La Banda dello Zecchino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La Banda dello Zecchino
Logo La banda dello Zecchino.png
Altri titoliIl sabato dello Zecchino (1983-1991)
Ma che domenica! (2002)
PaeseItalia
Anno1983-2002
Generecontenitore, per bambini, per ragazzi
Durata240 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreGianfranco Scancarello, Nicoletta Orsomando, Alessandra Canale, Gianfranco Agus, Giovanni Muciaccia, Lisa Russo, Arianna Ciampoli, Ettore Bassi, Annalisa Mandolini, Marco Di Buono, Enrico Papi, Alessandra Bellini, Ave Nichi, Michele Di Mauro
RegiaFurio Angiolella, Ezio Pecora, Fausto Dall'Olio, Mario Caiano, Alberto Balzarini, Manuela Leombruni, Tonino Nieddu
Casa di produzioneAntoniano - RAI
Rete televisivaRai 1

La Banda dello Zecchino, precedentemente intitolato Il Sabato dello Zecchino e successivamente Ma che domenica!, è stato un programma televisivo italiano di genere contenitore per ragazzi, legato all'Antoniano di Bologna e allo Zecchino d'oro, in onda su Rai 1 dal 3 dicembre 1983 al giugno 2002.

Il Sabato dello Zecchino (1983-1991)[modifica | modifica wikitesto]

Il programma, in onda dall'Antoniano di Bologna debuttò su Rai 1 sabato 3 dicembre 1983 con la conduzione di Gianfranco Scancarello e Nicoletta Orsomando. Del cast facevano parte anche Renato Rascel e i giovani attori Vito, Mario Scaletta e Jack La Cayenne. La mascotte della trasmissione era Jo-Hi-O, un pupazzo ideato da Marco e Gi Pagot, con le sembianze di un asinello alato. In ogni appuntamento, in onda dalle 17.05 alle 18.05 (occasionalmente, in caso di avvenimenti sportivi, anticipato alle 14.30), erano previsti rubriche, giochi, canzoni e quiz che vedevano coinvolti i ragazzi di varie scuole d'Italia. In scaletta erano inoltre presenti dei momenti talk con i genitori, cartoni animati e documentari sul mondo animale. I servizi esterni e l'ufficio stampa erano a cura di Gina Basso e la sua collaboratrice Laura Simeoni, mentre la regia era affidata a Ezio Pecora.

Visto il buon consenso di pubblico e critica il programma venne rinnovato per una seconda edizione, in onda a partire dal dicembre 1984, con la conduzione del riconfermato Scancarello e di Alessandra Canale. Nel cast era presente anche un giovane Piero Chiambretti, impegnato in alcune scenette nel ruolo di Cartella. I servizi esterni erano ancora a cura di Gina Basso, mentre la regia era affidata a Fausto Dall'Olio. Ogni puntata aveva per protagoniste due classi elementari impegnate a sfidarsi in vari giochi di intuito, abilità e destrezza (Sherlock Holmes, Albero della cuccagna, etc). In palio per la scuola vincitrice un videoregistratore. All'interno della trasmissione era inoltre presente a rubrica Un libro per voi, nella quale una classe elementare veniva mandata all'interno di una grossa libreria ed invitata a scegliere un libro da leggere e proporre al pubblico di bambini a casa. Non mancavano momenti di spettacolo con recite, parodie, esibizioni di artisti circensi e l'esecuzione delle più celebri canzoni de Lo Zecchino d'Oro da parte de La Banda del Sabato. Oltre all'appuntamento del sabato, nella stagione 1984/1985 vennero realizzati alcuni speciali.

  • Buon Natale Bambino Gesù in onda su Rai1 alle 22.50 la sera del 24 dicembre 1984.
  • Un asinello carico di... in onda su Rai1 il pomeriggio del 1º gennaio 1985.
  • Benvenuta, Primavera, in onda su Rai1 il pomeriggio del 21 marzo 1985.
  • Speciale Il Sabato dello Zecchino, in onda su Rai1 il 6 aprile 1985, giorno di Pasquetta, e il 1º maggio.

