Zecchino d'Oro 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zecchino d'Oro 1963
EdizioneV
Periododal 1º al 3 marzo 1963[1]
SedeCinemaTeatro dell'Antoniano di Bologna
PresentatoreMago Zurlì
Trasmissione TVProgramma Nazionale
Partecipanti12
VincitoreNon lo faccio più
Cronologia
Zecchino d'Oro 1962Zecchino d'Oro 1964

Il quinto Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 1º al 3 marzo 1963[1].

È stato presentato da Mago Zurlì, interpretato da Cino Tortorella.

Viene assegnata per la prima volta la targa G d'oro "Sorella Letizia" G d'oro.svg, premio assegnato dal periodico Il Giornalino al testo che meglio esprimeva lo spirito di gioia, fratellanza e amore. Sarà assegnato fino allo Zecchino d'Oro 2005.

Nello stesso anno nasce il Piccolo Coro dell'Antoniano, diretto da Mariele Ventre, che partecipa a questa edizione per la prima volta.

Brani in gara[modifica | modifica wikitesto]

  • Carnevale allo zoo (Testo: Laura Zanin, Luigi Mocchi/Musica: Renzo Rossi Oldrati) - Marcello Altimari
  • Dormi, dormi orsetto blu (Testo: Lucio Lami/Musica: Fred Bongusto) - Chiara Minarelli
  • I tre corsari (Testo: Luciano Beretta/Musica: Corrado Comolli) - Mauro Zerbini, Giuseppe Giroletti e Giuseppe Vivolo
  • Il pescatore di stelle (Testo: Laura Zanin/Musica: Arturo Casadei) - Roberto Masoni
  • In punta di piedi (Testo: Luciana Amalia Medini/Musica: Piero Soffici, Arrigo Amadesi) - Bianca Maria Sammarco
  • La giostra del carillon (Testo: Sandro Tuminelli/Musica: Jacqueline Perrotin) - Carla Questa
  • La zanzara (Testo: Paola Pitagora, Franco Maresca/Musica: Mario Pagano) - Liviana Zanelli
  • Le mie tasche (Testo: Castellani/Musica: Latini) - Carlo Ventosi
  • Non lo faccio più (Testo: Antonietta De Simone/Musica: Edilio Capotosti) - Gianfranco Tonello Zecchino d'Oro
  • Papà ritorna bambino (Testo: Laura Zanin/Musica: Aldo Buonocore) - Andrea Ugulini
  • Penna nera (Testo: Ardiente/Musica: Ogard) - Vincent Cutayar
  • Stellina di mare (Testo: Andrea Cason/Musica: Walter Borghini, Dario Mateicich) - Patrizia Pizzato G d'oro

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianfranco Tonello fece parte del Piccolo Coro dell'Antoniano fino al 1969. Da adulto Tonello divenne un allevatore di cani. A 33 anni venne trovato senza vita nella sua auto nei pressi di Bologna, morto in circostanze drammatiche.
  • Giuseppe Vivolo fece parte del Piccolo Coro dell'Antoniano fino al 1968.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 5º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]