Un'estate ai Caraibi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'estate ai Caraibi
Estatecara.png
Titolo del film
Titolo originale Un'estate ai Caraibi
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2009
Durata 106 min
Rapporto 1,85:1
Genere commedia
Regia Carlo Vanzina
Soggetto Carlo ed Enrico Vanzina
Sceneggiatura Carlo ed Enrico Vanzina
Produttore Medusa Film
Casa di produzione Medusa Film in collaborazione con Sky
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Claudio Zamarion
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Manuel De Sica e Luigi Mas
Scenografia Serena Alberi
Costumi Rossella Palma
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un'estate ai Caraibi è una commedia del 2009 diretta da Carlo Vanzina e sceneggiata con il fratello Enrico.

I protagonisti sono Gigi Proietti e Enrico Brignano. Il film è stato distribuito in Italia a partire dal 12 giugno 2009. Il film non è un sequel di Un'estate al mare ma un film che rientra nel filone iniziato con quel film ovvero il cine-cocomero, nonostante ci siano diversi attori della pellicola precedente.

Nel film tornano molti degli attori che hanno partecipato a Un'estate al mare come Gigi Proietti, Enrico Brignano, Biagio Izzo e Alena Seredova mentre entrano nuovi attori come Enrico Bertolino, Carlo Buccirosso, Maurizio Mattioli (presente nel precedente film in un cameo) e Martina Stella. Il film ha incassato complessivamente € 3.702.000.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antigua, Caraibi. Alberto è un romano oberato di debiti ed inseguito dai creditori, che dopo aver mollato tutto è sparito ai Caraibi dove per vivere fa piccole truffe ai danni dei turisti di passaggio. Il suo compare è Morgan, un bambino di colore, orfano. Fingendosi prete, Alberto ha spedito lettere in Italia per far adottare a distanza degli orfanelli locali.

Un bel giorno, ad Antigua, arrivano due di questi genitori a distanza che vogliono conoscere Padre Miguel (il finto prete inventato da Alberto) e soprattutto il loro “figlio adottivo”, Morgan, per portarlo con loro. In cambio sono pronti a fare una donazione alla parrocchia di trecentomila euro. Alberto rimane indeciso: con quella somma potrà tornare in Italia e anche Morgan potrà vivere una vita migliore. Ma Alberto non ha fatto i conti con il suo cuore e con Morgan.

Pavia. Roberto è un bancario, single e ipocondriaco. Ogni tre mesi va in ospedale, dal suo amico medico Giacomo a farsi le analisi. Una lastra ai polmoni segna la sua condanna: Giacomo gli diagnostica appena due mesi di vita. Ma in ospedale hanno commesso un errore: la sua lastra è stata scambiata e Giacomo si precipita a chiamare l'amico per dargli la bella notizia. Ma Roberto in casa non c'è perché è ad Antigua, ai Caraibi. Si è licenziato dalla Banca e ha anche portato via dei soldi dalla cassaforte. Ha affittato la suite presidenziale nel più bell'albergo dell'isola. Pasteggia a champagne. Giacomo arriva ad Antigua per dargli la bella notizia: non deve morire! Roberto, però, la prende male.

È furibondo con l'amico poiché si è licenziato mandando a quel paese il Capo, ha rubato e ha dilapidato quasi tutto il bottino. Non sapendo come tornare in Italia, Giacomo e Roberto escogitano una truffa per intascare i soldi dell'assicurazione: fanno un'assicurazione reciproca sulla vita fingendosi una coppia gay. Roberto finge di morire, ma il giorno dopo si presenta in camera una ragazza, che si rivela come la figlia di Mr. IKEA, e che Roberto aveva salvato dagli squali non conoscendo le sue origini. Allora Roberto rivela di essere sopravvissuto e accetta la proposta della ragazza, di mettersi insieme e di ricevere un assegno di due milioni di euro. Infine Roberto dà metà dei soldi a Giacomo per ringraziarlo di aver combinato il casino della lastra e quindi di averlo mandato ai Caraibi.

