The Voice of Italy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The Voice of Italy
Logotvoi.jpg
PaeseItalia
Anno2013-2014-2015-2016-2018-2019
Generetalent show, musicale
Edizioni6
Puntate71 (al 4 giugno 2019)
Durata120-180 min circa
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreFabio Troiano (2013)
Federico Russo (2014-2016)
Costantino della Gherardesca (2018)
Simona Ventura (2019-in corso)
IdeatoreJohn de Mol
RegiaSergio Colabona (2013)
Cristiano D'Alisera (2014-2015)
Cristian Biondani, Piergiorgio Camilli (2016)
Piergiorgio Camilli (2018-in corso)
MontaggioRonnie Zanni (2013-2015)
MusicheLeonardo De Amicis (2013-2015)
Valeriano Chiaravalle (2016-2019)
Casa di produzioneTalpa Media Italia (2013-2019)
Fremantle Italia (2019-)
Rete televisivaRai 2

The Voice of Italy (noto semplicemente come The Voice) è un programma televisivo italiano in onda dal 2013 in prima serata su Rai 2. Si tratta della versione italiana del talent show The Voice, format olandese trasmesso in tutto il mondo e ideato da John de Mol, creatore del Grande Fratello.

Il programma viene realizzato presso lo Studio 2000 del Centro di Produzione Rai situato a Milano in Via Mecenate, 76.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la cancellazione nel 2011 dal palinsesto di Rai 2 di X Factor (poi passato su Sky Uno) per via degli alti costi di produzione e il successivo flop di un altro talent show musicale, Star Academy, andato in onda nella stagione 2011/2012, la seconda rete Rai ha deciso di proporre un format simile e di grande successo nel mondo che potesse diventare un programma di punta della rete: si è optato quindi per The Voice, talent show musicale nato nel 2010 nei Paesi Bassi ed esportato in tutto il mondo che, nel 2011, ha registrato ascolti record con la sua prima edizione negli Stati Uniti.

Notizie di una possibile messa in onda sono iniziate a circolare nel 2012 e, dopo una prima cancellazione nello stesso anno per motivi di budget e palinsesto, il programma è stato trasmesso nella primavera del 2013 con la sua prima edizione italiana, prendendo il posto del reality show L'isola dei famosi, programma simbolo e di punta di Rai 2 per molti anni, ritenuto non più idoneo al dovere di servizio pubblico offerto dalla Rai da parte dell'allora presidente Anna Maria Tarantola[1].

«[...] The Voice rappresenta la pulsione di tanti giovani che vogliono avere il successo cantando e gli si dà la possibilità di essere selezionati senza essere visti. Questo ha un aspetto di servizio pubblico perché si dà il messaggio che se sei un bravo cantante non importa se sei alto o basso, grasso o magro, hai la possibilità di realizzare il tuo sogno.»

(Anna Maria Tarantola - Presidente Rai)

La trasmissione è stata così trasmessa per quattro stagioni consecutive dal 2013 al 2016, sempre nel periodo primaverile, inizialmente con la conduzione dell'attore Fabio Troiano, sostituito dalla seconda edizione da Federico Russo, coadiuvati durante le puntate da alcune conduttrici che si occupavano del rapporto dei social con lo show, le V-Reporter Carolina Di Domenico (nella prima edizione), Valentina Correani (nella seconda e nella terza) e Alessandra Angeli (nella quarta).

Al termine della quarta edizione nel 2016, che ha registrato un calo netto di ascolti rispetto alle precedenti, l'allora direttrice di Rai 2 Ilaria Dallatana ha annunciato che la trasmissione non sarebbe stata più riproposta: al suo posto infatti, nella primavera successiva, viene riproposto lo storico game show Furore in occasione del suo ventennale.[2] Dopo una stagione di pausa, nel novembre 2017 sul web sono comparse le prime notizie su un probabile ritorno del programma, rivelatesi poi veritiere per via di alcuni promo in onda sulle reti Rai nei mesi successivi, anche in occasione del 68º Festival di Sanremo[3], confermando l'arrivo della quinta edizione in onda nella primavera 2018 con la conduzione in solitaria di Costantino della Gherardesca: quest'edizione, infatti, non si avvale più la figura della V-Reporter, anche per il fatto che l'unica puntata live è quella della finale, data la durata abbastanza ridotta al contrario rispetto alle precedenti stagioni. Il programma viene riconfermato anche per il 2019 dal direttore di rete, Carlo Freccero, che affida il programma a Simona Ventura, di ritorno in Rai dopo circa otto anni dall'ultima conduzione proprio su Rai 2.

Format[modifica | modifica wikitesto]

Diversamente da quanto avviene in altri talent show, in The Voice gli aspiranti cantanti si esibiscono davanti ad una giuria seduta su delle poltrone rosse con un pulsante davanti e completamente di spalle al cantante; essa è composta da quattro personaggi della musica italiana, definiti coach. Questi ultimi non saranno condizionati dall'aspetto fisico del concorrente, ma soltanto dalla "voce" (come recita il titolo del programma), la quale sarà l'unico elemento necessario per far premere il pulsante e far girare uno o più coach, e di conseguenza far entrare il concorrente nel proprio team di appartenenza. I quattro coach (a differenza di una "giuria") vengono definiti tali poiché, man mano che formeranno le loro squadre, aiuteranno i concorrenti nel migliorare le loro doti canore durante la loro permanenza nel programma. Una particolarità del programma, unica nel suo genere, è il fatto che tutte le canzoni vengono eseguite da un'orchestra live presente in studio.

Il programma è suddiviso in quattro fasi (tre per la prima edizione):

  • Blind Auditions: audizioni al buio.
  • Best Six: selezione dei migliori sei talenti che accederanno alla Battle (dalla ed. 6)
  • The Battles: duetto su una singola canzone (sfida a tre ed. 2-5).
  • Knockout: duello su due canzoni differenti. (dalla ed. 2)
  • Live Show: puntate in diretta comprese la semifinale e la finale fino alla quarta edizione. Dalla quinta edizione consiste nella sola finale.

