Emis Killa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emis Killa
Fotografia di Emis Killa
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop rap
Elettropop
Periodo di attività 2006 – in attività
Etichetta Carosello
Blocco Recordz
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web
Logo Emis Killa.png

Emiliano Rudolf Giambelli, meglio conosciuto come Emis Killa (Vimercate, 14 novembre 1989), è un rapper italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Originaria di Palermo, la madre ha lavorato come operaia metalmeccanica, mentre il padre, originario di Vimercate, faceva il musicista suonando il pianoforte in gruppi brianzoli. I due si sono separati. Il padre ha sofferto di disturbo bipolare ed è morto nel 2010 per arresto cardiaco.[1] Inoltre ha un fratellastro più grande da parte del padre con cui non ha mai vissuto.

Dopo le scuole medie in paese, il rapper ha frequentato un istituto tecnico e successivamente uno alberghiero senza ottenere il diploma, in quanto ha abbandonato in anticipo gli studi per iniziare a lavorare, tra le altre cose come muratore. Alla fine si è dedicato alla musica, principalmente al freestyle.[1] In quel periodo, Emiliano Rudolf adotta il nome d'arte di Emis Killa:[1]

« Il soprannome Emis arriva dall'epoca in cui facevo i graffiti, Emi era il diminutivo di Emiliano che è il mio nome e la "s" era una bella lettera. Killa, dallo slang americano, sta per killer, perché avevo vinto tutti i concorsi di freestyle. »

Prime pubblicazioni (2007-2011)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 Emis Killa si iscrive al concorso di freestyle Tecniche Perfette dove risulta vincitore.[2] Successivamente ha firmato un contratto con l'etichetta discografica indipendente Blocco Recordz, con la quale ha pubblicato gli album Keta Music (2009), Champagne e spine (2010)[3] e The Flow Clocker Vol. 1 (2011).

Nel 2011 firma un contratto con la Carosello, e il 19 dicembre 2011 pubblica per il download digitale l'album Il peggiore, la cui produzione artistica è curata da Big Fish.[4] Nello stesso periodo Emis Killa cura un remix ufficiale di I Need a Dollar di Aloe Blacc, diffuso dalle stazioni radiofoniche italiane.[5]

L'erba cattiva (2012-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 gennaio 2012 pubblica l'album L'erba cattiva, che debutta alla quinta posizione della classifica italiana degli album, rimanendo in classifica per oltre un anno, e nella top 20 per i primi 3 mesi.[6] All'album hanno collaborato vari artisti della scena rap italiana, come Fabri Fibra, Gué Pequeno, Tormento e Marracash.[7][8][9] Dopo 16 settimane dall'uscita, il disco è ritornato nella top 10 dei dischi più venduti salendo fino al quarta posizione, il punto più alto raggiunto dall'album.[10]

Il video musicale del secondo singolo estratto dall'album, Parole di ghiaccio, ha ricevuto in meno di due settimane 2,5 milioni di visite su YouTube, record per la musica italiana,[8] e 5 milioni di visite in meno di un mese e 10 milioni in tre mesi.[11] Il 30 giugno 2012 Emis Killa pubblica il singolo Se il mondo fosse, il quale ha visto la partecipazione di J-Ax, Club Dogo e Marracash. Il brano ha raggiunto la seconda posizione della classifica italiana dei singoli e il ricavato delle vendite è stato devoluto interamente per aiutare le popolazioni colpite dal Terremoto dell'Emilia del 2012. Il 20 novembre 2012 il rapper ha pubblicato una riedizione di L'erba cattiva, denominata Gold Version e contenente il singolo inedito Il king, impiegato come colonna sonora del film I 2 soliti idioti, e Più rispetto, con la partecipazione di Bassi Maestro.

