo straordinario recital musicale “Napoli che canta” tenuto da Lina Sastri in onore di Ennio Morricone, registrato al Teatro Petruzzelli il 27 aprile 2019. E infine, alle 22.30 del 29 agosto, è stata presentata l’edizione restaurata dalla Cineteca Nazionale del film I vitelloni in onore di Federico Fellini e di Alberto Sordi in occasione del loro centenario.

ItaliaFilmFest

In questa sezione sono stati presentati i film italiani premiati dalla giuria dei critici che fanno capo alla direzione artistica. Questi i vincitori e i loro film proiettati nell'Arena del Castello Svevo alle ore 20.00 e 22.30, con posti esauriti:

HAMMAMET di Gianni Amelio

  • Premio Giuseppe Rotunno per il miglior direttore della fotografia Luan Amelio Ujkaj
  • Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
  • Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

IL TRADITORE di Marco Bellocchio

  • Premio Mario Monicelli per il miglior regista Marco Bellocchio
  • Premio Ennio Morricone per il miglior compositore delle musiche Nicola Piovani
  • Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino

IL SIGNOR DIAVOLO di Pupi Avati

·Premio Tonino Guerra per il miglior soggetto originale Antonio, Pupi e Tommaso Avati

GLI ANNI PIU’ BELLI di Gabriele Muccino

Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista Micaela Ramazzotti 24 agosto

IL PRIMO NATALE di Ficarra e Picone

Premio Dante Ferretti per il miglior scenografo Francesco Frigeri

MARTIN EDEN di Pietro Marcello

Premio Luciano Vincenzoni per la migliore sceneggiatura Maurizio Braucci e Pietro Marcello

THE NEST (Il nido) di Roberto De Feo

Premio Roberto Perpignani per il miglior montatore Luca Gasparini 26 agosto

A MANO DISARMATA di Claudio Bonivento

Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista Milena Mancini

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA di Lorenzo Mattotti

Premio Maria Pia Fusco per l’eccellenza tecnico-artistica Lorenzo Mattotti

FIGLI di Giuseppe Bonito

Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista O.P Paola Cortellesi

IL NUMERO PERFETTO di Igort

Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista O.P. Toni Servillo

L’IMMORTALE di Marco D’Amore

Premio Ettore Scola per il miglior regista O.P. Marco D’Amore

18 REGALI di Francesco Amato

Premio Nuovo IMAIE per l’attrice rivelazione Benedetta Porcaroli 29 agosto

PINOCCHIO di Matteo Garrone

  • Premio Franco Cristaldi per il produttore del miglior film Matteo Garrone e Paolo Del Brocco (Rai Cinema)
  • Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Roberto Benigni
  • Premio Piero Tosi per il miglior costumista Massimo Cantini Parrini

SOLE di Carlo Sironi

Premio Nuovo IMAIE per l’attore rivelazione Claudio Segaluscio

Il programma dell’Arena del Castello Svevo si è completato con la presentazione fuori concorso di:

LA RIVINCITA di Leo Muscato con Michele Venitucci, Michele Cipriani, Deniz Özdogan, Sara Putignano. Italia 2020, 87’ v.it. 30 agosto, h. 20.00

BURRACO FATALE di Giuliana Gamba con Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Loretta Goggi. Italia-Marocco 2019, 90’ v.it. World premiere h. 22.00 – Remembering Andrea Camilleri e Ugo Gregoretti

UGO E ANDREA di Rocco Mortelliti con Andrea Camilleri, Ugo Gregoretti. Italia 2005, 60’ v.it.

Il Teatro Margherita ha ospitato inoltre, alle 19.00, la presentazione di cinque libri:

Ritratti e autoritratti. Cinema teatro tv e la battaglia delle idee di Felice Laudadio

Bianco e Nero, numero della rivista interamente dedicato a Mario Monicelli

Pierfrancesco Favino. Collezionista di anime di Fabio Ferzetti

D’amore non si muore di Lino Capolicchio

Alberto Sordi di Alberto Anile

La storia, la memoria – Tributo a Mario Monicelli

Questi i film diretti da Mario Monicelli per il tributo dedicato al grande regista a 10 anni dalla sua scomparsa, presentati nella sala 5 del Multicinema Galleria:

È arrivato il cavaliere (1950, 79’)

Vita da cani (1950, 106’)

Un eroe dei nostri tempi (1955, 89’)

I soliti ignoti (1958, 107’) 020

La grande guerra (1959, 139’)

Risate di gioia (1960, 106’)

I compagni (1963, 130’)

L'armata Brancaleone (1966, 119’)

Vogliamo i colonnelli (1973, 98’)

Romanzo popolare (1974, 103’)

Amici miei (1975, 110’)

Caro Michele (1976, 109’)

Un borghese piccolo piccolo (1977, 121’)

Temporale Rosy (1980, 107’)

Il Marchese del Grillo (1981, 137’)

Speriamo che sia femmina (1986, 119’)

Parenti serpenti (1992, 105’)

Le rose del deserto (2006, 104’)

A Mario Monicelli è stata inoltre dedicata una grande mostra fotografica al Teatro Margherita con gigantografie messe a disposizione dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e con la presentazione del numero della rivista “Bianco e Nero” a lui dedicato.

Dodicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

BIF&ST 2021

La 12.a edizione del Bif&st-Bari International Film Festival – posta sotto l’Alto Patronato delPresidente della Repubblica – si è svolta da sabato 25 settembre a sabato 2 ottobre 2021, con una pre-apertura il 24 settembre nel restaurato Teatro Kursaal trionfalmente inaugurato per l’occasione con il film ENNIO di Giuseppe Tornatore dedicato a Ennio Morricone. La manifestazione è stata promossa e finanziata dalla Regione Puglia, presidente Michele Emiliano, e dal suo Assessorato alla Cultura, assessore Massimo Bray; prodotta e cofinanziata dalla Fondazione Apulia Film Commission, presidente Simonetta Dellomonaco;

con il contributo della Direzione generale cinema del Ministero della Cultura e la collaborazione dell’Unione Europea e del Comune di Bari, sindaco Antonio Decaro, e degli sponsor ANCE Bari e BAT, INAIL, Gruppo Marino Automobili, Monile-MarioMossa Gioielliere, Aeroporti di Puglia, ai quali quest’anno si è aggiunto il logo Custodiamo la Cultura in Puglia 2021. Media partner: Rai, Corriere del Mezzogiorno, La Repubblica, Libreria Laterza, La Feltrinelli. Con la collaborazione del CSC e delle Università di Bari.

I RICONOSCIMENTI ATTRIBUITI DALLE GIURIE

Quanto ai premi conferiti dalle giurie del Bif&st 2021 ecco le loro scelte:

1. La Giuria della sezione competitiva Panorama Internazionale, presieduta da Roberto Faenza e composta da Martina Apostolova, Klaus Eder, Vinicio Marchioni, Katja Riemann, ha attribuito i seguenti riconoscimenti:

• Premio Bif&st International per la migliore regia a Vincent Le Port

per il film BRUNO REIDAL (Francia)

• Premio Bif&st International per la migliore attrice protagonista a Charlotte

Rampling per il film JUNIPER di Matthew Saville (Nuova Zelanda)

• Premio Bif&st International per il miglior attore protagonista a Timothy

Spall per il film THE LAST BUS di Gillies MacKinnon (Gran Bretagna)

• Menzione Speciale alla regista Nine Antico per il film PLAYLIST (Francia)

Vincent Le Port, Timothy Spall e Nine Antico erano presenti al Petruzzelli, mentre Charlotte Rampling, impegnata nelle riprese di un film, ha inviato un videomessaggio.