Dopo aver formato i team nelle audizioni, ogni squadra vedrà fronteggiare i membri della stessa in varie sfide eliminatorie sino alla finale in diretta, dove si avrà un finalista rimanente per ogni team fino a decretare la vittoria della miglior voce d'Italia.

Il vincitore del talent show, decretato tramite il televoto da casa via telefono fisso o mobile, si aggiudica un contratto discografico di 200.000 euro con la Universal Music Italia.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Edizione Periodo della trasmissione Puntate Concorrenti
ammessi
Vincitore Secondo Terzo Quarto Coach vincitore Conduttore V-Reporter Coach (in ordine di sedia) Telespettatori Share
7 marzo 2013 30 maggio 2013 13 64 Elhaida Dani Timothy Cavicchini Veronica De Simone Silvia Capasso Riccardo Cocciante Fabio Troiano Carolina Di Domenico Piero Pelù Raffaella Carrà Riccardo Cocciante Noemi 3.304.000 13,74%
12 marzo 2014 5 giugno 2014 14 Cristina Scuccia Giacomo Voli Tommaso Pini Giorgia Pino J-Ax Federico Russo Valentina Correani J-Ax 3.208.000 14,13%
25 febbraio 2015 27 maggio 2015 Fabio Curto Roberta Carrese Carola Campagna Thomas Chevàl Roby e Francesco Facchinetti J-Ax Noemi Roby e Francesco Facchinetti Piero Pelù 2.673.000 11,88%
24 febbraio 2016 23 maggio 2016 84 Alice Paba Charles Kablan Elya Zambolin Tanya Borgese Dolcenera Alessandra "Angelina" Angeli Emis Killa Raffaella Carrà Max Pezzali Dolcenera 2.247.000 10,27%
22 marzo 2018 10 maggio 2018 8 48 Maryam Tancredi Beatrice Pezzini Andrea Butturini Asia Sagripanti Al Bano Costantino della Gherardesca - Francesco Renga J-Ax Cristina Scabbia Al Bano 2.103.000 9,52%
23 aprile 2019 4 giugno 2019 56 Carmen Pierri Brenda Carolina Lawrence Miriam Ayaba Diablo Gigi D’Alessio Simona Ventura - Morgan Elettra Lamborghini Gué Pequeno Gigi D’Alessio 2.050.000 10,36%

Prima edizione (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (prima edizione).

La prima edizione del programma è andata in onda dal 7 marzo al 30 maggio 2013 per tredici puntate, condotta da Fabio Troiano e Carolina Di Domenico. I coach sono stati Piero Pelù, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi. La vincitrice è stata la cantante di origine albanese Elhaida Dani (Team Cocciante) la quale ha continuato poi la sua carriera in Albania.

Il format è costituito da tre fasi:

  • Blind Auditions: nelle prime quattro puntate, i coach ascoltano le esibizioni dei concorrenti concentrando la loro attenzione soltanto sulla loro voce senza vederli, poi possono premere il bottone I WANT YOU se vogliono che entri nella propria squadra. Se più coach, durante l'audizione, si contendono lo stesso candidato, è data a lui stesso la possibilità di scegliere da quale coach farsi seguire; se a premere il pulsante è un solo coach, il concorrente entra automaticamente nella sua squadra; se nessun coach schiaccia il pulsante fino al termine dell'esibizione, il concorrente viene eliminato. Al termine di queste audizioni ciascun coach ha scelto sedici talenti per formare la propria squadra;
  • The Battles: in queste tre puntate, ciascun coach sceglie due membri della propria squadra, facendoli esibire in un duetto su un ring. I due cantanti lavorano ad una stessa canzone assegnatagli dal coach d'appartenenza e seguendo i consigli di uno "special coach", un professionista chiamato dal coach principale a fornire indicazioni e consigli ai concorrenti che andranno a sfidarsi sul ring. Alla fine dell'esibizione il coach sceglie chi dei due concorrenti ha meritato di accedere alla terza fase, dove la squadra di ciascun coach si è ridotta ad otto talenti.
  • Live Show: in queste sei puntate in diretta i cantanti di ciascuna squadra (otto per team) arrivano sul palco avendo la possibilità di esibirsi in veri e propri concerti, nei quali attraverso turni ad eliminazione diretta si ha un vincitore per ogni squadra. I quattro finalisti, poi, si affrontano nella finale che designa il vincitore del talent show. A determinare chi andrà avanti nella competizione sono i coach e i telespettatori con il televoto.

Seconda edizione (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (seconda edizione).

La seconda edizione,[4] andata in onda dal 12 marzo al 5 giugno 2014[5] per quattordici puntate, ha visto la conduzione di Federico Russo e Valentina Correani[6]. Vengono riconfermati i coach Carrà, Pelù e Noemi, mentre al posto di Cocciante arriva J-Ax. Quest'ultimo ha vinto il programma con il suo team portando alla vittoria Cristina Scuccia, suora orsolina di origini siciliane, che ha pubblicato con la Universal il suo primo album destinato al mercato europeo, Sister Cristina, nel novembre del 2014.

Da questa edizione il format è costituito da quattro fasi:

  • Blind Auditions: la prima fase della competizione si svolge come è avvenuto nella prima stagione. Le puntate dedicate alle audizioni sono cinque e al termine delle stesse ciascun coach ha scelto sedici talenti per formare la propria squadra;
  • The Battles: la seconda fase della gara, in due sole puntate, segue le stesse dinamiche della prima stagione, con la novità introdotta in questa stagione del meccanismo dello STEAL: nel momento in cui viene decretato il verdetto della battle, l'artista eliminato dal proprio coach può essere ripescato se almeno uno dei coach delle altre squadre preme il bottone rosso sulla propria poltrona. Nel caso in cui un solo coach prema il bottone, l'artista entra automaticamente nel suo team, mentre se a premere il bottone sono due o tre coach è l'artista a scegliere a quale squadra unirsi, così come avviene durante le Blind Auditions. Se nessun coach preme il bottone l'artista abbandona la gara. Tale opzione potrà essere esercitata da ciascun coach al massimo due volte nell'arco delle Battles. I concorrenti che accedono alla terza fase sono dieci per ciascun coach.
  • Knock Out: in queste due puntate, seguendo lo stesso meccanismo delle battles, i talenti di ogni team si scontrano sul ring in coppia su pezzi differenti scelti dai concorrenti stessi, questa volta senza nessuna possibilità di ripescaggio. L'artista vincitore di ogni sfida accede alla quarta fase della competizione. Al termine della puntata ogni coach ha cinque artisti nella propria squadra.
  • Live Show: la quarta fase del programma, come avvenuto nella prima edizione, ha l'obiettivo di individuare i finalisti (uno per team) che si scontrano nell'ultima puntata. Le puntate che compongono questa ultima fase sono cinque.