Mercurio (2013-2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 luglio 2013 Emis Killa ha pubblicato il singolo inedito Vampiri,[12] pubblicato come anticipazione del primo singolo apripista del secondo album in studio del rapper.[12] Il brano ha successivamente ricevuto un videoclip, pubblicato il 17 luglio.[13] Il 30 agosto viene annunciato che il seguito di L'erba cattiva sarebbe stato pubblicato nel mese di ottobre nuovamente dalla Carosello,[14] i cui titolo, Mercurio, e data di pubblicazione, 22 ottobre, sono stati rivelati il 9 settembre.[15] La copertina e la lista tracce sono state rivelate rispettivamente il 26 settembre[16] e il 4 ottobre.[17]

L'11 settembre ha pubblicato il videoclip di un brano estratto da Mercurio, intitolato Wow.[18] L'8 ottobre è stato pubblicato il videoclip del brano Lettera dall'inferno,[19] mentre il 16 ottobre viene pubblicato esclusivamente su Cubomusica Killers, brano non incluso in Mercurio.[20] Il 21 ottobre viene invece pubblicato il primo singolo Scordarmi chi ero,[21] di cui è stato realizzato un videoclip girato sui tetti dei "casermoni" di via Turati 40 a Bollate.[22]

Il 22 ottobre viene pubblicato Mercurio, il quale ha debuttato alla prima posizione della classifica italiana degli album[23] per poi venire certificato disco d'oro dalla FIMI a un mese esatto dalla sua pubblicazione.[24] L'omonimo tour di supporto all'album è invece partito il 22 febbraio all'Obi Hall di Firenze.[25][26]

Il 2 dicembre è stato pubblicato il secondo singolo A cena dai tuoi, il quale ha visto la partecipazione di J-Ax;[27] il videoclip è stato pubblicato una settimana più tardi.[28] Nello stesso mese, Emis Killa è andato negli Stati Uniti per partecipare all'edizione annuale dei Bet Hip Hop Awards America tenuti a New York, rappresentando l'Italia sotto le basi di DJ Premier. Ed Lover lo ha tuttavia bocciato e lo ha criticato per la sua esibizione fatta tutta in italiano:[29]

« C'era bisogno dei sottotitoli per il pezzo di Emis, e che forse le barre non erano nemmeno in rima. Tornatene in Italia con queste cazzate. Vai a mangiare degli spaghetti, delle lasagne, della pasta... forse quelle cazzate che hai detto piacciono in Italia... Porta via da qui quelle cazzate. »

Nel periodo in cui si trovava negli Stati Uniti, il rapper ha girato il videoclip di Straight Rydah, pubblicato il 23 gennaio 2014.[30] Il 14 febbraio è invece uscito un videoclip per il brano Soli (Assieme), girato attorno a Marrakech.[31]

Il 21 marzo è stato pubblicato il terzo singolo estratto da Mercurio, Essere umano, il quale ha visto la partecipazione di Skin.[32] Durante il concerto tenuto il 10 aprile 2014 all'Alcatraz di Milano, Emis Killa ha ricevuto il disco di platino per Mercurio, il quale ha quindi raggiunto la soglia delle 50.000 copie vendute.[33] Il 21 maggio è stato pubblicato sul canale YouTube del rapper un'anteprima del videoclip del brano inedito Maracanã,[34] pubblicato come singolo il 28 dello stesso mese.[35] Il brano ha anticipato una versione speciale di Mercurio, denominata 5 Stars Edition e pubblicata il 10 giugno,[36] e ha raggiunto la prima posizione della classifica italiana dei singoli.[37]

Il 28 maggio è stato ospite al programma televisivo The Voice of Italy, dove ha cantato Parole di ghiaccio con l'accompagnamento melodico di The Monster di Eminem, insieme a J-Ax, Fedez e Noemi. Tra agosto e settembre 2014 il rapper ha pubblicato i videoclip di altri brani estratti da Mercurio, ovvero Blocco Boyz,[38] Se penso al rap[39] e l'omonimo Mercurio.[40]