2. La Giuria del pubblico della sezione competitiva ItaliaFilmFest, presieduta dalla giornalista Antonella Matranga, ha attribuito i seguenti riconoscimenti ai film italiani presentati al Bif&st in anteprima mondiale:

• Premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista a Lucia Sardo

per il film Sulla giostra di Giorgia Cecere.

• Premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Gianfelice

Imparato per il film Querido Fidel di Viviana Calò.

• Premio Ettore Scola per la migliore regia a Viviana Calò per il suo film Querido Fidel.

Gianfelice Imparato e Viviana Calò erano presenti al Petruzzelli, mentre Lucia Sardo ha inviato un videomessaggio di ringraziamento.

3. La giuria dei critici cinematografici facenti capo alla direzione artistica del Bif&st ha attribuito i seguenti riconoscimenti per i film usciti in sala o nei festival internazionali:

• Premio Mario Monicelli per il miglior regista Mario Martone

• Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore Indigo Film, Rai Cinema

• Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista Teresa Saponangelo

• Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista Toni Servillo

• Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista Margherita Buy

• Premio Alberto Sordi per il miglior attore non protagonista Gianfelice Imparato

• Premio Ennio Morricone per il miglior autore delle musiche Pasquale Scialò

I riconoscimenti sono stati ritirati da tutti i premiati, ad eccezione di Mario Martone, impegnato nelle riprese del suo film, che ha inviato un videomessaggio, e di Margherita Buy, anch’essa impegnata su un set.

Infine, i Premi Federico Fellini per l’eccellenza cinematografica (Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence) sono stati conferiti nel corso del festival a:

• Luigi Lonigro (25 settembre)

• Carlos Saura (26)

• Roberto Faenza e Leos Carax (27),

• Helen Mirren e Taylor Hackford (28)

• Gianfranco Rosi (1º ottobre)

• Micaela Ramazzotti (2)

A Vittorio Storaro e Lino Banfi è stato assegnato il Premio Bif&st alla carriera.

IL PROGRAMMA

Il programma del Bif&st 2021 è stato inevitabilmente ridotto – non certo quanto alla sua qualità ma quanto al numero delle proiezioni e delle sale impegnate – in ragione dell’annunciata forte diminuzione dei mezzi finanziari disponibili in questo drammatico frangente legato alla pandemia e alle tante risorse economiche che essa esige. I risultati straordinariamente positivi ottenuti dalle precedenti edizioni del Bif&st – incluso quello “open air” dell’agosto 2020 – hanno indotto la sua direzione artistica a rinnovare senza stravolgimenti la formula e lo schema di programmazione adottati negli ultimi anni e molto

apprezzati da pubblico e stampa, ovviamente con una serie di aggiustamenti dovuti alle nuove location utilizzate, ovvero i quattro teatri storici della città, il Miglio dei Teatri:

Petruzzelli, Piccinni, Kursaal, Margherita, impegnati nel Festival del cinema nei teatri.

Il Bif&st è un festival eminentemente culturale, senza fronzoli mondani né famigerati tappeti rossi, ma non per questo è meno popolare, vocato com’è a svolgere un’operazione di conoscenza approfondita del cinema e dell’audiovisivo di tanti Paesi (sono state oltre 30 le opere cinematografiche di tutto il mondo presentate in anteprima assoluta italiana o mondiale) ma anche di quanto di meglio la storia del cinema ha narrato attraverso i film del passato, come nel caso delle opere distribuite in 20 anni dalla 01 Distribution. Il pubblico, formato soprattutto da giovani, ha sempre premiato in maniera strepitosa il programma del Bif&st con una media di spettatori – negli anni antecedenti la pandemia – di circa 75.000 partecipanti in soli 8 giorni: caratteristica quasi esclusiva del Bif&st se rapportata alla frequentazione di altre manifestazioni similari di durata anche più lunga. Ciò ha provocato considerazioni sorprese e commenti fortemente positivi da parte di quanti sono

convenuti a Bari: i protagonisti del cinema italiano e internazionale e la stampa più qualificata. Se ne è ritrovata un’ampia traccia nel video di 19 minuti circa che ha ripercorso, con immagini e dichiarazioni, la storia dei primi 11 anni del Bari International Film Festival. Si segnala quanto sopra per rimarcare come anche nel 2021 il pubblico, seppur contingentato in ragione delle stringenti misure antipandemia, abbia frequentato massicciamente tutte le iniziative del Bif&st in tutti in teatri, e in particolare al Petruzzelli, al Piccinni, al Margherita,

seguendo il programma qui sotto narrato.

TEATRO PETRUZZELLI

Anteprime internazionali

Sono stati presentati otto film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia verranno presentati nella sezione non competitiva delle Anteprime internazionali:

· IL MATERIALE EMOTIVO di Sergio Castellitto con Sergio Castellitto, Bérénice Bejo, Matilda De Angelis, soggetto di Ettore Scola e sceneggiatura di Ettore Scola, Furio Scarpelli, Silvia Scola, Sergio Castellitto - scritto da Margaret Mazzantini (25 settembre, anteprima mondiale). Distr. italiana 01 Distribution

· AGENTE SPECIALE 117. ALLERTA ROSSA IN AFRICA NERA di Nicolas Bedos con Jean Dujardin (26 settembre). Distr. italiana I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection

· ANNETTE di Leos Carax con Adam Driver e Marion Cotillard (27 settembre). Distr. italiana I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection, con Koch Media e Wise Pictures.

· HAUTE COUTURE di Sylvie Ohayon, Francia 2021 con Nathalie Baye (28

settembre) – Distr. italiana I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection

· BEST SELLERS di Lina Roessler con Michael Caine, Aubrey Plaza, Canada-USA 2020 (29)

· ROBUSTE di Constance Meyer con Gérard Depardieu e Déborah Lukumuena (30 settembre)

· CASABLANCA BEATS di Nabil Ayouch con Meryem Nekkach, Ismail Adouab. Francia-Marocco 2021 (1º ottobre) - Distr. italiana Lucky Red

· MARILYN HA GLI OCCHI NERI di Simone Godano con Stefano Accorsi e Miriam Leone (2 ottobre, anteprima mondiale). -Distr. italiana RAI Cinema-01 Distribution.

Panorama internazionale

Sono passati in concorso al Teatro Petruzzelli – nelle proiezioni pomeridiane e in anteprima italiana o internazionale – 12 film provenienti da tutto il mondo cui sono andati i premi della giuria segnalati nelle pagine precedenti. Questi i film programmati:

• WU HAI di Ziyang Zhou, Cina 2020

• THE ROAD TO EDEN (Akyrky Koch) di Bakyt Mukul, Dastan Zhapar Uulu,

Kirghizstan, 2020

• SCARECROW (Pugalo) di Dmitrii Davydov, Russia 2020

• WILD MEN (Vildmænd) di Thomas Daneskov, Danimarca 2021 – Distr. italiana:

IWonderfull

• BRUNO REIDAL - CONFESSION OF A MURDERER di Vincent Le Port, Francia 2021

• L’ENNEMI (The Enemy) di Stephan Streker, Belgio-Francia-Lussemburgo 2021

• PURE WHITE (Bembeyaz) di Necip Çağhan Özdemir, Turchia 2021

• JUNIPER di Matthew Saville con Charlotte Rampling (29 settembre, anteprima internazionale).