Napoli. Vincenzo è un dentista, sposato con una donna gelosissima che non lo perde mai d'occhio. E ha ragione, perché Vincenzo ha un'amante, la bellissima Anna, sua ex infermiera a studio. Alla vigilia di un viaggio per un congresso dentistico, dove Vincenzo sarebbe stato accompagnato dalla moglie, la "signora" scivola sulla cera del pavimento di casa e si frattura una gamba, non potendo più partire. Vincenzo fa buon viso a cattivo gioco. Non parte nemmeno lui per il congresso, ma la moglie sospettosa di un'amante a Napoli lo costringe a partire.

Vincenzo non si lascia sfuggire l'occasione: parte con Anna per i Caraibi. Quanto alla moglie, chiamandolo sul cellulare, non si accorgerà mai e poi mai che lui non è a Miami al congresso. Purtroppo Vincenzo e Anna arrivano nel più bell'albergo di Antigua e trovano i cognati di Vincenzo. La sorella di sua moglie, con marito invadente, i quali alloggiano nello stesso albergo. Vincenzo per non farsi beccare dalla moglie, inventa la storia che è stato chiamato ad Antigua perché Berlusconi ha un forte mal di denti. Alla fine, dopo che i cognati litigano e partono grazie ad Anna, la bugia di Vincenzo si avvera. Vincenzo ed Anna passeranno tre settimane ai Caraibi grazie all'aiuto di Berlusconi.

Roma. Angelo fa l'autista per un ricco e cafone palazzinaro, Remo: in realtà, più che l'autista, Angelo è lo schiavo di Remo. Lo fa perché guadagna bene e perché ha contratto un mutuo pesante per comprare il villino dove vive con la madre e la zia a Sacrofano. Il giorno prima di andare in ferie, Remo gli comunica che dovrà rinunciare alle sue vacanze per accompagnarlo ai Caraibi dove ha comprato un villone. Angelo parte e ne subisce così tante fino a che, toccato il fondo, riesce a reagire: dopo averlo buttato dalla barca in mezzo alle meduse e averlo poi fatto arrestare per un incidente ad un fruttivendolo, Angelo imitando la voce di Remo approfitterà della sua assenza per prendergli un po' di soldi con l'intenzione di pagare il mutuo ed essere ricco anche lui.

Livorno. Max fa il dj in coppia con il suo amico Tommy. Max è fidanzato con Laura, una giovane e bellissima commessa. Disperato quando Laura lo lascia per un altro, piomba in una profonda depressione e con la morte nel cuore compra un biglietto last minute per i Caraibi. Ma una mattina, in spiaggia vede proprio Laura insieme al suo nuovo fidanzato che è Tommy, il suo migliore amico! L'episodio racconta la subdola vendetta di Max che finge di aver trovato il vero amore ad Antigua con Jennifer, la Miss Maglietta bagnata dell'isola. Naturalmente, Tommy e Laura restano di sasso e questa nuova fidanzata di Max finirà per rovinare la loro storia.

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Il personaggio interpretato da Gigi Proietti dichiara di essere andato in rovina per colpa di un cavallo (Soldatino) raccomandatogli da un certo Bruno Fioretti detto Mandrake. Si tratta di un riferimento al film Febbre da cavallo dove sia il cavallo che il personaggio (interpretato dallo stesso Proietti) avevano gli stessi nomi.
  • Nella scena con il sosia di Silvio Berlusconi, Anna (Alena Seredova) fa una battuta su Gianluigi Buffon, all'epoca compagno dell'attrice.

Luoghi delle riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese sono state realizzate tra Roma (palazzo in Piazza Marconi 26, palazzo in Via dei Monti Parioli 5), Gaggiano (ponte in Via Gozzadini), Pavia (Policlinico San Matteo) e in Antigua e Barbuda (Porto di Saint John's di Antigua, Gracehill Moravian Church di Liberta di Antigua, Copper and Lumber Store Hotel di Antigua)[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ il Davinotti, su www.davinotti.com. URL consultato il 26 dicembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema