Nicola Guaglianone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nicola Guaglianone (Roma, 5 maggio 1973) è uno sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi alla scuola di Leo Benvenuti, nel 1999 si trasferisce a Los Angeles dove frequenta seminari di sceneggiatura e struttura narrativa. Al suo rientro in Italia inizia a collaborare con le maggiori case di produzione televisive: Endemol, Magnolia, Palomar, Publispei.

Nel 2004 firma il soggetto e la sceneggiatura del corto Il produttore con il quale ha inizio il sodalizio professionale con il regista Gabriele Mainetti. Insieme realizzano i corti Basette, finalista ai David di Donatello 2009, e Tiger Boy, vincitore del Nastro d'Argento 2013, finalista ai David di Donatello 2012 e in shortlist agli Oscar 2014 per il miglior cortometraggio, senza però aggiudicarsi la nomination.

Nel 2015 scrive (insieme a Menotti) la sceneggiatura del suo primo lungometraggio, Lo chiamavano Jeeg Robot, che ottiene un buon successo di pubblico e critica e la vittoria di sette David di Donatello: Guaglianone ottiene una candidatura per la migliore sceneggiatura, la terza dopo quella ricevuta l'anno precedente per il corto Due piedi sinistri, premiato successivamente con il Globo d'Oro.

Nel 2017 è tra gli sceneggiatori della commedia L'ora legale del duo comico Ficarra e Picone. Quello stesso anno vince il David di Donatello firmando il soggetto (autore unico) e la sceneggiatura del film Indivisibili, diretto da Edoardo De Angelis e presentato in anteprima alle Giornate degli Autori alla 73ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Sempre nello stesso anno scrive insieme a Menotti e Carlo Verdone il soggetto e la sceneggiatura di "Benedetta Follia" diretto da Carlo Verdone. Con Luca Miniero firma il soggetto e la sceneggiatura di "Sono Tornato", prodotto da Indiana Production. Nello stesso anno lavora al soggetto di serie e alla sceneggiatura di due episodi di Suburra - La serie.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]