• THE SAINT OF THE IMPOSSIBLE di Marc Wilkins, Svizzera 2020

• THE LAST BUS di Gillies MacKinnon con Timothy Spall, UK 2021

• PLAYLIST by Nine Antico, France 2021

• GOODBYE, SOVIET UNION (Hüvasti, NSVL) di Lauri Randla, Estonia-Finlandia

2020

Eventi speciali al Teatro Petruzzelli

Quale Evento speciale collegato al “Fellini Award”, il grande regista spagnolo Carlos Saura è giunto a Bari il 25 settembre per presentare nel pomeriggio alle 17, con l’autore della fotografia il Premio Oscar Vittorio Storaro:

• EL REY DE TODO EL MUNDO di Carlos Saura con Isaac Hernández, Greta Elizondo, Giovanna Reynaud, Ana de la Reguera - Spagna-Messico 2021, 110’

Il 2 ottobre c’è stato il tutto esaurito al Petruzzelli per la proiezione di

• PINO di Walter Fasano, Italia 2020, 60’

Masterclasses al Teatro Petruzzelli

Queste le masterclasses tenute da varie personalità del cinema dopo la proiezione di un film:

• 25 settembre: CARO MICHELE di Mario Monicelli (1985) in onore di Mariangela Melato a 80 anni dalla sua nascita, con a seguire presentazione della rivista “Bianco e Nero” dedicata alla grande attrice con Anna Melato, Sergio Bruno, Felice Laudadio e Maurizio Porro.

• 26 settembre: ¡AY, CARMELA! di Carlos Saura (1990) e a seguire sua masterclass insieme a Vittorio Storaro (autore della fotografia di 7 film diretti da Saura).

• 27 settembre: LA VERITÀ STA IN CIELO di Roberto Faenza (2016) e sua masterclass

• 28 settembre: ANNETTE di Leos Carax (2021) e a seguire sua conversazione col pubblico

• 29 settembre: ELLA & JOHN di Paolo Virzì (2017) e masterclass di Helen Mirren con Paolo Virzì

• 30 settembre: IL COMMISSARIO LO GATTO di Dino Risi (1986) e a seguire un incontro con il suo protagonista Lino Banfi

• 1º ottobre: NOTTURNO di Gianfranco Rosi (2020) e a seguire sua masterclass

• 2 ottobre, h. 9: LA TERRAZZA di Ettore Scola (1980) e a seguire presentazione della rivista “Bianco e Nero” a lui dedicata con Silvia Scola, Jean Gili, Luca Bandirali, Oscar Iarussi, Walter Veltroni, Alberto Crespi.

• 2 ottobre, h. 15: NAUFRAGI di Stefano Chiantini (2021) e a seguire masterclass tenuta dalla sua protagonista Micaela Ramazzotti.

TEATRO PICCINNI

ItaliaFilmFest/Anteprime mondiali

In questa sezione sono stati presentati 6 film italiani in anteprima mondiale assoluta valutati da una giuria del pubblico presieduta che ha assegnato i premi segnalati nelle pagine precedenti. Questi i film, uno al giorno, replicati il giorno successivo:

• SULLA GIOSTRA di Giorgia Cecere Italia 2021, 105’ - con Claudia Gerini e Lucia Sardo

• QUERIDO FIDEL di Viviana Calò, Italia 2021, 91’- con Gianfelice Imparato

• TRA LE ONDE di Marco Amenta, Italia 2021, 94’ - con Vincenzo Amato e Sveva Alviti

• BENTORNATO, PAPÀ di Domenico Fortunato, Italia 2021, 93’- con Donatella Finocchiaro

• THE ITALIAN BANKER di Alessandro Rossetto, Italia 2021, 80’ – con Fabio Sartor

• LA VERA STORIA DI LUISA BONFANTI di Franco Angeli - Italia 2021, 81’- con Livia Bonifazi e Stefano Pesce

Sono stati inoltre inseriti in programma anche tre cortometraggi:

* FRITTI DALLE STELLE di Marco Lombardi, Italia, 27’;

* DISTANZA ZERO di Pier Glionna, Italia, 7’ - per l’evento dedicato all’INAIL, partner del festival;

* VICINE di Martina Di Tommaso, Italia, 15’, per ricordare la giovane regista barese da poco scomparsa.

Eventi speciali al Teatro Piccinni

• Il 25 settembre, proiezione del film TOMMASO BLU di Florian Furtwängler, Italia-Germania 1987, 90’, tratto dal celebre libro Tuta blu di Tommaso Di Ciaula.

• Il 27 settembre, il grande attore e regista GABRIELE LAVIA ha tenuto un affollatissimo one man show intitolato L’UOMO SENZA IL FIORE IN BOCCA.

• Il 1º ottobre, alle 16, nel ricordo di Alida Valli – che avrebbe compiuto 100 anni nel 2021 – è stato presentato il film ALIDA di Mimmo Verdesca, Italia 2020, 104’, selezionato dal Festival di Cannes.

• Il 2 ottobre, alle 16, CHE STRANO CHIAMARSI FEDERICO di Ettore Scola, Italia 2013, 91’, con la partecipazione della sceneggiatrice Silvia Scola, figlia e collaboratrice del grande regista.

Cinema e medicina

Sulla base del successo ottenuto da questa sezione nelle edizioni precedenti – fino al 2019 – un pomeriggio, quello del 25 settembre, è stato dedicato a questo tema, con la proiezione del film IL POSTO DELL’ANIMA di Riccardo Milani, Italia 2003, 102’, con a seguire dibattito fra il direttore dell’INAIL Puglia Giuseppe Gigante, il prof. Nicola Laforgia, Riccardo Milani e Paola Cortellesi.

Cinema e scienza

Nel pomeriggio del 26 settembre è stato presentato il film SOTTO IL VULCANO di Laurence Thiriat, Francia 2021, 90’, con la partecipazione del direttore della rete Rai Documentari Duilio Giammaria e del prof. Carlo Doglioni, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Cinema e legalità

Anche questa sezione ha avuto in passato uno straordinario successo di pubblico, dedicata com’era ad affrontare, attraverso specifici film e spezzoni di essi, la popolare questione nelle opere cinematografiche del rapporto fra investigatori, magistrati, avvocati, imputati. Il nuovo appuntamento si è svolto nel pomeriggio del 2 ottobre al Teatro Piccinni con la partecipazione di Angela Arbore, Enzo Augusto e Michele Laforgia.

TEATRO KURSAAL SANTALUCIA E TEATRO PICCINNI

La storia, la memoria – Tributo a 01 Distribution

A 20 anni dalla fondazione della maggiore casa italiana di distribuzione, nata nel 2001 per iniziativa di Rai Cinema, è stato organizzato un tributo dedicato alla 01 Distribution, Divisione di Rai Cinema, con la presentazione al Teatro Kursaal di 32 film, più 8 al Teatro Piccinni, fra i più significativi dei due decenni, introdotti da alcuni talenti (registi, attrici, attori, produttori) che vi hanno preso parte. E’ stato inoltre pubblicato un volume storico a cura di Enrico Magrelli – appositamente edito da Rai Cinema – per ripercorrere il lungo e prestigioso percorso delle attività della 01 Distribution. Pressoché tutti i film selezionati sono stati accompagnati da presentazioni e incontri con i loro autori e interpreti convenuti al Bif&st. Ecco i 40 film distribuiti dal 2001 al 2020 cui si sono aggiunti altri film di Rai Cinema-01 Distribution del 2021 inclusi nel resto del programma del Bif&st:

