Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zecchino d'Oro 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zecchino d'Oro 1983
Edizione 26
Periodo dal 24 al 26 novembre 1983[1]
Sede Antoniano di Bologna
Presentatore Cino Tortorella
Trasmissione TV Rai Uno
Partecipanti 12
Paesi debuttanti Cipro Cipro
Corea del Sud Corea del Sud
Vincitore Evviva noi
O che bella balla
Cronologia
Zecchino d'Oro 1982 Zecchino d'Oro 1984

Il ventiseiesimo Zecchino d'Oro si è svolto a Bologna dal 24 al 26 novembre 1983[1].

È stato presentato da Cino Tortorella.

Brani in gara[modifica | modifica wikitesto]

  • Arirang (아리랑) (Corea del Sud Corea del Sud) (Testo italiano: Luciano Beretta, Albano Bertoni) - Hong I-Jin e Hong I-Kyung Zecchino d'argento
  • Attacca al chiodo quel fucile! (Testo: Carlo Ermanno Trapani/Musica: Augusto e Giordano Bruno Martelli) - Gian Luca Buonsignore Zecchino d'argento
  • Caterina Caterina (Maestra Isleña) (Argentina Argentina) - Laura Gumy
  • E dopo dormirò (Testo: Luciano Sterpellone/Musica: Mario Pagano) - Anita Panella, Valentina Ambrosio e Nicoletta Cataldo
  • Evviva la domenica! (Testo: Mara Maretti Soldi/Musica: Nicola Aprile) - Carmen De Rosas e Vito Simone
  • Evviva noi (Ah, ce bucurie) (Romania Romania) (Testo italiano: Luciano Beretta, Albano Bertoni) - Elisa Gamberini Zecchino d'Oro
  • Il valzer della polenta (Testo: Mara Maretti Soldi/Musica: Nicola Aprile) - Agata Leanza
  • O che bella balla (Testo: Alberto Testa/Musica: Giordano Bruno Martelli) (Cipro Cipro) - Salome Hadji Neophytou Zecchino d'Oro
  • Piccolo uomo nero (Testo: Mara Maretti Soldi/Musica: Corrado Castellari) - Stefania Carlini e Christian Palmieri Zecchino d'argento G d'oro
  • Sole pioggia (Kiša pada, trava raste) (Jugoslavia Jugoslavia) (Testo: Alberto Testa/Musica: Giordano Bruno Martelli) - Dina Kostić
  • Tango, mago tango (Testo: Patrizia Visitarini/Musica: Loredana Sabbi, Mario Pagano) - Diana Platania
  • Tinghelinghelin (Tingelingeling, mein Banjo singt) (Germania Germania) (Testo italiano: Alessandra Valeri Manera) - Simona Kliche e Christina Pollack

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b 26º Zecchino d'Oro, su zecchinodoro.org.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]