A partire dal 4 ottobre 2013 Emis Killa è divenuto conduttore della trasmissione radiofonica dedicata alla musica rap One Two One Two, in onda su Radio Deejay,[41] mentre il 16 dello stesso mese il rapper ha annunciato la pubblicazione del suo primo libro, intitolato BUS323 e distribuito dal 5 novembre.[42] Intorno allo stesso periodo, ha inoltre composto il brano inedito Che abbia vinto o no, in duetto con Antonella Lo Coco e impiegato per la colonna sonora del film Il ricco, il povero e il maggiordomo.[43]

Keta Music Vol. 2 e altre pubblicazioni (2015-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 maggio 2015 è uscito l'album Ora o mai più del produttore italiano Don Joe, contenente tra le varie tracce Ti piaccia o no che vede la collaborazione di Emis Killa; il 18 dello stesso mese il rapper ha pubblicato il singolo inedito I.L.T.G. (I Love This Game) per il download digitale, accompagnato anche dal relativo videoclip. Il 5 giugno 2015 il rapper ha pubblicato attraverso il proprio canale Vevo un video nel quale ha annunciato il mixtape Keta Music Vol. 2, aggiungendo che la lista tracce sarebbe stata svelata attraverso videoclip di circa 30 secondi caricati sul suo canale VEVO. Dal 6 al 12 giugno vengono così svelati titoli dei brani contenuti nell'album, il quale vedrà la partecipazione di vari artisti appartenenti alla scena rap italiana, come Vacca, Gemitaiz, MadMan, Jake La Furia e Gué Pequeno. Il mixtape è stato reso disponibile per il download gratuito a partire dal 18 giugno, attraverso il proprio sito ufficiale.

Nel 2016 il cantante ha preso parte al talent show The Voice of Italy nelle vesti di coach insieme a Raffaella Carrà, Dolcenera e Max Pezzali, mentre il 20 maggio dello stesso anno ha pubblicato il singolo Non era vero, seguito il 6 giugno dal secondo singolo Cult.

Polemiche[modifica | modifica wikitesto]

Accuse di omofobia[modifica | modifica wikitesto]

Emis Killa ha ricevuto accuse di omofobia, da lui smentite.[44][45] I motivi riguardo a questa accusa sono i testi di alcuni suoi brani, tra cui quelli di Milano male ("I ricchioni che si fanno in strada e vorresti ammazzarli, froci."), Broken Dolls ("Si ficcasse l'arco in culo e diventasse frocio") o Riempimi le tasche ("Sei un brutto frocio si sgama quando mangi il gelato col cono").[44][45] La polemica si allargò quando il rapper ha fatto la seguente dichiarazione a Vanity Fair:[44]

« Né pro né contro. Ognuno faccia quello che vuole. Non devo essere io a decidere su queste cose. Sono contrario all'adozione, invece, non la capisco. Una presenza femminile è importante per il bambino. Non è bello crescere senza una mamma. La mamma è sempre la mamma. »

Rivalità con Povia[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2013, il cantante Povia ha pubblicato attraverso il proprio canale YouTube un videomessaggio rivolto ai rapper italiani degli anni duemila, definendoli "rappaminkia" e criticandoli in quanto "dicono tanto che vengono dal ghetto poi fanno i video nelle piscine, con tutte quelle fighette..."[46] In seguito a questa pubblicazione, alcuni rapper, tra cui anche Emis Killa, hanno risposto alla critica attraverso alcuni insulti e provocazioni,[46] al punto che Povia ha risposto su Facebook che "ci sono veri rappers e rappaminkia".[46]

Rivalità con Moreno[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010, durante un'esibizione di Tecniche Perfette, Emis Killa si è scontrato fisicamente con il rapper Moreno. Il motivo è dovuto al fatto che Emis Killa aveva votato contro Moreno durante la sua esibizione e quest'ultimo si è scagliato contro di lui e la giuria.[47]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Emis Killa.

