Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zecchino d'Oro 2012

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zecchino d'Oro 2012
EdizioneLV
Periododal 20 al 24 novembre 2012[1]
SedeAntoniano di Bologna
PresentatoreVeronica Maya e Pino Insegno
Trasmissione TVRai 1 - Rai HD - Eurovision - Mondovisione - Rai Italia
Rai Gulp (replica)
Partecipanti12
VincitoreIl mio nasino
Cronologia
Zecchino d'Oro 2011Zecchino d'Oro 2013

Il cinquantacinquesimo Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 20 al 24 novembre 2012[1].

È stato presentato da Veronica Maya e Pino Insegno[2], trasmesso in diretta su Rai 1, e su Rai HD in eurovisione e mondovisione, e anche su Rai Italia (Rai Internazionale) e in replica su Rai Gulp.

Quest'anno la regia è stata affidata a Igor Skofic, fino all'edizione del 2011 il regista era Maurizio Ventriglia.

La sigla di questa edizione è Ciao amico (scritta da Capelli, Cardile e Reitano), già sigla dello Zecchino dal 1976 (18ª edizione) al 1984 (27ª edizione) (le musiche hanno brevi sinfonie uguali al Te Deum di Marc-Antoine Charpentier, la sigla dell'eurovisione).

A differenza degli anni precedenti, per quest'edizione anche le canzoni straniere sono state scelte tramite il medesimo bando di concorso delle canzoni italiane.[3] Fino al 2011 tali brani erano invece scelti a parte dall'Antoniano, in collaborazione con le varie ambasciate.[4]

Dopo 5 anni, viene abolito il Telezecchino e con esso il televoto da casa.

In questa edizione ogni giornata è stata dedicata a un continente:

In vista del 50º anniversario del Piccolo Coro dell'Antoniano, nell'ultima puntata si è tenuta una sfilata di alcune divise storiche indossate nel corso degli anni dai bambini del coro.

Il Fiore della solidarietà di quest'anno è destinato alla costruzione di case d'accoglienza per favorire l'accesso alla terapia antiretrovirale delle madri e donne incinte sieropositive in Mozambico, allo scopo di ridurre la trasmissione del virus HIV dalle madri ai figli[5].

Gli ospiti di questa edizione sono stati Amadeus, Tosca D'Aquino, Tiberio Timperi, Licia Colò, Cristina D'Avena e il Mago Alessandro Politi.

Brani in gara[modifica | modifica wikitesto]

  • Il blues del manichino (Testo: Leonardo Veronesi/Musica: Giuseppe Di Marco) - Lorenzo Duoccio
  • Il canto del gauchito (Ché, vos... tango mío) (Argentina Argentina) (Testo spagnolo: Ezechiel Palmieri/Testo italiano: Mario Gardini/Musica: Ezechiel Palmieri) - Juan Francisco Greco Zecchino rosso Zecchino verde
  • Il mio nasino (Testo: Sergio Iodice/Musica: Piero Braggi) - Massimo Spiccia Zecchino rosso Zecchino d'Oro
  • Il sirtaki di Icaro (Grecia Grecia) (Testo italiano: Maria Rita Ferrara/Testo greco: María Amanatídou/Musica: Maria Rita Ferrara) - Iliade Marescotti Kanarà
  • La ballata del principe azzurro (Testo: Alessandro Cavazza/Musica: Claudio Napolitano - Michele Napolitano) - Maranathà Lanfranchi e Samuele Ostan
  • La banda sbanda (Testo: Carmine Spera/Musica: Giuseppe De Rosa) - Andrea Leonardi Zecchino bianco Zecchino blu
  • Le galline intelligenti... ma sgrammaticate! (Testo: Maria Letizia Amoroso/Musica: Maria Letizia Amoroso) - Matilde Zama e Giada Pontoni
  • Lo gnomo Deodato (Testo: Augusto Bella/Musica: Augusto Bella) - Francesca Blasiol
  • Lupo Teodoro (Testo: Carmine Spera - Ilenia Navarra/Musica: Carmine Spera) - Giovanni Barelli
  • Quello che mi aspetto da te (Testo: Gian Marco Gualandi/Musica: Gian Marco Gualandi) - Arianna Pinna
  • Tarantella della mozzarella (Testo: Gianfranco Grottoli - Franco Fasano - Andrea Vaschetti/Musica: Gianfranco Grottoli - Franco Fasano - Andrea Vaschetti) - Carla Gibilisco
  • Verso l'aurora (Vuelo a luz del sol) (Ecuador Ecuador) (Testo spagnolo: Yankilé Hidalgo Rodríguez/Testo italiano: Giovanni Gotti/Musica: Roberto Aníbal Tamayo Guerrero) - Helen Catherine Sophie Luzòn Ona[6][7]

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati di ascolto delle varie serate, secondo rilevazioni Auditel.

Messa in onda Telespettatori Share
20 novembre 2012[9] 2.548.000 19,18%
21 novembre 2012[10] 2.322.000 17,64%
22 novembre 2012[11] 2.269.000 16,77%
23 novembre 2012[12] 2.250.000 17,41%
24 novembre 2012[13] 3.365.000 18,57%
Media 2.550.800 17,91%

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Igor Skofic (il regista di questa edizione) è figlio di Gina Lollobrigida.
  • Iliade Kanarà è figlia di Ivano Marescotti.
  • Samuele Ostan e Matilde Zama, entreranno a far parte del Piccolo Coro, quest'ultima fino al 2015.
  • Carla Gibilisco è la sorella di Alessandro Gibilisco interprete di Mediterraneamente.
  • Nella giornata finale di questa edizione non hanno preso parte le Verdi Note.
  • È stata l'ultima edizione in cui sono stati assegnati gli zecchini colorati (rosso, bianco, blu, verde). Dall'edizione 2013 all'edizione 2014 saranno assegnati solo lo Zecchino d'Oro e quello d'argento.
  • La famiglia di Samuele Ostan ha inoltre partecipato e vinto "Lo Zecchino family show".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 55º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.
  2. ^ ufficiostampa.rai.it pagina 11
  3. ^ Bando di concorso[collegamento interrotto] per la presentazione delle canzoni del 55º Zecchino d'Oro
  4. ^ Bando di concorso Archiviato il 9 agosto 2011 in Internet Archive. per la presentazione delle canzoni del 54º Zecchino d'Oro
  5. ^ Le vostre donazioni diventano azioni concrete Antoniano.it
  6. ^ zecchinodoro.org Archiviato il 1º agosto 2014 in Internet Archive.
  7. ^ rai.it
  8. ^ Brano tratto dall'edizione 2003 della trasmissione Terraluna (Sat 2000).
  9. ^ Ufficio stampa Rai, Ascolti di martedì 20 novembre, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 21 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  10. ^ Ufficio Stampa Rai, Ascolti di mercoledì 21 novembre, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 22 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2012).
  11. ^ Ufficio Stampa Rai, Ascolti di giovedì 22 novembre, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 23 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 29 novembre 2012).
  12. ^ Ufficio Stampa Rai, Ascolti di venerdì 23 novembre, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 25 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).
  13. ^ Ufficio Stampa Rai, Ascolti di sabato 24 novembre, su ufficiostampa.rai.it. URL consultato il 25 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 3 dicembre 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]