La terza edizione edizione prese il via nel dicembre del 1985 con la conduzione del riconfermato Gianfranco Scancarello. All'interno del programma, oltre ai consueti giochi tra classi, aumenta lo spazio dedicato all'approfondimento di tematiche legate al mondo dei bambini. In ogni puntata viene inoltre sceneggiata una fiaba. I servizi esterni sono curati per il terzo anno da Gina Basso, mentre la regia è affidata a Mario Caiano. La sigla del programma, intitolata Castello incantato, era firmata Renzo Martinelli. Anche in questa stagione vengono realizzati numerosi appuntamenti speciali:

  • Speciale Natale - Il Sabato dello Zecchino, in onda su Rai1 in seconda serata la sera del 24 dicembre 1985.
  • Viva la Befana, in onda su Rai1 al pomeriggio il 6 gennaio 1986.
  • Viva Carnevale, in onda su Rai1 al pomeriggio l'8 e il 10 febbraio 1986 (martedì e giovedì grasso).
  • Speciale Sabato dello Zecchino, in onda al pomeriggio su Rai1 dal 24 al 27 marzo 1986 in occasione dell'arrivo della primavera e della Pasqua.
  • Speciale Sabato dello Zecchino, in onda al pomeriggio su Rai1 dal 26 al 30 maggio 1986, in occasione delle finali del concorso "Trofeo del Sole.

Per tutta l'estate del 1986 viene inoltre mandato in onda al sabato pomeriggio, con il titol Speciale Il Sabato dello Zecchino, il meglio delle prime tre edizioni del programma.

La quarta edizione del programma prende il via sabato 18 ottobre con una formula invariata e la riconfermata presenza di Gianfranco Scancarello nel duplice ruolo di autore e conduttore. Tra i giochi più apprezzati c'è quello dell'Astronave, che permette ai bambini in studio di effettuare dei viaggi nel tempo ed incontrare personaggi del passato come Pitagora, Verne, la Sfinge e il Capitano Nemo. La regia è affidata per il secondo anno a Mario Caiano. In collaborazione con il Ministero dell'ambiente viene promossa una campagna in rispetto della natura e contro l'inquinamento. Anche in questa stagione non mancano gli appuntamenti speciali:

  • GranCarnevale, in onda al pomeriggio su Rai1 il 28 febbraio 1987.
  • Speciale Il Sabato dello Zecchino, in onda al pomeriggio su Rai1 il 16 aprile 1987 in occasione della Pasqua.
  • Concerto di Primavera, in onda al mattino su Rai1 il 19 aprile.

Da sabato 20 giugno 1987 va in onda una speciale edizione estiva dal titolo Il Sabato dello Zecchino Estate, composta di 13 appuntamenti settimanali dedicati ad altrettanti personaggi dei cartoni animati. La conduzione è affidata a Gianfranco Scancarello con la partecipazione dei comici Massimo Cattaruzza e Maurizio Cardillo. La regia è di Alberto Balzarini.

La quinta edizione prende il via sabato 24 ottobre 1987 con numerose novità. Alla conduzione arriva l'attrice Ave Ninchi, presente in studio con il suo cane di nome matematico. Al suo fianco il conduttore Michele Di Mauro, sostituito dal mese di gennaio da Gianfranco Agus, ed i comici Massimo Cattaruzza e Maurizio Cardillo. Fa il suo ingresso nel cast del programma Topo Gigio, protagonista di numerosi siparietti e di parodie legate alle più note fiabe. Viene realizzato il concorso Caccia al primato, nel quale i bambini delle scuole elementari si sfidano divisi in categorie legate alle proprie attitudini e passioni. La regia è di Tonino Nieddu. Gli speciali di questa edizione sono:

  • L'Attesa, speciale andato in onda in seconda serata su Rai1 il 24 dicembre 1987 in occasione del Natale.
  • Speciale Vacanze, in onda il pomeriggio dal 26 al 31 dicembre 1987 su Rai1 in occasione delle feste di Natale.

Il 1º gennaio 1988, in occasione del capodanno, e il 6 gennaio 1988, in occasione dell'Epifania, e il 10 febbraio 1988, per il Carnevale, vengono realizzati al pomeriggio dei collegamenti speciali con la trasmissione per ragazzi di Rai1 Big!. Il programma si conclude sabato 21 maggio 1988. Da sabato 16 luglio vanno in onda, sempre al pomeriggio su Rai1 e con la conduzione di Gianfranco Agus e Topo Gigio, 5 puntate speciali dedicate all'estate, seguite da sabato 3 settembre da un ciclo di 8 puntate dedicate all'autunno e al ritorno dalle vacanze.

Sabato 29 ottobre 1988 prende il via la sesta edizione, condotta dai riconfermati Ave Ninchi e Gianfranco Agus, affiancati da Didi Leone. Le puntate, dirette ancora una volta da Tonino Nieddu, assumono carattere monografico e vengono dedicate a tematiche come la musica, la danza e lo sport. Successivamente viene adottata la storica formula di contenitore per ragazzi, nel quale trova spazio una nuova edizione di Caccia al primato. Confermatissima la presenza di Topo Gigio.