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Evento Categoria Risultato
2007 Tecniche Perfette Vinto
2011 Premio Ragazzi e Cinema Vinto
2012 TRL Awards 2012 Miglior artista emergente Vinto
MTV Europe Music Awards 2012 Best Italian Act Vinto
MTV Hip Hop Awards 2012 Best New Artist Vinto
Song of the Year Candidatura
MTV Europe Music Awards Best Italian Act Vinto
2013 Nickelodeon Kids' Choice Awards 2013 Miglior cantante italiano Candidatura
MTV Awards 2013 LG Tweetstar Vinto
2014 Web Show Awards Revelation 2014 Vinto
Cubomusica Killers Vinto
MTV Awards 2014 Superman Vinto
2015 On Stage Awards 2015 Miglior artista rap Vinto
Wind Music Awards 2015 Premio CD Platino per l'album Mercurio Vinto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dario Crippa, Emis Killa, da Vimercate al top: "Vengo dal nulla e lo canto a ritmo di rap", Il Giorno, 22 dicembre 2013. URL consultato il 15 luglio 2014.
  2. ^ Emis Killa - MTV New Generation, newgeneration.mtv.it. URL consultato il 1º maggio 2012.
  3. ^ Emis Killa - Champagne e Spine, in HIPHOPREC.com, 11 ottobre 2010. URL consultato il 1º maggio 2012.
  4. ^ Emis Killa - Il Peggiore (street album), in HIPHOPREC.com, 19 dicembre 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.
  5. ^ Emis Killa vs. Aloe Blacc, in arrivo il video, Rockit.it, 19 luglio 2011. URL consultato il 1º maggio 2012.
  6. ^ Classifica settimanale dal 23/01/2012 al 29/01/2012, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 1º maggio 2012.
  7. ^ Camilla Sernagiotto, Emis Killa: Rap Is Not Dead!, Sky, 23 marzo 2012. URL consultato il 30 aprile 2012.
  8. ^ a b Matteo Politano, Emis Killa e un successo senza fine: "Vivo per la musica e non smetto mai di scrivere", Panorama, 3 aprile 2012. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  9. ^ Alessandro Alicandri, EMIS KILLA, l'intervista: il giovane rap italiano ha un nuovo nome, TV Sorrisi e Canzoni, 31 gennaio 2012. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  10. ^ Classifica settimanale dal 7/05/2012 al 13/05/2012, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 13 giugno 2015.
  11. ^ Arianna Ascione, Emis Killa concerti 2012: appuntamento domenica 29 aprile ai Magazzini Generali, Milano 2.0, 29 aprile 2012. URL consultato il 30 aprile 2012.
  12. ^ a b Vampiri in Free Download, Emis Killa, 12 luglio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  13. ^ Il Video di Vampiri, Emis Killa, 15 luglio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  14. ^ Nuovo Album!, Emis Killa, 30 agosto 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  15. ^ "MERCURIO" È IL TITOLO DEL NUOVO ALBUM!, Emis Killa, 9 settembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  16. ^ ONLINE LA COPERTINA DI "MERCURIO", Emis Killa, 26 settembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  17. ^ ONLINE LA TRACKLIST DI "MERCURIO", Emis Killa, 4 ottobre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  18. ^ "WOW" È IL PRIMO SINGOLO ESTRATTO DA "MERCURIO", Emis Killa, 10 settembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  19. ^ PUBBLICATO IL VIDEO DI "LETTERA DALL' INFERNO", Emis Killa, 8 ottobre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  20. ^ Killers, il nuovo brano di Emis Killa in esclusiva streaming assoluta su Cubomusica, Cubomusica, 16 ottobre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  21. ^ LUNEDÌ 21 OTTOBRE FUORI IL VIDEO DEL PRIMO SINGOLO UFFICIALE DI MERCURIO, "SCORDARMI CHI ERO", Emis Killa, 21 ottobre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  22. ^ Emis Killa, nel nuovo video i casermoni di Bollate, ilgiorno.it. URL consultato il 14 dicembre 2013.