LUCE DEI MIEI OCCHI Giuseppe Piccioni 2001

SOLE NEGLI OCCHI Andrea Porporati 2001

IL CUORE ALTROVE Pupi Avati 2002

UN VIAGGIO CHIAMATO AMORE Michele Placido 2002

ROSENSTRASSE Margarethe von Trotta 2003

LA MEGLIO GIOVENTÙ Marco Tullio Giordana 2003

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI Fausto Brizzi 2005

LA BESTIA NEL CUORE Cristina Comencini 2005

ANCHE LIBERO VA BENE Kim Rossi Stuart 2006

BABEL Alejandro G. Iñárritu 2006

LE VITE DEGLI ALTRI Florian Henckel 2007

I VICERÉ Roberto Faenza 2007

CAOS CALMO Antonello Grimaldi 2008

IL PASSATO È UNA TERRA STRANIERA Daniele Vicari 2008

GOMORRA Matteo Garrone 2008

FORTAPASC Marco Risi 2008

VINCERE Marco Bellocchio 2009

MINE VAGANTI Ferzan Özpetek 2010

LA NOSTRA VITA Daniele Luchetti 2010

NOI CREDEVAMO Mario Martone 2010

HABEMUS PAPAM Nanni Moretti 2011

IL PRIMO UOMO Gianni Amelio 2011

SCIALLA! Francesco Bruni 2011

LE IDI DI MARZO George Clooney 2011

HUGO CABRET Martin Scorsese 2012

LA MAFIA UCCIDE SOLO D'ESTATE Pif 2013

VIVA LA LIBERTÀ Roberto Andò 2013

IL CAPITALE UMANO Paolo Virzì 2014

SMETTO QUANDO VOGLIO Sydney Sibilia 2014

LA SEDIA DELLA FELICITÀ Carlo Mazzacurati 2014

SUBURRA Stefano Sollima 2015

HUNGRY HEARTS Saverio Costanzo 2015

VELOCE COME IL VENTO Matteo Rovere 2016

LA LA LAND Damien Chazelle 2016

AMMORE E MALAVITA Manetti Bros. 2017

EUFORIA Valeria Golino 2018

MARTIN EDEN Pietro Marcello 2019

I PREDATORI Pietro Castellitto 2020

MISS MARX Susanna Nicchiarelli 2020.

In un incontro con Jean Gili alle 18.30 del 25 settembre al Teatro Margherita l’amministratore delegato di Rai Cinema Paolo Del Brocco e il direttore di 01 Luigi Lonigro hanno illustrato i 20 anni di attività della 01 Distribution, Divisione di Rai Cinema.

TEATRO MARGHERITA

Mostra fotografica

Nel 2021 ricorrono i 90 anni dalla nascita e i 5 dalla scomparsa del grande regista e sceneggiatore Ettore Scola, per molti anni presidente del Bif&st. Si è dunque proceduto all’allestimento al Teatro Margherita di una mostra fotografica con 60 immagini della sua presenza a Bari per il festival, dal 2009 (quando gli fu dedicata la prima grande retrospettiva del Bif&st) al 2015. Foto di Nicola Amato, Daniele Notaristefano e Pasquale Susca.

Conferenze stampa

Dalle 13 di ogni giorno il Teatro Margherita ha ospitato decine di conferenze stampa con autori, attori e produttori dei film presentati il giorno precedente nei Teatri Petruzzelli e Piccinni.

Focus su...

Curato da Franco Montini, presidente del SNCCI-Sindacato nazionale critici cinematografici italiani, il ciclo si è concentrato su 8 Focus destinati ad ospitare registi, attori e produttori testimonial dei 20 anni di attività della 01 Distribution e i destinatari dei Premi dedicati ai film italiani più recenti.

Incontri con...

Curati da Jean Gili, critico francese massimo esperto del cinema italiano, si sono svolti 8 incontri con le personalità del cinema confluite al Bif&st per il Tributo a 01 Distribution e i destinatari dei Premi dedicati ai film italiani più recenti.

Convegno su Cinema e Medioevo e ricordo di Raffaele Licinio

Il grande storico medievalista Franco Cardini ha curato il numero speciale della rivista “Bianco e Nero” intitolata Cinema e Medioevo presentato in un convegno nel corso del quale è stata ricordata la figura di un altro insigne storico medievista, Raffaele Licinio, scomparso nel 2018, che per tanti anni ha insegnato all’Università degli Studi di Bari, partner dell’iniziativa che ha visto la presenza di altri medievisti quali Francesco Violante, Victor Rivera Magos, Giuseppe Losapio.

Cinema e libri

Alle 15.30 di ogni giorno il Margherita ha ospitato la presentazione di 8 libri sul cinema:

• OLTRE L’INETTO a cura di Federico Zecca e Angela Saponari, Melteni Editore

• ACQUE SANTE ACQUE MARCE di Tommaso Di Ciaula, Sellerio Editore

• LA STANZA DEL CINEMA Lo specchio dentro di noi di Rosario De Giglio, Progedit

• HARLEM a cura di Luca Martera, Edizioni del CSC-La Nave di Teseo

• MORDERE LA NEBBIA di Alessio Boni, Solferino

• LE MOLTE VITE DI LINO BANFI di Alfredo Baldi, Edizioni Sabinae

• CINECITTÀ ANNI TRENTA a cura di Adriano Aprà, Edizioni del CSC-Bulzoni Editore

• LA CARICA DEI SEICENTO a cura di Alberto Anile, Edizioni Sabinae.

Gli ultimi cinque volumi sono stati presentati dal critico cinematografico Alberto Crespi.

LABORATORI SUI MESTIERI DEL CINEMA

Come ogni anno sono stati predisposti alcuni laboratori di formazione e informazione professionale tenuti da personalità del cinema e riservati a 25 partecipanti per ogni laboratorio (età massima: 29 anni) selezionati sulla base di un bando di partecipazione e relativi curricula. Per il Bif&st 2021 si sono svolti cinque Laboratori affidati ad altrettanti nomi prestigiosi del cinema, del teatro e della critica:

• Laboratorio di regia tenuto dal regista Alessandro Piva

• Laboratorio di sceneggiatura tenuto dalla sceneggiatrice Silvia Napolitano

• Laboratorio di montaggio filmico tenuto dal montatore Walter Fasano

• Laboratorio di critica cinematografica tenuto dal critico Paolo D’Agostini

• Laboratorio di recitazione tenuto dall’attrice e cantante Lina Sastri.

I laboratori si sono tenuti ogni giorno dal 25 settembre al 2 ottobre per tre ore pomeridiane dalle 15 alle 18

FILM RESTAURATI DALLA CINETECA NAZIONALE DEL CSC

Oltre ai film restaurati CARO MICHELE di Mario Monicelli (appositamente per il Bif&st) e LA TERRAZZA di Ettore Scola il CSC-Cineteca Nazionale è stato presente a Bari anche con un altro prezioso restauro: IL CAMMINO DELLA SPERANZA di Pietro Germi (1950) con Raf Vallone, presentato a luglio scorso al Festival di Cannes. Il film, vincitore dell’Orso d'argento al Festival di Berlino, è stato selezionato tra i 100 film italiani da salvare.

Gli appuntamenti del Bif&st 2021 sono stati in totale 153 negli 8 giorni del suo svolgimento più il film di pre-apertura ENNIO di Giuseppe Tornatore che, con due proiezioni sold out, ha inaugurato il restaurato Teatro Kursaal di proprietà della Regione Puglia.