Terza edizione (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (terza edizione).

La terza edizione del programma è andata in onda dal 25 febbraio al 27 maggio 2015 per quattordici puntate sempre con la conduzione di Federico Russo e Valentina Correani. Piero Pelù, J-Ax e Noemi vengono riconfermati come coach, mentre la Carrà viene sostituita dalla coppia padre-figlio Roby e Francesco Facchinetti, seduti in un'unica poltrona per due. Questi ultimi hanno vinto il programma con il loro team portando alla vittoria Fabio Curto, cantante di Acri.

Il format è costituito da quattro fasi, così come avvenuto nella seconda edizione:

  • Blind Auditions: la prima fase della competizione è composta da cinque puntate e si svolge come è avvenuto per le prime due stagioni. In queste puntate vengono inoltre introdotte anche le Blind Audition Blind, audizioni al buio particolari dove il concorrente non sarà visibile a nessuno, né al pubblico a casa e in studio, né ai coach: solo a fine della esibizione la tenda che lo copre verrà calata mostrando il concorrente a tutti. Questa prima fase permette l'ingresso nel programma a sessantaquattro concorrenti (sedici per team): solo dopo aver raggiunto tale cifra le audizioni al buio saranno chiuse.
  • The Battles: la seconda fase della gara, composta da due puntate, rimane invariata, con la presenza dello STEAL anche in questa edizione: in questa seconda fase si passa dai sessantaquattro concorrenti iniziali a trentadue, con la possibilità di ripescarne otto (due per team) arrivando ad un totale di quaranta talenti rimasti.
  • Knock Out: meccanismo invariato anche per questa terza fase del programma, composta anche in quest'edizione da due puntate: dei quaranta concorrenti rimasti ne passano la metà, venti in totale.
  • Live Show: la quarta fase del programma ha l'obiettivo di individuare i finalisti (cinque per team fino ad arrivare ad uno per team) che si scontrano nell'ultima puntata. Le puntate che compongono questa ultima fase sono cinque e sono in diretta.

Quarta edizione (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (quarta edizione).

La quarta edizione del programma è andata in onda dal 24 febbraio al 23 maggio 2016, con la conduzione di Federico Russo accompagnato da Alessandra "Angelina" Angeli, ex concorrente di Pechino Express 3, nei panni di co-conduttrice e V-Reporter. Le prime dodici puntate sono state trasmesse al mercoledì sera, mentre le ultime due sono andate in onda di lunedì. Tale stagione vede un rinnovo totale dei coach rispetto alla precedente, con il ritorno di Raffaella Carrà dopo un anno di pausa e l'arrivo di Max Pezzali, Emis Killa e Dolcenera, vincitrice a fine edizione con la sua cantante Alice Paba.

Il format è costituito da quattro fasi, così come avvenuto nelle precedenti due edizioni:

  • Blind Auditions: la prima fase della competizione è composta da sei puntate e si svolge come è avvenuto per le prime tre stagioni. Questa prima fase permette l'ingresso nel programma a ottantaquattro concorrenti (ventuno per team): solo dopo aver raggiunto tale cifra le audizioni al buio saranno chiuse.
  • The Battles: la seconda fase della gara, composta da due puntate, vede sfidarsi per la prima volta sul "ring" allestito sul palco tre talenti della stessa squadra che cantano il medesimo brano scelto dal coach, supportato da uno special coach. Al termine di ogni performance è il coach a decidere chi tra i tre concorrenti potrà accedere alla terza fase. Grazie al meccanismo dello STEAL, che può essere utilizzato solamente una volta da ogni coach, i talenti eliminati potranno essere ripescati da un altro coach. Se nello steal uno stesso artista viene scelto da più coach, sarà il talento a decidere in quale team entrare. Al termine delle Battles saranno quindi otto i componenti di ciascuna squadra (sette scelti dal coach ed uno recuperato con lo steal), arrivando ad un totale di trentadue talenti totali rimasti.
  • Knock Out: meccanismo invariato anche per questa terza fase del programma, composta anche in quest'edizione da due puntate: dei trentadue concorrenti rimasti ne passano la metà, sedici in totale (quattro per team).
  • Live Show: la quarta fase del programma ha l'obiettivo di individuare i finalisti (quattro per team fino ad arrivare ad uno per team) che si scontrano nell'ultima puntata. Le puntate che compongono questa ultima fase sono quattro e sono in diretta.

Quinta edizione (2018)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (quinta edizione).

