Paolo Conticini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paolo Conticini alla prima teatrale dello spettacolo Billy Elliot (2015)

Paolo Conticini (Pisa, 10 gennaio 1969) è un attore e conduttore televisivo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un passato da modello, disegnatore in uno studio di arredamento e gestore di una palestra, conobbe Christian De Sica all’età di 23 anni. Debutta come attore, lavorando numerose volte con De Sica. sia per il cinema che per la televisione.

Per la televisione è anche il commissario/vice questore Gaetano Berardi nelle sette stagioni della fiction tv Provaci ancora prof! (2005-2017), con Veronica Pivetti. Nel 2008 e nel 2009 ha presentato lo Zecchino d'Oro con Veronica Maya. Nel 2011 prende parte alla miniserie tv Come un delfino con Raoul Bova e alla settima e ottava stagione di Un medico in famiglia. Nel 2011 è nel cast di Lasciami cantare!. A settembre 2011 è un attore di soap opera nella fiction televisiva Anna e i Cinque 2 con Sabrina Ferilli.

Tra il mese di settembre e novembre 2012 partecipa alla seconda edizione di Tale e quale show, il programma di Rai Uno condotto da Carlo Conti. In seguito partecipa al torneo finale tra le due edizioni.[1] Il 12 gennaio 2013 è prevista una puntata speciale di Tale e quale show - Duetti in cui, insieme a Rosalia Misseri canta Ti lascerò di Fausto Leali ed Anna Oxa.

Nella puntata del 23 novembre 2014 partecipa alla mission impossible di Gabriele Cirilli, all'interno di Tale e quale show, con lo stesso Gabriele Cirilli e Flavio Insinna, interpretando la canzone Fatti più in là delle Sorelle Bandiera. Il 25 novembre nella 1ª e 5ª puntata presenta ancora una volta lo Zecchino d'Oro insieme a Veronica Maya.

Partecipa alla prima puntata del programma Stasera tutto è possibile.

Nell'autunno 2015 e nell'inverno 2015/2016 è, con Serena Autieri, a teatro, in Vacanze romane.[2]

Nel 2020 prende parte alla quindicesima edizione di Ballando con le Stelle, accompagnato dalla ballerina Veera Kinnunen.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 ha sposato con rito civile con l'ex modella Giada Parra, dopo 18 anni di fidanzamento.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Programmi TV[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio «Pisani si nasce... pisani si diventa» (2006)[3]
  • Giffoni Award (2009)
  • Premio "Chiavi d'Oro" (2009)[4]
  • premio l'Altra Italia: “Vite da Premio” (2009)[5]
  • Premio Le Baleari “Il Guerriero Pisano” (2010)
  • Premio Internazionale “GINESTRA D'ORO” (2010)[6]
  • Premio SAFITER (2012)[7]
  • Premio Renzo Montagnani (2013)
  • Premio Margutta - La Via delle Arti (2010)
  • Premio Gala del Cinema e della Fiction in Campania 2013 (Attore impegnato nel sociale)[8]
  • Premio Noto Premia L'Eccellenza (2014)[9]
  • Premio Il Gentleman (categoria fiction)[10][11]
  • Premio Flaiano 2018 - Miglior musical per Mamma Mia!

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Conticini: la mia esperienza a Tale e quale show, su msn.com, 12 dicembre 2018. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  2. ^ Le Vacanze Romane di Serena Autieri e Paolo Conticini, su mydreams.it, 21 novembre 2015. URL consultato il 20 ottobre 2019.
  3. ^ Un premio ai pisani più in vista - Il Tirreno, su Archivio - Il Tirreno. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  4. ^ Paolo Conticini - CinemaItaliano.info, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  5. ^ Baia Domizia(Ce)- Sesta Edizione del premio l'Altra Italia: "Vite da Premio”", su altocasertano.wordpress.com. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  6. ^ Al via la X Edizione del Premio Internazionale Ginestra d’Oro, su GSA Master News. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  7. ^ In piazza Mercato Vecchio l'esaltazione del cinema, su www.osservatoriooggi.it. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  8. ^ Gala del Cinema e della Fiction: premiato “L'intervallo“ - Video, su www.julienews.it. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  9. ^ Noto premia l'eccellenza III edizione (2014), su mondospettacolo.com.
  10. ^ eventiculturalimagazine, “Le Salon de la Mode” emoziona con Mr. Big “The Gentleman”, su eventiculturalimagazine.com. URL consultato il 18 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2015).
  11. ^ LE SALON DE LA MODE PREMIO IL GENTLEMAN - BOLLICINE VIP, su BOLLICINE VIP. URL consultato il 18 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN232665914 · SBN IT\ICCU\RAVV\328151 · WorldCat Identities (ENviaf-232665914