Finalmente superati gli anni più critici dovuti alla pandemia, che pur hanno visto il regolare svolgimento del Bif&st nel 2020 e nel 2021 seppur in date diverse e con una obbligatoria riduzione dei posti occupabili, nel 2022 il pubblico è tornato in massa ad occupare tutti i posti disponibili nei teatri coinvolti facendo segnare il sold out e un nuovo record di presenze che ci ha riportati ai tempi belli del pre-covid. A parere dei tanti addetti ai lavori e dei critici cinematografici e audiovisivi che si sono occupati del maggior festival pugliese, e fra i più prestigiosi in Italia, quello della impressionante partecipazione di pubblico – oltre all’eccellenza del programma ogni anno proposto – costituisce la ragione di fondo del grande successo della manifestazione che si svolge dal 2010 a Bari, dopo l’”edizione pilota” del 2009.

La tredicesima edizione del Bif&st-Bari International Film&Tv Festival – posto sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il riconoscimento e il patrocinio della Direzione generale cinema e audiovisivo del Ministero della Cultura, promosso e finanziato dalla Regione Puglia e dalla Fondazione Apulia Film Commission con la collaborazione del Comune di Bari e di Puglia Promozione – è ritornata alle tradizionali date di primavera: essa si è svolta da venerdì 25 marzo a sabato 2 aprile 2022 nei Teatri Petruzzelli, Piccinni, Kursaal e Margherita con pre-inaugurazione il 25 marzo al Kursaal, come già avvenuto lo scorso anno con la proiezione del film Ennio di Giuseppe Tornatore.

Ideato e diretto da Felice Laudadio il Bif&st ha come presidenti onorari i registi Ettore Scola e Margarethe von Trotta. Il critico Enrico Magrelli è il consulente della direzione artistica, Marco Spagnoli il consulente per la fiction, Giuliana La Volpe la programmer, Angelo Ceglie il direttore organizzativo, Cristina Piscitelli la Responsabile unica del procedimento (RUP), Valeria Corvino la responsabile dell’amministrazione. Il Bif&st – nel corso del suo svolgimento – dà lavoro ad una paio di centinaia di persone, per lo più giovani baresi.

Per i suoi obiettivi strategici di politica culturale il Bif&st 2022 ha coinvolto grandi istituzioni e broadcaster quali: Rai Cinema, Rai Fiction, Mediaset, Associazione Produttori Audiovisivi (APA), Beta Films, Cinecittà, Cineteca Nazionale, Università degli Studi e Politecnico di Bari.

Media partner storici del Bif&st 2022 sono stati: Rai (main media partner), Corriere della Sera/Corriere del Mezzogiorno, La Gazzetta del Mezzogiorno, La Repubblica, mentre gli Sponsor tecnici sono stati: Aeroporti di Puglia, Confindustria e ANCE Bari e BAT, Banca di credito cooperativo di Bari (Bcc Bari), Gruppo Marino/Automobili; Monile e MarioMossa Gioielliere che realizzano in platino il Premio Federico Fellini disegnato da Ettore Scola.

Tredicesima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Bif&st 2022

Pre-inaugurazione del Bif&st - Teatro Kursaal, 25 marzo

Il 25 marzo, nella serata di pre-inaugurazione al Teatro Kursaal, è stato organizzato un Tributo a Gianni Minà con la proiezione in anteprima mondiale del film GIANNI MINÀ UNA VITA DA GIORNALISTA di Loredana Macchietti e con il conferimento al grande reporter del Premio Bif&st alla carriera.

Anteprime internazionali - Teatro Petruzzelli

Otto film selezionati fra la produzione mondiale più recente e totalmente inediti in Italia sono stati presentati nella sezione serale non competitiva delle Anteprime internazionali al Teatro Petruzzelli. Prima delle proiezioni sono stati conferiti i Premi al cinema italiano ai quali si sono aggiunti due Premi Fellini per l’eccellenza cinematografica. Questi gli 8 film presentati:

  • HILL OF VISION di Roberto Faenza, Italia 2022, world premiere (w.p.)
  • OPERATION MINCEMEAT di John Madden, Gran Bretagna-USA 2022
  • LA FORTUNA di Alejandro Amenábar, Spagna-USA 2021
  • VOUS NE DÉSIREZ QUE MOI di Claire Simon, Francia 2021
  • FRESH di Mimi Cave, USA 2022
  • SETTEMBRE di Giulia Louise Steigerwalt, Italia, 2022 (w.p.)
  • GOLIATH di Frédérique Tellier, Francia 2022
  • THE UNITED STATES VS. BILLIE HOLIDAY di Lee Daniels, USA 2021

Tutte le proiezioni al Petruzzelli (1.200 posti) hanno fatto registrare sempre il tutto esaurito.

Panorama internazionale - Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni

Sono stati presentati in concorso al Petruzzelli – nelle proiezioni pomeridiane e in anteprima italiana o internazionale, e in replica al Piccinni – 12 film provenienti da tutto il mondo. La giuria internazionale – presieduta dal regista e sceneggiatore Giuseppe Piccioni e composta dalle critiche cinematografiche Irene Gianeselli, Kristína Kúdelová, Cristiana Paternò e dal regista e sceneggiatore Pif (Pierfrancesco Diliberto) – ha attribuito i seguenti tre riconoscimenti: Premio internazionale Bif&st per il miglior regista a Clio Barnard per il film ALI & AVA - Premio internazionale Bif&st per la migliore attrice protagonista a Irene Virguez per il film LA HJIA- Premio internazionale Bif&st per il miglior attore protagonista a Enzo Vogrincic per il film 9. Una menzione speciale è stata conferita a Carolina Sala per il film VETRO.

Questi i 12 film presentati nella sezione Panorama internazionale:

  • LIEBER THOMAS di Andrea Kleinert, Germania 2021
  • ALI & AVA di Clio Barnard, Gran Bretagna 2021
  • LA HIJA di Manuel Martin Cuenca, Spagna 2021
  • WOLKA di Árni Ólafur Ásgeirsson, Islanda-Polonia 2021
  • DAS HAUS di Rick Ostermann, Germania 2021
  • VETRO di Domenico Croce, Italia 2022, w.p.
  • KERR di Tayfun Pirselimoglu, Turchia-Grecia-Francia 2021
  • LAS CONSECUENCIAS di Claudia Pinto Emperador, Spagna, Olanda, Belgio 2021
  • TAPIRULÀN di Claudia Gerini, Italia 2022, w.p.
  • 9 di Martín Barrenechea, Nicolás Branca, Uruguay-Argentina 2021
  • AND TOMORROW WE WILL BE DEAD di Michael Steiner, Svizzera 2021
  • ZABUTI di Daria Onyschenko Ucraina-Svizzera 2020, fuori concorso, quale omaggio ai cineasti ucraini coinvolti nella guerra scatenata dalla Russia di Putin.

Premi al cinema italiano - Incontri - Teatro Petruzzelli e Teatro Piccinni

La direzione artistica del Bif&st – con la collaborazione di prestigiosi critici cinematografici – ha attribuito i seguenti 8 riconoscimenti ai film italiani di lungometraggio prescelti fra tutti quelli distribuiti in sala o passati nei festival internazionali o nazionali nel periodo compreso fra settembre 2021 e febbraio 2022. Tutti i riconoscimenti sono stati conferiti – redistribuiti nelle otto serate del Bif&st (alle date indicate in parentesi) – alla presenza dei vincitori che al mattino thanno tenuto al Teatro Petruzzelli un Incontro al termine della proiezione del film per il quale sono stati premiati, tranne Gassmann che è intervenuto al Teatro Piccinni nella mattinata del 26 marzo alle 11. Unica assente Margherita Buy, impegnata nelle riprese del nuovo film di Nanni Moretti.