La quinta edizione del programma è andata in onda ogni giovedì in prima serata dal 22 marzo al 10 maggio 2018, con la conduzione di Costantino della Gherardesca. I coach di questa stagione sono Al Bano, Cristina Scabbia, Francesco Renga e J-Ax. L'edizione è stata vinta da Maryam Tancredi appartenente al Team di Al Bano.[7][8]

  • Blind Auditions: la prima fase della competizione è composta da quattro puntate, la novità di quest’edizione è il pulsante Block Button (già introdotto nella quattordicesima edizione della versione statunitense), che ogni coach può utilizzare una sola volta durante tutta la fase, impedendo ad uno degli altri coach di essere scelto dal concorrente nel caso decidesse di girarsi. Questa fase permette l'ingresso nel programma di quarantotto concorrenti (dodici per team) su cento che hanno passato i casting: solo dopo aver raggiunto tale cifra le audizioni al buio saranno chiuse.
  • Knock Out: contrariamente alle altre edizioni, costituiscono la seconda fase del programma, composta anche quest'anno da due puntate: dei quarantotto concorrenti rimasti ne passano sedici in totale (quattro per team). Inoltre, per ogni team, il coach suddividerà la propria squadra in tre gruppi composti da quattro talenti ed assegnerà loro il brano da eseguire. Al termine delle performances, il coach deciderà chi del gruppo passerà alle Battles e chi invece sarà eliminato. In questa fase, i vari coaches possono esercitare più volte lo STEAL con la novità della poltrona del ripescando in cui quando un coach ha scelto di salvare un talento eliminato da un altro team potrà rivedere la propria scelta, a favore di un talento più valido da aggiungere alla propria squadra. Se sono più coaches a premere lo STEAL per un talento eliminato, sarà quest’ultimo a scegliere in quale team entrare. Al termine della fase, rientreranno effettivamente in gara solo coloro che saranno seduti sulle quattro poltrone del ripescaggio.
  • The Battles: in quest'unica puntata, prendono parte i quattro talenti che hanno passato i Knock Out, dove a duello si devono scontrare su un unico pezzo in duetto. Al termine di ciascun duetto, ogni coach deciderà chi deve abbandonare la gara e chi avrà accesso al Sing Off dove i talenti dovranno scontrarsi in uno spareggio finale sul brano presentato durante le Blind Auditions. Al termine della fase, ad ogni coach rimarrà soltanto un concorrente in vista della finale.
  • Live Show: i concorrenti che arriveranno alla finale si esibiscono in diretta in un unico live show con band e corpo di ballo. Il vincitore sarà decretato dal pubblico da casa tramite il televoto.

Sesta edizione (2019)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: The Voice of Italy (sesta edizione).

La sesta edizione del programma va in onda ogni martedì in prima serata per otto puntate dal 23 aprile al 4 giugno 2019, con la conduzione di Simona Ventura. I coach di questa stagione sono Gigi D'Alessio, Guè Pequeno, Elettra Lamborghini e Morgan.

  • Blind Auditions: la prima fase della competizione è composta da cinque puntate. Ogni coach deve formare una propria squadra con 14 cantanti, scelti senza la possibilità di vedere l’esibizione ma valutandone solo la voce. Ogni coach ha a sua disposizione il tradizionale pulsante I Want You con il quale può provare a portare nella propria squadra il talento. Ogni coach ha a disposizione altri tre pulsanti, ognuno dei quali ha il nome del coach che desidera bloccare per poterlo, quindi, escludere nella scelta di un concorrente (il Block Button, che da quest'edizione può essere utilizzato due volte e non più una sola). Durante la quinta puntata, un’ulteriore selezione dei coach, chiamata Best Six, farà scendere il numero dei cantanti in gara: dei 14 scelti nelle audizioni, vengono scelti i migliori 6 per team dopo una prova di canto a cappella.
  • Battle: la seconda fase impegnerà la sesta puntata del programma. Nella Battle ogni coach eliminerà 3 dei 6 membri del proprio team. Lo farà dividendo la propria squadra in 3 coppie che si esibiranno in duetto sul medesimo brano. Al termine di ciascun duetto, il giudizio del coach determinerà chi tra i concorrenti sarà eliminato e chi avrà, invece, accesso alla fase successiva.
  • Knockout: la terza fase, prevista per la settima e penultima puntata, determinerà i quattro finalisti del programma. Ogni coach assegnerà a ciascuno dei tre talenti rimasti nella propria squadra uno o più brani da eseguire. La sfida si svolgerà tra componenti dello stesso team che si confronteranno sul “ring” cantando ognuno il brano (o i brani) assegnatogli dal coach. Solo uno per squadra arriverà in finale.
  • Live Show: i concorrenti che arriveranno in finale si esibiranno in un live show, in cui si sfideranno l’uno contro l’altro in performance singole o duettando con i coach e gli ospiti. Il vincitore, che si aggiudicherà un contratto discografico esclusivo, sarà decretato tramite televoto.

Coach e conduttori[modifica | modifica wikitesto]

Coach[modifica | modifica wikitesto]

Il ruolo dei coach all'interno del programma viene ricoperto da quattro cantanti facenti parte del panorama musicale italiano. Nella prima edizione le quattro poltrone rosse vengono occupate dal cantante dei Litfiba Piero Pelù, Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante e Noemi, artista soul diventata celebre dopo la sua partecipazione ad X Factor. Dopo aver vinto come coach nella prima edizione, Cocciante lascia lo show e nella seconda edizione viene sostituito dal rapper J-Ax, ex cantante degli Articolo 31, anch'esso trionfante a fine edizione. Nella terza edizione Raffaella Carrà lascia il programma e arrivano i due coach Facchinetti, il padre Roby ed il figlio Francesco, seduti in una poltrona doppia come unico coach, i quali usciranno vincitori a fine edizione. La quarta edizione vede il ritorno della Carrà e l'arrivo di tre nuovi coach: il rapper Emis Killa, l'ex cantante degli 883 Max Pezzali e la cantautrice Dolcenera, quest'ultima vincitrice dell'edizione. A fine edizione la Carrà annuncia di lasciare per sempre il programma. La quinta edizione vede un rinnovo totale dei quattro coach: oltre al ritorno di J-Ax (già coach nella seconda e nella terza edizione), arrivano Al Bano[9], Francesco Renga e la cantante dei Lacuna Coil Cristina Scabbia. La sesta edizione vede nuovamente un cambio totale delle quattro poltrone rosse: arrivano i cantautori Gigi D'Alessio e Morgan, il rapper Guè Pequeno e la cantante di pop latino Elettra Lamborghini.

