Gemitaiz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gemitaiz
Nazionalità Italia Italia
Genere Rap
Periodo di attività musicale 2003 – in attività
Etichetta Tanta Roba
Gruppi Xtreme Team
Album pubblicati 3
Studio 3

Gemitaiz, pseudonimo di Davide De Luca (Roma, 4 novembre 1988), è un rapper italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni, L'unico compromesso (2003-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Gemitaiz è entrato nel mondo della musica nel 2003. Grazie alla collaborazione con il rapper Canesecco, tra il 2006 e il 2009 pubblica i tre mixtape Affare romano (2006), Affare romano vol. 2 (2007) e Affare romano zero (2009), che vantano la collaborazione di buona parte della scena underground rap romana. Nel 2008 inoltre avviene un furto nello studio di registrazione di Etto dove vengono rubate le tracce pronte per i loro CD solisti. Le rimanenti tracce vengono pubblicate in una raccolta non mixata chiamata No(mix)tape.

Nel 2009 firma con l'etichetta discografica indipendente Honiro Label, con la quale ha pubblicato da solista Quello che vi consiglio Mixtape (2009), Quello che vi consiglio vol. 2 (2010), Quello che vi consiglio III (2012) e, con Canesecco, i mixtape Xtreme Time (2010) e Xtreme Quality (2011), entrambi usciti a nome Xtreme Team. Nel 2011 intraprende la collaborazione con il rapper MadMan, con il quale ha pubblicato il mixtape Haterproof (2011) e l'EP Detto, fatto. (2012), entrambi pubblicati dalla Honiro Label. Quest'ultima pubblicazione ha raggiunto la prima posizione della classifica generale di iTunes.

Nel 2012 il rapper lascia la Honiro Label per firmare un contratto discografico con la Tanta Roba, etichetta fondata da Gué Pequeno e DJ Harsh. Con questa etichetta Gemitaiz ha pubblicato il suo album di debutto, intitolato L'unico compromesso (2013), il quale ha riscosso un buon successo raggiungendo la terza posizione nella classifica italiana degli album.[1] Nello stesso anno pubblica il mixtape Quello che vi consiglio vol. 4, anticipato dal brano Intro.

Arresto, Kepler (2014)[modifica | modifica wikitesto]

Il 29 gennaio 2014 Gemitaiz è stato arrestato a Roma con l'accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Fermato e perquisito per strada, il rapper è stato trovato in possesso di ketamina e marijuana.[2] Nella perquisizione successiva effettuata presso la sua abitazione, i carabinieri hanno scoperto altri stupefacenti, hashish ed un bilancino di precisione. Posto agli arresti domiciliari, Gemitaiz ha patteggiato il mese successivo una condanna ad un anno e dieci mesi di reclusione (pena sospesa).[3]

Nello stesso anno Gemitaiz è tornato a collaborare con MadMan, realizzando il singolo Non se ne parla, il quale è stato pubblicato per il download digitale il 2 aprile.[4] Il singolo ha anticipato la pubblicazione dell'album dei rapper, intitolato Kepler e pubblicato il 24 maggio dalla Tanta Roba. L'album ha debuttato alla prima posizione della classifica italiana degli album,[5] venendo certificato disco d'oro dalla FIMI dopo soli due mesi dalla sua pubblicazione.[6]

Il 23 dicembre 2014 Gemitaiz ha annunciato attraverso il proprio canale YouTube che il 30 dello stesso mese sarebbe stato pubblicato il mixtape QVC Vol. 5 Mixtape. Anticipato dal brano Rap Doom, il cui video è stato pubblicato su YouTube il 29 dicembre, il disco presenta collaborazioni con molti esponenti della musica rap italiana, tra cui MadMan e Clementino.

Nonostante tutto (2015-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2015 il rapper ha pubblicato per la rotazione radiofonica il singolo Bene,[7] volto ad anticipare il suo secondo album in studio, intitolato Nonostante tutto e pubblicato il 22 gennaio 2016.[8] Il 20 novembre 2015 è stato reso disponibile per il download gratuito il mixtape QVC6, composto da 16 brani,[9] mentre il 17 dicembre dello stesso anno è uscito il videoclip del brano Scusa, estratto da Nonostante tutto,[10] a cui ha fatto seguito il 22 gennaio 2016 il singolo Forte.[11]

Nonostante tutto ha ottenuto un buon successo in Italia, debuttando in prima posizione nella Classifica FIMI Album e venendo certificato disco d'oro dalla FIMI a distanza di due settimane dalla sua uscita.[12]

Il 12 settembre 2016 è stato pubblicato il doppio singolo Giù (resto qua)/Fabio Volo,[13] che ha anticipato la riedizione di Nonostante tutto, sottotitolata Reloaded e uscito il 4 novembre.[14] Il 28 dicembre dello stesso anno Gemitaiz ha annunciato sulla sua pagina Facebook l'uscita del mixtape QVC7, avvenuta due giorni più tardi; composto da 16 brani, alcuni dei quali hanno visto la partecipazione di altri rapper, tra cui MadMan e Nitro.[15]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Gemitaiz.

Con l'Xtreme Team[modifica | modifica wikitesto]

Mixtape
  • 2006 – Affare romano vol. 1
  • 2007 – Affare romano vol. 2
  • 2008 – No(mix)tape
  • 2009 – Affare romano zero
  • 2010 – Xtreme Time
  • 2011 – Xtreme Quality

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GEMITAIZ - L'UNICO COMPROMESSO (ALBUM), italiancharts.com. URL consultato l'11 settembre 2014.
  2. ^ Giuseppe Scarpa, Musica e spaccio - Arrestato il rapper Gemitaiz, la Repubblica, 30 gennaio 2014. URL consultato il 21 ottobre 2014.
  3. ^ DROGA, CONDANNATO RAPPER GEMITAIZ | Roma la Repubblica.it
  4. ^ Non Se Ne Parla - Single, iTunes. URL consultato il 12 settembre 2014.
  5. ^ Classifica settimanale WK 22 (dal 26-05-2014 al 01-06-2014), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 14 settembre 2014.
  6. ^ L’album “KEPLER” è disco d’oro, Tanta Roba. URL consultato il 12 settembre 2014.
  7. ^ Paola Corradini, Gemitaiz - Bene (Radio Date: 01-07-2015), EarOne, 1º luglio 2015. URL consultato il 2 luglio 2015.
  8. ^ GEMITAIZ – NONOSTANTE TUTTO, Tanta Roba. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  9. ^ GEMITAIZ – QVC6, Tanta Roba, 19 novembre 2015. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  10. ^ Gemitaiz pubblica il video di "Scusa", RapBurger, 17 dicembre 2015. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  11. ^ Paola Corradini, Gemitaiz - Forte (Radio Date: 22-01-2016), EarOne, 21 gennaio 2016. URL consultato il 22 gennaio 2016.
  12. ^ Giorgio Quadrani, "Nonostante Tutto" di Gemitaiz è Disco D'Oro in sole 2 settimane, RapBurger, 8 febbraio 2016. URL consultato l'11 febbraio 2016.
  13. ^ GEMITAIZ – GIÙ (RESTO QUA) / FABIO VOLO, Tanta Roba. URL consultato il 1º novembre 2016.
  14. ^ Alberto Graziola, Gemitaiz, Nonostante tutto Reloaded: nuova doppia versione dell'album dal 4 novembre 2016, SoundsBlog, 14 ottobre 2016. URL consultato il 1º novembre 2016.
  15. ^ Gemitaiz – QVC7 Mixtape, Hano, 28 dicembre 2016. URL consultato il 3 gennaio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]