  • Premio Furio Scarpelli per la migliore sceneggiatura: Maurizio De Giovanni, Alessandro Gassmann, Andrea Ozza per Il silenzio grande di Alessandro Gassmann (26 marzo)
  • Premio Alida Valli per la migliore attrice non protagonista: Margherita Buy per Tre piani di Nanni Moretti
  • Premio Ennio Morricone per il miglior compositore: Nicola Piovani per I fratelli De Filippo di Sergio Rubini (28 marzo)
  • Premio Franco Cristaldi per il miglior produttore: Donatella Palermo per Leonora addio di Paolo Taviani (29 marzo)
  • Premio Alberto Sordi per il migliore attore non protagonista: Fabrizio Ferracane per Una femmina di Francesco Costabile (30 marzo)
  • Premio Vittorio Gassman per il miglior attore protagonista: Vinicio Marchioni per Ghiaccio di Alessio De Leonardis e Fabrizio Moro (1º aprile)
  • Premio Anna Magnani per la migliore attrice protagonista: Miriam Leone per Diabolik dei Manetti Bros. (2 aprile)
  • Premio Mario Monicelli per il miglior regista: Giuseppe Tornatore per il suo film Ennio (2 aprile)

La giuria dei critici ha inoltre attribuito il

  • Premio Mariangela Melato per l’attrice rivelazione a: Lina Siciliano per Una femmina di Francesco Costabile (30 marzo).

Il “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence” è stato conferito ai cineasti ucraini (28 marzo) e al produttore e attore Riccardo Scamarcio (31 marzo).

Un importante appuntamento è stato quello di domenica 27 marzo quando al Teatro Piccinni, alle 11.30, il Premio Nobel per la medicina prof. Mario Capecchi (alla cui giovinezza si ispira il film Hill of Vision di Roberto Faenza) ha tenuto una conversazione con il prof. Carlo Doglioni, presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Si segnala inoltre un’iniziativa molto significativa assunta dal Comune di Bari che ha organizzato – con la denominazione “Fuori Bif&st” - tutta una serie di attività cinematografiche, musicali e di spettacolo nella città capoluogo della Puglia, molto seguite dalla popolazione.

Eventi speciali - Teatro Petruzzelli, Teatro Piccinni, Teatro Margherita

Come ogni anno il Bif&st ha presentato alcuni eventi speciali. E precisamente:

  • L’OMBRA DEL GIORNO di Giuseppe Piccioni, Italia-Francia 2022
  • L’ONDA LUNGA. Storia extra-ordinaria di un’associazione di Francesco Ranieri Martinotti, Italia 2022
  • SOROS di Jesse Dylan, USA 2020
  • BELLA CIAO di Giulia Giapponesi, Italia 2022, w.p.
  • THE STORY OF FILM: A NEW GENERATION di Mark Cousin, UK 2021
  • STANLEYANDUS - THE PINOCCHIO PROJECT di Mauro Di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini, Italia 2022, w.p.
  • MARIANO RIGILLO E LA SUA FAMIGLIA ALLARGATA ALL’”ANTICA ITALIANA” di Gigliola Funaro, Italia 2021
  • NOTTI BIONDE. L’EL DORADO DEL CONTRABBANDO di Vito Caggianelli, Italia 2022, w.p.
  • KINDESWOHLE, IL BENE DEL BAMBINO di Franco Angeli, Italia 2022, w.p.

Tributo a Giuseppe Bertolucci:

  • L’AMORE PROBABILMENTE di Giuseppe Bertolucci, Italia-Svizzera 2001, a 10 anni dalla scomparsa del regist che è stato ricordato da Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifuni

Tributo a Monica Vitti:

  • POLVERE DI STELLE di Alberto Sordi, Italia 1973
  • VITTI D’ARTE, VITTI D’AMORE di Fabrizio Corallo, Italia 2021

Tributo a Ugo Tognazzi:

· LA VOGLIA MATTA DI VIVERE di Ricky Tognazzi

Tributo a Carlo Lizzani:

· ACHTUNG! BANDITI! di Carlo Lizzani, Italia 1951

· LA VITA AGRA di Carlo Lizzani, Italia 1964

· KLEINHOFF HOTEL di Carlo Lizzani, Italia 1977

· CELLULOIDE di Carlo Lizzani, Italia 1996

Pasolini 100 - Teatro Petruzzelli e Teatro Margherita

Sono stati programmati due film di e su Pier Paolo Pasolini a 100 anni dalla sua nascita:

  • MAMMA ROMA di Pier Paolo Pasolini, Italia 1962, restaurato dalla Cineteca Nazionale
  • LA MACCHINAZIONE di David Grieco, Italia 2016

Il Teatro Margherita ha inoltre ospitato cinque Lezioni sul Pasolini scrittore e poeta, cineasta e polemista, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, con la partecipazione di storici, studiosi e colleghi del grande scrittore e regista assassinato nel 1975. Infine, il Comune di Bari ha predisposto, nell’ambito del Tributo Pasolini 100 del Bif&st, un Concerto in onore di Pier Paolo Pasolini diretto dal M° Paolo Vivaldi che ha avuto luogo al Teatro Kursaal nella serata del 1º aprile alle 21.30.

Cinema&Fiction – Teatro Kursaal Santalucia

Per il ‘numero zero’ della sezione non competitiva “Cinema&Fiction” questo il programma delle opere presentate, alcune delle quali in anteprima assoluta (in neretto i talent partecipanti):

· sabato 26 marzo, ore 17.00: ROMANZO RADICALE - IO SONO MARCO PANNELLA di Mimmo Calopresti con Andrea Bosca e Clio Calopresti. Una coproduzione Rai Fiction-Italian International Film, con conferenza stampa il giorno successivo alle 13. World premiere

· sabato 26 marzo, ore 19.00: TUTTO PER MIO FIGLIO di Umberto Marino con Giuseppe Zeno, Antonia Truppo. Una coproduzione Rai Fiction-Compagnia Leone Cinematografica. World premiere

· sabato 26 marzo, ore 21.30: DAS KINDERMÄDCHEN - MISSION ITALIEN (The Nanny – Mission Italy) di Sascha Bigler con Saskia Vester, Clelia Sarto. Una produzione Ard Degeto FFP New Media production.

· domenica 27 marzo, ore 17.00: CIRCEO di Andrea Molaioli con Greta Scarano, Ambrosia Caldarelli. Una produzione Cattleya in collaborazione con Rai Fiction e Paramount +

· domenica 27 marzo, ore 21.00: JUGÉE COUPABLE (La scogliera dei misteri) di Gregory Écale. Una produzione JLA Group

· lunedì 28 marzo, ore 19.00: DON MATTEO 13 con Maria Chiara Giannetta e Maurizio Lastrico. Una produzione Lux Vide in collaborazione con Rai Fiction. World premie

· martedì 29 marzo, ore 17.00: IL PARADISO DELLE SIGNORE – DAILY con Alessandro Tersigni, Emanuel Caserio, Grace Ambrose, Gaia Bavaro, Francesca Del Fa. Una coproduzione Rai Fiction-Rai Com-Aurora Tv Banijay, con conferenza stampa il giorno successivo alle 13. World premie

· martedì 29 marzo, ore 19.00: VIOLA COME IL MARE scritta da Sabina Marabini. Una produzione Lux Vide e RTI

· mercoledì 30 marzo, ore 17.00: MARATONA GERMINAL di David Hourrègue. Sei episodi. Una produzione Baniijay Studios France in coproduzione con Pictanovo e France Télévisions, in collaborazione con Rai Fiction e Salto

· giovedì 31 marzo, ore 17.00, Per solidarietà con l’Ucraina: MARATONA CHERNOBYL scritta da Craig Mazen, diretta da Johan Renck. Cinque episodi

· sabato 2 aprile, ore 17.00: lo scrittore e sceneggiatore GIANRICO CAROFIGLIO ha presentato IL MARESCIALLO FENOGLIO. Una coproduzione Rai Fiction-Clemart

· sabato 2 aprile, ore 18.00: l’attore ALESSIO BONI ha presentato IL MARESCIALLO FENOGLIO.