Coach Edizioni Totale
Raffaella Carrà descrizione descrizione descrizione descrizione 3
Piero Pelù descrizione descrizione 3
Noemi descrizione descrizione 3
Riccardo Cocciante descrizione descrizione 1
J-Ax descrizione descrizione descrizione descrizione descrizione 3
Roby e Francesco Facchinetti descrizione descrizione descrizione 1
Dolcenera descrizione descrizione descrizione 1
Max Pezzali descrizione descrizione descrizione 1
Emis Killa descrizione descrizione descrizione 1
Al Bano descrizione descrizione descrizione 1
Francesco Renga descrizione descrizione descrizione 1
Cristina Scabbia descrizione descrizione descrizione 1
Gigi D'Alessio descrizione descrizione 1
Gué Pequeno descrizione descrizione 1
Elettra Lamborghini descrizione descrizione 1
Morgan descrizione descrizione 1

Conduttori[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione del programma vede l'esordio da conduttore dell'attore Fabio Troiano, affiancato durante i live show dalla conduttrice radiofonica Carolina Di Domenico nel ruolo di V-Reporter in postazione web-room per accogliere i concorrenti già esibiti e leggere i commenti arrivati dai social network durante la serata. Dalla seconda alla quarta edizione conduce il programma il conduttore radiofonico e televisivo Federico Russo, mentre la parte relativa al web viene affidata alla collega Valentina Correani, sostituita nella quarta edizione da Alessandra "Angelina" Angeli. Nella quinta edizione Federico Russo viene sostituito alla conduzione da Costantino della Gherardesca, mentre viene eliminata la figura della V-Reporter. Nella sesta edizione Costantino della Gherardesca viene sostituito alla conduzione da Simona Ventura.

Conduttori Edizioni Totale
Fabio Troiano descrizione descrizione 1
Federico Russo descrizione descrizione descrizione 3
Costantino della Gherardesca descrizione descrizione descrizione 1
Carolina Di Domenico descrizione descrizione 1
Valentina Correani descrizione descrizione descrizione 2
Alessandra "Angelina" Angeli descrizione descrizione descrizione 1
Simona Ventura descrizione descrizione 1

Team[modifica | modifica wikitesto]

Legenda:

  •      Vincitore

  •      Secondo classificato

  •      Terzo classificato

  •      Quarto classificato

  •      Eliminato nelle Battle

  •      Eliminato al Knockout

  •      Eliminato ai Live Show / Sing Off / Best Six

  •      Concorrente ritirato dalla competizione

  • Barrato Eliminato dal proprio Coach e rubato da un altro
  • Corsivo Concorrente ripescato grazie allo STEAL

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Riccardo Cocciante Piero Pelù Raffaella Carrà Noemi
#TeamCocciante #TeamPelù #TeamCarrà #TeamNoemi
Elhaida Dani Mattia Lever Lorenzo Campani Timothy Cavicchini Francesco Guasti Cristina Balestriere Veronica De Simone Manuel Foresta Emanuele Lucas Silvia Capasso Giuseppe Scianna Diana Winter
Giulia Saguatti Donato Perrone Federica Celio Danny Losito Marco Cantagalli Alessandra Parisi Stefania Tasca Matteo Lotti Pamela Lacerenza Flavio Capasso Giuliana Danzé Nausicaa Magarini
Jessica Morlacchi Francesco Monti Rosalia Davì Marica Lermani Giulia Penza Fabio Zampolli Paola Licata Michelle Perera Chiara Luppi Silvia Caracristi Chiara Furfari Teresa Capuano
Francesca Bellenis Gabriella Iandolo Pasquale e Michele Tibello Paola Criscione Ilaria De Angelis Tommaso Gavazzi Vito Ardito Chiara Papalia Daphne Nisi Antonia Laganà Francesca Monte Gabriella Martinelli
Alessio Ranno Samuele Spallitta Lisa Manara Yasmin Kalach Valentina Tramacere Roberta Orrù Noemi Smorra Denise Faro Daniele Vit Martina Lo Visco Marsela Çibukaj Jacopo Sanna
Mariateresa Amato N.D. N.D. Savio Vurchio N.D. N.D. Marianna Barracane N.D. N.D. Paola Gruppuso N.D. N.D.

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

J-Ax Piero Pelù Raffaella Carrà Noemi
#TeamAx #TeamPelù #TeamCarrà #TeamNoemi
suor Cristina Scuccia Dylan Magon Valerio Jovine Giacomo Voli Daria Biancardi Esther Oluloro Tommaso Pini Giuseppe Maggioni Federica Buda Giorgia Pino Stefano Corona Gianmarco Dottori
Carolina Russi Debby Lou Giusy Scarpato Giulia Dagani Claudia Megrè Nadia Marino Luna Palumbo Francesco Marotta Nancy Sardiello Andrea Manchiero Gianna Chillà Andrea Veschini
Pietro Napolano Andrea Ori Benedetta Giovagnini Valeria Marchetti Mia Schettino Andrea Azzurra Gullotta Sasha Susino Simone Di Benedetto Benedetta Caretta Paola Bivona Yvonne Tocci Antonella Anastasi
Angela Nobile Yvonne Tocci Piero Dread Federica Marinari Andrea Ori Marco Costa Vittoria De Santis Valentina Ranalli Carmine Cirillo Claudia Coticelli Sasha Susino Simona Farris
Emiliano Valverde Valeria Marchetti Luna Palumbo Dejanira Giannarelli Federica Bensi Paola Bivona Rosy Lerro Alessio Buscemi Francesca Romana D'Andrea Daniele Blaquier Federica Graziani Giancarlo Ingrassia
Giulia Dagani Ivan Granatino Alice Pardo Benedetta Giovagnini Steven Patrick Piu Elisabetta Gagliardi Sara Gozzi e Marco Galeone Valentina Sarto Francesco Capriglione Lorenzo Pagani Angela Pascucci Andrea Nocera

Terza edizione[modifica | modifica wikitesto]