  23. ^ Classifica settimanale WK 43 (dal 21-10-2013 al 27-10-2013), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  24. ^ MERCURIO È DISCO D'ORO!, Emis Killa, 22 novembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  25. ^ ANNUNCIATE LE DATE DEL "MERCURIO TOUR", Emis Killa, 7 novembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  26. ^ Filmato audio Rosario Fiorello, Edicola EMIS KILLA 25 ottobre 2013, su YouTube, 25 ottobre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2013.
  27. ^ DAL 2/12 È IN RADIO IL NUOVO SINGOLO ESTRATTO DA "MERCURIO", Emis Killa, 2 dicembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  28. ^ ONLINE IL TEASER DI "A CENA DAI TUOI", Emis Killa, 2 dicembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  29. ^ Emis Killa, rapper italiano, bocciato negli Usa: "Vai a casa tua con queste cazzate", blitzquotidiano.it.
  30. ^ FUORI IL VIDEO UFFICIALE DI "STRAIGHT RYDAH", Emis Killa, 23 gennaio 2014. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  31. ^ FUORI IL VIDEO UFFICIALE DI "SOLI (ASSIEME)", Emis Killa, 14 febbraio 2014. URL consultato il 26 febbraio 2014.
  32. ^ Federica Moretti, Emis Killa - Essere umano (feat. Skin) (Radio Date: 21-03-2014), EarOne, 19 marzo 2014. URL consultato il 16 maggio 2014.
  33. ^ Andrea Conti, Emis Killa: live infuocato a Milano con J-Ax, Max Pezzali e Mario Balotelli, TGcom24, 11 aprile 2014. URL consultato l'11 aprile 2014.
  34. ^ Filmato audio Emis Killa - Maracanã (Video Teaser), su YouTube, 21 maggio 2014. URL consultato il 28 maggio 2014.
  35. ^ Maracanã - Single, iTunes. URL consultato il 28 maggio 2014.
  36. ^ Emis Killa, Come vi dicevo questa mattina, ci sono tante novità., Facebook, 28 maggio 2014. URL consultato il 30 maggio 2014.
  37. ^ Classifica settimanale WK 24 (dal 09-06-2014 al 15-06-2014), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 20 giugno 2014.
  38. ^ Filmato audio Emis Killa, Emis Killa - Blocco Boyz (Street Video) ft. Giso, Duellz, su YouTube, 8 agosto 2014. URL consultato il 4 settembre 2014.
  39. ^ ONLINE IL NUOVO VIDEO DI EMIS KILLA "SE PENSO AL RAP", Emis Killa, 11 settembre 2014. URL consultato il 4 settembre 2014.
  40. ^ PUBBLICATO IL VIDEO DI "MERCURIO", Emis Killa, 22 ottobre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.
  41. ^ EMIS KILLA CONDUCE "ONE TWO ONE TWO" SU RADIO DEEJAY, Emis Killa. URL consultato l'8 gennaio 2016.
  42. ^ USCITO IL 5 NOVEMBRE "BUS323", Emis Killa, 16 ottobre 2014. URL consultato il 20 novembre 2014.
  43. ^ Federica Moretti, Emis Killa - Che abbia vinto o no (feat. Antonella Lo Coco) (Radio Date: 18-11-2014), EarOne, 18 novembre 2014. URL consultato il 18 novembre 2014.
  44. ^ a b c Emis Killa dice di non essere omofobo (ma nei testi delle sue canzoni vorrebbe uccidere i gay), Gayburg.blogspot.com, 14 agosto 2012. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  45. ^ a b Francesca Zani, "Canzoni omofobe", l'Arcigay del Vco contro il concerto di Emis Killa, La Stampa, 24 agosto 2012. URL consultato il 27 febbraio 2014.
  46. ^ a b c Litigio sul web fra Povia e i rapper Emis Killa e Marracash, Radio Nostalgia, 21 agosto 2013. URL consultato il 18 febbraio 2014.
  47. ^ Emis Killa: "Moreno Donadoni ad Amici ha perso credibilità come rapper, non collaborerei con lui", realityshow.blogosfere.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN313482664