Tutte le opere televisive presentate con la presenza dei loro protagonisti (produttori, registi, talent) sono state al centro degli affollatissimi incontri con la stampa e il pubblico svoltisi dalle 13 in avanti del giorno successivo alla proiezione al Teatro Margherita, moderati da Marco Spagnoli e da Maurizio Di Rienzo. Gli altri incontri sono stati condotti da David Grieco e Enrico Magrelli

Cinema, Industria&Lavoro - Teatro Piccinni

Per questo ciclo di 5 film - organizzato con la collaborazione di Confindustria e ANCE Bari e BAT - sono stati organizzati altrettanti Incontri svoltisi al termine delle proiezioni. Questo i titoli del programma che includeva un minitributo ad un grande regista francese, Stéphane Brizé, presente al Bif&st, i cui tre film sono stati presentati in passato ai festival di Cannes e di Venezia:

  • SPAZIO ITALIANO - Dalle origini al progetto San Marco di Marco Spagnoli, Italia 2022
  • L’INDUSTRIALE di Giuliano Montaldo, Italia 2011
  • LA LOI DU MARCHÉ di Stéphane Brizé, Francia 2015
  • EN GUERRE di Stéphane Brizé, Francia 2018
  • UN AUTRE MONDE di Stéphane Brizé,Francia 2021

Hanno partecipato agli Incontri, coordinati da Enzo Augusto e Michele Laforgia, Michele Emiliano, presidente Regione Puglia, Sergio Fontana, presidente Confindustria Puglia, Beppe Fragasso, presidente ANCE Bari e BAT, Maria Laterza, presidente Club imprese per la Cultura, Giovanni Sylos Labini, Giuseppe Acierno, Giovanni Caprara, Luciano Guerriero, Francesco Rea, Marco Spagnoli, Carmelo Rollo, Angela Arbore, Vito Bruno, Pino Gesmundo e Stéphane Brizé

Cinema&Libri - Teatro Margherita

Come da tradizione sono stati presentati dai loro autori vari libri dedicati al cinema e non solo. In particolare:

· IO E I #GREENHEROES. Perché ho deciso di pensare verde di Alessandro Gassmann

· L’EQUAZIONE DEL CUORE di Maurizio De Giovanni

· STANLEY AND US. 1997 - 2001: UN'ODISSEA KUBRICKIANA di Mauro Di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini

· STAR WARS. La poetica di George Lucas di Federico Greco

· È REALE? Guida empatica del cinedocumentarista di Gianfranco Pannone

· UNA LUCIDA RIBELLIONE. IL CINEMA DI MARGARETHE VON TROTTA di Giancarlo Zappoli

· MONICA VITTI di Chiara Ricci

· UGO. LA VITA, GLI AMORI E GLI SCHERZI DI UN PAPA’ DI SALVATAGGIO di Ricky Tognazzi, Gianmarco Tognazzi e Maria Sole Tognazzi

· UGO TOGNAZZI. RIDERE È UNA COSA SERIA di Chiara Ricci

· LA GRANDE ILLUSIONE. STORIE DI UNO SPETTATORE di Roy Menarini

· RICORDANDO FERRUCCIO CASTRONUOVO, videointervista di Francesca Fabbri Fellini.

Incontri e conferenze stampa - Teatro Margherita

Incontri quotidiani con i protagonisti dei film di tutte le sezioni e conferenze stampa, l’ultima delle quali ha tracciato un bilancio dell’edizione 2022 e segnalato le prospettive del Bif&st dal 2023 in avanti si sono svolte quotidianamente dalle 13 in avanti al Teatro Margherita.

Laboratori sui mestieri del cinema - Università degli Studi, Palazzo ex Poste

Per il Bif&st 2022 sono stati organizzati, con la partecipazione di 25 “allievi” per corso, selezionati sulla base dei loro curricula, i seguenti laboratori della durata ciascuno di 8 giorni::

  • Laboratorio di regia tenuto da Roberto Faenza
  • Laboratorio di produzione cinematografica tenuto da Elda Ferri.

Alcuni ospiti del Bif&st 2022

Sono stati ospiti del Bif&st 2022, fra gli altri: Alessandro Gassmann, Maurizio De Giovanni, Andrea Ozza, Nicola Piovani, Donatella Palermo, Fabrizio Ferracane, Lina Siciliano, Giuseppe Piccioni, Benedetta Porcaroli, Riccardo Scamarcio, Vinicio Marchioni, Miriam Leone, Sonia Bergamasco, Fabrizio Gifuni, Andrea Occhipinti, Claudia Gerini, Roberto Faenza, Elda Ferri, Paolo Del Brocco, Matteo Rovere, Mario Capecchi, Carlo Doglioni, Nicola Zingaretti, Zeudi Araya, Ricky Tognazzi, Andrea Romeo, Loredana Macchietti, Milena Mancini, Anna Melato, Francesco Montanari, Giacomo Scarpelli, Francesco Ranieri Martinotti, Giulia Giapponesi, Federico Greco, Stefano Landini, Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Gigliola Funaro, Roberto Chiesi, Lea Durante, Pasquale Voza, Giovanni Sylos Labini, Giuseppe Acierno, Giovanni Caprara, Luciano Guerriero, Francesco Rea, Domenico Croce, Giovanni Giovannetti, Maria Laterza, Carmelo Rollo, Gianfranco Pannone, Giancarlo Zappoli, Chiara Ricci, Roy Menarini, Claudia Vismara, Giona Tuccini, Silvio Parrello, Angela Arbore, Vito Bruno, Sergio Fontana, Beppe Fragasso, Pino Gesmundo, Alberto Anile, Fabrizio Zappi, Walter Fasano, Silvia Napolitano, Alessandro Piva. Oltre ai registi e produttori presenti per i film del Panorama internazionale: Andreas Kleinert, Daria Onyshchenko, François D’Artemare, Tayfun Pirselimoglu, Vildan Ersen, Michael Steiner, Frédéric Tellier. E Stéphane Brizé con la sua trilogia inclusa nel ciclo dedicato a “Cinema Industria&Lavoro”.