Roby e Francesco Facchinetti Piero Pelù J-Ax Noemi
#TeamFach #TeamPelù #TeamAx #TeamNoemi
Fabio Curto Sarah Jane Olog Chiara Dello Iacovo Roberta Carrese Ira Green Marco De Vincentiis Carola Campagna Sara Vita Felline Maurizio Di Cesare Thomas Cheval Keeniatta Baird Andrea Orchi
Alberto "Aj Summers" Slitti Alessia Labate Chiara Iezzi Alessandra Salerno Tommaso Gregianin Chiara "Cli" Beltrame Raffaele Esposito Francesca "Tekla" Cini Ilenia Bentrovato Mariangela "Marianè" De Santis Daniel Petrarulo Fatima Diallo
Alexandre Vella Claudio Placanica Maria Luce Gamboni Martina Liscaio Silvia De Santis Fabio Garzia Davide Fusaro Arianna Alvisi Luca Boccadamo Roberto Pignataro Gregorio Rega Viola Laurenzi
Alex Ceccotti Valentina Caturelli Clelia Granata Luca Gagliano Valerio Miglietta Denise Cannas Nathalie Coppola Giuseppe Boscaglia Maurizio Musumeci Amelia Villano Benny Pierri Nicol Manenti
Giovanni Scardamaglio Sofia Mancino Fabio Garzia Marco Andreotti Francesco Paolo Bruno Simone Perrone Fatima Diallo Lavinia Viscuso Edo Sparks Claudia Miele Chiara Piperno Andrea Porceddu
Giulia Pugliese Chiara "Cli" Beltrame Sara Vita Felline Pier Luca Tevere Davide Fusaro Mariangela "Mariané" De Santis Virginia Cristaldi Ludovica Cola Chiara Iezzi Giuseppe Izzo Massimiliano Marchetti Alexandre Vella

Quarta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Dolcenera Emis Killa Max Pezzali Raffaella Carrà
#TeamDolcenera #TeamKilla #TeamPezzali #TeamCarrà
Alice Paba Joe Croci Giorgia Alò Charles Kablan Frances Alina Ascione Roberta Nasti Elya Zambolin iWolf Davide Carbone Tanya Borgese Samuel Pietrasanta Beatrice Ferrantino
Edith Brinca Massimo Cantisani Anna Maria Castaldi Giuliana Ferraz Debora Cesti William Prestigiacomo Francesca Basaglia Claudio Cera Viviana Colombo Foxy Ladies Francesca Profico Katy Desario
Luca De Gregorio Cristina Di Pietro Rocco Fiore Ivan Giancarlo Giannini Pino Giordano Claudio Di Cicco Cristiano Carta Giuseppe Citarelli Cristina Cascone Manuel Aspidi Alessia Langella Erika Finotti
Mattia Sciascia Frank Polucci Agata Aquilina Roxana Ene Marta Pilia Jennifer Vargas Antela| Mirko Adinolfi Andrea Cerrato Virna Marangoni| Rosaria Mallardo Fabio De Gennaro Federica Vincenti
Neja Greta Squillace Fabio De Vincente Mirko Ciulla Viviana Buonomo Salvo Matarazzo Kevin Pappano Aurora Lecis Clara Aceti Andrea Palmieri Irene Colzani Ottavia Bruno
Danylo Palyeyev Barmanskyy Domenico "Derek" Caringella Stephanie Riondino Veronica Moscara Corinne Marchini Giorgia Papasidero Noemi Castagnanova Valentina Buccinnà Elisa Meo Elisa Maffenini Bruna Zaccaro Cristina Ambu
Enrico Bernardo Giulia Franceschini Chiara Granetto Mariangela Corvino Gianfrancesco Cataldo Marta Pedoni Kimia Ghorbani Ivan Giancarlo Giannini Cristina Di Pietro Daniele Soffiani Armand Curameng iWolf
Sara Caratelli N.D. N.D. Davide Ruda N.D. N.D. Katy Desario N.D. N.D. Valentino Bianconi N.D. N.D.

Quinta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Al Bano J-Ax Cristina Scabbia Francesco Renga
#TeamAlBano #TeamAx #TeamScabbia #TeamRenga
Maryam Tancredi Tekemaya Mara Sottocornola Beatrice Pezzini Antonio Marino Riccardo Giacomini Andrea Butturini Elisabetta Eneh Alessandra Machella Asia Sagripanti Mirco Pio Coniglio Deborah Xhako
Raimondo Cataldo Michele Mirenna Selenia Stoppa Andrea Tramacere Uramawashi Kimberly Madriaga Laura Ciriaco Alessio Parisi Marco Priotti Marica Fortugno Annalisa Perlini Mirko Carnevali
Virginia Dioletta Sabrina Rocco Stefania Calandra Roberto Tornabene Rosy Castello Antonio Licari Ylenia Aquilone Graziana Campanella Mara Sottocornola Michelangelo Falcone Daniele Gentile Laura Ciriaco
Simona Marcelli Angela Semerano Aurelio Fierro JR Deborah Xhako Virginia Mellino Ferdinando Biondi Vega Claudia Illari Giovanni Saccà Asja Cresci Alberto Lionetti Angelica Peroni Giovanni Saccà
Cinzia Carreri Dalise N.D. Angelica Paola Ibba Angelica Peroni N.D. Sabrina Rocco Antonio Marino N.D. Virginia Mellino Antonello Carozza N.D.

Sesta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Gigi D'Alessio Gué Pequeno Elettra Lamborghini Morgan
#TeamGigi #TeamGué #TeamElettra #TeamMorgan
Carmen Pierri Eliza G Domenico Iervolino Brenda Carolina Lawrence Francesco Da Vinci Ilenia Filippo Miriam Ayaba Andrea Berté Greta Giordano Diablo Matteo Camellini Erica Bazzeghini
Elisabetta Pia Ferrari Sofia Tirindelli Andrea Settembre Hindaco Josuè Previti Federica Filannino Tahnee Rodriguez Trisss Leslie Joe Elle Violet Naïve
Sofia Sole Cammarota Marta Verrecchia Stefano Colli Sindolls Ralph Lautrec Ares Favati Tess Amodeo Vickery Jessica Lorusso Vittoria Tancucci Valerio Sgargi Marco Liotti Felice Falanga
Koko Irene Rugiero Kumi Watanabe Mashup Loop Ilenia Falco Micaela Foti Serena Maria Pollice Giorgia La Commare Filippo Cantele Tommaso Partesana Davide Vettori Karen Marra
Giorgia Incatasciato Raphael Nkereuwem N.D. Alice Olivari Sophia Murgia N.D. Giuliana Maffei Huntress D N.D. Francesco Bombaci Morgana N.D.