  • L'Attesa, speciale andato in onda in seconda serata su Rai1 il 24 dicembre 1988 in occasione del Natale.
  • Speciale Carnevale, appuntamento andato in onda al pomeriggio su Rai1 il 10 febbraio 1989.
  • Speciale Sabato dello Zecchino, in onda al pomeriggio su Rai1 dal 26 al 30 maggio 1986, in occasione delle finali del concorso "Caccia al primato.

Da sabato 17 giugno 1989 Gianfranco Agus e Didi Leoni conducono, sempre al pomeriggio su Rai1, la versione estiva dal titolo Speciale Estate. Da sabato 7 ottobre 1989, sempre al pomeriggio su Rai1 va in onda Caro Zecchino...Speciale Il Sabato dello Zecchino, un ciclo di 7 puntate condotte da Cino Tortorella nelle quali si ripercorre la storia de Lo Zecchino d'oro. Sabato 25 novembre 1989, nella medesima collocazione oraria, va in onda Il Sabato dello Zecchino Special, un appuntamento dedicato all'edizione de Lo Zecchino d'oro appena conclusa.

Sabato 2 dicembre 1989 prende il via la settima stagione del programma. Alla conduzione i riconfermati Ave Ninchi e Gianfranco Agus, affiancati da Lisa Russo e Guido Cavallari. Il 23 febbraio 1990, in occasione del Carnevale, il 10, 11 e 16 aprile 1990, in occasione della Pasqua, e dal 7 all'11 maggio 1990, in occasione delle finali del concorso Caccia al primato, vengono realizzati al pomeriggio dei collegamenti speciali con la trasmissione per ragazzi di Rai1 Big!. Sabato 26 giugno va in onda una puntata speciale dal titolo Il Sabato dello Zecchino - Concerti all'Est, dedicata ala tournée in Polonia e Bulgaria del Piccolo Coro dell'Antoniano. La trasmissione prosegue per tutta l'estate con una speciale versione estiva condotta da Agus, Russo e Cavallari. Da sabato 22 settembre 1990 al 5 gennaio 1991 va in onda una serie di appuntamenti intitolati Speciale Autunno - Il Sabato dello Zecchino. Dal 12 gennaio 1991 prende il via ufficialmente l'ottava ed ultima stagione del programma. Alla conduzione i riconfermati Ave Ninchi e Gianfranco Agus, affiancati da Lisa Russo e Guido Cavallari. Nel cast anche i comici Franco Franchi e Ciccio Ingrassia. Per tutta l'estate del 1991 viene realizzata una speciale versione estiva. Da lunedì 23 a venerdì 27 settembre 1991 va in onda al pomeriggio su Rai1 Il Sabato dello Zecchino - Speciale Scuola.

La Banda dello Zecchino (1991-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Fra i conduttori vi erano Giovanni Muciaccia, Lisa Russo, Arianna Ciampoli, Ettore Bassi, Annalisa Mandolini, Marco Di Buono, Enrico Papi, Alessandra Bellini. Ospite fisso della trasmissione era Topo Gigio. Nelle prime stagioni interagiva con i conduttori, in seguito furono trasmesse serie dove Gigio e altri due pupazzi (la sua fidanzata Rosy e l'amico-nemico Gatto Attila) rappresentavano i racconti delle favole, delle fiabe dei miti greci (la serie si chiamava appunto Miti e Leggende) e degli artisti del rinascimento (titolo S.O.S Opera d'arte chiama). Queste ultime vedevano la collaborazione del comico bolognese Stefano Bicocchi, in arte Vito, come "spalla" di Gigio[1].

Edizioni e Conduttori[modifica | modifica wikitesto]

Prima Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Seconda Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Terza Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Quarta Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Quinta Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Sesta Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Settima Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Ottava Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Nona Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Decima Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Ma che Domenica! (2002)[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio del 2002 va in onda un'edizione de La Banda dello Zecchino differente dalle precedenti poiché strutturata come una sit-com. Il programma dal titolo Ma che domenica! vedeva per protagonisti Ettore Bassi e Annalisa Mandolini. Tra gli interpreti anche Cristiano Militello e Mirella Mastronardi.

Prima Edizione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda su Vito Archiviato il 5 aprile 2013 in Internet Archive. in archivio.raiuno
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione