Angelo Longoni (regista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Angelo Longoni (Milano, 1956) è un regista, sceneggiatore e drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano, diplomato alla Civica Scuola d'Arte drammatica Piccolo Teatro di Milano, dopo aver lavorato per alcuni anni come attore ha firmato testi e regie teatrali, televisive, cinematografiche e ha pubblicato alcuni romanzi e racconti. È vicepresidente del CENDIC (Centro Nazionale Drammaturgia Italiana Contemporanea).

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Autore e regista[modifica | modifica wikitesto]

  • Necronomicon (1982)
  • L'Età dell'Oro (1983)
  • I ciechi di Maurice Maeterlinck (1990 - regia) (prodotto dal Teatro di Porta Romana)
  • Money (1991), (prodotto dal Teatro di Porta Romana)
  • Bruciati (1992), con Amanda Sandrelli (prodotto dal Teatro Argot e dal Teatro della Cometa)
  • Hot Line (1993 - solo autore), Ida Di Benedetto (prodotto da Teatro Juvarra, regia Richi Ferrero)
  • Le madri (1994), con Sabina Vannucchi, Micol Pambieri, Marianna Morandi e Alessandra Costanzo (prodotto dalla cooperativa Argot e dalla Società per Attori)
  • Hot line (1995 - nuova edizione) con Vera Gemma (prodotto da Compagnia Teatro Moderno)
  • Testimoni (1996), con Alessandro Gassmann e Gianmarco Tognazzi (prodotto dal Teatro Argot e dalla Società per Attori)
  • Naja, (1997-98), con Enrico Lo Verso, Francesco Siciliano, Stefano Accorsi, Lorenzo Amato, Adelmo Togliani (prodotta dalla cooperativa Argot
  • Macbeth Clan (1998-99), con Raoul Bova, Chiara Muti, Giovanni Visentin, Paolo Scalondoro (prodotto dal Piccolo Teatro di Milano Teatro d'Europa)
  • Xanax (2001-2002), con Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey (prodotto da Fox e Gould e da Todi Arte Festival)
  • Bravi ragazzi (2008) con Lorenzo De Angelis, Riccardo Francia, Valerio Morigi, Edoardo Persia (prodotto da Sycamore T Company e Indie Occidentali) - vincitore della rassegna Schermo-Scena 2008 organizzata da Ennio Coltorti
  • Col piede giusto (2009), con Amanda Sandrelli, Blas Roca Rey, Eleonora Ivone, Simone Colombari (prodotto da Indie Occidentali)
  • Vita (2009), con Antonella Attili, Eleonora Ivone, Simone Colombari (presentato al Festival di Todi)
  • Testimoni (2010 - nuova edizione), con Giampiero Ingrassia, Cesare Bocci, Giovanni Vettroazzo (prodotto da Indie Occidentali)
  • Vita (2011 - nuova edizione), con Pamela Villoresi, Eleonora Ivone, Emilio Bonucci (prodotto da Teatro e Società)
  • Kaput mundi (2012)
  • Maldamore (2012), con Tosca D'Aquino, Ugo Dighero, Stefano Pesce, Michela Andreozzi (Teatro Golden)
  • Il muro (2013) piccola opera rock, con Ettore Bassi, Eleonora Ivone e i Sound Eclips
  • Ospiti (2014), con Cesare Bocci, Eleonora Ivone e Marco Bonini
  • L'amore migliora la vita (2015), autore e regista, con Ettore Bassi, Gaia De Laurentiis, Eleonora Ivone, Giorgio Borghetti
  • Modigliani (2016), autore e regista, con Marco Bocci, Romina Mondello, Claudia Potenza, Giulia Carpaneto, Vera Dragone
  • OSTAGGI (2016), amore e regista, con Michela Andreozzi, Gabriele Pignotta, Pietro Genuardi, Jonis Bascir, Silvana Bosi,

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Naja:

Premio Riccione ATER (1987) Premio Maschera d'Argento di Sipario (1989) Quattro Biglietti D'Oro AGIS Taormina Arte (1989) Premio Internazionale Teen Agers per il Teatro (1989) Premio Torre per l'impegno civile (1990) Naja partecipa in rappresentanza dell'Italia al Festival Internazionale del Teatro di Caracas. Tradotto in lingua francese e tedesca, è stato rappresentato in Francia in una versione radiofonica dall'emittente France Culture.

  • Uomini Senza Donne:

Premio Fondi La Pastora (1988). Uomini Senza Donne, tradotto in lingua francese e tedesca, è stato rappresentato a Parigi presso il Théatre de la Coline, dall'emittente radiofonica France Culture e in Germania al Theater Sirene di Saarbrucken.

  • Bruciati:

finalista del Premio I.D.I. (1993) Biglietto d'oro AGIS

  • Cavallo:

finalista del Premio G. Fava (1993)

  • Ostaggi:

finalista del premio Fondi La Pastora (1994)

  • Uomini senza donne (edizione 1994-1995):

Biglietto d'oro AGIS Premio SuperFondi

  • Caravaggio

Premio Speciale per la regia della dodicesima edizione di Capri, Hollywood – The International Film Festival (2007)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Regia[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

  • Atelier, regia di Vito Molinari (1986-1987) - serie TV
  • Caccia alle mosche (1993)
  • Uomini senza donne (1996)
  • Facciamo fiesta (1997)
  • Naja (1997)
  • Le madri (1999) - miniserie TV
  • Part-time (2004) - miniserie TV
  • Un anno a primavera (2005) - miniserie TV
  • Non aver paura (2005)
  • Fratelli (2006) - film TV
  • Tiberio Mitri - Il campione e la miss (2011) - miniserie TV

Attore[modifica | modifica wikitesto]


Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Naja, testo teatrale (collana teatro degli Oscar Mondadori)
  • Caccia alle mosche, (Oscar Originals Mondadori)
  • Uomini senza donne, testo teatrale (riviste Ridotto e Hystrio)
  • Bruciati, testo teatrale (edizioni Ricordi)
  • Hot line, testo teatrale (rivista teatrale Hystrio)
  • Testimoni, testo teatrale (collana teatro Costa e Nolan)
  • I lupi, testo teatrale (collana Boccascena, casa editrice Edizioni Interculturali).
  • Siamo solo noi, romanzo (2006) (Mondadori)
  • Teatro in presa diretta, raccolta di testi teatrali (2011)
  • Vita, romanzo (2012) (Iacobelli Editore)
  • L'Ospite – Maldamore – Soft Air raccolta di testi teatrali (2013) (Bulzoni Editore)

Radio e Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN101115862 · GND: (DE139367438