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Giudici[modifica | modifica wikitesto]

  • Noemi è il primo coach in Italia proveniente da un talent show, avendo partecipato ad X Factor.
  • I due coach della terza edizione Noemi e Francesco Facchinetti appaiono in uno stesso programma di Rai 2 dopo sei anni di distanza dalla loro ultima apparizione insieme nel 2009, dove erano rispettivamente concorrente e conduttore della seconda edizione di X Factor.
  • Nell'arco di tre edizioni, Piero Pelù si è sempre classificato al secondo posto, mentre Noemi sempre al quarto.
  • Riccardo Cocciante, J-Ax, i Facchinetti, Dolcenera, Al Bano e Gigi D'Alessio hanno vinto tutti da coach esordienti alla prima edizione a cui hanno partecipato.
  • Dolcenera è la prima coach donna ad aver vinto in un'edizione del programma.
  • J-Ax è stato anche giudice ad Amici
  • Cristina Scabbia è la prima cantante metal italiana ad entrare in contatto con il mondo dei talent.
  • Morgan è il primo coach ad essere stato giudice anche ad X Factor e ad Amici.
  • Nella sesta edizione, Morgan e la conduttrice Simona Ventura si ritrovano insieme dopo essere stati entrambi membri nella giuria di X Factor fino al 2013.

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel corso delle varie edizioni del programma alcuni coach provenienti da altre versioni di The Voice nel mondo sono stati ospiti durante i live show della versione italiana, tra cui will.i.am, Kylie Minogue, e Ricky Martin.

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

  • Alcuni concorrenti provengono da altre versioni del format, come The Voice of Albania o The Voice of Germany.
  • Francesca Monte (team Noemi) viene eliminata alle Battles. Successivamente, nel 2014, ha partecipato ad X Factor in un duo, i Komminuet, eliminati nel sesto live show.
  • Mattia Lever (team Cocciante), eliminato nella semifinale, è stato un concorrente nel 2012 di Ti lascio una canzone, e nella versione BIG del medesimo programma nel 2015.
  • Jessica Morlacchi (team Cocciante), eliminata nel primo live show, già ex membro dei Gazosa, ha partecipato nel 2019 alla seconda edizione del programma di Rai 1 Ora o mai più.
  • Silvia Capasso (Team Noemi) si è classificata quarta. È morta in seguito ad un aneurisma il 16 dicembre 2016.
  • Elhaida Dani (team Cocciante), vincitrice di quest'edizione, ha rappresentato l'Albania, suo paese natale, all'Eurovision Song Contest 2015.
  • Veronica De Simone (team Carrà), finalista, nel 2014 ha partecipato al Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte.
  • Giuliana Danzè (team Noemi) ha partecipato nel 2015 a The Voice of France, venendo eliminata durante nelle Battles. La ragazza in passato aveva già partecipato a Ti lascio una canzone.
  • Paola Gruppuso (team Noemi), eliminata alle Battles, ha partecipato alla prima edizione del programma Io canto.
  • Marika Lermani (team Pelù), eliminata al primo live show, ha partecipato alla quarta edizione di X Factor nel 2010.
  • Lorenzo Campani (Team Cocciante) ha preso parte al musical Notre Dame de Paris interpretando Quasimodo e Clopin.

Seconda edizione[modifica | modifica wikitesto]

  • L'edizione ha avuto la particolarità di avere ogni coach rappresentante di un genere musicale: il pop con la Carrà, il rock con Pelù, il soul e il blues con Noemi e il rap con J-Ax.
  • Il video della Blind Audition di suor Cristina Scuccia (team J-Ax) che ha cantato No One di Alicia Keys ha raggiunto e superato cento milioni di visualizzazioni sul canale ufficiale YouTube del programma, portando una notorietà mondiale alla versione italiana della trasmissione.
  • Suor Cristina Scuccia, dopo aver vinto la seconda edizione, ha ringraziato Dio per la vittoria dopo aver detto insieme al pubblico la preghiera cristiana Padre nostro.
  • Alle audizioni si presenta Alessandra Drusian dei Jalisse che non viene tuttavia scelta da nessun coach. Quest’ultima ha poi partecipato nel 2018 a Tale e quale show.
  • Benedetta Caretta (team Carrà), eliminata ai knockout, è stata la vincitrice della seconda edizione di Io canto.
  • Vittoria De Santis (team Carrà), eliminata ai knockout, ha partecipato nel 2011 ad X Factor, insieme ad una sua amica, in un duo, le Cafè Margot, venendo eliminata nel quarto live show.
  • Yvonne Tocci (team J-Ax e poi team Noemi), eliminata ai knockout, nel 2015, ha partecipato ad Amici, eliminata durante la fase iniziale.
  • Pietro Napolano (Team J-Ax) ha fondato insieme a Piero Romitelli i Pquadro, gruppo con il quale ha partecipato nel 2007 al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte, classificandosi al terzo posto con il brano Malinconiche sere.
  • Benedetta Giovagnini (Team J-Ax) è la sorella di Valentina Giovagnini, che partecipò nel 2002 al Festival di Sanremo nella sezione Giovani con Il passo silenzioso della neve e scomparsa nel 2009 in seguito a un incidente stradale.
  • Carolina Russi (team J-Ax) è la figlia della conduttrice Anna Pettinelli.
  • Federica Buda (team Carrà) ha preso parte alla trasmissione Forte forte forte.
  • Federica Marinari (Team Pelù) ha partecipato alla diciottesima edizione di amici venendo eliminata durante la fase iniziale.