Per “Cinema&Fiction” queste le presenze dal 26 marzo al 2 aprile: Maria Pia Ammirati (direttore di Rai Fiction), Daniele Cesarano (direttore Fiction Mediaset), Riccardo Tozzi, Paola Lucisano, Francesco Di Pace, Federico Scardamaglia, Giannandrea Pecorelli, Mimmo Calopresti, Clio Calopresti, Andrea Bosca, Umberto Marino, Giuseppe Zeno, Antonia Truppo, Greta Scarano, Flaminia Gressi, Ambrosia Caldarelli, Anouk Valerie Andaloro, Maria Chiara Giannetta, Maurizio Lastrico, Sabina Marabini, Mario Ruggeri, Alessandro Tersigni, Emanuel Caserio, Grace Ambrose, Francesca Del Fa, Gaia Bavaro, David Hourrègue, Carole La Valle, Gianrico Carofiglio e Alessio Boni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ettore Scola Presidente del Bif&st
  2. ^ 17 500 spettatori per l'ItaliaFilmFest 2009, su oblo.it. URL consultato il 4 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2012).
  3. ^ Le giurie dell'ItaliaFilmFest 2009
  4. ^ Tributi e retrospettive ItaliaFilmFest 2009, su cannibali.it.
  5. ^ Le anteprime 2009, su mysalento.com.
  6. ^ Premi ItaliaFilmFest 2009, su eventiesagre.it.
  7. ^ 45.000 spettatori per il Bif&st 2010, su sagreinpuglia.it. URL consultato il 1º aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 21 agosto 2013).
  8. ^ I numeri del festival 2010, su 2010.bifest.it.
  9. ^ Bif&st, nuovo festival del cinema a Bari
  10. ^ Tributi e retrospettive Bif&st 2010
  11. ^ Le anteprime 2010, su 2010.bifest.it.
  12. ^ Premi Bif&st 2010
  13. ^ I numeri del festival 2011, su 2011.bifest.it.
  14. ^ 52.000 spettatori per il Bif&st 2011 Archiviato il 30 luglio 2011 in Internet Archive.
  15. ^ Bif&st 2011: il manifesto è un disegno di Marcello Mastroianni[collegamento interrotto]
  16. ^ Tributi e retrospettive Bif&st 2011
  17. ^ Tributo a Giuseppe Tornatore Bif&st 2011
  18. ^ Tributo a Domenico Procacci Bif&st 2011
  19. ^ Le anteprime 2011, su 2011.bifest.it.
  20. ^ Premi Bif&st 2011
  21. ^ Motivazione Premio Franco Cristaldi 2011, su rbcasting.com.
  22. ^ I numeri del festival 2012, su bifest.it. URL consultato il 4 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 23 luglio 2012).
  23. ^ 55.000 spettatori per il Bif&st 2012
  24. ^ a b Bari dedica il suo festival al poeta Tonino Guerra, su bifest.it, 21 marzo 2012. URL consultato il 4 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2012).
  25. ^ Fonte: Programma Ufficiale BIFE&ST 2012
  26. ^ Le anteprime 2012, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 12 aprile 2012).
  27. ^ Premi Bif&st 2012 Archiviato il 5 maggio 2013 in Internet Archive.
  28. ^ Motivazione Premio Franco Cristaldi 2012, su bari.repubblica.it.
  29. ^ Menzione speciale a Il Mundial dimenticato di Filippo Macelloni e Lorenzo Grazella
  30. ^ Menzione speciale a Il numero di Sharon di Roberto Gagnor
  31. ^ Bif&st 2013, Bari celebra la cultura Archiviato l'8 giugno 2015 in Internet Archive.
  32. ^ Bif&st, vincono Mereu e Bellocchio migliori attori Herlitzka e due debuttanti
  33. ^ Bif&st 2013 dedicato a Fellini
  34. ^ Festival Federico Fellini, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  35. ^ Festival Alberto Sordi, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  36. ^ Tributo Ferretti/Lo Schiavo Archiviato il 7 marzo 2013 in Internet Archive.
  37. ^ Tributo a Mariangela Melato, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  38. ^ Tributo ad Adriano Celentano, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 marzo 2013).
  39. ^ Tributo a Bertrand Tavernier, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  40. ^ Tributo a Stephen Frears, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  41. ^ Tributo ad Emidio Greco, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  42. ^ tributo a Lina Wertmüller Archiviato il 7 marzo 2013 in Internet Archive.
  43. ^ Tributo a Giancarlo Giannini, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2013).
  44. ^ Le anteprime 2013, su bifest.it. URL consultato il 18 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2013).
  45. ^ I premi del Bif&st 2013 Archiviato il 28 marzo 2013 in Internet Archive.
  46. ^ Premio Michelangelo Antonioni per il miglior cortometraggio a Genesi di Donatella Altieri, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2013).
  47. ^ Premio Vittorio De Seta per il miglior regista di film documentario a Matteo Bastianelli per The Bosnian Identity, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 26 marzo 2013).
  48. ^ Premio Francesco Laudadio per la miglior opera prima e seconda Razza Bastarda di Alessandro Gassmann, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 16 luglio 2013).
  49. ^ Bif&st 2014 Archiviato il 14 aprile 2014 in Internet Archive.
  50. ^ Bif&st, 70mila spettatori in una settimana
  51. ^ Festival Gian Maria Volonté Archiviato il 23 marzo 2014 in Internet Archive.
  52. ^ Tributo a Massimo Troisi, su bifest.it. URL consultato il 12 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 28 marzo 2014).
  53. ^ Tributo a Carlo Mazzacurati, su bifest.it. URL consultato il 12 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  54. ^ Tributo a Paolo Sorrentino, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  55. ^ Tributo a Sergio Castellitto, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 7 aprile 2014).
  56. ^ Tributo a Cristina Comencini, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  57. ^ Tributo a Ugo Gregoretti, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  58. ^ Tributo a Luis Bacalov, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  59. ^ Tributo a Andrea Camilleri, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  60. ^ Tributo a Carlo Lizzani, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  61. ^ Le anteprime 2014, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 23 marzo 2014).
  62. ^ I premi del Bif&st 2014 Archiviato il 13 aprile 2014 in Internet Archive.
  63. ^ Premio Michelangelo Antonioni per il miglior cortometraggio, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  64. ^ Bif&st 2015, record di presenze
  65. ^ Festival Fritz Lang, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2015).
  66. ^ Tributo a Francesco Rosi, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2015).
  67. ^ Le anteprime 2015, su bifest.it. URL consultato il 18 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2013).
  68. ^ I premi del Bif&st 2015
  69. ^ I numeri del Bif&st 2016 Archiviato il 4 maggio 2016 in Internet Archive.
  70. ^ Tributo a Ettore Scola, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2016).
  71. ^ Tributo Scola-Mastroianni 9 1/2 Archiviato il 1º aprile 2016 in Internet Archive.
  72. ^ Festival Marcello Mastroianni, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2016).
  73. ^ Tributo a Armando Trovajoli, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2016).
  74. ^ Tributo a Dalton Trumbo, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2016).
  75. ^ Omaggio a Cecilia Mangini, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2016).
  76. ^ Le anteprime 2016, su bifest.it. URL consultato il 18 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2013).
  77. ^ I premi del Bif&st 2016
  78. ^ Cinema, il Bif&st dà appuntamento all'edizione '8 e ½' del 2017: una star americana e il tributo a Gassman
  79. ^ Programma del Bif&st 2017, su bifest.it. URL consultato il 19 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  80. ^ Le anteprime 2017, su bifest.it. URL consultato il 19 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  81. ^ Festival Vittorio Gassman, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  82. ^ Festival Gassman-Risi Archiviato il 19 aprile 2017 in Internet Archive.
  83. ^ Tributo ad Alessandro Gassman, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  84. ^ Tributo ad Andrej Konchalovskij, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  85. ^ Tributo a Greta Scacchi, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  86. ^ Tributo a Pupi Avati, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  87. ^ Tributo a Sabrina Ferilli, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  88. ^ Tributo a Dario Argento, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  89. ^ Tributo a Volker Schlöndorff Archiviato il 20 aprile 2017 in Internet Archive.
  90. ^ Tributo a Fanny Ardant, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  91. ^ Tributo a Jacques Perrin, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  92. ^ Tributo a Carlo Di Palma, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 20 aprile 2017).
  93. ^ Tributo a Maria Pia Fusco, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).
  94. ^ Tributo ad Antonio Gramsci, su bifest.it (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2017).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]