Ettore Bassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ettore Bassi, nome completo Ettore Francesco Maria Bassi (Bari, 16 aprile 1970), è un attore e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amando fin da piccolo la magia e i giochi di prestigio, decide di studiare per diventare prestigiatore e da adolescente comincia a lavorare come animatore nei villaggi turistici. All'età di 19 anni inizia la sua formazione come attore presso la Scuola di recitazione Tangram teatro di Torino e successivamente frequenta i laboratori con Beatrice Bracco e Michael Margotta. Nel 1991 partecipa al programma Piacere Raiuno e l'anno successivo a Il più bello d'Italia, condotto da Patrizia Rossetti su Rete 4, vincendo il titolo come miglior talento. Nel 1993 debutta come conduttore nel programma La Banda dello Zecchino. Nel 1994 esordisce come attore nella miniserie TV Italian Restaurant, regia di Giorgio Capitani. Da quel momento e per molti anni alterna il lavoro di conduttore a quello di attore di fiction, fotoromanzi, cinema e teatro.

Nel 1996 recita nella serie TV I ragazzi del muretto 3, trasmessa su Rai 2, l'anno successivo interpreta il ruolo del carabiniere Gabriele Perna nella soap opera di Rai 3, Un posto al sole. Nel 2000 a fianco del Papa Giovanni Paolo II presenta in mondovisione su Rai 1 la Giornata Mondiale della Gioventù del Giubileo. Dal 2001 è nel cast della serie TV di Rai 1, Casa famiglia, regia di Riccardo Donna. Diventa molto noto interpretando, dal 2002 al 2005, il ruolo del maresciallo Andrea Ferri nella serie TV di Canale 5, Carabinieri, diretta nelle prime quattro stagioni da Raffaele Mertes. Nel 2003 vince la Telegrolla d'oro, come miglior attore di fiction per Carabinieri 2 e Casa famiglia 2[1].

Seguendo la passione per l'automobilismo, ereditata da suo padre, nel 2005 esordisce nelle gare automobilistiche. Coltiva questa passione per tanti anni con risultati discreti[2]. Nel 2005 è tra gli interpreti delle miniserie TV di Rai 1, San Pietro, regia di Giulio Base, e Giovanni Paolo II, regia di John Kent Harrison. Nello stesso anno riceve il Premio Agesp per la miglior fiction TV al Busto Arsizio Film Festival[3].

Nel 2006 recita da coprotagonista nel film Per non dimenticarti, regia di Mariantonia Avati. Dal 2006 al 2007 interpreta nella serie TV Nati ieri, trasmessa su Canale 5 e Rete 4, il ruolo del pediatra Corrado Milani, portando a questo personaggio delle cose sue come i giochi di prestigio da fare ai bambini. Nel 2007, accanto a Giuseppe Fiorello, veste i panni di Giorgio Piromallo nella miniserie TV di Rai 1, Giuseppe Moscati - L'amore che guarisce[4], diretta da Giacomo Campiotti. Nello stesso anno interpreta da protagonista il ruolo di San Francesco nella miniserie TV di Rai 1, Chiara e Francesco, regia di Fabrizio Costa. Per questa interpretazione nel 2008 riceve il Premio internazionale Sant'Antonio per la categoria Televisione[5].

Nel 2009 recita nella miniserie TV di Rai 1, Bakhita, diretta da Giacomo Campiotti. Nello stesso anno interpreta sempre su Rai 1 il ruolo del protagonista nella miniserie TV Mal'aria, regia di Paolo Bianchini, ispirata all'omonimo romanzo di Eraldo Baldini. Nel 2010 recita nel ruolo del Presidente della Corte nel film TV di Rai 1, Il sorteggio, regia di Giacomo Campiotti, ed è tra i protagonisti della miniserie TV di Rai 1, Sotto il cielo di Roma, diretta da Christian Duguay. Dal 2010 al 2011 gira la quattordicesima e la quindicesima stagione della serie TV poliziesca Rex (ovvero la quarta e la quinta stagione di produzione italiana), dove interpreta da protagonista il ruolo del commissario Davide Rivera[6]. Entrambe le stagioni sono messe in onda in Italia su Rai 2 nel 2013, dopo essere state trasmesse in molti altri paesi.