Terza edizione[modifica | modifica wikitesto]

  • Novità introdotta è la poltrona doppia: tale evenienza non è nuova per il format all'estero, essendo già presente nelle versioni di The Voice in Argentina, Australia, Lituania e Germania.
  • Chiara Iezzi (Team J-Ax e successivamente Team Facchinetti), eliminata nei knockout, ha partecipato da ex componente del duo canoro Paola & Chiara.
  • Alle audizioni prende parte Dennis Fantina, vincitore della prima edizione di Amici (all'epoca denominato Saranno Famosi), non venendo tuttavia scelto da nessun coach.
  • Lele (team J-Ax), eliminato nel secondo live show, nel 2015, ha partecipato ad Amici e vinto il Festival di Sanremo 2017 nella sezione delle Nuove Proposte.
  • Alessia Labate (team Facchinetti, eliminata al primo Live show) ha partecipato alla terza edizione di Io canto.
  • Chiara Dello Iacovo (team Facchinetti, eliminata durante il terzo live show) ha partecipato al Festival di Sanremo 2016 tra le Nuove Proposte, classificandosi seconda.
  • Sarah Jane Olog (team Facchinetti), eliminata durante la Semifinale, ha preso parte all'edizione di Amici di Maria De Filippi del 2003/04. Tra l'altro, ha cantato la canzone La mia felicità, sigla della fiction Rai È arrivata la felicità con Claudio Santamaria e Claudia Pandolfi, andata in onda tra l'ottobre ed il novembre 2015.
  • Maurizio Di Cesare (team J-Ax), ha pubblicato due singoli con l'etichetta indipendente NatyLoveYou di Valerio Scanu.
  • Valerio Miglietta (Team Pelu') è il fratello della cantante Mietta.
  • Simone Perrone (Team Pelù), eliminato alle Battles, ha partecipato alla quarta edizione di X Factor, venendo eliminato agli Homevisit.
  • Carola Campagna (Team J-Ax) ha partecipato nel 2016 al programma Sarà Sanremo.
  • Gregorio Rega (Team Noemi) ha in seguito partecipato alla prima edizione di All Together Now.

Quarta edizione[modifica | modifica wikitesto]

Quinta edizione[modifica | modifica wikitesto]

  • Mirco Pio Coniglio (Team Renga) ha partecipato alle prime due edizioni di Io canto.
  • Antonio Marino (Team Scabbia e poi team J-Ax) ha partecipato alla prima edizione di X Factor.
  • Andrea Butturini (Team Scabbia) ha partecipato alla settima edizione di X Factor venendo eliminato agli Home visit.
  • Antonio Licari (Team J-Ax), Maryam Tancredi (Team Al Bano) e Beatrice Pezzini (Team J-Ax) hanno partecipato a Ti lascio una canzone.
  • Angela Semerano (Team Al Bano) ha partecipato alla dodicesima edizione di Amici venendo eliminata durante la terza puntata del serale.
  • Ruben Mendes, che non ha conquistato alcun giudice alle Blind Auditions, ha partecipato alla dodicesima edizione di Amici.
  • Mara Sottocornola (Team Scabbia e Team Al Bano) ha partecipato alla sesta edizione di X Factor, ritirandosi però prima degli Home visit.
  • Antonello Carozza (Team Renga) aveva partecipato alla 56ª edizione del Festival di Sanremo, nella categoria Giovani e alla quarta edizione di Amici; è inoltre tra gli autori del brano Musica che resta de Il Volo che ha partecipato alla 69ª edizione del Festival di Sanremo, raggiungendo il terzo posto.
  • Alessandra Machella (Team Scabbia) ha partecipato alla nona edizione di X Factor venendo eliminata ai Bootcamp.

Sesta edizione[modifica | modifica wikitesto]

  • Valerio Sgargi (Team Morgan) ha preso parte nel 2018 alla settima edizione di The Voice in Russia, arrivando fino alle semifinali[senza fonte].
  • Micaela Foti (Team Gué) ha partecipato al Festival di Sanremo 2011 nella categoria Giovani, dove si è classificata seconda col brano Fuoco e cenere.
  • Federica Filannino (Team Gué) ha partecipato alla dodicesima edizione di Amici di Maria De Filippi venendo eliminata durante la fase iniziale.
  • Ilenia Filippo (Team Pequeno) ha partecipato alla nona edizione di X Factor venendo eliminata ai Bootcamp.
  • Francesco Da Vinci (Team Pequeno) è il figlio di Sal Da Vinci.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Massimo Galanto, Tarantola: "Rai Way quotata entro fine anno. The Voice è servizio pubblico", in tvblog.it, 23 Settembre 2014 (archiviato dall'url originale).
  2. ^ Giulio Pasqui, Rai 2: Italian Idols sostituirà The Voice, in tvblog.it, 20 luglio 2016. URL consultato il 5 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2019).
  3. ^ Mario Manca, The Voice ritorna nel 2018. Chi vedreste bene come coach? - VanityFair.it, in VanityFair.it, 8 Novembre 2017. URL consultato il 9 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2017).
  4. ^ Gigi D'Aquino, The Voice of Italy 2: da settembre 2013 senza Fabio Troiano?, su lanostratv.it, 15 Maggio 2013.
  5. ^ Francesco Canino, The Voice, la seconda edizione ci sarà, su societa.panorama.it, 28 Maggio 2013. URL consultato il 29 Maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2013).
  6. ^ Davie Maggio, Federico Russo è il nuovo conduttore di The Voice of Italy, su davidemaggio.it, 8 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2015).
  7. ^ Ugo Stomeo, Per Maryam Tancredi, ultima vincitrice di The Voice of Italy, è ancora tempo di festa – INTERVISTA, su faremusic.it (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2019).
  8. ^ Barbara Berti, The Voice of Italy 2018, anticipazioni: data d'inizio, cast, giudici e regolamento, su quotidiano.net, 22 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2018).
  9. ^ Antonella Silvestri, Al Bano: «Nel 2018 mi ritiro, ma prima faccio The Voice», in TV Sorrisi e Canzoni, 21 novembre 2017. URL consultato il 21 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2019).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]