Nel 2014 è nel cast del film Maldamore di Angelo Longoni. Negli anni 2014 e 2015 recita su Rai 1 nella miniserie TV Un matrimonio, regia di Pupi Avati, nel film TV A testa alta - I martiri di Fiesole, regia di Maurizio Zaccaro, nelle serie TV Fuoriclasse ed È arrivata la felicità. Negli stessi anni conduce su Rai Premium il programma Acchiappo i sogni. Nel 2015 insieme alle sue figlie conduce su Sky Gambero Rosso il programma Quando mamma non c'è[7].

Accanto al lavoro televisivo, ha tanti impegni teatrali. Recita negli spettacoli: Il muro, una piccola opera rock ispirata alle musiche dei Pink Floyd, scritta e diretta da Angelo Longoni, Trappola Mortale di Ennio Coltorti, per cui nel 2015 vince il Premio Charlot Teatro[8], L'amore migliora la vita di Angelo Longoni e veste i panni di Angelo Vassallo in un monologo teatrale Il sindaco pescatore[9], diretto da Enrico Maria Lamanna. Nel 2016 riceve il Premio Città di Monopoli per la categoria Spettacolo[10].

Nel 2016 è tra gli interpreti della miniserie TV di Rai 1, Boris Giuliano - Un poliziotto a Palermo, regia di Ricky Tognazzi. Nel 2017 recita da coprotagonista nella serie TV poliziesca-fantastica La porta rossa, diretta da Carmine Elia e trasmessa da Rai 2. Nello stesso anno è in scena con The Bodyguard - Guardia del corpo, il Musical[11], in cui interpreta il ruolo di Frank Farmer, che nell'originale cinematografico del 1992 fu di Kevin Costner.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

  • Telecom (1994-1996)
  • Unica 5 (2009)
  • Nurith, regia di Andrea Costantini (2012)

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Piacere Raiuno (Rai 1, 1991)
  • Buon pomeriggio (Rete 4, 1992)
  • A casa nostra (Rete 4, 1992)
  • Il più bello d'Italia (Rete 4, 1992) – vincitore
  • La Banda dello Zecchino (Rai 1, 1993, 1999-2001) – conduttore
  • Tutti a casa (Rai 1, 1994) – membro della famiglia Cavazza
  • Disney Club (Rai 1, 1995) – conduttore
  • Zap Zap (TMC, 1996, 1998-1999) – conduttore
  • Lo Zecchino d'Oro, 43°-45° edizioni (Rai 1, 1999-2001) – conduttore
  • Giornata Mondiale della Gioventù del Giubileo (Rai 1, 2000) – conduttore
  • Festa della mamma (Rai 1, 2000-2001) – conduttore
  • Concerto di primavera (Rai 1, 2001-2002) – conduttore
  • Luce del mondo, sale della terra (Rai 1, 2002) – conduttore
  • Ma che domenica (Rai 1, 2002) – conduttore
  • Cosa non farei (Rete 4, 2004) – conduttore
  • Acchiappo i sogni (Rai Premium, 2014-2015) – conduttore
  • Quando mamma non c'è (Sky Gambero Rosso, 2015) – conduttore

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2003 - Telegrolla d'oro - Premio Miglior attore di fiction per Carabinieri 2 e Casa famiglia 2
  • 2005 - Premio Agesp per la miglior fiction TV al Busto Arsizio Film Festival
  • 2008 - Premio internazionale Sant'Antonio per la categoria Televisione, per l'interpretazione di San Francesco nella fiction Chiara e Francesco
  • 2015 - Premio Charlot Teatro per lo spettacolo Trappola Mortale
  • 2016 - Premio Città di Monopoli, categoria Spettacolo

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Il più bello d'Italia Successore
Gabriel Garko 1992 Beppe Convertini
Controllo di autorità VIAF: (EN9620834 · SBN: IT\ICCU\RAVV\350377 · GND: (DE1062437381